Rebirthing: tecniche di respirazione contro ansia, stress, insonnia, nervosismo, disturbi psicosomatici

Ogni giorno respiriamo 23 mila volte, ma spesso tensioni emotive e stress bloccano il diaframma e impediscono di fare il pieno di benefico ossigeno. C’è un metodo che aiuta a respirare meglio, e anche a risolvere problemi come ansia, nervosismo, attacchi di panico. É il Rebirthing (letteralmente “rinascita”), ideato negli anni Sessanta dal ricercatore americano Léonard Orr (tuttora vivente), che ha approfondito le sofisticate tecniche indiane del Pranayama, lo yoga del respiro. Ecco perché il Rebirthing è considerato una forma occidentale di respirazione yoga. Chi sta attraversando un periodo difficile, con stress e insoddisfazione, può provare la tecnica di respirazione consapevole per stare meglio e ritrovare il proprio benessere psicofisico.

Le sedute di Rebirthing: tecniche di respirazione

Il Rebirther (che di solito è uno psicoterapeuta) aiuta a liberarsi dall’ ansia e dai traumi vissuti in passato attraverso speciali tecniche di respirazione.


Durante la seduta, sdraiati a terra o su un lettino si viene invitati dal Rebirther a portare l’ attenzione al respiro, a fare inspirazioni ed espirazioni profonde, spingendo l’ aria nell’ addome. In questo modo si sblocca il diaframma, il più importante muscolo della respirazione, e si dà il via a un ritmo libero e costante. È questa tecnica che, con naturalezza, a un certo punto prende il sopravvento, portando a far emergere emozioni, sensazioni, ricordi. Può accadere di sentire affiorare una risata o uno scoppio di pianto, sentimenti di rabbia o paura, emozioni nascoste. Molti esperti spiegano che, quando viviamo un’ esperienza spiacevole, tratteniamo spontaneamente il fiato e il sentimento represso si fissa nell’ inconscio e nella “memoria cellulare” del corpo. Quando si libera il respiro, anche i vecchi traumi vengono a galla, e si sciolgono quei nodi che spesso rendono infelici nel profondo o provocano disturbi psicosomatici. Con la tecnica del Rebirthing l’ energia intrappolata torna a fluire, con un vero e proprio processo di guarigione emozionale che parte dal respiro. Il Rebirthing aiuta anche ad allentare le tensioni quotidiane.

Come tutto ciò che ha a che fare con il vissuto interiore, possono emergere anche sensazioni “forti” che creano disagio, come l’ emergere di vecchie paure, tremori, palpitazioni. Ecco perché è necessario avere accanto un Rebirther esperto. Ma attenzione: non spetta allo psicoterapeuta dare interpretazioni su quanto si prova nella seduta. Deve essere la persona stessa ad arrivare alla comprensione.

Di solito per ottenere i primi benefici sono necessarie 10 sedute di un’ ora circa, a cadenza settimanale e al costo di circa 70 euro ciascuna. Poi si può continuare anche da soli. Le lezioni sono sia individuali, sia di gruppo. Oltre alle sedute a terra, si possono sperimentare anche le sedute in acqua calda (di solito proposte in località termali o in piscine attrezzate), che hanno effetti ancora più forti e possono esserti utili anche per vincere la paura di nuotare.

Benefici del Rebirthing

Il Rebirthing aiuta a prendere coscienza del respiro con diversi benefici:

  • in tutto il corpo il sanque viene arricchito di ossiqeno. Gli effetti rivitalizzanti riguardano soprattutto cervello e sistema nervoso, che funzionano meglio: ci si sente meno stanchi, più calmi e ci si concentra più facilmente per le 24 ore successive agli esercizi;
  • il movimento ritmico del diaframma esercita un effetto pompa sull’ addome, con un massaggio che stimola l’ intestino e gli altri organi interni;
  • aumentando l’ eliminazione dell’ anidride carbonica migliora lo stato di tutto l’ apparato circolatorio: persino le gambe sembreranno più leggere.

Quando è indicato e utile il Rebirthing

Il Rebirthing può esserti utile in tante situazioni:

  • ansia e stress: è dimostrato che le tecniche respiratorie abbassano il cortisoto (ormone secreto quando siamo sotto tensione) e rallentano la frequenza delle onde cerebrali, con effetti positivi su tutti i disturbi correlati allo stress come ansia, insonnia, nervosismo, sbalzi d’ umore, e problemi di origine psicosomatica come cefalee, mal di testa, gastriti, coliti;
  • la respirazione consapevole aiuta a vincere gli stati depressivi e i disturbi da stress post traumatico;
  • dato che aumenta la capacità respiratona, il Rebirthing è utile agli sportivi;
  • in gravidanza, il Rebirthing prenatale è una delle applicazioni più importanti del metodo: aiuta a vincere le paure legate al parto e prepara a questo evento.

Indirizzi, libri e informazioni utili sul Rebirthing

È preferibile rivolgersi a psicologi e psicoterapeuti con un’ esperienza specifica in Rebirthing. Sul sito della European Rebirthing School, una delle associazioni più qualificate, si trovano i nominativi di Rebirther in tutta Italia:
www.rebirthing-online.it/europa.shtml

E’ possibile chiamare anche la segreteria al numero di telefono 0332-743772.

I libri consigliati sono:
- “Il respiro che Guarisce” di Gian Marco Carenzi (Tecniche nuove, €16,90), spiega quali problemi risolve il Rebirthing;
- “Rebirthing, respirare per Rinnovarsi” di Milena Screm (Armenia, €15), con esercizi pratici.





Website is Protected by WordPress Protection from eDarpan.com.

Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!