Esami medici dopo i 40 anni: prevenzione per l’ uomo e la donna

Dopo i 40 anni la prevenzione è d’obbligo sia per le donne che per gli uomini. Gli esperti consigliano infatti di eseguire dei check up periodici dopo i 40 anni, in modo da prevenire disturbi o patologie che se trascurate possono dare problemi negli anni successivi. Grazie ad un semplice screening, molte persone hanno guadagnato anni di vita soprattutto in ambito oncologico (tumori), ma sono tanti anche quelli che si sono salvati da infarti, ictus o altre malattie cardiovascolari.

Gli esami medici da fare dopo i 40 anni per la salute dell’ uomo e della donna

Ecco i check up periodici utili per gli uomini e le donne dopo i 40 anni.

Esame del sangue e analisi delle urine dopo i 40 anni

Dai 40 in su, gli esperti consigliano di fare un esame del sangue generale per misurare tutti quei parametri che, come un campanello d’allarme , possono segnalare qualche cosa che non va: in primis i valori di colesterolo, trigliceridi e glicemia. Se non ci sono valori “sballati”, basta farlo una volta ogni due anni.

La stessa frequenza vale per l’analisi delle urine, che serve a tenere sotto controllo eventuali infezioni a reni e vie urinarie.

Controllo della pressione dopo i 40 anni, ecodoppler alle arterie carotidi ed elettrocardiogramma

Anche la pressione arteriosa va controllata: con l’età tende ad alzarsi, ma se supera la soglia critica bisogna intervenire. L’esame si può fare tranquillamente in farmacia, almeno un paio di volte all’anno.
Oggi in farmacia, oltre a misurare la pressione arteriosa, è possibile eseguire anche altri check up, come per esempio glicemia, colesterolo e trigliceridi, emoglobina, creatinina, transaminasi.

Per quanto riguarda l’ecodoppler alle arterie carotidi, che serve per svelare l’eventuale presenza di aterosclerosi, dai 40 in su è indicato per chi ha fattori di rischio cardiovascolari: come ipertensione, fumo, ipercolesterolemia (colesterolo alto). In caso contrario, meglio comunque sottoporrsi a questo tipo di esame a 55 anni.

Se il medico di famiglia lo ritiene opportuno, può consigliare di eseguire un elettrocardiogramma che indica lo stato di salute del cuore.

Disturbi dell’ udito e difetti della vista + controllo dei nei dopo i 40 anni

Se si percepiscono problemi a livello di udito o di vista, è bene andare a fare una visita specialistica rispettivamente da un otorinolaringoiatra e un oculista per un check up generale.

Almeno una volta all’ anno invece, va fatto il controllo dei nei, soprattutto se il loro aspetto muta o ne compaiono di nuovi.

Prevenzione del tumore del colon retto dopo i 40 anni

Infine, per la prevenzione del tumore del colon retto, la seconda causa di morte per cause oncologiche in Italia, è bene sottoporsi all’esame delle feci per la ricerca del sangue occulto e/o a una colonscopia a partire dai 45-50 anni.

Gli esami medici di controllo specifici per le donne dopo i 40 anni

In generale, le donne sono più attente alla prevenzione rispetto agli uomini. È bene però ricordare in dettaglio quali esami eseguire a partire dai 40 anni.

Visita ginecologica per le donne dopo i 40 anni e controlli del seno

Ogni anno è bene effettuare una visita ginecologica ed eventualmente un’ ecografia pelvica, fondamentali per conoscere lo stato dell’utero e delle ovaie in premenopausa, menopausa e post menopausa.

Per prevenire il tumore al collo dell’utero, sono due gli esami medici utili: il Pap test e l’Hpv-DNA test. Vanno eseguiti ogni tre anni, se non ci sono indicazioni diverse.

Per controllare la salute del seno, sono indispensabili l’ autopalpazione della mammella (ogni uno-due mesi), l’ ecografia mammaria (ogni anno) e la mammografia bilaterale (ogni due anni dopo i 40 anni, ogni anno dopo i 50 anni).

Esame Moc contro l’ osteoporosi per le donne dopo i 40 anni

Per tenere d’occhio le condizioni di salute delle ossa che, come è noto, cominciano a dare qualche problema con l’arrivo della menopausa, è bene sottoporsi a una Moc, sigla che sta per Mineralometria ossea computerizzata. Gli esperti consigliano di eseguirne una ogni due o tre anni dalla menopausa in poi. Se il medico dovesse riscontrare problemi di osteoporosi, la frequenza aumenta a 12-18 mesi.

Gli esami medici di controllo specifici per gli uomini dopo i 40 anni

Gli uomini dovrebbero fare come le donne: prestare più attenzione alla salute del proprio organismo, eseguendo ogni anno gli esami e i controlli medici necessari alla prevenzione. Eppure gli uomini, secondo varie indagini, pensano meno alla medicina preventiva, anche se la tendenza sta lentamente migliorando. Ecco i controlli e gli esami medici utili da eseguire per gli uomini dopo i 40 anni.

Prevenzione del tumore ai testicoli e alla prostata negli uomini dopo i 40 anni

Contro il tumore ai testicoli e alla prostata si può giocare d’anticipo in vari modi e fare quindi prevenzione. Nel caso del tumore ai testicoli con l’autopalpazione del testicolo, che in realtà va iniziata dai 18 anni in su e che, a maggior ragione, va eseguita dopo i 40 anni. Sulla periodicità ottimale non c’è consenso unanime tra gli andrologi, meglio quindi sentire il parere del proprio medico di famiglia.

Per il temuto tumore della prostata, l’esame d’elezione è il test del Psa: è un antigene prostatico, in pratica una proteina prodotta dalla prostata, il cui livello nel sangue aumenta in caso di tumore o ipertrofia prostatica. Va fatto ogni anno dai 50 anni in su e se i valori del Psa sono troppo alti, il medico prescriverà accertamenti come l’esplorazione rettale e/o l’ecografia transrettale.





Website is Protected by WordPress Protection from eDarpan.com.

Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!