Trattamenti Spa di bellezza fai-da-te in casa

trattamenti spa fai da te
Entrare in una di quelle Spa extra lusso per concedersi massaggi e impacchi è un sogno che non tutti possono permettersi. Ma il modo per “clonare” l’effetto benefico dei templi del benessere c’è: con la Spa casalinga puoi “auto coccolarti” per un intero pomeriggio allestendo uno pseudo centro benessere a casa tua!
Come fare? Basta acquistare i prodotti cosmetici necessari e seguire i nostri suggerimenti: ritroverai il tuo relax e avrai una pelle luminosa ed elastica a prezzi accessibilissimi!
E se vuoi fare ambient, punta su luci soft e candele profumate. Unica accortezza: spegni telefonino e tablet, la tecnologia non va d’accordo con la Spa!

Scrub e peeling per viso e corpo

Sia per il viso che per il corpo, è impossibile pensare che una crema possa darti l’effetto promesso se la applichi su una pelle ispessita da cellule morte. Questo per ricordarti che qualsiasi trattamento va effettuato dopo aver eseguito un bello scrub o un peeling per esfoliare la pelle.
Lo scrub può essere effettuato meccanicamente, attraverso l’utilizzo di creme ricche di microgranuli e di spugne particolari (come la spugna esfoliante per il viso e il guanto di crine per il corpo).
Il peeling si effettua invece in modo chimico, con maschere viso contenenti acido mandelico o acido glicolico.

La pulizia profonda del viso è importante perché, tra nano particelle di smog e trucco, il viso è perennemente esposto a inquinamento atmosferico e impurità di ogni tipo. Quindi, oltre alla quotidiana pulizia del viso con prodotti detergenti delicati, questo trattamento extra va fatto una volta a settimana.

Fanghi termali a casa tua: come in una Spa!

In Farmacia esistono prodotti cosmetici specifici per ogni esigenza: formulazioni arricchite di elementi in grado di contrastare (o migliorare) ogni problema estetico.
Eletti tra i trattamenti estetici e curativi fra i più efficaci per eliminare ritenzione idrica e liquidi in eccesso (trattenuti nei tessuti di braccia, gambe, addome e fianchi), i fanghi termali sono i migliori per riattivare la circolazione e la microcircolazione.
I fanghi termali svolgono un’azione drenante, analgesica e rilassante, stimolante dei processi metabolici; aiutano inoltre a riossigenare la pelle, rendendola elastica e morbida.

Per un trattamento casalingo a base di fanghi termali, basta seguire le indicazioni riportate sulla confezione del prodotto stesso (di solito si consiglia di avvolgere la zona con la pellicola) e la seduta Spa puoi farla comodamente a casa tua mentre ascolti un po di buona musica rilassante!
Per fare i fanghi termali a casa, basta avere a disposizione una doccia.

Trattamento con i sali del Mar Morto

Per un trattamento con i sali del Mar Morto occorre avere la vasca da bagno in casa.
In commercio ci sono sali da bagno di vario tipo, ma tra i più efficaci ci sono i sali del Mar Morto: pieni di iodio e ricchi di minerali, svolgono un’azione detossinante e drenante molto potente.
Sciolti nell’acqua della vasca da bagno, i sali del Mar Morto aiutano a contrastare la pelle a buccia d’arancia.

Il bagno è anche il sistema più efficace affinché la pelle tragga dai sali i maggiori benefici. Naturalmente, con una sola seduta non ti puoi aspettare “miracoli”, ma l’effetto drenante è subito ben visibile. Sta a te proseguire con costanza, nelle settimane successive, per rafforzare i risultati.

Se invece non hai la vasca da bagno a casa oppure se non puoi fare il trattamento a caldo per vari motivi (pelle ipersensibile, pressione bassa o fragilità capillare), c’è una soluzione alternativa: in una bacinella di acqua calda fai sciogliere un cucchiaio e mezzo di sali del Mar Morto, mescola finché si sono sciolti e la temperatura dell’acqua sarà non troppo calda; con una spugna friziona la soluzione nelle zone da trattare, con movimenti circolari per 5 minuti, dopodiché asciuga la parte e applica una crema rassodante o anticellulite.

Impacco aromatico fai-da-te con oli essenziali

Per preparare un impacco aromatico bisogna intingere una garza in una bacinella con dell’acqua, in cui sono state aggiunte una o più essenze naturali; la garza strizzata va poi applicata sulla pelle fino a quando non avrà raggiunto la temperatura corporea.

Per la pelle impura del viso serve un impacco dalle proprietà sebo-normalizzanti, astringenti e depurative. Utilizza quindi un mix di olio essenziale di lavanda (contro punti neri e pelle grassa), olio essenziale di betulla (contro l’acne) e olio di limone (per pelle grassa).


Gli impacchi aromatici sono ottimi rimedi naturali anche contro la cellulite, poiché stimolano il microcircolo e agiscono sulle adiposità localizzate.
L’ideale, per contrastare la cellulite, è fare impacchi di due tipi: il primo con l’acqua calda e il secondo con l’acqua fredda. L’alternanza delle temperature migliora infatti la microcircolazione locale, rendendo la parete dei capillari più tonica e resistente.
Come procedere? Per l’impacco con acqua calda utilizza l’olio essenziale di mirtillo nero, per l’impacco con acqua fredda usa l’olio essenziale di mentolo e di ginseng.

Crema viso e crema corpo

Che siano fanghi, sali o impacchi, i trattamenti naturali richiedono comunque (alla fine) l’uso di una crema per il viso e per il corpo. Ecco alcuni consigli utili:

  • crema viso e corpo idratante, elasticizzante o emolliente;
  • crema corpo rassodante per ricompattare l’epidermide e renderla più liscia;
  • crema corpo anticellulite se il tuo inestetismo è la pelle a buccia d’arancia (in questo caso scegli una crema corpo con principi attivi di origine naturale, come lo iodio, la betulla, il ginkgo biloba, la caffeina o la centella asiatica);
  • crema viso con azione antiage se occorre aiutare i tessuti a rigenerarsi.

Le formulazioni possono essere in gel, crema o mousse e ne esistono di specifiche anche per la zona addominale (anche dell’uomo).
Questo metodo dà i suoi risultati se il trattamento viene eseguito con costanza almeno un paio di mesi.

Maschera ristrutturante per capelli e oli essenziali

Approfitta del fatto che devi restare a mollo per fare un bagno con i sali del Mar Morto (oppure in posa per i fanghi) e metti mano ai tuoi capelli.
Una maschera ristrutturante è quello che ci vuole per ridare lucentezza ai capelli sottoposti a tinte o piastre. Le maschere per capelli all’olio di argan, di jojoba, al burro di karité e alle proteine della seta sono ottime per nutrire e idratare i capelli.
Una maschera per capelli a settimana, ogni dieci giorni al massimo, è fondamentale (abbinata ad una corretta alimentazione) per avere capelli setosi e lucenti.

Per migliorare l’aspetto dei tuoi capelli, soprattutto per trattare i capelli grassi e secchi, tornano utili anche gli impacchi aromatici da stendere sul cuoio capelluto. Per i capelli grassi occorre usare principi attivi in grado di riequilibrare la produzione di sebo, vanno quindi bene gli oli essenziali dalle proprietà disinfettanti ed astringenti, come il timo, il limone, la salvia, l’edera. In questo caso bisogna preparare l’impacco con acqua fredda.
I capelli secchi vanno invece trattati con impacchi caldi, scegliendo elementi dalle proprietà nutrienti, come l’olio essenziale di mandorle dolci e il burro di karité.





Website is Protected by WordPress Protection from eDarpan.com.

Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!