Salute Donna: asportazione delle ovaie e calo del desiderio. Cerotto che rilascia testosterone

Quando la donna subisce un intervento di asportazione delle ovaie, sul piano fisico si nota un calo di desiderio.
Non si tratta di un problema psicologico, ma il calo del desiderio sessuale deriva dalla mancanza di testosterone: l’ ormone che stimola il desiderio.

Erroneamente si ritiene che questo sia un ormone maschile, ma in realtà -in età fertile- la donna produce più testosterone che estrogeni. Il picco di produzione di testosterone è a 20 anni per la donna, mentre a 40 anni la quantità di testosterone si riduce della metà.

Nelle donne che subiscono l’ asportazione delle ovaie si verifica una riduzione del testosterone pari al 50% già nei primi giorni dopo l’ intervento chirurgico.
In questi casi si può applicare -sotto controllo medico- uno speciale cerotto che rilascia testosterone identico a quello prodotto in natura, così che il corpo lo riconosce come proprio.
Studi clinici hanno mostrato che il rilascio di testosterone determina un significativo aumento del desiderio nella donna e del numero di attività sessuali ritenute soddisfacenti.

Il cerotto deve essere prescritto dal medico e viene associato alla terapia sostitutiva a base di estrogeni (Tos).
In genere il trattamento continua 24 settimane -con l’ applicazione di 2 cerotti ogni sette giorni- e gli effetti positivi si manifestano dopo 1-2 mesi di trattamento.





Website is Protected by WordPress Protection from eDarpan.com.

Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!