Rimedi per la candida nella donna: antimicotici, bicarbonato di sodio, acido borico, ovuli vaginali

Per chi già ne soffre, con i primi caldi la candida può ritornare. In questi casi innanzitutto occorre fare attenzione a non compiere grossolani errori. Poiché le microspore di Candida Albicans proliferano in un ambiente caldo-umido, at­tenzione al microclima delle parti intime. L’ ideale è rinfrescarsi più volte al giorno, asciugandosi bene dopo il bidet. Al mare o in piscina, è vietato scambiarsi gli asciuga­mani e tenere addosso costumi bagnati o umidicci da far asciugare al sole: meglio cambiarli subito per chi è soggetto alla candida. In caso di attacco acuto di candida, che provoca un forte prurito, la scelta dei rimedi antimicotici è vasta: per chi ad esempio è in viaggio e non ha far­macie a portata di mano, vanno bene i bidet con ac­qua e bicarbonato di sodio (lo stesso che si usa per favo­rire la digestione) o acqua e acido borico. In farmacia invece, è pos­sibile acquistare delle bustine a base di benzidamìna cloridrato, disinfettante che esercita anche un’ azione anestetica di superficie: calma il dolore, il bruciore e il prurito intenso tipici delle vulvovaginiti da candida. Poi, per almeno cinque sere, è bene utilizzare degli ovuli vaginali a base di so­stanze antifungine (metronidazolo o clotrimazolo, di­sponibili anche in associazione), di calendula o di aci­do borico (in farmacia, senza ricetta). Nel caso in cui gli ovuli, sciogliendosi, diano fastidio, in alterna­tiva è possibile usare delle creme, dei gel o delle lavande vaginali contenenti gli stessi principi attivi. Anche il Tea tree oil, ovvero l’ olio essenziale di Melaleuca Alternifolia è molto utile: 5 gocce diluite nell’ acqua del bidet aiutano a prevenire le ricadute da candida. E’ inoltre bene effettuare anche un consulto ginecologico.

Per altre informazioni utili sulle cause, diagnosi e cura della candida, leggere anche l’ articolo correlato (cliccare qui): Sintomi Candida nell’ uomo e nella donna. Cura della Candida e prevenzione: fattori scatenanti della Candida





Una risposta

  1. gisella scrive:

    Io ho risolto la candida usando un intimo naturale fatto da fibroina di seta più un antimicrobico. Gli slip che ho usato mi hanno fatto passare nel giro di due tre giorni il bruciore ed il prurito. Io avevo anche qualche perdita, e con gli slip mi sentivo molto più asciutta. Sono un dispositivo medico, quindi roba particolarmente seria!

Website is Protected by WordPress Protection from eDarpan.com.

Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!