Eliminare i tatuaggi a colori con laser

Fai parte dei “tattoo-pentiti”?
Molti oggi vogliono eliminare un tatuaggio che hanno fatto in passato, soprattutto quando rappresenta il nome o le iniziali dell’ex! Ma anche fiori, farfalle, unicorni e simboli vari col passare del tempo possono diventare un ricordo di gioventù, che poco si addice alla condizione attuale.
Come rimuovere un tatuaggio dalla pelle? E’ possibile cancellare un tattoo con i nuovi laser, che però hanno dei limiti: se vuoi rifare un nuovo tatuaggio (oppure se è la tua prima volta), punta sul nero perché in futuro puoi sempre ripensarci ed eliminare il tuo tatuaggio. Evita invece i tattoo a colori pastello, leggi perchè!
eliminare tatuaggio a colori

Quali sono i colori dei tatuaggi che possono essere cancellati?

Più i pigmenti del tatuaggio sono scuri, più vengono rimossi con facilità dal laser.
I pigmenti di inchiostro colorato che formano le tonalità più scure vengono letteralmente frantumati da un tipo di laser chiamato neodimio-yag, nella versione “q-switched”: il laser sfrutta alte potenze frazionate in impulsi brevissimi, dell’ordine di un nanosecondo (un miliardesimo di secondo).
L’emissione luminosa, avvertita sulla pelle come un fascio unico, viene quindi intervallata da tanti microspot che non danno il tempo al tessuto cutaneo di surriscaldarsi. Con questa tecnologia laser si evita il rischio della formazione di cicatrici e di macchie ipopigmentate (cioè biancastre).

A seconda del colore-bersaglio, viene usata una differente lunghezza d’onda:

  • 1064 nanometri per il nero, il marrone, il grigio scuro
  • 532 nanometri per il rosso e il viola
  • per disintegrare il verde scuro e il blu si utilizza invece il laser all’ alessandrite, con una lunghezza d’onda di 755 nanometri.

La resistenza passiva dei colori pastello dei tatuaggi

I colori chiari dei tatuaggi, come l’ azzurro, il rosa e il giallo, vengono invece attenuati dal laser e resi meno intensi, ma mai cancellati perfettamente: non esistono ancora emissioni-laser in grado di eliminare i colori pastello, sbriciolandoli completamente.

Come funziona il laser per eliminare un tatuaggio?

Ogni seduta laser dura circa un quarto d’ora. Prima di ogni spot, viene spruzzato sulla pelle un getto d’aria fredda (a -25°) che anestetizza la parte. I laser più moderni sono infatti dotati di un cooling device: un dispositivo di raffreddamento cutaneo che evita la classica puntura anestetica.
Per rimuovere un tatuaggio occorrono 5-8 sedute (al costo di circa 200 euro l’una).
Importante: se vuoi rimuovere un tatuaggio, affidati ad un chirurgo estetico esperto in laserterapia.





Website is Protected by WordPress Protection from eDarpan.com.

Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!