Latte e Yogurt con Probiotici per la salute dell’ intestino contro pancia gonfia, stitichezza e cattiva digestione

Per avere un intestino sano e in salute, i probiotici sono un valido aiuto. Esiste infatti uno stretto legame tra la salute generale dell’ orga­nismo e la salute dell’ intestino.

YOGURT ARRICCHITI CON PROBIOTICI PER LA SALUTE DELL’ INTESTINO

I probiotici non sono i fermenti lattici dello yogurt, come comunemente si pensa. I fermenti lattici dello yogurt sono il Lactobacillus Bulgaricus e lo Streptococcus Thermophilus. Generalmente questi due fermenti non riescono a superare la barriera gastrica dell’ intestino. I probiotici sono invece microrganismi vivi che, se assunti in quantità adeguate, conferiscono benefici alla salute dell’ organismo. I fermenti probiotici, a differenza del Lactobacillus Bulgaricus e dello Streptococcus Thermophilus dello yogurt, riescono a sopportare indenni l’ acidità dei succhi gastrici, a soprawivere e a riprodursi nel tratto gastrointestinale. Alcuni yogurt presenti in commercio oggi sono infatti ARRICCHITI di fermenti probiotici come il Bifidobacterium Lactis Bb12 (leggere quondi bene l’ etichetta prima di acquistare lo yogurt). Le proprietà probiotiche sono ceppo-specifiche. Questo significa che ogni ceppo di probiotici (ad esempio Bifidobacterium Lactis Bb12, Lactobacillus casei Shirota) ha le proprie caratteristiche e proprietà per la salute dell’ intestino e dell’ organismo. Per questo sui prodotti pro­biotici non basta che sia menzionato il nome della specie (ceppo), ma deve essere indicato il nome completo del probiotico in esso contenuto. I probiotici aiutano la salute dell’ intestino perché favoriscono il mantenimento di una flora intestinale equilibrata.

BENFICI PROBIOTICI: RIMEDIO NATURALE CONTRO PANCIA GONFIA, STITICHEZZA, CATTIVA DIGESTIONE

Alcuni probiotici sono capaci di colonizzare temporaneamente l’ intestino e contribuiscono a mantenere il corretto equilibrio della flora inte­stinale. La flora intestinale gioca un ruolo molto importante per il nostro organismo perché è coinvolta nello svolgimento delle funzioni dell’ inte­stino (digestione, assorbimento, stimolazione del sistema immunitario, eliminazione delle sostanze nocive ed inutili). Mantenendo in equilibrio la flora intestinale, si possono prevenire molti disturbi intestinali (ad esempio, gonfiore, difficoltà di digestione, stitichezza). La microflora intestinale è infatti composta da batteri benefìci e da batteri nocivi. Quando la microflora intestinale è nelle sue condizioni di normalità (o in equilibrio) significa che i batteri benefici prevalgono in termini nu­merici, e con le loro attività metaboliche tengono sotto controllo i batteri nocivi.

LATTE FERMENTATO PROBIOTICO PER UNA SANA ALIMENTAZIONE QUOTIDIANA

I latti fermentati probiotici, non essendo Farmaci ma alimenti si possono inserire in una sana alimentazione quotidiana aiutando a mantenere in salute l’ intestino. Inoltre studi scientifici dimostrano che i fermenti pro­biotici, come il Lactobacillus casei Shirota, rimangono nell’ intestino per un periodo di tempo breve quando se ne sospende l’ assunzione. Aggiun­gendo tutti i giorni i probiotici alla propria alimentazione, si contribuisce quindi a mantenere i batteri benefici nell’ intestino.

ALLERGIA E INTOLLERANZA AL LATTOSIO E LATTE FERMENTATO CON PROBIOTICI

Per quanto riguarda chi soffre di intolleranza al latte, bisogna distinguere tra intolleranza e allergia alimentare e, in caso di intolleranza, capire qual è il grado di sensibilità. L’ allergia è una reazione del sistema immunitario che si scatena al contatto con una sostanza, generalmente innocua (come lattosio o le proteìne del latte). L’ intolleranza invece è una reazione soggettiva che può variare da persona a persona, in seguito all’ ingestione di una determinata quantità di una sostanza. Questa reazione di intolleranza è dovuta essenzialmente ad un deficit enzimatico (ad esempio, l’ intolleranza al lattosio è dovuta alla mancanza di lattasi). I latti fermentati contengono meno lattosio rispetto al latte di partenza, per questo sono più facilmente tollerati anche da chi è intolle­rante ai latte. Generalmente una porzione di yogurt (100 grammi) contiene 3 grammi di lattosio. In caso di allergia o intolleranza alimentare al lattosio, è bene comunque consultare il medico ed eseguire dei test presso un allergologo per valutare il livello (grado) di intolleranza alimentare.





Website is Protected by WordPress Protection from eDarpan.com.

Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!