Rimedi per caviglie, ginocchia e polpacci grossi con cuscinetti di grasso e rimedi per le culotte de cheval

Per la bel­lezza delle gambe, occorre prendersi cura soprattutto dei punti critici come cosce, ginocchia, caviglie. Queste sono infatti tutte zone delle gambe dove si può accumulare con maggior frequenza un mix di cellulite e di cuscinetti adiposi (cuscinetti di grasso localizzato in eccesso), a causa della conformazione scheletrica tipica della donna e a causa dell’ azione degli ormoni estrogeni. Per evitare gonfiori (gambe gonfie) e ristagni di liquidi (ritenzione idrica sulle gambe), si possono effettuare cicli di sedute di agopuntura e dedicarsi regolar­mente ad attività fisiche aerobiche, come bi­cicletta, corsa (jogging all’ aperto o sul tapis roulant), nuoto e corsi fitness di acquagym. Tutte queste attività fisiche sono ottime per snellire e rassodare le gambe. Un altro segreto per la bellezza delle gambe è non esagerare con i tacchi alti: è meglio indossare gli stiletti oltre i 6-8 centimetri per non più di 3-4 ore consecutive. Ecco alcuni consigli di bellezza per le zone critiche delle gambe: caviglie, ginocchia, polpacci e cosce.

RIMEDI PER LE CAVIGLIE GROSSE E GONFIE

PRODOTTI COSMETICI:
i prodotti cosmetici per chi ha il problema delle caviglie gorsse sono i gel da applicare al mattino per stimolare il microcircolo e il drenaggio.

Per le caviglie grosse, sono ottimi i prodotti cosmetici a base di centella asiatica, rusco, vite rossa, escina, ginkgo biloba, vitamina K.

La sera
invece è bene usare una crema da massaggiare dal piede all’ ingui­ne.

ATTIVITà FISICA: per chi ha il problema delle caviglie grosse, sono ottimi i corsi di step in palestra o i corsi di acquastep in piscina (l’ equivalente dello step in acqua). Per maggiori informazioni sui benefici degli esercizi di step per la bellezza delle gambe, leggere gli articoli correlati (Cliccare Qui Sotto):

CORSI FITNESS DI BOSU: IL NUOVO STEP PER RASSODARE LE GAMBE
Il Bosu: il nuovo step per rassodare gambe, glutei e addominali. L’ allenamento con il Bosu e i corsi fitness

ACQUAGYM: I CORSI FITNESS DI ACQUASTEP (LO STEP IN ACQUA)
L’ Acqua Step: i corsi di Step in piscina per dimagrire e rassodare glutei, gambe, cosce e addominali

MEDICINA ESTETICA: un trattamento estetico da effettuare dal medico per chi ha il problema delle caviglie grosse è la mesoterapia con microinfiltrazioni di un cocktail di principi attivi a base di sostanze lipolitiche, come carnitina, teofillina, drenanti e attivanti della circolazione come l’ ippocastano, seguiti da massaggi linfodrenanti che sgonfiano e favoriscono l’ eliminazione delle tossine (minimo 10 sedute).

RIMEDI NATURALI: per le caviglie, la ricetta naturale fai-da-te è un pediluvio tiepido con due cucchiai di sale marino grosso, 5 gocce di olio essenziale di cedro e 5 gocce di olio essenziale di cipresso (gli oli essenziali si trovano in erboristeria). Dopo il pediluvio, si conclude passando sulle caviglie, dal basso verso l’ al­to, un cubetto di ghiaccio avvolto in una garza. Un altro rimedio naturale efficace per chi ha il problema delle caviglie grosse che si gonfiano facilmente, sono le gemme di castagno in macerato glicerico (si trovano sempre in erboristeria) che stimolano il drenaggio agli arti inferiori: ne vanno assunte 70 gocce, 2 volte al giorno, per un mese.

RIMEDI PER GINOCCHIA CON CUSCINETTI DI GRASSO

PRODOTTI COSMETICI: i prodotti cosmetici più adatti come cura-urto da applicare sulla zona delle ginocchia sono i patch (cerotti) dimagranti a base di principi attivi lipolitici e drenanti estratti da piante come fucus, tè verde e caffeina, che agiscono più in profondità rispetto a una crema. I patch si comprano in farmacia o in erboristria; va usato un patch al giorno, per uno-due mesi. Sono ad esempio ottimi i patch di Good-bye Cellulte di Nivea, trovate maggiori informazioni in questo articolo correlato (Cliccare Qui): Trattamento anticellulite: integratore alimentare, gel e cerotto. Il programma Good-bye Cellulte di Nivea

Oltre ai patch, sempre contro i cuscinetti di grasso in eccesso nella zona delle ginocchia sono utili anche le applicazioni locali di fan­ghi liporiducenti e drenanti a base di argilla, estratti di alghe e sali marini, da tenere in posa per una quaranti­na di minuti avvolgendo le ginocchia con una pellicola di plastica. Usare una pellicola di plastica accelera infatti la cura della cellulite perché crea una specie di impacco occlusivo. Significa che l’ umidità che si crea fra la pelle e la pellicola fa dilatare i pori e questo permette un maggior assorbimento del prodotto cosmetico anticellulite. Naturalmente, l’ impacco non è indicato con tutti i prodotti cosmetici: l’ impacco con la pellicola di plastica va molto bene, in particolare, per i fanghi e le creme anticellulite molto consistenti. Un ottimo prodotto cosmetico è Cell-Plus Impacco Rapido di Bios Line (costo circa 22 euro):

ATTIVITà FISICA: per chi ha il problema delle ginocchia grosse con cuscinetti di grasso localizzato in eccesso è utilissimo il nuoto a stili alternati, inclusa la rana che fa lavorare particolarmente le ginocchia, e la cyclette (con un allenamento di 30 minuti al giorno a bassa intensità).

MEDICINA ESTETICA: un trattamento estetico per eliminare i cuscinetti di grasso in eccesso nella zona delle ginocchia è la Carbossiterapia, che consiste in microiniezioni locali di anidride carbonica che provocano vasodilatazione, aumentano il drenaggio veno-linfatico e “sciolgono” il grasso in eccesso, che viene poi elimi­nato per via fisiologica (sono consigliate 10-15 sedute).

RIMEDI NATURALI: una ricetta naturale fai-da-te da applicare sulla zona delle ginocchia consiste nel mescolare otto cucchiaini di crema base neutra con 3 gocce di olio es­senziale di cannella, 3 gocce di olio es­senziale di santoreggia, 2 gocce di olio es­senziale di li­mone, 1 goccia di olio es­senziale di incenso, 2 gocce di olio es­senziale di rosmarino. La crema così ottenuta va applicata sulla zona da trattare con un massaggio circolare, mattino e sera.

RIMEDI PER POLPACCI GROSSI

PRODOTTI COSMETICI: i prodotti giusti da usare per chi ha il rpoblema dei polpacci grossi sono le creme drenanti e riducenti a base di fosfatidilcolina, caffeina, arancio amaro, allantoina (si trovano in farmacia o in erboristeria), da applicare mattino e sera con un massaggio che parte dai piedi e si dirige con cerchi concentrici verso il gi­nocchio. La crema va preferibilmente associata ad un prodotto cosmetico con principi attivi esfolianti e leviganti che aumentano la capacità di penetrazione dei principi attivi snellenti. Sono ottimi i prodotti cosmetici esfolianti a base di liftilina (proteine del gra­no) o acido mandelico.

ATTIVITà FISICA: chi ha il problema dei polpacci grossi deve evitare gli esercizi che tendono a irrobustire ulteriormente il polpaccio come lo step e il tapis rulant senza motore. Vanno bene invece gli esercizi che allungano le fibre muscolari come stretching e Pilates.

MEDICINA ESTETICA: per chi ha il problema dei polpacci troppo grossi, dal medico estetico è possibile effettuare tratta­menti con ossigeno-ozono terapia (piccole iniezioni di una miscela di ossigeno e ozono medicali), che ha un’ ottima capacità lipolitica e aiuta anche a riattivare la circolazione (sono consigliate almeno 10-15 sedute).

RIMEDI NATURALI: per chi ha il problema dei polpacci grossi, una ricetta naturale fai-da-te consiste nel far bollire per 10 minuti in 250 ml di acqua 20 grammi di estratto secco di gambo d’ ananas, 20 grammi di piccioli di ciliegia, 20 grammi di fiori di achillea (si comprano in erboristeria). Lasciare raffreddare, filtrare, poi utilizzare il liquido per fare impacchi locali.

RIMEDI PER LE CULOTTE DE CHEVAL
(cuscinetti di grasso sull’ esterno coscia)

PRODOTTI COSMETICI: i prodotti cosmetici più indicati per chi ha il problema delle culotte de cheval sono quelli a base di principi attivi vegetali come caffeina e fucus che favoriscono la lipolisi, guaranà e liana del Perù (sono riducenti e to­nificanti), alghe marine, peperoncino rosso e mento­lo, che con l’ effetto caldo-freddo effettuano una “gin­nastica” vasomotoria, facilitando la mobilitazione dei grassi. Questi prodotti cosmetici (da acquistare in farmacia o in erboristeria) vanno applicati preferibilmente la mattina. La sera invece è bene usare prodotti cosmetici con estratti peptidici di riso e di pepe di Sichuan, che stimolano le proteine UCR che trasformano l’ energia apportata dall’ alimen­tazione in calore, evitando che si trasformi in grasso.

MEDICINA ESTETICA: in alternativa alla liposcultura (intervento chirurgico di liposuzione), se il problema delle culotte de cheval non è molto accentuato è possibile usare gli ultrasuoni a bassa frequenza focalizzata. Gli ultrasuoni anticellulite sono una tecnica dolce di medicina estetica: il medico estetico usa una sonda che emette speciali frequenze per stimolare gli adipociti ad eliminare i cuscinetti di grasso localizzato e la cellulite (il numero delle sedute è variabi­le a seconda dell’ entità del problema).

RIMEDI NATURALI: per le culotte de cheval un rimedio naturale fai-da-te è la ricetta a base di 50 ml di tintura madre di centella asiatica, 50 ml di tintura madre di linfa di betulla, 30 gocce di olio essenziale dì pompelmo, 30 gocce di olio essenziale di lavanda (si trova il tutto in erboristeria). Il composto così ottenuto va versato in una bottiglietta di vetro scuro, agitato prima dell’ uso e massaggiato a giorni alterni sull’ esterno coscia.

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Di

4 Commenti al post “Rimedi per caviglie, ginocchia e polpacci grossi con cuscinetti di grasso e rimedi per le culotte de cheval”


  1. pina scrive:

    ciao, molto utile questo articolo per la bellezza delle gambe.
    grazie !

  2. A.P. scrive:

    Complimenti per l’ articolo, e grazie tante per gli ottimi consigli di bellezza per le gambe !

  3. ele scrive:

    Salve, io ho i polpacci grossi e sto cercando di diminuire la loro massa muscolare. io stavo pensando alla corsa (jogging) per risolvere questo problema. secondo voi riuscirò a renderli più sottili o il jogging li renderà ancora più grandi ?
    Grazie

  4. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Buongiorno Ele, come riportato anche nell’ articolo e per quanto riguarda l’ attività fisica consigliata, chi ha il problema dei polpacci grossi deve evitare gli esercizi che tendono a irrobustire ulteriormente il polpaccio come lo step, la corsa (jogging) all’ aperto e la corsa sul tapis roulant senza motore. Vanno bene invece gli esercizi che allungano le fibre muscolari come stretching e Pilates. La cosa migliore nel tuo caso è quindi iscriversi ad un corso di Pilates o di stretching in palestra. Su tutti i benefici del Pilates trovi maggiori informazioni in questo articolo (Clicca Qui): Benefici degli esercizi Pilates: addominali, gravidanza (esercizi pre-parto e post-parto), postura ed equilibrio

Lascia un commento