Salute donna: vitamine gruppo B in gravidanza, per sindrome premestruale, nella dieta dimagrante

Le vitamine del gruppo B sono otto: sono fondamentali per il sistema nervoso e le funzioni cerebrali. Sono inoltre di grande aiuto per la salute della donna e per risolvere problemi tipicamente femminili, dalla nausea in gravidanza alla sindrome premestruale.

Gli studi medici hanno infatti rivelato che all’ origine di certi disturbi tipicamente femminili, come la sindrome premestruale, c’è spesso una carenza di vitamine del complesso B. Sempre la ricerca medica ha dimostrato che utilizzare integratori alimentari a base di vitamine B è utile per attenuare la nausea in gravidanza e combattere le forme depressive.

Se quindi soffrite da tempo di problemi legati all’ arrivo del ciclo mestruale, siete incinta o avete il morale a terra, le vitamine del gruppo B sono di aiuto. Prima di tutto le vitamine del complesso B si possono assumere attraverso l’ alimentazione (sono infatti presenti in determinate fonti alimentari), se necessario si può poi ricorrere ai supplementi dietetici (integratori alimentari).

Vitamine B1 e B3 per la sindrome premestruale

Tensione sia fisica che psicologica, gonfiore, fastidio al seno, mal di testa e irritabilità sono alcuni dei sintomi della sindrome premestruale, molto diffusa tra le donne.
Gli studi medici hanno dimostrato che assumere le vitamine del complesso B in questi particolari giorni può attenuare questi fastidi. Le vitamine del gruppo B hanno infatti la capacità di proteggere il sistema nervoso, favorendo l’ attività dei neurotrasmettitori.
La vitamina B1, in particolare, favorisce la diminuzione del dolore, grazie alla sua azione protettiva e distensiva della muscolatura. Mentre è scientificamente dimostrato che la vitamina B3 previene la cefalea premestruale.
Oltre a controllare l’alimentazione, quindi, una settimana prima delle mestruazioni può essere utile assumere un integratore alimentare a base del complesso B (una compressa al giorno).

Acido folico e vitamina B6 in gravidanza

E’ noto l’ importantissimo ruolo in gravidanza dell’ acido folico: uno dei “magnifici otto” del gruppo B. Questa vitamina è infatti fondamentale per proteggere il sistema nervoso del feto e favorirne l’ accrescimento. I ginecologi consigliano di cominciare ad assumere integrazioni di acido folico già uno o due mesi prima del concepimento, se si sta pianificando una gravidanza, e proseguire per i primi tre mesi di gestazione.

Oltre all’ acido folico, anche la vitamina B6 ha un ruolo importante nel primo trimestre di gravidanza: aiuta a ridurre nausea e vomito. Questi sintomi sono causati da un’ anomalia dei centri nervosi che registrano come sostanze nocive gli ormoni femminili prodotti in gran quantità nel primo trimestre di gravidanza. La vitamina B6, favorendo l’ attività dei neurotrasmettitori, agisce da stabilizzatore dei processi cerebrali. Non essendo in alcun modo dannosa per il feto, la vitamina B6 può essere assunta dalla mamma per controllare i disturbi, nella forma e nel dosaggio consigliati dal ginecologo.

Vitamine B contro la depressione

Un carenza di vitamine del gruppo B può portare a debilitazione, irritabilità e depressione. Ai primi segnali di depressione, è bene quindi ricorrere ad un integratore alimentare di vitamine B: ne vanno assunte una-due compresse al giorno, per almeno un mese.

Se siete a dieta, integratore alimentare di vitamine B

Chi si sottopone periodicamente a diete restrittive può andare incontro a carenze di vitamine B, che sono presenti soprattutto negli cereali integrali, nella carne e nel pesce.
Se dovete stare a dieta per dimagrire (soprattutto in caso di sovrappeso) o se siete vegetariane, integrate la dieta con un supplemento giornaliero di vitamine B in forma di integratore alimentare.
Tenete presente, inoltre, che la vitamina B3 ha un’azione di controllo sull’ accumulo del grasso e la vitamina B6 combatte la ritenzione idrica.

Alimentazione: cibi ricchi di vitamine del gruppo B

Gli integratori alimentari di vitamine B si possono acquistare in farmacia e in erboristeria. Inoltre le vitamine del gruppo B si trovano anche in determinati cibi. Per la vostra dieta quotidiana, ecco dove si trovano le vitamine del gruppo B:

VITAMINA B1: ceci, fagioli secchi, cereali integrali, fegato di manzo, salmone, germe di grano, lievito di birra

VITAMINA B2: formaggio, germe di grano, interiora di manzo, lievito di birra, mandorle, pollo

VITAMINA B3: arachidi, fegato di manzo, lievito di birra, maiale, pesce spada, pollo, salmone, tonno

VITAMINA B5: arachidi, aragosta, carne, fegato, lenticchie, piselli, soia, cereali integrali, germe di grano, uova

VITAMINA B6: banane, carote, cereali integrali, germe di grano, lenticchie, lievito di birra, soia, salmone, tonno

VITAMINA B9: verdure a foglia larga (in particolare spinaci), legumi, pane integrale, lievito di birra, fegato

VITAMINA B12: carne, uova, formaggio, fegato

BIOTINA: fegato, tuorlo d’uovo, carne, formaggio, latte, legumi.





Website is Protected by WordPress Protection from eDarpan.com.

Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!