Come abbassare il colesterolo senza farmaci

Quando il colesterolo è troppo alto, è necessario adottare un corretto stile di vita che aiuta a tenerlo sotto controllo. Ma, a volte, bisogna ricorrere ai farmaci.
come-abbassare-colesterolo-alto

Può succedere a chiunque: si va dal medico per un controllo di routine, si fa un prelievo del sangue e quando si ritirano gli esiti si scopre di avere il colesterolo alto.
Sono oltre 10 milioni gli italiani che soffrono di ipercolesterolemia, il termine con cui i medici chiamano i valori di colesterolo superiori a 200 milligrammi per decilitro. Ma tantissimi non lo sanno.
Per capire meglio il problema è fondamentale fare una distinzione tra il “colesterolo buono HDL” e il “colesterolo cattivo LDL”.
Il colesterolo HDL cattura quello in più e lo riporta al fegato, dove viene eliminato. Il colesterolo LDL invece si attacca più facilmente alle pareti interne delle arterie ed è quest’ultimo il vero problema per il cuore.
Per un approfondimento, leggi anche l’articolo che trovi a questo link: Valori colesterolo HDL e LDL

Quando i valori del colesterolo sono più alti della norma è necessario parlarne con il proprio medico di famiglia, il quale può decidere (sulla base di vari parametri) se richiedere una visita specialistica oppure se ripetere l’esame lasciando passare un po’ di tempo.
La decisione di prescrivere farmaci specifici per abbassare il colesterolo spetta al medico, ma in tutti i casi è bene adottare alcuni comportamenti che possono essere di aiuto. Vediamo insieme quali sono le migliori strategie anti-colesterolo da adottare.

Dieta per colesterolo alto: cosa mangiare e cosa evitare

Ad aumentare i livelli di colesterolo nel sangue non è un singolo alimento, ma la dieta nell’insieme e lo stile di vita.
Gli esperti sostengono che è opportuno limitare l’apporto quotidiano di colesterolo entro i 300 milligrammi, ma oltre alla quantità è fondamentale la qualità dei grassi presenti nelle pietanze: i grassi insaturi aumentano il colesterolo buono HDL, i grassi saturi invece favoriscono il colesterolo cattivo LDL.

Le uova, un tempo vietate a chi aveva il colesterolo alto, oggi non sono più un tabù. Basta non esagerare: un uovo contiene circa 185 milligrammi di colesterolo. Si possono mangiare 2 uova alla settimana (un uovo per volta) senza correre rischi.
Per un approfondimento, leggi anche l’articolo che trovi a questo link: Le uova nella dieta

Per quanto riguarda la carne è meglio preferire quella bianca, mentre occorre fare più attenzione con la carne rossa. Coniglio, pollo e tacchino hanno meno grassi saturi rispetto alla carne di manzo e di maiale.
Sono invece da evitare le frattaglie: il fegato contiene in media 300 milligrammi di colesterolo, il rognone contiene in media 375 milligrammi di colesterolo.
Tra gli insaccati, il meno pericoloso è il prosciutto crudo magro: contiene circa 60 milligrammi di colesterolo ogni etto.


Pesce e cereali vanno benissimo nella dieta, mentre occorre qualche attenzione per latte e derivati. I formaggi, per esempio, non vanno mai mangiati insieme alla carne: i formaggi sono alimenti proteici da abbinare alle verdure.
Ciò che infine non deve mai mancare sulla tavola di chi ha il colesterolo alto sono frutta e verdura: preziose fonti di antiossidanti, fitosteroli, omega 3 e fibre.
Insieme all’acqua che contengono, frutta e verdura rendono più rapido il passaggio del cibo nell’intestino, riducendo così l’assorbimento del colesterolo.
Per una dieta equilibrata, segui il semplice schema della Dieta Dissociata che trovi a questo link: Dieta Dissociata Menù

Camminare e fare attività fisica abbassa il colesterolo

Camminare per mezz’ora di buon passo, cioè con un’andatura abbastanza sostenuta, è un valido aiuto per tenere sotto controllo l’eccesso di colesterolo nel sangue. La camminata veloce è un modo semplice, alla portata di tutti e soprattutto economico, per tenere pulite le arterie.
Un’attività fisica regolare (cinque giorni su sette) di tipo aerobico di almeno 30 minuti è in grado di aumentare i livelli di HDL, migliorando così il rapporto con l’LDL. Gli effetti benefici si hanno dopo mezz’ora di pedalata in bicicletta, di corsa, di sci di fondo o di nuoto.





2 risposte

  1. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Buongiorno Piergiorgio, gli integratori alimentari naturali sono senz’altro un aiuto in più per abbassare i livelli di colesterolo alto, ma (come è specificato anche nell’articolo sopra) sono fondamentali dieta e attività fisica costante. E’ quindi bene fare sport almeno 3-4 volte a settimana (a qualsiasi età) e seguire una dieta sana. Per la dieta, oltre alle indicazioni utili riportate nell’articolo, ti consigliamo il semplice schema della Dieta Dissociata che trovi a questo link: Dieta Dissociata come farla

    A colazione è utile inserire la crusca che, tra le sue proprietà, abbassa il colesterolo: bastano 2-3 cucchiaini di crusca al giorno da aggiungere allo yogurt o al latte. Puoi leggere maggiori informazioni in questo articolo: Proprietà della crusca per abbassare il colesterolo alto

    In alternativa alla crusca, è ottimale inserire l’avena nella dieta: aiuta a ridurre il colesterolo alto. Ti mandiamo il link dell’articolo di approfondimento: Proprietà dell’avena per ridurre il colesterolo alto

    Infine, sempre per quanto riguarda l’alimentazione, è ottimale acquistare l’olio di semi di lino da usare a crudo: è ricco di Omega3 che aiutano ad abbassare colesterolo e trigliceridi. Ecco il link dell’articolo a riguardo: Omega3 nell’olio di semi di lino

    Per quanto riguarda invece gli integratori alimentari naturali che aiutano a mantenere i livelli di colesterolo nella norma, è utile l’integratore Armolipid Plus; trovi maggiori informazioni a questo link: Integratore alimentare per colesterolo alto

  2. piergiorgio scrive:

    Buongiorno, seguo il suo Blog da circa 2 anni , ho riscontrato dopo l’analisi del sangue il colesterolo con valore totale 270, da circa 1 mese sto assumendo un integratore a base di riso rosso fermentato Armocolest, ho avuto una riduzione fino a 210 in 30gg, sa indicarmi qualche altro prodotto naturale per mantenere basso il livello del colesterolo?

Website is Protected by WordPress Protection from eDarpan.com.

Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!