Stevia: dolcificante naturale a zero calorie contro diabete, pressione alta, glicemia, sovrappeso

La Stevia è un dolcificante tutto naturale a zero calorie ed ha una capacità di addolcire dolci e bevande che va dalle 70 alle 400 volte in più rispetto allo zucchero.
Le foglie della Stevia rebaudiana possiedono un’ elevatissima capacità dolcificante: nella sua forma naturale, la Stevia è circa 10-15 volte più dolce del normale zucchero da tavola. Mentre nella sua forma più comune di polvere bianca, quella estratta quindi dalle foglie della pianta, la Stevia arriva ad essere dalle 70 alle 400 volte più dolce dello zucchero.

La Stevia: docificante naturale a zero calorie per diabete, pressione alta e glicemia, persone in sovrappeso

Disponibile in bustine, in compresse, liquida e in zollette la Stevia può essere usata per dolcificare bevande calde e fredde, e volendo può anche essere usata per la preparazione delle ricette dei dolci.


La Stevia è infatti l’alternativa allo zucchero a zero calorie: utilissima per fare dolci (anche quelli da forno perché essendo naturale non degenera come i dolcificanti artificiali), marmellate e conserve, che possono finalmente essere mangiare anche da chi ha il diabete. A detta degli esperti, la Stevia non causa diabete, non contiene calorie, non altera il livello di zucchero nel sangue, non ha tossicità (al contrario dei dolcificanti sintetici), non avendo zuccheri non provoca carie e placca dentale, non contiene ingredienti artificiali, può essere usata anche per cucinare. La Stevia rimpiazza quindi a pieno titolo lo zucchero bianco e i dolcificanti sintetici perché è semplicemente più naturale, senza controindicazioni e apporta addirittura benefici alla salute.
La Stevia è consigliata come parte integrante nella dieta dei diabetici, in caso di obesità, iperattività, pressione alta, ipoglicemia. In più non dà assuefazione e costituisce un alleato per chi lotta contro il sovrappeso: soddisfacendo la voglia di dolce, la Stevia aiuta a placare la “fame psicologica” di carboidrati (vale a dire pane, pasta, ecc) e di dolci.

Un dolcificante del tutto naturale

La Stevia è una pianta di origine sudamericana: una piccola erbacea arbustiva perenne della famiglia dei crisantemi, nativa delle montagne fra Paraguay e Brasile.
La Stevia è un vero e proprio concorrente per l’industria dello zucchero, soprattutto perché non è calorica nè cancerogena come invece altri dolcificanti (in primis l’ aspartame). Inoltre, si sa ormai da anni che lo zucchero bianco, quindi quello raffinato, è un prodotto industriale che contiene sostanze tossiche: è nocivo per l’organismo perché viene lavorato con calce, resine, ammoniaca e acidi, altera la flora batterica, influisce sul sistema nervoso e sul metabolismo e indebolisce il sistema immunitario e inoltre non apporta sostanze nutritive (vengono tutte eliminate nei processi di lavorazione della canna da zucchero o della barbabietola).
La FAO e l’ OMS hanno sancito la sicurezza della Stevia per la salute, un dolcificante naturale che è stato impiegato tradizionalmente per millenni dai popoli di Paraguay e Brasile. Così anche l ‘Unione Europea ne ha autorizzato la vendita: la Stevia si può acquistare in erboristeria e in farmacia.

La Stevia è quindi una pianta ben nota agli scienziati dell’ alimentazione e ai consumatori dei prodotti biologici e naturali. Per quanto riguarda il gusto, dopo qualche istante la Stevia sprigiona al palato una fortissima sensazione dolce, lasciando un lieve retrogusto di liquirizia.

Dieta sana e attività fisica costante a tutte le età

Ovviamente, il consumo dei sostituti dello zucchero per perdere peso, pur se ormai entrato nell’uso corrente, non serve a nulla se non si associa una dieta alimentare sana ed equilibrata, riducendo quindi le calorie ingerite, e non si fa un minimo di attività fisica costante.
Per quanto riguarda l’ attività fisica in palestra, in piscina oppure andando a correre (jogging all’ aperto), è bene avere sempre costanza con un allenamento di almeno 3-4 volte a settimana a giorni alterni: un giorno di allenamento e un giorno di riposo.
Per quanto riguarda la dieta e l’ alimentazione sana, è utile seguire lo schema della Dieta Dissociata che trovate qui: Menù Dieta Dissociata da 1550 calorie al giorno





Website is Protected by WordPress Protection from eDarpan.com.

Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!