Dalla pillola anticoncezionale al cerotto contraccettivo contro aumento di peso e ritenzione idrica

Uno studio clinico condotto su un campione di 182 donne italiane di tutte le fasce d’ età (dai 1 8 ai 45 anni) e durato sei mesi in condizioni di “vita reale”, conferma che il cerotto contraccettivo non in­fluenza né il peso né l’ indice di massa corporea della don­na, con evidenti vantaggi sia in termini di salute che di forma fisica. La grande novità è che il cerotto contraccettivo non modifica nemmeno la composizione cor­porea della donna, in quanto non sono state osservate variazioni clinicamente significative del volume dei fluidi. Lo studio, a cui hanno par­tecipato 24 fra i più importanti Centri di Ginecologia italiana, è stato condotto con una tecnica all’ avanguardia: la bioimpedenziometria vettoriale (Test BIA). Tale tecnica, definita il “termometro dell’ idratazione”, è un metodo semplice e non invasivo, per l’ analisi della composizione corpo­rea. Il Test Bia è basato sull’ effetto di una piccola corrente elettrica che at­traversa l’ organismo, ed è analogo all’ elettrocardiogramma. La BIA vettoriale è considerata lo stru­mento più accurato e preciso per rilevare ed interpretare mini­me variazioni di peso e di idratazione. Il Test Bia viene spes­so utilizzato nei pazienti in cui il monitoraggio dello stato di idratazione riveste un ruolo di vitale importanza, come i pazienti ne­fropatici, in dialisi o in terapia intensiva.
Per ulteriori informazioni sul Test Bia, leggere anche l’ articolo correlato (Cliccare Qui): Alle Terme di Padova trattamenti anticellulite e Test Bia per il metabolismo basale e per la dieta personalizzata


L’ aumento di peso è spesso motivo di interruzione o di scarsa aderenza alla terapia contraccettiva attraverso la pillola anticoncezionale, soprattutto tra le più giovani. In Europa, infatti, circa il 30% delle donne lamen­ta aumento di peso durante l’ as­sunzione della pillola anticoncezionale, una con­vinzione che riguarda addirittu­ra il 75% delle donne inglesi. I risultati dello studio confermano che il cerotto contraccetti­vo non determina alcun aumen­to di peso clinicamente signifi­cativo: la minima variazione me­dia di 640 grammi sul peso corporeo iniziale (pari a 1,1%) può essere considerata una variazione fi­siologica simile a quella che si riscontra durante il ciclo mestruale della donna. Le donne, anche quelle che non avevano usato in precedenza alcun meto­do contraccettivo ormonale (ben 133 donne, pari al 73% del campione) han­no riferito, già dopo tre mesi, un significativo aumento dello stato di benessere e un miglioramento della qualità di vita legata alla salute in generale, e l’ analisi di bioimpedenza (Test Bia) non ha riscontra­to alcuna variazione di peso o di composizione corporea, con particolare riguardo ai liquidi (problema della ritenzione idrica spesso associato all’ uso della pillola anticoncezionale). Dopo sei mesi, la maggior parte delle donne ha riferito di voler continuare con il cerotto contraccettivo.

IL CEROTTO CONTRACCETTIVO PUò SOSTITUIRE LA PILLOLA ANTICONCEZIONALE

Il cerotto contraccettivo può quindi sostituire la pillola anticoncezionale come metodo contraccettivo ormonale. Si applica un solo cerotto contraccettivo alla settimana per tre settimane. Se il giorno 1 è il giorno dell’ applicazione del primo cerotto, al giorno 8 e al giorno 15 (che saranno sempre gli stessi giorni della settimana) si sostituisce il cerotto levando il vecchio e subito attaccando il nuovo. Nella quarta settimana a partire dal giorno 22 non si utilizza il cerotto. Dopo 7 giorni (e mai di più) si deve applicare un nuovo cerotto. Il cerotto contraccettivo deve essere applicato su pelle asciutta, pulita, priva di peli, intatta e sana, come ad esempio: sulla natica, l’ addome, la parte esterna del braccio o la parte superiore del tronco in una posizione dove il cerotto contraccettivo non verrà sfregato da abbigliamento stretto. Il cerotto contraccettivo non va applicato sul seno o su pelle arrossata, irritata o con tagli. Inoltre, non bisogna applicare creme, trucchi, lozioni, talchi o altro sulla zona in cui è applicato il cerotto. Se il cerotto contraccettivo si stacca parzialmente o completamente e ci si accorge entro 24 ore a qualunque ora, è possibile sostituirlo con uno nuovo cerotto senza rischi. Se sono passate più di 24 ore dal distacco del cerotto o non è possibile ricostruire quando è avvenuto, ci potrebbero invece essere dei rischi: in questo caso occorre cominciare subito un nuovo ciclo e usare un altro sistema contraccettivo per 7 giorni (usare il preservativo per una settimana). Il cerotto contraccettivo offre comunque un’ ottima adesività, naturalmente (per garantirne la durata) occorre accertarsi che la parte scelta per l’ applicazione del cerotto sia pulita e asciutta. Quando si utilizza il cerotto contraccettivo non è assolutamente necessario modificare le attività che si svolgono normalmente: il bagno, la doccia, il nuoto, la ginnastica, l’ aumento di sudorazione, l’ umidità causata da condizioni atmosferiche non hanno alcun effetto sul cerotto. L’ adesività del cerotto contraccettivo è garantita anche in queste situazioni. Una volta che il cerotto contraccettivo è stato ben applicato, l’ umidità esterna non interferisce più, si possono quindi applicare senza problemi lozioni abbronzanti o protettive.

La caratteristica fondamentale del cerotto contraccettivo transdermico è quella di rilasciare una quantità di sostanze ormonali che rimane costante durante tutta la durata del ciclo. In altre parole, non vi sono più i cosiddetti “picchi ormonali”, responsabili di alcune modificazioni temporanee a livello sia fisico che emotivo nella donna (sindrome premestruale). Gli sbalzi d’ umore e l’ aumento di ritenzione idrica, che caratterizzano l’ andamento del ciclo mestruale anche durante l’ assunzione di contraccettivi orali come la pillola anticoncezionale, si attenuano considerevolmente con l’ uso del cerotto contraccettivo. Per passare dalla pillola anticoncezionale al cerotto contraccettivo non occorre fare una pausa tra l’ uno e l’ altro, inoltre il passaggio non fa insorgere problematiche specifiche. Occorre semplicemente completare il ciclo in corso con la pillola anticoncezionale e il primo giorno delle mestruazioni si potrà applicare il cerotto contraccettivo. Uno dei certotti contraccetivi più usati è il cerotto Evra (in donne con peso uguale o superiore a 90 kg l’ efficacia contraccettiva di Evra è però ridotta).





Website is Protected by WordPress Protection from eDarpan.com.

Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!