Dimagrire dopo il parto: dieta da 1500 calorie. Perdere peso dopo la gravidanza

Con la gravidanza, il parto e l’ allattamento, molte neo mamme si ritrovano in sovrappeso con diversi chili di troppo.

Più chili si mettono su in gravidanza, e più si fa fatica dopo a perderli, perchè spesso molte donne ingrassano troppo proprio durante la gravidanza, rimandano il momento di seguire una dieta sana e pasticciano fuori pasto peggiorando le cose. Tra pappe e pannolini, la neo mamma sta spesso a casa, dorme poco e ha frequenti tempi morti. Tutto ciò la può spingere a mangiare fuori pasto, magari con l’ idea di ovviare al senso di stanchezza, con il risultato invece di aumentare di peso. Chi ha già accumulato diversi chili di troppo in gravidanza, parte già svantaggiata. La nascita di un figlio è una rivoluzione nella propria vita che può far saltare anche le abitudini più sane. Curare l’ alimentazione però è un gesto d’ amore per se stesse e per il proprio bambino.


La dieta da 1500 calorie al giorno proposta è studiata proprio per dimagrire dopo il parto e prevede un menù settimanale facile da seguire. Nel menu della dieta ipocalorica ci sono tutti i nutrienti di cui una neo mamma ha bisogno: l’ alimentazione deve essere varia e completa.

Per dimagrire e tornare in forma, la dieta va sempre abbinata all’ attività fisica costante, importante anche per le neo mamme.

Menù settimanale dieta da 1500 calorie per dimagrire dopo il parto

REGOLE DA SEGUIRE SEMPRE
COLAZIONE
: caffè o tè + 150 ml di latte parzialmente scremato oppure 125 grammi di yogurt magro anche alla frutta + 10 grammi di zucchero (2 cucchiaini), preferibilmente fruttosio + 30 grammi di biscotti secchi o di cereali
SPUNTINI A META’ MATTINA E A MERENDA: 400 grammi di frutta fresca di stagione da dividere tra i due spuntini (200 grammi di frutta a spuntino) + 125 grammi di yogurt magro anche alla frutta
CONDIMENTI: ogni giorno sono concessi solo 4 cucchiaini (20 grammi) di olio extravergine d’ oliva in totale per condire i piatti, via libera invece a limone, aceto (anche di mele) e spezie per condire i cibi
BEVANDE: bere almeno un litro e mezzo d’ acqua al giorno
VERDURA: a volontà, specie quella ricca di ferro come biete, spinaci, carciofi, broccoli, cavolfiore
EXTRA: una volta ogni 10 giorni una pizza margherita oppure una pizza ortolana in sostituzione di un pasto.

LUNEDI
PRANZO
: 80 grammi di pasta con 100 grammi di mozzarella a dadini, pomodori crudi e basilico + insalata mista a piacere in quantità libera (anche con cetriolo e carote)
CENA: 80 grammi di pane + 120 grammi di fettine di pollo o tacchino in pizzaiola (cotto in padella con pomodoro, aglio e basilico) + zucchine grigliate o cotte in padella con la cipolla in quantità libera + fagiolini lessati in quantità libera

MARTEDI
PRANZO
: 150 grammi di lenticchie in scatola già cotte oppure 60 grammi di lenticchie secche da cucinare con 80 grammi di riso o pasta piccola tipo risoni o ditalini + cavolfiori lessati in quantità libera
CENA: 80 grammi di pane + 60 grammi di bresaola o prosciutto crudo sgrassato + insalata mista con pomodori in quantità libera

MERCOLEDI
PRANZO
: 250 grammi di patate al forno con rosmarino + 2 uova strapazzate con il pomodoro + zucchine alla griglia o cotte in padella con la cipolla in quanttà libera
CENA: 80 grammi di pane + 150 grammi di sogliola alla mugnaia (infarinata e passata in padella) + broccoli lessati in quantità libera

GIOVEDI
PRANZO
: 250 grammi di pasta allo zafferano e piselli (150 grammi di piselli surgeteti o in scatola, oppure 60 grammi di piselli secchi da cucinare) + insalata mista a piacere in quantità libera (anche con cetriolo e carote)
CENA: 80 grammi di pane + 120 grammi di hamburger di carne o di soia alla piastra o in padella + finocchi in insalata in quantità libera

VENERDI
PRANZO
: 80 grammi di risotto con i funghi con 30 grammi di parmigiano + cavolfiori (quantità libera) lessati e saltati in padella con 30 grammi di parmigiano
CENA: 80 grammi di pane + 60 grammi di bresaola con rucola + spinaci lessati o in padella in quantità libera

SABATO
PRANZO
: 80 grammi di pasta al pomodoro e basilico + 100 grammi di ricotta + spinaci lessi in quantità libera + carciofi in padella in quantità libera
CENA: 80 grammi di pane + 120 grammi di carpaccio di manzo o vitello scottato in padella + melanzane alla griglia in quantità libera

DOMENICA
PRANZO
: 80 grammi di pasta con pomodoro e basilico + 120 grammi di fettine di pollo o tacchino in pizzaiola (cotte in padella con pomodoro, aglio e basilico) + biete e fagiolini lessati in quantità libera
CENA: 250 grammi di patate lessate + 150 grammi di merluzzo (oppure branzino o orata) al forno + carote grattuggiate in insalata in quantità libera

La Rodiola Rosea: un rimedio naturale contro ritenzione idrica e sovrappeso dopo il parto

Dopo il parto la donna è più a rischio di ritenzione idrica e sovrappeso perché, anche se ha smesso di allattare, è ancora sotto l’ influenza della prolattina: l’ ormone che regola la produzione di latte e favorisce l’ accumulo di adipe (grasso) specie su décolleté, busto e fianchi. Inoltre dai 35 anni si tende a ingrassare di più perché il corpo fa fatica a ritrovare il metabolismo originario. Un aiuto naturale per contrastare ritenzione idrica e accumulo di grasso in eccesso sulla parte alta del corpo è la Rodiola Rosea: una pianta che serve a modulare gli ormoni (si può acquistare in erboristeria).





38 risposte

  1. Bia84 scrive:

    Molte grazie!

  2. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Buongiorno Bia, per cucinare il risotto ai funghi ti consigliamo questa ricetta light: Ricetta risotto ai funghi
    Nella ricetta è inserito anche lo zafferano, ma se vuoi lo puoi omettere. Ovviamente le quantità degli ingredienti riportati nella ricetta sono per 4 persone. Tu quindi attieniti alle quantità riportate nella dieta che stai seguendo. La ricetta ti è utile solo per preparare il risotto.

    Per quanto riguarda invece la pasta allo zafferano e piselli riportata nella dieta (nel menù del giovedì a pranzo), è facile da preparare: cuoci 250 grammi di pasta al dente, poi salta la pasta in padella con poco olio e zafferano, infine unisci i piselli (se usi quelli in scatola già pronti, basta scolarli).
    Per altre domande o dubbi scrivici pure.

  3. Bia84 scrive:

    Buongiorno. Ho iniziato lunedì a seguire la dieta, perché ho ancora 15kg da perdere da dopo il parto e questa dieta é varia e facile da seguire.
    Mi chiedevo: risotto ai funghi e pasta allo zafferano e piselli come vanno cucinati? Intendo ricetta (quantità sale/olio brodo etc..)
    Grazie mille

  4. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Buongiorno Gloria, ti calcoliamo il tuo peso forma ideale per verificare quanto devi effettivamente dimagrire.
    La formula è la seguente:

    Peso in chili
    ———————
    (Statura in metri)2

    Cioè: il peso in chili va diviso per il calcolo della statura al quadrato. Il risultato del calcolo è il valore (indice) della tua massa corporea e va inserito nella tabella qui di seguito.

    TABELLA INDICE DI MASSA CORPOREA
    – Sottopeso: valore inferiore a 18,5 (magrezza eccessiva)
    – Normopeso: valore compreso tra 18,5 e 24,9 (peso normale: peso-forma)
    Sovrappeso: valore compreso tra 25,0 e 29,9
    – Obesità classe I: valore compreso tra 30,0 e 34,9
    – Obesità classe II: valore compreso tra 35,0 e 39,9
    – Obesità classe III: valore uguale o superiore a 40

    Nel tuo caso:
    63: (1,57×1,57) = 63 : 2,4649 = 25,5
    In base alla tabella dei valori sei entrata in sovrappeso.

    Considerando una costituzione fisica media, il valore ideale del peso forma per una donna è compreso tra 21-22, per raggiungerlo devi perdere 10 chili.
    Il tuo peso forma ideale è di 53 chili
    per una donna della tua statura:
    53: (1,57×1,57) = 53 : 2,4649 = 21,5 valore ottimale del peso forma

    Trovi maggiori informazioni a questo link: Calcolo peso ideale

    Detto questo e stabilito il tuo obiettivo, dato che hai smesso di allattare ti consigliamo di cambiare dieta e di seguire solo per 1 mese la Dieta Proteica che trovi a questo link: Dieta Proteica Menù
    Questo schema dietetico abbina le proteine alle verdure ed elimina completamente i carboidrati. Va quindi seguito solo per un mese e serve a riattivare il metabolismo. Leggi il menù proposto e facci sapere se si adatta ai tuoi gusti alimentari. Per eventuali domande, scrivici direttamente sulla pagina della dieta consigliata.

    Cambiando regime dietetico, puoi valutare come reagisce il tuo metabolismo. Per quanto riguarda invece l’attività fisica che svolgi, è un po’ poco considerando la tua giovane età. Fare solo camminata veloce è riduttivo. Ti farebbe molto bene qualche ingresso in piscina per fare nuoto libero oppure un corso di acquagym. Se hai a disposizione una piscina nelle vicinanze, prendila in considerazione. Dato che hai poco fiato e poca resistenza, un’attività fisica in acqua è più semplice ed efficace per te.
    Facci sapere.

  5. Gloria scrive:

    Ho 32 anni, sono alta 1.57 e peso 63 kg. Prima della gravidanza il mio peso era 55kg (e più 15kg è il peso acquisito in gravidanza).
    Al momento faccio solo camminate veloci, circa 5 km 3-4 volte a settimana. Non riesco a correre, sento proprio di non avere fiato e mi stanco subito nonostante cammini da tempo.
    Ho smesso di allattare dopo due mesi in quanto non riuscivo a soddisfare le esigenze del bambino nonostante avessi latte abbondante (ma la qualità era scarsa a quanto pare).
    Spero di ricevere ulteriori consigli.

  6. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Buongiorno Gloria, evidentemente il tuo metabolismo non risponde alla dieta, dato che non hai ottenuto risultati dopo un mese. Per comprendere meglio il tuo problema abbiamo bisogno di maggiori informazioni da parte tua:
    - quanti anni hai?
    - quanto sei alta?
    - qual’è il tuo peso attuale in chili?
    - che tipo di attività fisica svolgi adesso e quante volte a settimana? pratichi solo qualche camminata veloce oppure hai intensificato il tuo allenamento con la corsa?
    - stai ancora allattando?

    Rispondendo a queste semplici domande sapremo darti ulteriori consigli utili.
    Aspettiamo tue!

  7. Gloria scrive:

    Buongiorno, ho iniziato a seguire la vostra dieta quasi un mesetto fa.
    Due settimane fa avevo deciso di pesarmi e avevo notato che i kg persi erano 1 e 1/2 e nonostante un po’ la delusione sono comunque andata avanti decidendo di non dare molta importanza ai numeri.
    ieri mi sono ripesata e con deludente sorpresa ho notato che i kg erano di nuovo quelli iniziali! come mai?
    :(
    è vero ho trasgredito 3 volte ma non in maniera eccessiva. per i vari impegni “genitoriali” ho ridotto un po’ l’attività fisica… ma basta questo per tornare come prima? la cosa strana che sto notando è il gonfiore dell’addome e di nuovo quel senso di pesantezza che sentivo dopo aver partorito. cosa può essere? devo cambiare qualcosa nella dieta? diminuire le dosi? questa volta ci tengo davvero ad ottenere dei risultati e vorrei continuare nonostante i passi indietro… per favore datemi un mano! Buon pomeriggio

  8. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Buongiorno Luciana,
    nel menù della dieta, lo yogurt è presente solo a colazione (come opzione di scelta) e negli spuntini.
    Per quanto riguarda la colazione, puoi tranquillamente eliminare lo yogurt e sostituirlo con: caffè o tè con 150 ml di latte parzialmente scremato ed eventuale aggiunta di 2 cucchiaini di fruttosio, più 30 grammi di biscotti secchi o cereali (come è riportato nelle indicazioni della dieta).
    Per quanto riguarda gli spuntini (a metà mattina e a metà pomeriggio), puoi mangiare solo la frutta fresca di stagione seguendo le quantità indicate.
    La dieta è adatta per dimagrire anche se hai smesso l’allattamento.

  9. Luciana scrive:

    Salve. Sto seguendo la dieta da qualche settimana e mi trovo molto bene. L’unico problema è che, seppur sforzandomi, adesso non riesco più a mangiare lo yogurt (mi crea una sorta di buco allo stomaco), posso abolirlo e sostituirlo? E con cosa? Va bene lo stesso questa dieta se non allatto più? Grazie

  10. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Cara Gloria, non avere paura della bilancia! Pesarsi serve per valutare come reagisce il tuo metabolismo al nuovo regime dietetico che stai seguendo. E’ bene pesarsi la mattina a digiuno, quindi alla fine del mese valuta quanti chili hai perso e prosegui.
    Considera inoltre che per ora stai solo camminando, intensificando la tua attività fisica otterrai maggiori risultati. Prova ad esempio ad alternare la camminata veloce alla corsa lenta, sempre ascoltando il tuo corpo e senza forzare troppo all’inizio.
    Ti auguriamo un buon weekend!

  11. Gloria scrive:

    Buon pomeriggio, lunedì inizierà la mia terza settimana di dieta seguita per bene. Sto camminando 4-5 volte a settimana arrivando anche a 10 km ogni volta. Vorrei sapere quando potrò notare i primi risultati. Quando mi consigliate di pesarmi? Non vorrei salire sulla bilancia adesso ed accorgermi che non è cambiato nulla perchè mi porterebbe a mollare un po’ la presa conoscendomi. Grazie per l’attenzione.
    PS: L’unica modifica che apporto è quella di invertire le verdure in base a quelle fresche che trovo giornalmente.

  12. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Buonasera Gloria, tutte le diete pubblicate sul nostro blog sono messe a punto dai dietologi e dai nutrizionisti che collaborano con noi al sito e sono adatte per persone in buona salute fisica (senza cioè particolari patologie). Questa dieta, in particolare, è studiata proprio per chi ha la necessità di dimagrire dopo il parto: prevede un menù ipocalorico di circa 1500 calorie giornaliere e garantisce un’alimentazione varia alle neo-mamme. Quindi questa dieta proposta è certamente adatta al tuo caso.

    Per quanto riguarda il carpaccio di carne (che comunque va cotto in padella, dato che per le neo-mamme in allattamento è sconsigliata la carne cruda), puoi tranquillamente sostituirlo con una fettina di manzo o vitello sempre da 120 grammi.
    Considerando che hai diversi chili da perdere, ti consigliamo di iniziare la dieta e di seguirla per 2-3 mesi consecutivi, in modo da valutare la risposta del tuo metabolismo in termini di dimagrimento. Terminato questo periodo, scrivici i tuoi risultati e ti consiglieremo un’altra dieta con cui continuare il tuo percorso verso il peso-forma. Dopo 2-3 mesi è infatti bene cambiare regime alimentare per mantenere sempre attivo il metabolismo.

    Infine, consigliamo sempre di abbinare ogni dieta con l’attività fisica costante. Di solito le neo-mamme hanno poco tempo, ma appena potrai iscriviti in palestra per seguire qualche corso fitness che ti piace oppure prendi degli ingressi per la piscina. Bastano infatti 3-4 giorni di attività fisica costante a settimana per ottenere i migliori risultati.
    Per altri dubbi o domande scrivici pure. Facciamo tantissimi auguri a te e al tuo bambino!

  13. Gloria scrive:

    Complimenti per il menù!! tutto abbastanza buono e apparentemente facile da seguire.
    Ho partorito a settembre e vorrei dimagrire 8 kg circa, questa dieta va bene? cammino per un’oretta due volte al giorno.
    Inoltre, volevo sapere se posso e con cosa posso sostituire il carpaccio, magari con la classica fettina? grazie

  14. Luciana scrive:

    Grazie mille per l’immediatezza e per aver puntualizzato i miei eccessi
    :)
    cercherò di seguire alla lettera la dieta!! al più presto provvederò inoltre a riprendere le camminate di un’oretta, con il mio bimbo questa volta
    :)

  15. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Buonasera Luciana, per insalata mista si intendono tutte le varietà di insalata (come ad esempio rucola, radicchio, lattuga) con l’aggiunta di eventuali verdure come carote, pomodori e cetriolo.
    Devi quindi eliminare dalla tua insalata funghi sott’olio, olive e formaggio: tutti ingredienti piuttosto calorici.
    Va bene condire l’insalata con un po’ di aceto balsamico, anche se è preferibile l’aceto di mele o il limone.
    Per quanto riguarda l’uso dell’olio, come è specificato anche nelle indicazioni della dieta, sono concessi solo 4 cucchiaini di olio extravergine di oliva la giorno per i piatti.
    Se vuoi rimanere sulle 1500 calorie al giorno, stampa la dieta e cerca di attenerti alle quantità indicate.
    La dieta va inoltre abbinata ad attività fisica costante con un allenamento almeno 3-4 volte a settimana. Lo sport va fatto sempre sia per la linea che per la salute.

  16. Luciana scrive:

    Salve, dieta invitante da fare!! La proverò subito! Volevo sapere: ma cosa s’intende per insalata mista? Io spesso oltre alla lattuga aggiungo di tutto come funghetti sott’olio, olive, lerdammer, pomodori, carote con olio d’oliva ed aceto balsamico. Cosa devo togliere e aggiungere? Resto in attesa di risposta, grazie mille!

  17. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Auguriamo a tutti i nostri lettori un 2017 ricco di benessere!
    IoBenessereBlog è anche su Facebook: per un nuovo anno insieme e per essere sempre aggiornati sulle novità di diete, fitness, alimentazione, bellezza e salute potete mettere “mi piace” alla pagina https://www.facebook.com/iobenessereblog.it/

    Grazie di cuore dallo Staff di Redazione

  18. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Ciao Angela, puoi tranquillamente inserire la pasta integrale nella dieta, basta attenersi alle quantità indicate.
    Per quanto riguarda i funghi, sono presenti nel pranzo del venerdì come condimento per la pasta, ma puoi sostituirli con un altro tipo di verdura a tuo piacimento. La quantità delle verdure è libera nella dieta proposta.
    Lo zafferano è invece una spezia e puoi evitare di usarlo. Infine, dato che non mangi i piselli (sono presenti solo il giovedì a pranzo), puoi sostituirli con altri legumi come ceci, fagioli o lenticchie.
    Se hai altri dubbi o domande scrivici pure. Ti auguriamo una felice serata.

  19. Angela scrive:

    Un’informazione: posso mangiare invece che pasta normale pasta integrale? E non mangio funghi, zafferano e piselli, posso variare e mettere verdure o legumi a piacere mio nel giorno in cui ci sono questi ingredienti nella dieta? Per il resto è tutto ottimo, mangio tutto.

  20. Maria Manuela scrive:

    Questa dieta mi sembra magnifica

  21. Luana scrive:

    Grazie per il consiglio!

  22. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Buongiorno Luana, come è specificato anche nell’articolo sopra riguardante la dieta, il menù del giovedì prevede a pranzo 250 grammi di pasta.
    Dato che però non gradisci e non mangi le verdure inserite nella dieta (funghi, melanzane e carciofi), ti consigliamo vivamente di cambiare dieta perché quella che hai scelto di fare non si adatta ai tuoi gusti alimentari.
    Ogni dieta per dimagrire va infatti scelta in base ai propri gusti, in modo che sia più facile seguirla. Scegli un altro programma dietetico più adatto a te tra le molte diete presenti sul nostro blog e messe a punto dai dietologi che collaborano con noi al sito.
    Ecco il link dove puoi trovare, scegliere e stampare un’ altra dieta più adatta a te (clicca qui): Diete per Dimagrire

  23. Luana scrive:

    Volevo chiedere ma giovedì quanti sono i grammi della pasta?
    Inoltre volevo sapere come posso sostituire i funghi, melanzane e carciofi in quanto non li gradisco.

  24. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Grazie a te José, ci hai dato un ottimo spunto: faremo senz’altro presente ai dietologi che collaborano con noi di inserire anche alcune diete da 2500 calorie.
    Teniamo sempre in considerazione i commenti dei lettori per migliorare il sito e andare incontro a nuove esigenze.
    Buona serata!

  25. José scrive:

    Ok grazie lo stesso; pensavo di trovare una soluzione qui
    ;)

  26. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Buongiorno José, sul nostro sito non sono presenti diete da 2500 calorie ma sono state pubblicate solo diete per dimagrire adatte a chi deve perdere peso. Ti consigliamo quindi di rivolgerti ad un nutrizionista o ad un dietologo in modo da farti fare una dieta specifica adatta alle tue attuali esigenze.
    Buona giornata e tanti auguri per il tuo bambino!

  27. José scrive:

    Salve! Ho 39 anni e ho partorito ad aprile. Vorrei seguire un’ alimentazione tale che mi permetta di accumulare (perché allatto ed il pediatra mi ha detto di assumere 2500 calorie) ma nel contempo di eliminare la ritenzione idrica.
    cosa mi consigliate? Grazie anticipatamente
    p.s. in passato ho seguito altre diete e mi sono trovata benissimo

  28. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Buongiorno Alessia, per il pranzo del lunedì: 80 grammi di pasta con 100 grammi di mozzarella a dadini, pomodori crudi in quantità libera.
    In genere, le verdure presenti nel menù settimanale della dieta proposta sono in quantità libera.
    Ti ricordiamo inoltre che ogni dieta va sempre abbinata ad attività fisica costante con un allenamento di almeno 3-4 volte a settimana.

  29. Alessia scrive:

    Volevo chiedere: nel menù della dieta da 1500 calorie per dimagrire dopo il parto il pasto, il lunedì a pranzo c’è la pasta con 100 grammi di mozzarella… il pomodoro è in quantità libera oppure anche quello 100 grammi? Grazie

  30. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Molto bene Fatima, allora inizia con 2 mesi di dieta ed abbina anche attività fisica. Fare cyclette la sera va bene: è sufficiente fare attività fisica per 3-4 volte a settimana, preferibilmente a giorni alterni (cioè un giorno di allenamento e un giorno di riposo). Inizia sempre con un riscaldamento di 40 minuti di cyclette e poi abbina anche degli esercizi di ginnastica in modo da far lavorare tutti i muscoli del corpo e fare così un allenamento più completo ed efficace. Queste sono delle utili schede di allenamento che ti puoi stampare ed usare (clicca sui link qui sotto):

    1- Esercizi addominali-fianchi

    2- Esercizi braccia-seno-pettorali-spalle
    (nota: al posto dei pesi, si possono usare anche delle bottiglie d’acqua per eseguire gli esercizi braccia)

    3- Esercizi interno ed esterno coscia

    4- Esercizi glutei

    5- Esercizi addominali-pancia

    Alterna questi esercizi dopo la cyclette: ovviamente non devi fare tutte le schede in un solo giorno, ma dividile nei tuoi 3-4 giorni di allenamento ed alternale. Esegui tutte le ripetizioni e le serie consigliate nelle schede di allenamento in modo da avere i migliori risultati.

    Quando sarai più allenata, ti consigliamo di acquistare anche un elastico terapeutico: si compra nei negozi di articoli sportivi (dove, se vuoi, puoi anche comprare dei piccoli pesi per gli esercizi braccia). L’ elastico terapeutico è molto utile per gli esercizi di ginnastica a casa, qui trovi un programma di allenamento completo: Esercizi di ginnastica con l’ elastico

  31. Fatima scrive:

    Salve, vi ringrazio moltissimo per l’ interessamento, mi piacerebbe fare anche attività fisica in casa. Ho una cyclette ma non ho molto tempo avendo una bambina piccola, diciamo che potrei fare esercizio solo alla sera essendovi anche mio marito, sarei interessata alla scheda per allenarmi! Grazie ancora!

  32. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Molto bene Rossella, per eventuali domande, consigli o sostituzioni di cibi, ti preghiamo di scriverci prossimamente sulla pagina della Dieta Proteica che seguirai per 1 mese e che è questa: Dieta Proteica-Eliminare i carboidrati per 1 mese
    In questo modo non faremo confusione nel continuare a seguirti nel tuo percorso.

    Per gli esercizi di ginnastica, per ora ovviamente fai quel che puoi: il bambino impegna parecchio! Quando avrai più tempo in futuro potrai invece intensificare il tuo allenamento. L’ importante è impegnarsi e in questo tu già parti bene: vedrai che i risultati arriveranno!
    Ti aspettiamo sul blog con i tuoi prossimi aggiornamenti.
    ;-)

  33. Rossella scrive:

    Buongiorno Redazione, ancora grazie per la risposta… opterei per la dieta delle proteine, lo yogurt non lo amo quindi per me sarebbe dura. Mi faccio anche una scheda con esercizi da seguire grazie alle indicazioni, sempre bimbo permettendo, ma mi impegnerò. Vi farò sapere come procede.

  34. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Buongiorno Rossella, stai già facendo molto per la tua salute: sei una mamma che tiene al suo benessere! Di certo la nascita di un bimbo cambia la vita di una donna, ma tu stai comunque mantenendo delle sane abitudini. Per quanto riguarda la dieta da seguire, anche se non stai più allattando, puoi seguire comunque la dieta da 1500 calorie proposta. Oppure, se vuoi seguire una dieta più “strong”, ti consigliamo anche la nuova Dieta Proteica sempre messa a punto dai dietologi che collaborano con noi, la trovi qui: Dieta proteica-Eliminare i carboidrati per 1 mese
    La Dieta Proteica va seguita però solo per 1 mese perchè è una dieta piuttosto restrittiva che elimina del tutto i carboidrati a favore delle proteine; è comunque una dieta utile per riattivare il metabolismo.

    Oppure, se ti piace lo yogurt, un’ altra dieta efficace è la Dieta dello Yogurt da 1200 calorie che trovi qui: Dimagrire con la dieta dello yogurt
    Anche questa dieta va seguita solo per 1 mese perchè è piuttosto restrittiva.

    Leggi quindi i menù delle diete proposte e scegli quella che si adatta di più ai tuoi gusti alimentari: ogni dieta va scelta infatti sulla base dei propri gusti e delle proprie esigenze, in modo che sia più facile seguirla.
    Puoi quindi seguire per 1 mese la dieta proteica oppure la dieta dello yogurt e poi, se non hai ancora raggiunto il tuo peso-forma, continuare per un altro mese con la dieta da 1500 calorie che ti abbiamo già proposto, in modo da reinserire un’alimentazione più varia ma comunque ipocalorica. Oppure puoi seguire anche la dieta da 1500 calorie per 2 mesi.
    Le combinazioni possono essere diverse:
    - 2 mesi di dieta da 1500 calorie (che trovi in questa pagina)
    - oppure 1 mese di dieta proteica + 1 mese di dieta da 1500 calorie
    - oppure 1 mese di dieta dello yogurt + 1 mese di dieta da 1500 calorie
    - oppure 1 mese di dieta proteica + 1 mese di dieta dello yogurt.

    Nota bene: potresti eventualmente raggiungere il tuo peso-forma anche in 1 solo mese di dieta, dato che hai pochi chili da perdere, tutto dipende da come risponde il tuo metabolismo.
    Raggiunto il tuo peso-forma ti basterà seguire la successiva dieta di mantenimento (Dieta Dissociata) che ti abbiamo già indicato nel commento precedente a te rivolto.
    Inoltre, sempre quando avrai raggiunto il tuo peso-forma, per variare un pò in cucina e per imparare a cucinare dietetico e sano, puoi anche prendere spunto dalla sezione Ricette Light in cui puoi scegliere e stampare i piatti che preferisci (compresi i dolci light per la prima colazione). Trovi la sezione dedicata qui: Ricette dietetiche light
    Le ricette light sono un modo in più per continuare a mangiare sano e dietetico.

    Per la ginnastica a casa invece, cerca di essere costante: fai un allenamento di almeno 3-4 volte a settimana a giorni alterni (cioè un giorno di allenamento e un giorno di riposo). Inizia sempre il tuo allenamento con 30 minuti di step come riscaldamento iniziale, poi abbina degli esercizi di ginnastica in modo da far lavorare tutti i muscoli del corpo e fare così un allenamento completo ed efficace. In questi articoli trovi delle utili schede che ti puoi stampare per i tuoi esercizi di ginnastica in casa (clicca sui link qui sotto):

    ESERCIZI ADDOMINALI-FIANCHI
    Ginnastica in casa: esercizi addominali e fianchi

    ESERCIZI ADDOMINALI-PANCIA
    Allenamento a casa: esercizi per addominali-pancia

    ESERCIZI PETTORALI (al posto dei pesi si possono anche usare delle bottiglie d’ acqua per eseguire gli esercizi)
    Esercizi per pettorali-seno: programma allenamento a casa

    ESERCIZI BRACCIA, PETTORALI, SPALLE
    Ginnastica a casa: esercizi per braccia, pettorali, spalle

    ESERCIZI GAMBE A CORPO LIBERO
    Allenamento a casa: esercizi interno ed esterno coscia

    ESERCIZI GLUTEI
    Allenamento per rassodare glutei: esercizi a casa

    ESERCIZI DI GINNASTICA CON L’ ELASTICO (l’ elastico terapeutico si acquista nei negozi di articoli sportivi, costa poco ed è molto utile per la ginnastica a casa; qui trovi un programma di allenamento completo)
    Esercizi con l’ elastico: addominali, glutei, gambe, braccia

    Ovviamente non devi fare gli esercizi di ginnastica tutti in un giorno, ma dividili e alternali nei tuoi giorni di allenamento. Esegui tutte le serie e le ripetizioni consigliate nelle schede di allenamento: gli esercizi di ginnastica sono molto utili ed efficaci per rassodare e modellare il corpo e allungare la muscolatura, vanno preferibilmente fatti dopo un riscaldamento iniziale con lo step. Gli attrezzi fitness in più utili ed economici da acquistare sono dei piccoli pesi per gli esercizi braccia e l’ elastico terapeutico.

    Buon allenamento quindi! Facci sapere con quale dieta deciderai di iniziare. Per valutare i risultati di dieta e sport, pesati una volta a settimana, la mattina a digiuno.

  35. Rossella scrive:

    Grazie mille per la risposta… Allora, non sto più allattando (ho allattato per poco tempo) e ho iniziato un mini-programma di allenamento casalingo. Faccio step per 30 minuti a giorni alterni e il resto dei giorni faccio addominali ed altri esercizi di rassodamento… so che non è molto, aspetto le belle giornate per poter uscire con il bimbo e camminare. Detto questo, crede che la dieta che mi ha proposto vada ancora bene o posso valutare un altro tipo di dieta? E se avessi anche una sorta di programma di esercizi in casa mi farebbe piacere. Grazie ancora e complimenti per il sito ben fatto e molto curato. Rossella

  36. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Salve Rossella, per prima cosa calcoliamo il tuo peso-forma ideale per verificare quanto devi effettivamente dimagrire. La formula è la seguente:

    Peso in chili
    ———————
    (Statura in metri)2

    Ovvero: il peso in chili va diviso per il calcolo della statura al quadrato.

    TABELLA INDICE DI MASSA CORPOREA
    - Sottopeso: valore inferiore a 18,5 (magrezza eccessiva)
    - Normopeso: valore compreso tra 18,5 e 24,9 (peso normale: peso-forma)
    - Sovrappeso: valore compreso tra 25,0 e 29,9
    - Obesità classe I: valore compreso tra 30,0 e 34,9
    - Obesità classe II: valore compreso tra 35,0 e 39,9
    - Obesità classe III: valore uguale o superiore a 40

    Nel tuo caso:
    67,6: (1,70×1,70) = 67,6 : 2,89 = 23,4
    In base alla tabella dei valori tu rientri nel normopeso e non hai problemi di sovrappeso (e questo è un bene per la tua salute!). Complimenti quindi: sei una mamma di 36 anni in forma!

    Il valore ottimale del peso-forma per una donna è tra 21-22, per raggiungerlo devi perdere solo 5,6 chili. Con un peso di 62 chili la formula cambia infatti in questo modo:
    62: (1,70×1,70) = 62 : 2,89 = 21,4
    Il tuo peso-forma ideale è quindi di 62 chili per una donna di 36 anni della tua statura.

    Trovi maggiori informazioni qui: Calcolo peso forma ideale

    Dopo il parto, soprattutto se stai ancora allattando, ti consigliamo di seguire una dieta ipocalorica ma varia e completa: le neo-mamme devono infatti avere un’ alimentazione varia e bilanciata che comprenda carboidrati, proteine, verdura e frutta. L’ ideale per te è quindi seguire la dieta da 1500 calorie che è stata messa a punto dai dietologi che collaborano con noi e che trovi in questa pagina del nostro blog: Dimagrire dopo il parto-Dieta da 1500 calorie

    In fondo all’ articolo della dieta trovi anche un consiglio in più utile contro la ritenzione idrica, problema tipico dopo il parto: la Rodiola Rosea che puoi richiedere in erboristeria.

    E’ inoltre importante anche praticare attività fisica costante sia per tornare in forma che per la salute. Basta infatti un allenamento costante per almeno 3-4 volte a settimana. Puoi iscriverti in palestra. I corsi di pilates sono ottimali per recuperare la forma fisica dopo il parto. Sui benefici del pilates trovi maggiori informazioni qui: Benefici del pilates-Corsi post parto

    Oppure puoi fare un abbonamento per gli ingressi in piscina (che sono economici e facili da gestire) in modo da fare nuoto. In alternativa puoi fare anche ginnastica a casa se al momento non pratichi ancora sport: ti basta una cyclette e degli esercizi di ginnastica che ti possiamo consigliare. Facci quindi sapere se ti serve un programma di allenamento per la ginnastica a casa e facci sapere se la dieta proposta e consigliata si adatta si tuoi gusti alimentari.

    L’ attività fisica costante è utile anche per contrastare la cellulite, oltre che per tornare in forma. Ovviamente se vuoi avere i migliori risultati e soprattutto mantenerli nel tempo devi essere sempre costante sia con la sana alimentazione che con lo sport che va fatto sempre, sia durante che dopo la dieta: questo aiuta a mantenere i risultati raggiunti e a non ingrassare di nuovo.
    La dieta da 1500 calorie proposta può essere seguita per 1-2 mesi, finchè non avrai raggiunto il tuo peso-forma. Poi, per mantenere delle sane abitudini alimentari nel tempo, puoi invece seguire la successiva dieta di mantenimento che è una Dieta Dissociata, la trovi qui: Dieta dissociata da 1550 calorie al giorno
    La dieta dissociata propone un facile schema alimentare da seguire che prevede carboidrati a pranzo, proteine a cena, verdura in quantità libera e frutta negli spuntini lontano dai due pasti principali. Seguendo una sana alimentazione e facendo attività fisica costante riuscirai di certo a tornare in peso-forma e a mantenere i risultati nel tempo.

  37. Rossella scrive:

    Buongiorno, mi chiamo Rossella. Ho 36 anni, sono alta 170 cm e peso 67.6 kg. Mi piacerebbe perdere qualche chilo… in passato ne ho provate tante di diete ma bene o male li ho sempre ripresi i chili! Soffro anche di cellulite e tanta ritenzione idrica anche perchè ho partorito da poco… Prendo il Lymdiaral e Angioton per i capillari. Mi potete aiutare a trovare la dieta giusta per me? Grazie

  38. maria scrive:

    grazie, prenderò sicuramente in considerazione questa dieta !

Website is Protected by WordPress Protection from eDarpan.com.

Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!