Menopausa precoce prima dei 40 anni: cause, sintomi, diagnosi e terapia ormonale sostitutiva

La menopausa fisiologica della donna è l’ interruzione dell’ attività ovarica per naturale invecchiamento degli organi, che porta ad una diminuzione di produzione ormonale. Come effetto più evidente si ha l’ interruzione delle mestruazioni.

La menopausa non è quindi una “malattia” e normalmente compare attorno ai 48-50 anni d’ età. Quando invece avviene prima dei 40 anni, si definisce menopausa precoce.

Cause della menopausa precoce

Quasi sempre non c’è una causa precisa e determinata per la comparsa della menopausa precoce, mentre a volte è conseguente a malattie autoimmuni come il diabete di tipo 1, l’ artrite reumatoide o la tiroidite. In questi casi il sistema di difesa dell’ organismo non riconosce le cellule dell’ ovaio e le tratta come estranee, danneggiandole e impedendone il funzionamento.

La menopausa può anche comparire a causa di una cura contro i tumori (soprattutto quelli localizzati nella zona pelvica) che prevede farmaci chemioterapici oppure la radioterapia. Le donne che si sottopongono a questi trattamenti entrano precocemente in menopausa, così come chi deve sottoporsi ad interventi chirurgici di asportazione di entrambe le ovaie, sempre per problemi tumorali. Laddove possibile si tende a lasciare almeno una piccola parte di ovaio in modo che possa continuare a produrre gli ormoni.

Sintomi della menopausa precoce

I sintomi non sono sempre riconosciuti come uno stato di menopausa precoce, perché le alterazioni del ciclo mestruale, il nervosismo, l’ irritabilità e l’ insonnia sono associati al calo di estrogeni e possono essere attribuiti ad altri disturbi.

Altri sintomi possono essere un peggioramento della sindrome premestruale, la tachicardia, le vampate, un aumento di peso localizzato in particolare al punto vita, la comparsa di rughe, la perdita di capelli e la pelle secca.

Infine ci può essere una diminuzione del desiderio sessuale, con maggiore difficoltà nell’ eccitazione e ad avere rapporti a causa della secchezza vaginale.

Esami medici per la diagnosi della menopausa precoce

La diagnosi della menopausa precoce viene effettuata con la valutazione dei sintomi e con la misurazione -attraverso un prelievo di sangue- dei livelli ormonali, in particolare l’ Fsh. In menopausa infatti, si ha una caratteristica diminuzione degli ormoni estrogeni e un aumento delle gonadotropine.

Se il disturbo viene confermato da questi esami medici, ci si deve sottopone a una Mineralometria ossea computerizzata (Moc), che serve a valutare la densità ossea. Trovate maggiori informazioni in questo articolo correlato (cliccare su questo link): Esame Moc-Donne in menopausa e rischio osteporosi

Possono essere anche richiesti esami ginecologici più generali, come un’ ecografia e le analisi del sangue per valutare eventuali controindicazioni alle cure.

Menopausa precoce e prevenzione osteoporosi

Le donne che vanno in menopausa precoce, oltre a seguire le cure mediche prescritte, per evitare l’ osteoporosi devono adottare uno stile di vita che aiuta a mantenere la salute delle ossa.

Per questo è necessaria una dieta sana, varia e ricca di vitamine. In caso di sovrappeso è utile dimagrire; è consigliabile seguire lo schema alimentare della Dieta Dissociata che trovate qui: Menù dieta dissociata da 1550 calorie al giorno

E’ utile assumere anche integratori alimentari che contengono vitamina D. Infine non bisogna smettere di svolgere regolare attività fisica perché aiuta a rafforzare lo scheletro.

Terapia ormonale sostitutiva per la menopausa precoce

In caso di menopausa precoce è necessaria una terapia ormonale sostitutiva con estroprogestinici, che consente di ristabilire un assetto ormonale e di riavere le mestruazioni per un periodo più lungo, almeno fino ai 50 anni, età della menopausa fisiologica.

In donne in menopausa fisiologica, la terapia ormonale può dare effetti indesiderati se assunta per periodi molto lunghi, mentre nelle donne in menopausa precoce offre più benefici che rischi. E’ quindi consigliata per compensare la perdita ormonale ed evitare l’ osteoporosi precoce, e per migliorare la qualità della vita attenuando sintomi come le vampate e la perdita della libido.

Solo nel caso di menopausa precoce determinata da una malattia autoimmune ci può essere un recupero parziale naturale della funzione ovarica curando la malattia alla base. Nel 5-10% dei casi ci può essere, se desiderata, una gravidanza spontanea.

La diagnosi di menopausa precoce può avere un forte impatto psicologico, portano a stati depressivi o di forte irritabilità. Per questo, quando compaiono i sintomi è bene rivolgersi ad uno specialista o meglio ad un centro multispecialistico, dove è possibile trovare un’ équipe di esperti che possono fornire anche un supporto psicologico.





2 risposte

  1. Redazione Io Benessere Blog scrive:

    Buongiorno Lucia, tra i sintomi della menopausa precoce c’è anche l’ aumento di peso. Per sapere quanto devi dimagrire, ti calcoliamo il tuo peso-forma ideale. La formula è la seguente:

    Peso in chili
    ———————
    (Statura in metri)2

    Ovvero: il peso in chili va diviso per il calcolo della statura al quadrato.

    TABELLA INDICE DI MASSA CORPOREA
    - Sottopeso: valore inferiore a 18,5 (magrezza eccessiva)
    - Normopeso: valore compreso tra 18,5 e 24,9 (peso normale: peso-forma)
    - Sovrappeso: valore compreso tra 25,0 e 29,9
    - Obesità classe I: valore compreso tra 30,0 e 34,9
    - Obesità classe II: valore compreso tra 35,0 e 39,9
    - Obesità classe III: valore uguale o superiore a 40

    Nel tuo caso:
    70: (1,65×1,65) = 70 : 2,7225 = 25,7
    In base alla tabella dei valori sei entrata in sovrappeso.

    Il valore ottimale del peso-forma per una donna è compreso tra 21-22, per raggiungerlo devi perdere 11 chili. Con un peso di 59 chili la formula cambia infatti in questo modo:
    59: (1,65×1,65) = 59 : 2,7225 = 21,6
    Il tuo peso-forma ideale è quindi di 59 chili per una donna della tua statura.

    Trovi maggiori informazioni qui: Sovrappeso-Calcolo Peso Forma Ideale

    Per perdere 11 chili e tornare in peso-forma devi necessariamente abbinare dieta e sport. Puoi iscriverti in palestra e seguire il corso fitness che preferisci oppure puoi fare un abbonamento ad ingressi in piscina. L’ ottimale è fare un allenamento costante per almeno 3-4 volte a settimana a giorni alterni: un giorno di allenamento e un giorno di riposo.
    Non si può infatti pensare di perdere 11 chili solo con la dieta: per avere i migliori risultati, la dieta va abbinata anche ad una regolare attività fisica, soprattutto nel tuo caso, dato che sei entrata in menopausa precoce.

    Per quanto riguarda la dieta da seguire, in menopausa il metabolismo della donna cambia ed è necessario seguire una dieta che limita l’ assunzione di carne rossa. Sono indicate queste diete (clicca sui link qui sotto):
    1- Dieta 1300 calorie per la salute del seno

    2- Dieta 1300 calorie ricca di Omega 3

    3- Dieta vegetariana da 1300 calorie

    Ogni dieta proposta può essere seguita per 2 mesi consecutivi. Per perdere 11 chili occorrono infatti tempo e costanza sia con la dieta che con lo sport. Inizia quindi con 2 mesi di dieta e poi prosegui con la dieta successiva fino a che non avrai raggiunto i tuo peso-forma.

    Una volta raggiunto il tuo peso-forma ideale, puoi invece seguire la dieta di mantenimento che è una Dieta Dissociata, la trovi qui: Menù dieta dissociata da 1550 calorie

    Inizia quindi il tuo programma con dieta e sport: l’ attività fisica ti aiuta a bruciare più calorie, a dimagrire con più facilità, a riattivare il tuo metabolismo e a mantenere i risultati raggiunti. Per questi motivi l’ attività fisica va praticata sempre, sia durante che dopo la dieta, e questo è un bene per la tua salute.

  2. lucia scrive:

    Ho 36 anni, sono alta 165 e peso 70 kg, ma io in passato non ho mai superato i 58 kg. Sono in menopausa precoce da 3 anni. Secondo lei quanto dovrei dimagrire? e quante calorie dovrei assumere per dimagrire? Grazie

Website is Protected by WordPress Protection from eDarpan.com.

Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!