Corsi di Bioginnastica per donne in gravidanza, mal di schiena, scoliosi, lombalgia e riabilitazione

marzo 23, 2012 Ancora nessun commento »

C’è una disciplina della ginnastica posturale che, attraverso un lavoro psicomotorio sul corpo, permette di raggiungere il riequilibrio posturale ed energetico. Si tratta della bioginnastica in cui si utilizzano palle di gommapiuma e altri ausili che servono per affinare la percezione corporea e favorire il rilassamento. Viene utilizzato anche il massaggio da parte dell’ operatore; la bioginnastica è quindi un metodo in cui si integrano diverse tecniche. La bioginnastica è metodo innovativo tutto made in Italy: la sua creatrice è Stefania Tronconi, made in Emilia Romagna ! La bioginnastica è stata già presentata al Festival del Fitness di Rimini Wellness e sono usciti anche un libro e un dvd. La bioginnastica ha infatti alle spalle diversi anni di “collaudo” sul campo e di successi: molte persone stanno meglio grazie alla bioginnastica ed esiste anche una vasta rete di insegnanti, usciti dalla qualificata Scuola di formazione triennale che ha sede a Lugo di Ravenna. Stefania Tronconi, ideatrice della bioginnastica, è un’ insegnante di educazione fìsica e già mentre frequentava il corso di diploma (ma ancora prima in realtà, fin da piccola) soffriva di mal di schiena. Così Stefania Tronconi si è resa conto che c’era qualcosa che non andava nel voler rinforzare i muscoli a tutti i costi, tendenza che contraddistingue la ginnastica convenzionale.

Stefania ha iniziato a leggere i libri sul metodo Mézières e l’ antiginnastica (trovate altre informazioni sul metodo Mézières qui: Ginnastica posturale per la cura di mal di schiena, cervicale, lombalgia, lordosi, sciatica, artrite). Da allora Stefania ha cercato di sperimentare tecniche come la bioenergetica, il reiki, i massaggi, la musicoterapia e la stessa antiginnastica. Nel 1993 Stefania Tronconi ha iniziato ad insegnare con cinque allievi ma solo nel 1997 il metodo della bioginnastica ha ricevuto un protocollo scientifico. Oggi collabora stabilmente con Stefania Tronconi anche un gruppo di ricercatori della Facoltà di scienze motorie dell’ Università di Ferrara.

La bioginnastica: ginnastica posturale per donne in gravidanza, mal di schiena, scoliosi, lombalgia e riabilitazione

Il corpo è il nostro strumento di vita, il mezzo che ci permette di fare esperienze: il corpo è la nostra casa. Ma spesso ci dimentichiamo di abitarla, e il corpo, con la sua sofferenza, diventa un impedimento. Occorre interrompere questo meccanismo, trovare l’ origine del dolore per migliorare e sentire di nuovo l’ energia che scorre. È quello che cerca di fare la bioginnastica, che non serve solo ad allenare i muscoli, ma entra nel corpo per risvegliare la sua vitalità. In genere un corso di bioginnastica di gruppo si articola in quindici incontri di un’ ora e mezza, con una frequenza di una-due volte a settimana. Ogni seduta è suddivisa in diversi momenti statici e dinamici: una prima fase di ascolto e percezione consapevole, per prendere coscienza di tensioni e rigidità. Un lavoro di struttura, che non è allenamento ma è la ricerca di movimenti e mobilizzazioni articolari naturali. In pratica, anche con l’ assistenza dell’ insegnante, si individua il muscolo che impedisce il movimento e si lavora su questo con ausili come palle di gommapiuma, tubi di materiali espanso e così via. Questa fase viene seguita dalla programmazione posturale e infine dal lavoro di relazione e scarico che aiuta a entrare in contatto con le tensioni emotive e abbassare il livello di rigidità. La bioginnastica è una tecnica di prevenzione e anche di cura: ci sono dei gruppi di bambini, adolescenti e donne in gravidanza. I migliori risultati con la bioginnastica si ottengono anche per la riabilitazione, per chi soffre mal di schiena e altri disturbi. Dopo un colloquio iniziale e la visita medica si decide come proseguire. In genere si fanno sedute individuali e di gruppo, e vengono consigliati esercizi a casa. Nel caso delle lombalgie si cerca di eliminare l’ origine del problema, cioè la rigidità muscolare che crea una compressione su una zona debole e infiammata. I risultati sono molto incoraggianti: in tre mesi il disturbo si risolve, e con la diminuzione dei farmaci. Anche nelle scoliosi si riscontrano miglioramenti con la bioginnastica, fino a 6 gradi in due anni. Naturalmente tutto dipende dall’ individuo, la bioginnastica è un’ esperienza soggettiva.

I corsi di bioginnastica in Italia

La sede principale è a Lugo di Ravenna (tel. 0545.26080) ma i corsi di bioginnasticasi svolgono in molte città italiane delle regioni Emilia-Romagna, Lazio, Lombardia, Marche, Puglia, Toscana e Veneto. Per conoscere i centri qualificati di bioginnastica in Italia, sito internet: www.bioginnastica.it/4-dove_siamo.php

Il libro e il Dvd sulla Bioginnastica

E’ possibile anche acquistare un libro e un dvd della Red Edizioni, entrambi con il titolo Bioginnastica firmati dalla creatrice del metodo Stefania Tronconi, in cui sono spiegati tutti i segreti di questa tecnica. Seguendo le lezioni presentate nel dvd, potrete anche sperimentare i diversi momenti della bioginnastica che includono percezione, decontrazione, automassaggio, stretching. Lo scopo è iniziare un cammino di riequilibrio posturale e raggiungere il completo benessere corpo-mente.

Tag: , , , ,
Di

Lascia un commento