Ricetta sushi facile con gamberoni cotti: piatto unico dietetico da 415 calorie

Il sushi giapponese è il piatto più famoso del Sol Levante e può essere preparato in vari modi. L’ ingrediente fisso del sushi è il riso bollito, accompagnato da pesce, verdure, alghe. In Giappone il sushi viene servito con il tè verde.

Le origini del sushi sono antiche: si ritiene infatti che una preparazione molto simile al sushi venne portata in Giappone da alcuni monaci di ritorno dalla Cina. Ma è nel Seicento, con l’ impiego dell’ aceto di riso, che questo piatto è diventato più simie a quello attuale (prima di allora, infatti, il sushi si preparava lasciando fermentare il riso con il pesce). Il sushi può comprendere ingredienti crudi e/o cotti come: pesce, crostacei, molluschi, frittate, alghe, verdure e a volte anche carne. Il sushi è un piatto unico completo e dietetico che si può preparare anche a casa in vari modi.

La ricetta proposta è il chirashizushi: il riso è servito in un cestello o una ciotola con sopra gli altri ingredienti. Questa è quindi una ricetta facile e semplificata che si può fare anche a casa e che non prevede pesce crudo: per la preparazione del sushi vengono usati gamberoni cotti al vapore, la frittata e le uova di salmone. La base di un buon sushi e sempre il riso, che deve avere il giusto equilibrio tra l’ acidità dell’ aceto e il dolce dello zucchero.


Ecco come preparare il sushi in quattro mosse.

Ricetta sushi con gamberoni cotti: un piatto unico da 415 calorie a porzione

INGREDIENTI per 4 persone: 3 uova, mezzo cucchiaio di salsa di soia, 1 foglio di alga nori, 8 gamberoni, mezzo cucchiaino di wasabi in polvere, 3 cucchiai di dashi (brodo di pesce), 50 grammi di uova di salmone, 1 cucchiaio di mirin (sakè dolce), mezzo cucchiaio di olio di semi, 280 grammi di riso per sushi, 1 cucchiaio di zucchero, 3 cucchiai di aceto di riso, mezzo cucchiaino di sale.

Nota: è necessario avere una griglietta per la cottura a vapore.

PREPARAZIONE: metti il riso in una grossa ciotola e sciacqualo più volte, poi fallo scolare a lungo e raccoglilo in una casseruola. Unisci 3 dl di acqua, copri e metti il recipiente sul fornello a fiamma alta per circa 4 minuti, poi abbassa al minimo e prosegui la cottura per altri 14-15 minuti. Infine alza la fiamma e spegni subito dopo. poi lascia riposare il riso senza togliere il coperchio per 15 minuti.

Intiepidisci l’ aceto di riso in una piccola casseruola, unisci lo zucchero, il sale e mescola fino a scioglierli. Versa il riso già pronto in una terrina, aggiungi l’ aceto e mescola facendo attenzione a non schiacciare i chicchi. Cerca di raffreddarlo rapidamente (i cuochi giapponesi, per raggiungere lo scopo, utilizzano un ventaglio!). Quando il riso è completamente freddo coprilo con un panno e tienilo in in frigorifero.

Elimina la testa dei gamberoni, poi libera le code dal guscio mantenendo però le pinne caudali (la parte finale del guscio), infine con un coltellino affilato elimina il filo intestinale dei gamberoni. Metti 3 dita d’ acqua in una casseruola a bordi alti sopra cui disporrai la griglietta per la cottura a vapore. Porta a bollore, unisci i gamberoni e lasciali sul fuoco circa 4 minuti o fino a quando saranno teneri, poi immergili in acqua e ghiaccio per qualche minuto.

Sguscia le uova in una ciotola e unisci la salsa di soia, il dashi (brodo di pesce), il mirin (sakè dolce), ma se non trovi questi due ultimi ingredienti non preoccuparti: li puoi omettere dalla ricetta. Poi batti con una forchetta. Ungi una padella (meglio se rettangolare) con mezzo cucchiaio d’ olio, scaldala e versa il composto di uova: a mano a mano che si l’ impasto si rapprende arrotolalo così da ottenere un involtino. Poi taglialo a fette spesse. Con una forbice riduci a strisce sottili l’ alga nori. Raccogli la polvere di wasabi in una tazzina, aggiungi l’ acqua a gocce e mescola fino ad ottenere un composto malleabile. Disponi il riso in un cestello di bambù o una ciotola e adagia sopra la frittata, i gamberi, le uova di salmone, l’alga nori e il wasabi. Servi subito in tavola.





Website is Protected by WordPress Protection from eDarpan.com.

Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!