Frutta secca ricca di Omega 3 ed Omega 6 a colazione o a merenda per una sana alimentazione quotidiana

Mangiare sano aiuta a restare in salute. La frutta secca, purchè non se ne abusi, è un vero alimento-medicina ed ha molte proprietà e benefici per la salute se viene inserita in una sana alimentazione. Noci, nocciole, mandorle, pistacchi e arachidi tostate fanno di solito la loro comparsa sulla tavola durante le feste di Natale e Capodanno. In commercio esiste anche la frutta secca già sgusciata e “pronta all’ uso”. Ma la frutta secca non va mangiata a fine pasto, come di solito si fa a Natale: in una sana alimentazione, la frutta secca va mangiata preferibilmente a colazione oppure a merenda anche insieme ad uno yogurt magro. Pane e noci, pane e mandorle si sposano bene col latte, ma anche con lo yogurt e la frutta. La frutta secca è ottima nella prima colazione perchè è frutta ad energia concentrata: un etto di frutta secca sgusciata fornisce dalle 550 alle 650 calorie. Ciò è dovuto al fatto che la metà e più del peso della frutta secca è costituito da grassi (monoinsaturi e polinsaturi), ma la frutta secca contiene anche proteine, fibra, vitamina E, vitamine B1 e B2, calcio, ferro, potassio, magnesio, acido folico e molti altri fitonutrienti.

FRUTTA SECCA: PROPRIETà E BENEFICI DELLE MANDORLE

Le mandorle in particolare sono molto ricche di minerali e apportano anche zinco e rame che contribuiscono a mantenere in efficienza il nostro sistema immunitario e contribuiscono alla formazione dell’ emoglobina, la sostanza che trasporta nei globuli rossi l’ ossigeno a tutto l’ organismo. Meglio però darsi anche un limite nel mangiare le mandorle: basta mantenersi intorno ai 10-12 “pezzi” al giorno.

PROPRIETà E BENEFICI DELLE NOCI CONTRO IL COLESTEROLO ALTO

La regina della frutta secca è la noce. Già da qualche tempo è un argomento di grande interesse per i nutrizionisti. Molti studi scientifici hanno rivelato infatti i vari effetti benefici della noce: dall’ azione antinfiammatoria alla capacità di abbassare il colesterolo. Ma soprattutto i grassi polinsaturi assunti attraverso le noci possono modulare il livello di alcuni ormoni regolatori come la leptina e l’ insulina, e alcuni parametri metabolici come il profilo lipidico e la glicemia. Oggi è un’ evidenza scientifica inserire nella dieta gli acidi grassi Omega 3 e alfa linoleico, di cui le noci sono ricchissime. Una porzione di cinque noci medie (intorno ai 50 grammi con guscio) ha circa 20 grammi di parte commestibile, che tradotto in nutrienti corrisponde a: 4 grammi di proteine, 13 grammi di grassi, 1,5 grammi di zuccheri e altrettanti di fibre alimentari, il tutto per 130 calorie. Le noci sono ottime spezzettate nello yogurt o nell’ insalata.

PROPRIETà E BENEFICI DEL PISTACCHIO: DEL TUTTO PRIVO DI COLESTEROLO

Sano, energetico e del tutto privo di colesterolo è il pistacchio (nome botanico: Pistacia vera, appartiene alla famiglia delle Anacardiacee). Il pistacchio, come tutta la frutta secca, apporta un elevato potere energetico, ma è anche ricchissimo in proteine e grassi polinsaturi, fondamentali per garantire un adeguato apporto di Omega 6. Tra la frutta secca, il pistacchio è anche il più povero di carboidrati. I pistacchi contengono un elevato quantitativo di minerali (fosforo e potassio) e in misura minore calcio, magnesio, vitamina A, nonché alcune vitamine del gruppo B (tiamina, riboflavina e niacina). A 100 grammi di pistacchi essiccati corrispondono circa 601 chilocalorie, 18 grammi di proteine, 8 grammi di carboidrati e 55 grammi di grassi. L’ elevato apporto energetico rende i pistacchi particolarmente indicati nell’ alimentazione dei bambini e degli sportivi, mentre sono controindicati in casi di gastroenterocoliti, ulcere gastroduodenali, malattie del fegato.

SANA ALIMENTAZIONE: FRUTTA SECCA NON SOLO A NATALE.
OMEGA 3 E OMEGA 6

Gli Omega 3 e soprattutto gli Omega 6 vanno aggiunti alla dieta quotidiana per mantenere cuore, vasi sanguigni e cervello in salute. Lo ribadisce anche l’ American Heart Association, che in un articolo pubblicato su “Circulation” sollecita l’ introduzione nella dieta quotidiana di acidi grassi Omega 6: chi li consuma abitualmente ha una diminuzione del rischio cardiovascolare. Anche per questo bisognerebbe consumare giornalmente una piccola quantità di frutta secca che contiene Omega 3 e Omega 6.





2 risposte

  1. Sheryl scrive:

    Senza dubbio un fantastico articolo. Visito con entusiasmo il vostro sito internet… Continuate così!

  2. Franco scrive:

    Molto interessante e dettagliato questo articolo sulla frutta secca
    ;)

Website is Protected by WordPress Protection from eDarpan.com.

Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!