Fitoterapia: rimedi naturali per depurare il fegato e rimedi naturali contro stitichezza, gastrite e colite

La natura offre moltissimi rimedi naturali di fitoterapia. E’ quindi possibile preparare infusi, tisane e unguenti fai-da-te a base di erbe officinali.

FITOTERAPIA: LA MALVA COME RIMEDIO NATURALE CONTRO STITICHEZZA, COLITE, GASTRITE, GENGIVITI E STOMATITI

La malva è un ottimo rimedio naturale per guarire le infiammazioni. Si usano fiori e foglie di malva. La malva si può comprare già essiccata in erboristeria, oppure basta recidere le foglie fresche di malva senza picciolo e i fiori appena sboc­ciati, farli seccare all’ ombra e conservali in vasi di vetro scuro. Per preparare un infuso di malva, basta usare 1 cucchiaio di malva in una tazza d’ acqua calda per la pianta fresca, metà dose per quella secca, lasciare riposare 20 minuti, filtrare e bere. L’ infuso di malva è molto utile da bere contro stipsi (stitichezza), colite e gastrite: per una buona cura naturale, occorre bere 2 tazze al giorno di infuso di malva anche per più settimane. L’ infu­so tiepido di malva può inoltre essere usato per sciacqui a occhi e bocca in caso di gengiviti e stomatiti. Aggiungere invece a zuppe e minestre alcune foglie fre­sche di malva è un’ ottima cosa: le foglie fresche di malva usate in cucina sono buone e fanno bene a stomaco e intestino.

FITOTERAPIA: IL TARASSACO COME RIMEDIO NATURALE PER DEPURARE FEGATO E RENI

Per disintossicarsi è molto utile il tarassaco. Conosciuto anche con il nome di “cicoria matta”, il tarassaco è un utile rimedio naturale di fitoterapia per depurare il fegato e i reni. Le foglie amare di tarassaco (da cuocere, mangiare crude o da usare per le tisane) sono la fonte più ricca in assoluto di betacarotene e contengono principi che fluidificano la bile.
Il tarassaco si può acquistare in erboristeria oppure è possibile raccogliere la radice di tarassaco in autunno. La radice di tarassaco va pulita bene con uno spazzolino, va conservata e va usata spezzettata per i decotti.

FITOTERAPIA: TISANA DI IPERICO COME RIMEDIO NATURALE CONTRO LA DEPRESSIONE LIEVE E OLIO DI IPERICO CONTRO LE SCOTTATURE DA ABBRONZATURA

Per curare in modo naturale scottature e malumori è ottimo l’ iperico, conosciuto come “erba di San Giovanni”. L’ iperico si può comprare in erboristeria e viene raccolto attorno al solstizio d’ estate, quando è al massimo del suo potere curativo. I fiorellini di iperico si usano per prepa­rare delle tisane antidepressive: basta mezzo cucchiaio di fiori secchi di iperico in una tazza d’ acqua bollente. L’ olio di iperico (si trova sempre in erboristeria) è invece utile contro le scottature da abbronzatura (dovute all’ eccessiva esposizione al sole). Per chi vuole preparare l’ olio di iperico col fai-da-te, in vista dell’ estate basta raccogliere circa 30 grammi di fiori di ipe­rico e metterli in 100 ml di olio extraver­gine di oliva, chiudere il flacone e lasciar­lo macerare al sole per 40 giorni (l’ olio prenderà un bel colore rosso); quando è pronto, l’ olio di iperico va filtralo e conservato in una bot­tiglia di vetro scuro. Spalmato sulla pelle ai primi segni di scottatura da abbronzatura, l’ olio di iperico è un ottimo rimedio naturale per rigenerare la pelle dopo un’ inten­sa esposizione al sole.





2 risposte

  1. Carlo scrive:

    il tarassaco è un ottimo rimedio per depurare il fegato, l’ ho già comprato e provato. Grazie ! Carlo

  2. Davide scrive:

    Questi rimedi naturali sono semplici e alla portata di tutti. Da provare !

Website is Protected by WordPress Protection from eDarpan.com.

Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!