Lipoma al seno: tumore benigno. Intervento chirurgico per asportare il lipoma al seno

Quando il medico diagnostica un lipoma al seno (una tumefazione anche di piccole dimensioni ma che può essere fastidiosa), può essere necessario asportarlo soprattutto se è in una posizione che favorisce le infiammazioni della mammella.

Il lipoma al seno (anche chiamato fibromiolipoma o fibrolipoma) è una neoformazione benigna (tumore benigno) del tessuto adiposo, pertanto si rende necessaria l’ asportazione soltanto per motivi estetici o nel caso in cui generi dolore.

Asportazione del lipoma al seno: l’ intervento chirurgico

Per prima cosa viene effettuata un’ ecografia al seno per confermare la diagnosi. Una volta stabilita con certezza la natura della neoformazione, si può procedere alla sua asportazione.

Sono due i modi per eliminare un lipoma al seno:
1- il primo metodo è la lipo aspirazione previa infiltrazione con anestetico locale, si introduce poi all’ interno del lipoma una sottile cannula che viene collegata ad un particolare aspiratore che consente l’ estrazione del tessuto adiposo;
2- il secondo metodo è l’ asportazione tradizionale del lipoma che si effettua con una piccola incisione in prossimità della tumefazione, si asporta poi la piccola massa adiposa, quindi si effettua una sutura estetica; se l’incisione non è lunga, si può chiudere con una colla biologica.

La scelta della tecnica chirurgica per l’ asportazione del lipoma al seno dipende dalla grandezza stessa del lipoma e dalla sua posizione nella mammella.





Website is Protected by WordPress Protection from eDarpan.com.

Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!