Malattie da raffreddamento: cure naturali

Con l’ arrivo dell’ autunno tornano i primi freddi e sei più esposto alle malattie da raffreddamento: rafforza le tue difese immunitarie con i rimedi naturali. Le ricerche scientifiche hanno dimostrato che l’ echinacea riduce del 58% il rischio di prendersi il raffreddore.
raffreddore cure naturali
Contro le malattie di stagione, erbe e minerali ti aiutano a prevenire e combattere influenza, raffreddore, mal di gola & Company. Ecco le cure naturali per rafforzare le tue difese immunitarie in vista dell’ autunno e dell’ inverno.

Echinacea: proprietà

L’ echinacea è una pianta indicata se hai le difese immunitarie basse e se nella stagione fredda ti ammali regolarmente di tonsilliti, influenze, raffreddori.
Perché funziona? Come rimedio naturale originariamente usato dagli indiani nordamericani, l’ echinacea ha proprietà immunostimolanti oggi riconosciute dalla ricerca scientifica: attiva i globuli bianchi e protegge dai virus.
Come si usa? Prendi l’ echinacea per tutta la stagione invernale nella dose di 30 gocce per tre volte al giorno. Se preferisci, puoi assumere l’ echinacea in capsule sotto forma di integratore.
Dove la trovi? In erboristeria puoi richiedere sia il flacone che l’ integratore in capsule.
Fai attenzione all’ acquisto: il prodotto deve essere sempre titolato al 3% in echinacoside per essere efficace.

Controindicazioni: chi ha malattie autoimmuni (come il lupus) non deve assumere l’ echinacea.
Il consiglio in più: l’ echinacea è un integratore dolce adatto a molti, associato a propoli o timo si può prendere in corso di malattia e accelera la guarigione.

Vitamina C: proprietà

È un integratore da tenere sempre in casa per affrontare meglio un’ influenza o un raffreddore, anche se la malattia è già in atto.
Perché funziona? La vitamina C combatte i radicali liberi e stimola il sistema immunitario. Ha un’ azione antinfiammatoria e disintossicante: aiuta ad eliminare i metalli pesanti.
Come si usa? Puoi prendere fino a uno-due grammi al giorno di vitamina C in polvere e agisce subito. Meglio usarla a stomaco pieno.

Avvertenze e consigli utili: la vitamina C di sintesi (acido ascorbico) in alte dosi può dare un pò di acidità di stomaco e ha un effetto leggermente lassativo. Durante l’ acquisto, preferisci quindi la vitamina C da fonti naturali (come aceraia, rosa canina e olivello spinoso), perché è corredata da bioflavonoidi e altre sostanze che ne potenziano l’ azione.
Dove la trovi? In erboristeria trovi la vitamina C ricavata da fonti naturali sia in polvere che in capsule.

Papaia fermentata: proprietà

E’ utile per stimolare il sistema immunitario: rafforza le difese dell’ organismo e aiuta a combattere i virus.
Il merito è dei betaglucani: sostanze che si formano durante la lunga fermentazione della papaia (il prodotto fresco non serve quindi allo scopo).
Come si usa? Prendi 2 grammi al giorno di papaia fermentata in polvere. Va assunta durante i pasti ed ha anche un effetto antistress.
Dove la trovi? In erboristeria la trovi in comode bustine.





Una risposta

  1. Giovanna scrive:

    Ho trovato molto efficace l’integratore di vitamina C da prendere durante i mesi invernali. La vitamina C deve essere continuamente integrata, ogni giorno.

Website is Protected by WordPress Protection from eDarpan.com.

Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!