Cellulite in sovrappeso: pancia, cosce, glutei con cellulite

Dove compare la cellulite quando sei cicciottella e in sovrappeso?
Cosce, glutei e pancia
sono le zone del corpo dove compare la cellulite adiposa, dovuta cioè al grasso in eccesso.
Guardati lateralmente allo specchio e controlla in che parte dell’addome c’è più rotondità. Se il gonfiore è maggiore dall’ombelico in su, si tratta di una possibile alterazione del metabolismo degli zuccheri che va controllato con una dieta attenta.
Se invece il gonfiore si concentra dall’ombelico in giù, ci può essere uno squilibrio a livello degli estrogeni (attenzione all’uso della pillola anticoncezionale in questo caso) e un accumulo di tossine che richiede un miglioramento della funzionalità intestinale.
Quando l’ago della bilancia sale ed entri in sovrappeso, la cellulite può colpire anche le braccia, la zona cervicale e il torace.
cellulite in sovrappeso
Quando ci sono chili di troppo, la cellulite è di tipo adiposo: la pelle è molle e calda e, se la pizzichi, non avverti dolore.
I globuli di grasso sottocutaneo sono grossi e numerosi: schiacciano i tessuti dando alla pelle l’aspetto a materasso.
I capillari sono spesso evidenti perché la circolazione è rallentata.
Se non intervieni con strategie mirate, i noduli di cellulite possono diventare duri e fibrosi, e quindi ancora più difficili da eliminare.

Perché compare la cellulite in sovrappeso?
Trattieni di più acqua (ritenzione idrica) e grassi

Quando sei in sovrappeso, hai troppo tessuto adiposo sia a livello profondo (grasso viscerale) che sottocute.
L’eccesso di grasso è una vera e propria malattia infiammatoria che quasi sempre provoca alterazioni dei vasi sanguigni e delle cellule.
Quando esageri col cibo, specialmente con gli zuccheri, aumenti l’attività dell’insulina: l’ormone che ha il compito di tenere sotto controllo il glucosio nel sangue. Questo stimolo continuo ha l’effetto di far trattenere acqua e grasso negli adipociti, scatenando quindi l’evoluzione della cellulite.

Non tutte le donne cicciottelle e in sovrappeso hanno però la cellulite. Come mai? Non presentano l’inestetismo della cellulite perché hanno geneticamente una distribuzione più uniforme del grasso negli adipociti e di conseguenza non si determinano i depositi di grasso in eccesso localizzato.

Rimedi anti-cellulite per donne in sovrappeso

Calcola il tuo indice di massa corporea per scoprire se sei in sovrappeso, trovi la formula per il calcolo a questo link (clicca qui): Peso ideale-Calcolo indice di massa corporea

Quando entri in sovrappeso, i primi due rimedi da attuare sono: attività fisica costante (con un allenamento almeno per 3-4 volte a settimana) e dieta corretta.
Iscriviti in palestra o in piscina e segui il corso fitness che più ti piace.
Oppure usa la bici: pedalare con costanza (all’inizio almeno 3 volte la settimana per 30 minuti, per poi aumentare i tempi con regolarità fino ad arrivare a un’ora) è un ottimo esercizio aerobico che fa lavorare insieme glutei, cosce e addome, proprio i punti più colpiti dalla cellulite. Inoltre, andare in bici favorisce il drenaggio dei liquidi e delle tossine che si accumulano nelle gambe.

Scegli la dieta che più si adatta ai tuoi gusti alimentari tra quelle proposte a questo link (clicca qui): Diete per dimagrire

Oltre a sport e dieta, ecco altri trattamenti utili che puoi provare per eliminare la cellulite.

Ultrasuoni anti-cellulite dall’estetista

La lipoclasia è la capacità di disgregare le cellule adipose di grasso in eccesso ed è il risultato dell’effetto degli ultrasuoni: onde sonore impercettibili all’orecchio umano.
Per quanto riguarda l’uso degli ultrasuoni in campo estetico, il BioMassage si effettua con un apparecchio dotato di quattro manipoli diversi (a seconda delle zone del corpo da trattare), che emette ultrasuoni a cavitazione modulata.
La cavitazione è un effetto fisico: permette di rompere la membrana degli adipociti provocandone l’implosione, come un palloncino che si sgonfia. La possibilità di modulare la frequenza delle vibrazioni ultrasoniche (un milione al secondo) consente risultati anti-cellulite mirati, mentre delle sfere aspiranti eseguono un massaggio profondo.
Per avere i migliori risultati è consigliabile effettuare un ciclo da 6 sedute con ultrasuoni; il costo indicativo di una seduta è di circa 80 euro.

Massaggio anti-cellulite fai-da-te con la spazzola in setole vegetali

Per le donne cicciottelle e in sovrappeso è ideale il brushing: il massaggio con le spazzole che stimola la microcircolazione e il sistema linfatico, accelerando il metabolismo delle cellule e lo smaltimento dei liquidi.
Puoi fare questo massaggio anti-cellulite anche a casa. Procurati una spazzola in setole vegetali (la trovi in erboristeria) e passala sulle gambe con movimenti lenti e dolci, dal basso verso l’alto e dall’esterno all’interno, poi ripeti il massaggio con più ritmo ed energia.
Ad ogni spazzolata deve seguire un passaggio della mano a palmo aperto. Sull’addome parti da ciascun fianco verso il centro e termina in modo da disegnare una “Y”, la cui estremità inferiore arrivi fino al pube.
Questo massaggio funziona anche come peeling: rimuove lo strato corneo superficiale.

Più magra con la laserlipolisi dal medico estetico

Le nuove tecniche di laserlipolisi sono meno traumatiche della liposuzione.
La laserlipolisi usa una lunghezza d’onda capace di aggredire selettivamente il grasso in eccesso (e solo quello), lasciando inalterati vasi sanguigni, cute e nervi. La lunghezza d’onda su cui si basa la laserlipolisi è quella corrispondente a 1444 nanometri, emessa dal laser neodimio-yag chiamato Accusculpt.
Dove si fa la laserlipolisi anti-cellulite?
In day-hospital dal medico estetico. Dopo aver infiltrato l’area da trattare con anestetico e soluzione salina, il medico estetico introduce una fibra-laser grande 600 micron (poco più di mezzo centimetro) che scioglie gli adipociti, drenando l’olio all’esterno con delle microcannule aspiranti.
Il costo indicativo del trattamento con laserlipolisi parte da circa 2000 euro e varia in base alla dimensione della parte del corpo da trattare. E’ quindi necessario prenotare una visita specialistica presso il medico estetico prima di effettuare il trattamento.

Integratore alimentare anti-cellulite

Oenobiol Destockant è un integratore alimentare che aiuta ad eliminare i cuscinetti di grasso localizzato in eccesso e la cellulite. Come si usa?
Assumi 3 capsule, due volte al giorno durante i pasti, segui una dieta bilanciata e fai regolare attività fisica.
Il trattamento va proseguito per 3 mesi: aiuta a ridurre gli inestetismi della cellulite.
La confezione da 60 capsule costa circa 26 euro (in farmacia e in parafarmacia).

Talassoterapia per eliminare la cellulite

Hai mai notato che, dopo qualche giorno al mare, la tua pelle appare più compatta, tonica e levigata?
Se vuoi utilizzare le virtù benefiche dell’acqua salata per contrastare la cellulite, affidati ad un centro di talassoterapia, dove si utilizzano tutti gli elementi marini (sabbia, alghe e fango) e prevedi almeno una settimana di cure.
Per saperne di più sui benefici della talassoterapia, clicca qui: Centri di Talassoterapia





Website is Protected by WordPress Protection from eDarpan.com.

Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!