Una ricerca svela come tutelare salute e benessere con l’alimentazione

Il fatto che la salute e il benessere di ogni singolo individuo dipenda da tanti fattori risulta cosa ormai nota a chiunque.
E che tra gli aspetti di cui bisogna tenere assolutamente conto per preservare salute e benessere vi sia un corretto regime alimentare è un concetto altrettanto palese, grazie a diverse ricerche scientifiche che nel corso degli anni hanno posto l’accento su come una corretta alimentazione comporti effetti benefici su quella che è la propria quotidianità.
Benessere e salute: alimentazione e verdure
Uno dei cavalli di battaglia della scienza è quello relativo ai salvifici effetti che il consumo di verdure ha sull’organismo rispetto a quello di carne. Tale assunto non ha ancora del tutto i connotati dell’oggettività, ma la scienza si sta ormai avviando, grazie a diverse ricerche, a rendere palese anche ai più restii che il consumo di verdura è preferibile rispetto a quello della carne, se si tiene davvero alla propria salute e al proprio benessere fisico e conseguentemente psicologico.

Gli effetti positivi delle verdure

L’ultima ricerca scientifica avente come oggetto gli effetti di una alimentazione a base di verdure è quella condotta da un gruppo di ricercatori universitari di stanza in diversi atenei italiani, tra i quali quelli di Bologna e di Cagliari.

La ricerca, che come detto ha interessato diversi atenei, ha messo in luce come il preferire il consumo di verdure a quello di carne porti a rendere assai meno probabile la possibilità di doversi un giorno confrontare con patologie di carattere cronico, quali ad esempio quella di natura cardiovascolare o autoimmune.

La scienza è arrivata a formulare tale ipotesi grazie ad una serie di approfonditi esami condotti su alcuni batteri rinvenuti niente meno che sui resti dei denti di esseri umani, che erano stanziati in Sardegna quasi 2000 anni fa.

I risultati della ricerca

La ricerca ha messo in luce come vi sia una relazione decisamente stretta tra quella che è la propria alimentazione e le malattie e patologie con cui ci si può trovare a dover fare i conti.

Ma al di là dei metodi innovativi che hanno contrassegnato la ricerca, a quali risultati sono giunti i ricercatori impegnati nel capire qualcosa di più su cosa conviene mangiare per tutelare benessere e salute quotidiani?


I ricercatori si sono resi conto di come, dal punto di vista dell’alimentazione, le abitudini di chi vive nel territorio sardo siano decisamente cambiate nel corso di duemila anni di storia e hanno appurato, grazie agli esami sui batteri presenti sulla placca dentale, come un maggior consumo di carne sia collegabile all’artereosclerosi.

Grazie a tale risultato i ricercatori sono così giunti alla conclusione che una alimentazione che si basi per la maggior parte sulle verdure consente di affrontare meglio gli anni dell’età adulta e quelli della terza età.

Bisogna quindi rinunciare alla carne?

La domanda che molte persone si fanno di fronte all’ennesimo avvertimento della scienza sugli effetti nocivi della carne e su quelli benefici delle verdure è, ovviamente, se sia il caso di rinunciare del tutto alla prima.

La risposta secondo i ricercatori sta nel mezzo, ovvero nella capacità di farne un consumo consapevole e non eccessivo, ricordandosi che per il benessere e la salute del proprio corpo risulta senza ombra di dubbio fattibile qualche piccolo sacrificio nella vita di ogni giorno.





Website is Protected by WordPress Protection from eDarpan.com.

Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!