Arti Marziali: Qi Gong, Yoga, Karate, Taekwondo, Tai chi Chuan, Kung Fu, Judo

Le discipline orientali aiutano a combattere stress e ansia, dolori e diversi disturbi, inoltre tonificano il corpo, danno maggiore elasticità alle articolazioni, rinforzano i muscoli, riducono la massa grassa, influiscono positivamente sulla densità ossea, migliorano le funzioni cardiovascolari, ossigenano la pelle, insegnano a respirare in modo adeguato e più armonico.

A differenza del fitness occidentale, che crea un corpo forte ma rigido, le arti marziali propongono movimenti flessuosi ed armonici che in alcuni casi nascono dall’osservazione degli animali. L’obiettivo delle discipline orientali non è quindi la forza muscolare, quanto la flessibilità e soprattutto il fluire dell’energia vitale che serve a combattere quello che viene definito “l’ingorgo” delle energie negative da cui derivano le malattie di corpo e mente. Non a caso queste discipline si chiamano arti marziali (nome ispirato a Marte, dio della guerra), perché preparano alla battaglia fisica e alla guerra interiore contro i propri nemici: le emozioni e le pulsioni negative che minano il benessere psicofisico.


Chi vuole avvicinarsi a queste discipline è bene che presti molta attenzione nella scelta dei centri e dei maestri, perché non tutti si attengono alla tradizione la quale, oltre alla parte fisica, dà grande importanza anche a quella mentale e spirituale.
È fondamentale quindi, prima di cominciare qualsiasi corso, verificare le credenziali e gli studi compiuti dai maestri e non fermarsi mai alla prima proposta, ma valutarne sempre almeno 3 o 4. E’ bene anche visitare direttamente i centri prima di iscriversi.

Ogni disciplina orientale ha proprietà e caratteristiche specifiche.

Benefici del Qi Gong

Questa disciplina si basa su movimenti molto statici e prolungati, da eseguire in piedi o seduti. Le possibili sequenze di movimenti sono molteplici e spesso il Qi Gong viene praticato insieme al Tai Chi Chuan, a cui è strettamente legato e rispetto al quale è meno dinamico.

Il Qi Gong contribuisce a mobilizzare e rendere più flessibili le articolazioni. Inoltre aiuta a prendere maggiore consapevolezza della propria respirazione e quindi ad eseguirla in maniera più profonda. A livello psicologico accresce la capacità di concentrazione e di trovare l’armonia per combattere ansia e stress.

Benefici dello Yoga

Porta alla flessibilità, e quindi alla scioltezza del corpo, e alla stabilità intesa come forza e compattezza delle articolazioni.
La versione più diffusa in Occidente è l’ hatha yoga basato su una serie di posture (asana) e tecniche di respirazione (pranayama). Secondo i principi della psicosomatica, mente e corpo sono legati fra loro, quindi se il corpo acquisisce le caratteristiche della flessibilità e della stabilità, automaticamente le acquisirà anche la mente. A fare da ponte è il respiro che, essendo a metà fra mente e corpo, contribuisce ad armonizzarle.

Con la pratica regolare e costante, le posizioni dello yoga aumentano la flessibilità del corpo e del tono muscolare, attivano il sistema cardiocircolatorio favorendo l’ossigenazione e la circolazione del sangue, e aiutano ad acquisire una corretta postura.
La semplice respirazione, praticata dilatando l’addome quando si inspira, migliora la funzionalità intestinale e quella dei genitali. Il rilassamento completo su cui si basa lo yoga riduce le tensioni muscolari e psichiche, favorendo la capacità di concentrazione, oltre a donare benessere, calma, lucidità mentale e controllo delle proprie emozioni che aiutano ad affrontare al meglio le prove della vita quotidiana. Sempre a livello mentale, si sviluppa la capacità di focalizzare l’attenzione contemporaneamente su corpo, respiro e mente e, così facendo, si riesce ad aumentare la piena consapevolezza dei processi fisici e psichici.

Karate: benefici

Il termine karate significa “mano aperta” e infatti questa disciplina orientale è una forma di combattimento a mani nude che prevede colpi con pugni, gambe, gomiti e ginocchia. Il karate è un’arte marziale che consiste nella difesa e nell’attacco dell’avversario sferrando colpi nei punti vitali.
A differenza di altre arti marziali, il karaté è traumatico perché prevede l’impatto fisico, per cui, se non si è particolarmente abili nel parare i colpi, può provocare anche fratture di una certa importanza.

Esistono diversi stili di karate, regolati da precisi precetti morali su cui si basano combattimenti simulati (kata) e scontri veri e propri (kumite). Il livello di preparazione dei praticanti è contraddistinto da cinture di diversi colori.

A livello fisico il karate fortifica il corpo e, al tempo stesso, regala anche una maggiore sicurezza mentale e una più alta capacità di concentrazione e di gestione dell’ aggressività: una persona che esprime il proprio disagio tramite un atteggiamento aggressivo, con il karaté impara a ridimensionarsi nel confronto con gli altri nella vita di tutti i giorni.

Taekwondo: benefici

Letteralmente il termine taekwondo significa “l’arte di calciare saltando”: è una disciplina marziale che si basa essenzialmente sull’uso delle gambe. Nato nella sua forma attuale negli anni ’50, anche se deriva da pratiche già diffuse nel VI° secolo, il taekwondo prevede 3 diversi stili e gradi di preparazione contraddistinti da una cintura di colore diverso.

Basandosi su calci tirati in aria, il taekwondo aumenta la resistenza anaerobica e la tenuta fisica, facendo acquisire una grande capacità di prevedere le mosse dell’ avversario, oltre a conferire scioltezza, equilibrio e potenza. Questa disciplina aiuta anche a controllare l’aggressività.

Benefici del Tai chi Chuan

È un’ arte marziale costituita da una serie di movimenti lenti e consapevoli e si può praticare anche in età avanzata. Esistono vari stili di Tai chi Chuan: questa disciplina si può eseguire a mani nude, ma anche con spada, ventaglio o bastoni.

I movimenti del Tai chi Chuan rendono le ossa più solide (è una disciplina utile anche per le donne in menopausa contro l’ osteoporosi). Inoltre il Tai chi Chuan conferisce flessibilità articolare e maggiore equilibrio.

Kung Fu: benefici

Il termine Kung Fu è il nome collettivo delle arti marziali cinesi più propriamente definite wushu (definizione che comprende anche il tai chi chuan). A differenza di quello che spesso si vede nei film, il Kung Fu non si basa solo sull’aspetto fisico del combattimento, ma anche e soprattutto sulla sua componente mentale e spirituale. Il Kung Fu è una disciplina nata sul principio di attacco e difesa. Le tecniche derivano dall’ osservazione dei comportamenti degli animali mentre aggrediscono le loro prede o si difendendone dai predatori.

A livello fisico il Kung Fu aumenta l’ agilità e la coordinazione, rende elastici i muscoli per prevenire i traumi, oltre a far diventare più capaci di controllare la propria aggressività. Essendo anche un’ arte di vita, a livello psicologico conferisce forza psichica e padronanza per affrontare meglio ogni situazione o problema della vita.

Benefici del Judo

È l’arte marziale che indica la “via dell’adattabilità” e “della gentilezza”: si basa sul principio di non opporre resistenza all’avversario ma, al contrario, sfruttare la sua forza per neutralizzarlo. Questa arte marziale aiuta quindi a trasformare in positivi gli eventi negativi della vita.

La pratica del judo conferisce resistenza, grande flessibilità e adattabilità, anche a livello mentale, oltre ad accrescere il senso del rispetto altrui e del controllo di sé.





Website is Protected by WordPress Protection from eDarpan.com.

Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!