Corsi di ginnastica in Gravidanza: nuoto, ginnastica in acqua, yoga, pilates, stretching, esercizi pre-parto

Le donne in gravidanza possono svolgere attività fisica: la gravidanza è uno stato fisiologico normale per la vita di una donna. Per le donne che non fanno sport abitualmente, è però sconsigliato iniziare a praticare uno sport proprio durante la gravidanza: è meglio seguire i corsi di ginnastica pre-parto che si basano su una ginnastica dolce. Un’ attività fisica moderata, senza sforzi prolungati, è raccomandata alle donne in gravidanza, a meno che non vi siano condizioni particolari (indicate dal ginecologo) che precludono l’ attività fisica. In genere l’ attività fisica moderata fa bene perché migliora il sistema cardiovascolare e mantiene il tono muscolare; mentre si sconsigliano l’ inattività totale così come gli sport “estremi” o di competizione durante il periodo della gravidanza, soprattutto se espongono l’ addome. Attenzione, dunque, alla tipologia di sport e alle condizioni generali di salute della donna in gravidanza. E’ bene non forzare mai troppo il fisico durante l’ attività fisica: la frequenza cardiaca tende, in gravidanza, ad aumentare progressivamente sia a riposo sia sotto sforzo. In ogni caso vanno evitati gli esercizi di ginnastica che costringono la donna in gravidanza a restare in piedi o sdraiata sulla schiena per lungo tempo. L’ alimentazione e soprattutto l’ idratazione devono inoltre essere adeguate al maggior dispendio di calorie della donna in gravidanza. Nei primi tre mesi di gravidanza vanno esclusi surriscaldamenti derivanti da attività prolungata oltre i venti-trenta minuti. In gravidanza vanno evitate anche le sollecitazioni eccessive alle articolazioni, gli sport anaerobici che richiedono sforzi intensi e di breve durata (corsa, salti, sollevamento pesi, tuffi, immersioni e tutte le attività con un carico prolungato sulle punte dei piedi): le capacità di equilibrio e di coordinamento durante i nove mesi di gravidanza si riducono notevolmente, con conseguente pericolo di cadute.


Vi sono alcune condizioni in cui è meglio sospendere ogni sport in gravidanza:
- in caso di situazioni critiche vissute durante precedenti gravidanze (travaglio pretermine, ipertensione arteriosa, incontinenza della cervice uterina, patologie della placenta, sanguinamenti persistenti oltre il secondo trimestre, ritardo di crescita uterina);
- in caso di patologie preesistenti nella donna (come cardiopatie, malattie della tiroide, pneumopatie).

BENEFICI GINNASTICA IN GRAVIDANZA: nuoto, ginnastica in acqua, yoga, pilates, stretching

L’ attività fisica adeguata in gravidanza, oltre a favorire il mantenimento del peso corporeo adeguato, aiuta a diminuire i dolori lombari gravidici e, grazie all’ aumento della circolazione del sangue in seguito all’ esercizio fisico, viene ridotta la tendenza anemica e c’è un maggiore controllo della glicemia. Inoltre, l’ attività fisica corretta in gravidanza migliora l’ umore, diminuisce lo stress e favorisce il recupero fisico sia durante la “fatica del parto” (un vero e proprio allenamento sportivo !) sia nei momenti successivi al parto stesso. Mezz’ ora al giorno di attività aerobica leggera costituisce un vero toccasana per la donna in gravidanza. Con l’ aumento della massa corporea in gravidanza e la conseguente mobilità limitata, gli sport più indicati per la donna in gravidanza sono il nuoto e la ginnastica in acqua (corsi di acquagym studiati per la donna in gravidanza). A differenza di tutte le attività antigravitazionali (come la corsa), la ginnastica in acqua comporta una diminuzione del carico sulla colonna vertebrale, combatte la stasi venosa e rappresenta un aiuto per la microcircolazione. La donna in gravidanza, infatti, a causa della sua postura modificata, corre spesso il rischio di stress muscolari alla schiena e alla fascia lombare.
Vanno molto bene in gravidanza anche lo yoga, utile per la respirazione profonda e per il controllo del dolore durante il parto, il Pilates per rafforzare il pavimento pelvico, e lo stretching per sciogliere le tensioni e contrastare l’ ansia derivata dagli squilibri ormonali. Consigliate anche le passeggiate quotidiane all’ aria aperta.

CORSI DI GINNASTICA PRE-PARTO IN PALESTRA

In molte palestre e consultori vengono inoltre proposti corsi di ginnastica che preparano al parto e che comprendono esercizi per la colonna vertebrale, per i muscoli addominali ed esercizi di rilassamento. Strumenti utilissimi a disposizione delle future mamme, questi corsi di ginnastica pre-parto insegnano a riconoscere ed accettare i cambiamenti a cui va incontro il corpo della donna durante la gravidanza e aiutano ad affrontare serenamente e in modo consapevole il momento del parto. I corsi pre-parto insegnano anche tecniche per assecondare le contrazioni nel corso del travaglio, per rilassare la muscolatura ed esercizi di respirazione utilissimi nelle fasi decisive del parto.





Website is Protected by WordPress Protection from eDarpan.com.

Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!