Le uova nella dieta: uovo in camicia, alla cocque, uovo sodo, frittata

Nutrienti e appetitose, le uova sono un concentrato di sostanze preziose, oltre ad essere molto versatili in cucina.

Oggi per legge ogni uovo deve riportare sul guscio un codice che consente di conoscerne la filiera, la scadenza e la provenienza. Anche le uova quindi, hanno la loro “carta di identità” che dà ai consumatori tutte le informazioni relative alla scadenza, al metodo di produzione e alla provenienza. Si tratta di un codice che, per legge, deve essere stampato sul guscio. Leggendolo, è possibile sapere da che sistema di allevamento è nato l’uovo, in che nazione e località è stato deposto e da quale azienda è stato prodotto. La rintracciabilità, inoltre, permette alle autorità di controllare al meglio la filiera produttiva. Ecco come leggere il codice stampato su ogni uovo:

TIPO DI ALLEVAMENTO:
0: Allevamento biologico
. Gii animali, alimentati con mangimi bio, razzolano all’ aperto per alcune ore al giorno. Ogni gallina dispone di almeno 4 mq al coperto e 6 all’aperto, oltre a un laghetto, vegetazione, nidi e lettiere.
1: Allevamento all’aperto. Per alcune ore al giorno gli animali razzolano all’esterno, dove hanno almeno 2.5 mq ciascuno; depongono nei nidi o sul terreno.
2: Allevamento a terra. Le galline si muovono al chiuso, spesso in un capannone, dove è previsto almeno 1 mq ogni 7 polli.
3: Alevamento in gabbia. Gli animali vivono costantemente rinchiusi e depongono “a cottimo” in un’apposita macchina.

Le uova nella dieta

In una sana alimentazione, la quantità consigliata è di 2 uova a settimana. Un uovo fornisce circa 80 calorie (128 calorie per 100 grammi) e contiene soprattutto grassi “buoni”, cioè acidi grassi polinsaturi, in particolare l’ oleico e il linoleico. Un uovo medio pesa circa 60 grammi ed è una fonte di vitamine A, B1, B2, B12, PP, E, oltre a diversi sali minerali. Inoltre, il valore biologico delle proteine dell’ uovo è tra i più alti. Anche l’ albume è ricco di proteine tra cui il lisozima, dall’ azione battericida.


In cucina, le uova sono protagoniste di ricette light semplici e gustose. Ecco i metodi di cottura delle uova e le calorie:

UOVO IN CAMICIA (80 calorie)
Riempi d’ acqua per tre quarti una pentola di circa 20 cm di diametro.
Non appena bolle, aggiungi 1 cucchiaio di aceto bianco. Abbassa la fiamma, rompi l’uovo in un piattino e fallo scivolare delicatamente nell’acqua.
Dopo 3 minuti e mezzo è pronto: prelevato piano per non romperlo, aiutandoti con una schiumarola.

UOVO ALLA COCQUE (80 calorie)
E il modo più semplice e anche dietetico per gustare la bontà e le virtù dell’ uovo.
Per evitare che si rompa, immergi l’uovo piano in acqua bollente con un cucchiaio e lascialo cuocere per 3 minuti e mezzo.
Poi appoggialo sul portauovo, togli la calotta di guscio, aggiungi un pizzico di sale. É pronto e gustoso da mangiare con il pane.

UOVO BARZOTTO E UOVO SODO (80 calorie)
E’ una versione più solida della cottura alla cocque. Servendoti di un cucchaio immergi l’uovo delicatamente in acqua bollente. Lascialo cuocere per 5 minuti. Scolalo, raffreddalo subito sotto l’acqua e sguscialo; nella preparazione dell’ uovo barzotto il tuorlo rimane morbido, con una goccia liquida al centro.
Per l’ uovo sodo, invece, occorrono 8-9 rimiti di cottura.

FRITTATA (120 calorie)
Utilizza una padella antiaderente: ungila con un velo d’ olio. Aggiungi l’ uovo dopo averlo mescolato con una forchetta in una terrina per amalgamare tuorlo e albume; fai cuocere finché non si addensa, quindi solleva i bordi con una paletta di legno e con l’aiuto di un piatto capovolgi la frittata e completa la cottura. Nella preparazione della classica frittata possono essere aggiunte le verdure come zucchine, cipolle e pomodori con poco sale e pepe.

Per una sana alimentazione è utile seguire lo schema della Dieta Dissociata che trovate qui: Menù Dieta Dissociata da 1550 calorie al giorno
La Dieta Dissociata è una dieta ipocalorica che prevede carboidrati a pranzo, proteine a cena, verdure in quantità libera e frutta negli spuntini, lontano dai pasti. La Dieta Dissociata abbinata all’ attività fisica costante (con un allenamento di almeno 3-4 volte a settimana) aiuta a restare in salute e in forma.





Website is Protected by WordPress Protection from eDarpan.com.

Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!