La dieta Diana per prevenire il tumore al seno: il libro con le ricette e i consigli pratici per una dieta sana

Coordinato dal dottor Franco Berrino dell’ Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, Diana è il Progetto che dal 1995 studia le relazioni tra alimentazione e tumore al seno, e che ha coinvolto e coinvolge migliaia di donne in tutta Italia. Il libro “Prevenire i tumori mangiando con gusto. A tavola con Diana” è basato sui risultati di questo importantissimo studio, e spiega come, modificando la propria dieta, sia possibile ridurre i fattori di rischio del tumore e delle recidive. Seguendo i suggerimenti del metodo Diana si alleviano anche gli effetti collaterali delle terapie aumentandone l’ efficacia. Un’ alimentazione sana aiuta a combattere anche il sovrappeso senza dover contare le calorie, aiuta a prevenire l’ osteoporosi, il diabete, l’ ipertensione, l’ anemia, gli alti tassi di colesterolo e di trigliceridi. Ecco perché si è pensato di raccogliere in un libro, oltre alle indicazioni scientifiche scaturite dal Progetto Diana, anche i molti consigli pratici per modificare le abitudini scorrette e imparare a fare la spesa in modo più consapevole: leggere le etichette, scegliere cibi, cotture, conservazioni più salutari. Nel libro “Prevenire i tumori mangiando con gusto. A tavola con Diana”, oltre ai consigli pratici per fare al meglio la spesa, sono presenti anche tante ricette facili e appetitose per comporre menù vari e sfiziosi ed evitare i principali errori dell’ alimentazione moderna. Il libro è scritto da Anna Villarini (coordinatrice dei Progetti Diana) e da Giovanni Allegro, lo chef che ha seguito fin dall’ inizio i Progetti Diana e che tiene i corsi a Cascina Rosa (la Scuola di cucina preventiva dell’ INT).


Titolo Libro: Prevenire i tumori mangiando con gusto. A tavola con Diana
Autore: Villarini Anna; Allegro Giovanni
Prezzo: €19,50
Casa Editrice: Sperling & Kupfer (collana Equilibri)

Per altre utili informazioni sulla prevenzione del tumore al seno, leggere anche gli articoli correlati (cliccare sui link qui sotto):

TOMOSINTESI: LA NUOVA MAMMOGRAFIA PER LA DIAGNOSI DEL TUMORE AL SENO
Tomosintesi: la nuova mammografia per la diagnosi del tumore al seno. Utile per le mammelle dense

PREVENZIONE DEL TUMORE AL SENO
Prevenzione del tumore al seno: mammografia, dieta e alimentazione. Fattori di rischio del tumore al seno

SALUTE DONNA: FATTORI DI RISCHIO DEL TUMORE AL SENO
Salute Donna: i fattori di rischio di tumore al seno. Sedentarietà, sovrappeso e alimentazione scorretta

ALIMENTAZIONE E TUMORE AL SENO
Alimentazione e tumore al seno: la prevenzione del tumore al seno con la Dieta Diana

DIAGNOSI TUMORE AL SENO E CENTRI DI CURA IN ITALIA
Prevenzione del tumore al seno: gli esami per la diagnosi del tumore al seno e i centri di cura in Italia





6 risposte

  1. carla58 scrive:

    Lo farà senz’altro, grazie! carla58

  2. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Ciao Carla, siamo felici di sapere i tuoi ottimi risultati con la Dieta Diana. Per quanto riguarda il dolcificante, la Stevia è ottima. Per il dolcificante va infatti evitato l’ aspartame: è potenzialmente cancerogeno ed è identificato sull’ etichetta anche con la sigla E951. Puoi invece acquistare la Stevia Rebaudiana: è un dolcificante del tutto naturale e non contiene aspartame, quindi è un ottimo dolcificante da usare. La Stevia Rebaudiana Bertoni viene dalle montagne fra Paraguay e Brasile ed è usata da sempre da queste popolazioni per dolcificare cibi e bevande. La polvere ottenuta dalle foglie essiccate è più potente dello zucchero e dei dolcificanti ma non causa diabete, non contiene calorie, non altera il livello di zucchero nel sangue, non provoca carie. La Stevia Rebaudiana è dunque un dolcificante del tutto naturale e a zero calorie. Cercalo in erboristeria.

  3. carla58 scrive:

    …ecco, vi faccio sapere come mi trovo seguento le indicazioni del libro sulla Dieta Diana: OTTIMAMENTE!
    incredibile, ho perso più di dieci chili, evitando accuratamente tutti i cibi proibiti, limitando molto quelli sconsigliati, e abbodando (tanto) con quelli giusti, le ricette del libro sono al top per i miei gusti, più che indovinate a parer mio! Non patisco la fame, ho ripreso a lavorare, sto bene (non stavo male nemmeno prima), ora cerco di contrastare gli effetti collaterali del farmaco (Letrozolo) con l’ alimentazione, i funghi grazie a Dio, funzionano!
    :)
    L’unico problema è lo zucchero nel caffè, amaro propio no, si può usare con tranquillità la “stevia”? O è l’ennesima favola per gonzi?
    Grazie per il lavoro che fate, buon tutto, carla58

  4. Ale scrive:

    Grazie
    :)

  5. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Bene Carla, siamo felici che hai già trovato il libro. E’ vero: bisogna sempre leggere le etichette dei cibi che acquistiamo, soprattutto per quanto riguarda i cibi industriali. Spesso infatti (e purtroppo) sono inserite sostanze dannose come additivi, glutammato di sodio e grassi idrogenati. In questi casi è bene evitare l’ acquisto. Abbiamo un articolo che parla proprio di questo: Alimentazione e salute: difendersi dai cibi spazzatura. Evitare additivi, glutammato di sodio, grassi idrogenati

    Facci sapere anche come ti trovi con le ricette del libro. Un caro saluto e buon weekend anche a te !

  6. carla58 scrive:

    Cara Redazione, giusto ieri ero in Istituto per effettuare degli esami, e all’ edicola ho visto in vendita il libro da Voi consigliato, ovviamente l’ ho acquistato e devo dire che sto VERAMENTE imparando tante cose, per esempio come CAPIRE quello che per legge viene scritto sulle etichette, secondo me bisognerebbe farne materia di studio nella scuola elementare (così poi i figli istruiscono i genitori !). Questa si che sarebbe prevenzione ! Grazie ancora, buon sabato e buona domenica. Carla

Website is Protected by WordPress Protection from eDarpan.com.

Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!