Salute gambe: cura capillari, vene varicose, cattiva circolazione gambe. Dieta e consigli utili

Le gambe sono una parte importante del fascino femminile, specie quando arriva la bella stagione ed escono allo scoperto. Ma oltre all’ aspetto estetico, le gambe devono essere soprattutto in buona salute. Molte donne soffrono infatti di insufficienza venosa o di varici, altre donne sono invece in sovrappeso soprattutto dopo la gravidanza.

Occorre migliorare la conoscenza e la corretta informazione sull’ insufficienza venosa, per promuovere e diffondere un corretto approccio alle malattie delle vene.
Le donne infatti non sono molto informate sui rischi che si nascondono dietro i primi segni della malattia. Spesso le varici vengono considerate solo fastidiosi inestetismi legati all’età, invece bisognerebbe occuparsene prima che si manifestino i vari sintomi, cioè gonfiore alle caviglie, pesantezza e prurito.

Cura varici, capillari e cattiva circolazione delle gambe

La soluzione migliore per risolvere il problema deriva dalla combinazione delle tecniche mediche e chirurgiche: solo avvalendosi di tutti i metodi a disposizione lo specialista può risolvere la malattia venosa, senza dimenticare però che la patologia è cronica e pertanto va tenuta sotto controllo con visite periodiche.
Inoltre il disturbo si può frenare con alcuni farmaci, come i flavonoidi, e tra questi l’ Oxerutina: una sostanza derivata dalla rutina che viene estratta dalle foglie e dai fiori della Sophora japonica. Alle cure farmacologiche vanno associate le calze elastiche che, grazie alla compressione che esercitano, riducono drasticamente il pericolo di un peggioramento ulteriore della malattia e il rischio di essere colpiti da complicanze come le flebiti.

Trovate maggiori informazioni sulla diagnosi e cura dei capillari e delle vene varicose sulle gambe in questi articoli correlati (cliccare sui link qui sotto):

Sintomi, diagnosi e cura cattiva circolazione delle gambe
Capillari gambe e vene varicose: diagnosi e cura

Scleroterapia, stripping, flebectomia, chirurgia
Eliminare vene varicose e capillari sulle gambe

Laser, flebectomia, termoterapia, scleroterapia
Cura vene varicose sulle gambe e capillari

Consigli utili per migliorare la salute delle gambe

Per quanto riguarda l’ alimentazione e la dieta, va limitato il consumo di sale: il sodio causa un aumento dei liquidi all’interno dei vasi sanguigni, che provoca un rallentamento del flusso del sangue, una vasodilatazione delle vene e un’alterazione dei capillari.
In parallelo va invece aumentato l’ apporto di tutti quegli alimenti che sono ricchi di potassio, calcio e magnesio perché facilitano l’eliminazione del sodio. Altrettanto importante è adottare uno stile di vita sano e fare regolare attività fisica a qualsiasi età.
Ecco degli utili consigli da mettere in pratica:

1- appena sveglie, bere un bicchiere di acqua minerale a temperatura ambiente: regola l’ intestino e combatte uno dei principali fattori che peggiorano il disturbo;

2- pranzare con cibi ricchi di fibre: cereali e pasta integrali, verdura e legumi;

3- fare regolare attività fisica oppure fare almeno una camminata di 2 chilometri ogni giorno: è un toccasana per la circolazione delle gambe, specialmente se si conduce una vita sedentaria;

4- applicare un gel specifico per gambe a base di ematite (lo potete richiedere in erboristeria o in farmacia) che riattiva la microcircolazione e drena i tessuti, facendo un massaggio a spirale che parte dalla caviglia; conservando il gel in frigorifero si ottiene anche una sensazione di freschezza che allevia il caldo alle gambe tipico durante la bella stagione;

5- usare poco sale in cucina od eliminarlo del tutto perchè contiene sodio; per dare sapore ai piatti si possono usare limone e spezie. Preparate miscele di erbe aromatiche da usare al posto del sale: rosmarino e aglio, menta e buccia di limone.
Aggiungere il sale alla pasta solo all’ultimo minuto di cottura perchè in questo modo si impregna la parte esterna della pasta, che diventa saporita come se fosse cotta in modo tradizionale ma con la metà del sale abituale;

6- evitare i cibi ad alto contenuto di sale, come quelli in scatola, i dadi, le salse già pronte, gli insaccati, gli snack e i prodotti industriali;

7- aumentare il consumo di alimenti ricchi di potassio (pesce, banane, patate, pomodori, pesche e avocado), calcio (spinaci, broccoli e tutti i latticini parzialmente o totalmente scremati) e magnesio (legumi secchi, come piselli, fagioli e soia, verdure di colore verde scuro, noci);

8- bere molta acqua naturale durante la giornata, almeno 1 litro e mezzo; la più indicata è quella minerale con un pH tra 6 e 7.

Ecco delle diete consigliate da seguire tra cui potete scegliere (cliccare sui link qui sotto):
- Dimagrire e sgonfiarsi con verdura e frutta verde: Dieta depurativa da 1300 calorie
- Dieta K ricca di potassio: La dieta col potassio
- Dieta col finocchio contro la ritenzione idrica: Dieta col finocchio da 1300 calorie
- Dieta col melone ricco di potassio: Dieta dell’ estate da 1300 calorie
- Dieta col pomodoro ricco di potassio: Dieta da 1300 calorie col pomodoro
- Dieta col carciofo contro ritenzione idrica: Dieta da 1100-1200 calorie col carciofo
- Dieta senza sale: Dieta da 1300 calorie senza sale





Website is Protected by WordPress Protection from eDarpan.com.

Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!