I corsi di scherma: fioretto, spada e sciabola

i-corsi-di-scherma-fioretto-spada-e-sciabolaMisurarsi con la grinta e con la lealtà rispettando le regole: è questa la prima lezione di chi tira di scherma. Ma i vantaggi di un corso di scherma per la forma fisica sono tanti: la scherma è uno sport che stimola la tonicità, migliora la coordinazione e rafforza l’ autostima. La scherma è uno sport sempre più femminile e praticato da un numero crescente di donne. Non esistono particolari controindicazioni per praticare un corso di scherma; essendo uno sport asimemtrico (come il tennis), la scherma tende a sviluppare maggiormente un lato del corpo, ma questo succede solo agli agonisti.
LE SPECIALITA’ DELLA SCHERMA: FIORETTO, SPADA E SCIABOLA
Le armi della scherma sono tre: il fioretto, un’ arma veloce e leggera con una lama che si assottiglia in punta; la spada, un’ arma più rigida e pesante; la sciabola, veloce e flessibile. L’ obiettivo della scherma è colpire l’ avversario (in gergo, mettere a segno la stoccata) nei bersagli validi e diversi per le tre specialità (fioretto, spada, sciabola).
Nel fioretto, il più praticato dalle donne tra le specialità della scherma, si può mirare solo al tronco coperto da un giubbetto elettrico che rivela il colpo; nel fioretto non c’è mai contatto fisico con l’ arma.
Nella spada si può colpire solo di punta e il bersaglio valido è tutto il corpo, dalla punta dei piedi alla maschera.
La sciabola è l’ unica arma che permette di colpire con il taglio e il controtaglio della lama, oltre che di punta.


QUANDO COMINCIARE UN CORSO DI SCHERMA: I REQUISITI
L’ età ideale per iniziare un corso di scherma è verso i sei-otto anni, non prima, perchè i bambini sopportano malvolentieri gli esercizi e l’ addestramento della scherma. Ma per chi non ha la pretesa di diventare un campione, è possibile iniziare un corso di scherma anche molto più ardi. Con un buon allenamento chiunque può tirare di scherma a livello amatoriale e con una certa soddisfazione. Le DOTI NECESSARIE per questo sport sono un minimo di coordinazione e agilità e soprattutto la voglia di combattere, la capacità di tirare fuori la grinta. Con questi requisiti e un pò di costanza, già dopo 3-4 mesi di lezioni di scherma si possono affrontare i primi duelli.
Imparare la scherma non è difficile e sono proprio le donne ad essere avantaggiate nella pratica di questo sport: sono più agili degli uomini soprattutto nel gioco di gambe, e spesso sono anche più riflessive, dote indispensabile per elaborare la tattica da usare nel duello di scherma.

LE LEZIONI DI SCHERMA
Per tirare di scherma non sono richieste doti fisiche speciali, ma occorre un buon allenamento per tonficare tutta la muscolatura sollecitata dai rapidi cambi di direzione, dai movimenti di attacco e difesa. Ogni lezione di scherma, che dura circa un’ ora e mezzo, prevede infatti una parte iniziale dedicata alla preparazione fisica, prima con esercizi di stretching e ginnastica di tonificazione generale, poi con esercizi mirati alla coordinazione e al potenziamento dei muscoli di gambe e braccia. Successivamente l’ istruttore mostra i movimenti della scherma che vengono ripetuti a vuoto. Si procede quindi all’ allenamento individuale istruttore-allievo per imparare attacchi, parate e contrattacchi.
Una volta acquisita una sufficiente abilità, si passa agli esercizi in coppia: piccoli duelli durante i quali si mettono in pratica le tecniche apprese.

    REGOLE BASE DEL DUELLO DI SCHERMA

  • Gli schermatori si confrontano su una pedana lunga 14 metri (più due metri per parte destinati alla fuoriuscita) e larga 2 metri. Non è consentito mettere entrambi i piedi nella zona di fuoriuscita (uno è permesso): se ciò avviene l’ arbitro assegna il punto all’ avversario.
  • Gli incontri durano 9 minuti effettivi: il tempo viene fermato dopo le stoccate andate a segno e dopo ogni interruzione dell’ arbitro, con un minuto di pausa ogni tre. Vince l’ incontro chi per primo mette a segno 15 stoccate o chi è in vantaggio al termine dei 9 minuti di gara.
  • Nel confronto a squadre (ciascuna composta da tre schermitori), i componenti dello stesso team si alternano: l’ uno subentra all’ altro quando il punteggio raggiunge il multiplo di cinque successivo. Vince il confronto la squadra che per prima mette a segno 45 stoccate; nell’ incontro a squadre non esiste alcun limite di tempo.

ATTREZATURA PER IL CORSO DI SCHERMA
Inizialmente l’ attrezzatura è fornita dalla scuola di scherma che nelle prime lezioni mette a disposizione solo l’ arma (la lezione si può fare in tuta da ginnastica), poi viene data anche la divisa da scherma. Per quanto riguarda scarpe e calze, esistono appositi tipi e modelli, ma per iniziare vanno bene anche le scarpe da ginnastica.

I CORSI DI SCHERMA IN ITALIA
Per informazioni sulle società e i circoli di tutta Italia che organizano corsi di schrma, ci si può rivolgere alla Federazione Italiana Scherma (tel 06-36858055 www.federscherma.it); i corsi di scherma hanno in genere una durata annuale con una frequenza di 2-3 lezioni settimnali; il costo dei corsi di scherma è di circa 700 € annuali + 50 € per l’ iscrizione alla federazione.





Website is Protected by WordPress Protection from eDarpan.com.

Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!