Dieta Pancia Piatta: dieta da 1400 calorie al giorno. Meno carboidrati e più proteine nella dieta-pancia-piatta

Per avere una pancia piatta senza accumuli di grasso in eccesso e senza le antiestetiche “maniglie dell’ amore” (grasso in eccesso che si deposita sui fianchi e sul girovita), occorrono esercizi di ginnastica mirati per addominali e fianchi (in palestra o con l’ allenamento fai-da-te a casa) e una dieta mirata. La Dieta-Pancia-Piatta è una dieta da 1400 calorie al giorno che aiuta ad eliminare i cuscinetti di grasso in eccesso accumulati nella zona degli addominali-pancia. Se la dieta quotidiana non è sana e non è equilibrata e se si fanno scelte alimentari sbagliate, al di là del peso e dei chili di troppo, è proprio nella zona degli addominali-pancia che si accumula il primo chilo in più di “ciccia” e spunta l’ indesiderata “pancetta”. La zona degli addominali-pancia è infatti un punto critico del corpo in cui è più facile che si depositi il grasso accumulato in eccesso. Con la Dieta-Pancia-Piatta (abbinata ad attività fisica mirata) si riduce il girovita (zona dei fianchi e “maniglie dell’ amore”) e si sgonfia la zona della pancia-addominali. Dopo aver seguito la Dieta-Pancia-Piatta (che è una dieta da 1400 calorie al giorno), è possibile aumentare le calorie del menu aumentando le quantità dei cibi fino a 1700 calorie al giorno, senza dimenticare le buone abitudini: pochi grassi nella dieta quotidiana, la giusta dose di carboidrati e proteine, tante vitamine e tante fibre.

CONTROLLARE LA PRODUZIONE DI INSULINA NELLA DIETA PER LA PANCIA PIATTA: ridurre il consumo di carboidrati nella dieta


Se nella dieta si mangia meno pane, meno pasta, meno riso e legumi, si limita la produzione di INSULINA: l’ ormone del pancreas che fa assorbire il glucosio (cioè gli zuccheri) e che ha un effetto stimolante sull’ accumulo dei grassi a livello addominale. L’ insulina è l’ ormone incaricato di abbassare la glicemia (ovvero la quantità di zuccheri in circolazione) e di trasportare i nutrienti nelle cellule. Ma l’ insulina è anche “colpevole” di costruire le riserve di grassi che ci rendono più “tondi”. Per controllare la produzione di insulina occorre ricalibrare i consumi di carboidrati, responsabili della glicemia. Nella dieta è quindi meglio scegliere i carboidrati “buoni” contenuti nella frutta e nella verdura. Sono invece da limitare al massimo nella dieta per la pancia piatta i carboidrati “cattivi” come pasta, pane, riso e patate. L’ insulina infatti è tra le principali responsabili dei rotolini di grasso in eccesso che si concentrano su pancia e fianchi.
Inoltre, dando un bel taglio agli zuccheri nella dieta, si previene anche la ritenzione idrica: gli zuccheri gonfiano proprio perché trattengono liquidi. Attenzione però: i carboidrati sono ridotti nella dieta per la pancia piatta, ma non vengono eliminati del tutto, altrimenti il regime alimentare sarebbe squilibrato. In questa dieta per la pancia piatta i carboidrati non mancano: c’è la pasta nel menù settimanale, ma in quantità ridotta.

CARNE E PESCE NELLA DIETA PER UNA PANCIA PIATTA

Il menu settimanale della dieta per la pancia piatta è completato con piatti a base di carne e pesce che riforniscono di proteine animali e di ferro, il minerale indispensabile al corretto funzionamento del metabolismo. Inoltre il pesce nella dieta garantisce all’ organismo la giusta dose di acidi grassi polinsaturi, in particolare di Omega 3: queste sostanze riducono il tasso di trigliceridi (grassi saturi) nel sangue e quindi prevengono il rischio di arteriosclerosi e contrastano l’ invecchiamento. Carne e pesce presenti nella dieta per la pancia piatta vanno cucinati prederibilmente ai ferri. Per la cottura ai ferri si può usare sia la piastra sia le padelle con il fondo antiaderente, in questo modo si usano meno grassi per preparare i piatti della dieta. Quando si usano le padelle antiaderenti per cucinare, è meglio evitare di usare le forchette in metallo perché si rischia di rimuovere il rivestimento delle padelle, e il calore svi­luppa sostanze tossiche che vengono assorbite dai cibi. Meglio quindi usare palette in legno per cucinare con le padelle antiaderenti.

PROTEINE NELLA DIETA PER LA PANCIA PIATTA: riattivare il metabolismo basale

II regime alimentare proposto nella dieta per la pancia piatta stimola l’ or­ganismo a bruciare più calorie, per smaltire più in fretta ciò che si mangia. In questo modo è possibile dimagrire e perdere peso ed eliminare gli accumuli di grasso in eccesso nella zona dei fianchi e della pancia. Questa dieta da 1400 calorie al giorno rifornisce l’ organismo di tutto ciò di cui ha bisogno ma, nello stesso tempo, riduce l’ ac­cumulo di grasso in eccesso proprio intorno all’ ombelico. Questo per­ché la dieta per la apncia piatta privilegia i cibi a base di proteine e limita l’ apporto di carboidrati. Le PROTEINE hanno una caratteristica partico­lare: attivano il metabolismo basale, perché la loro digestio­ne richiede all’ organismo un dispendio calorico maggiore rispetto alla digestione dei carboidrati e dei grassi.

BERE MOLTA ACQUA POVERA DI SODIO E POVERA DI SALI MINERALI NELLA DIETA PER LA PANCIA PIATTA

La dieta per la pancia piatta è inoltre ricca di vitamine e sali minerali che si trovano nella frutta e nella verdura. In questo tipo di dieta è fondamentale bere molta acqua che aiuta ad eliminare le scorie prodotte dalla digestione delle proteine e quindi facilita l’ azione depurativa dei reni. E’ bene scegliere un’ acqua minerale naturale a basso residuo, cioè con un basso contenuto di sali minerali (basta leggere l’ etichetta, dove c’è la composizione dell’ acqua), così non si affatica il lavoro di pulizia di fegato e reni e si combatte l’ ef­fetto gonfiore: i sali minerali di cui l’ organismo ha bisogno si trovano già nella frutta e nella verdura previste nella dieta, e non mancano nel menu settimanale.
L’ acqua minerale deve inoltre essere povera di sodio e ricca di potassio: il sodio aumenta la ritenzione idrica e la cellulite, il potassio invece combatte la ritenzione idrica. Se non si ha l’ abitudine di bere durante il giorno, si può sostituire l’ acqua con del tè, meglio se tè verde e non zuccherato. Al mas­simo, il tè verde può essere addolcito con un cucchiaino di miele.

CORSI FITNESS E GINNASTICA IN CASA PER SCOLPIRE GLI ADDOMINALI-PANCIA

Per avere una pancia piatta, oltre a ridurre le calorie con una dieta mirata, sono necessari esercizi di fitness: sono consigliati sport aerobici come il nuoto e la corsa. Tra i corsi fitness in palestra, anche il Pilates è ottimo per allenare la zona degli addominali. Sui benefici del Pilates e della Corsa-Jogging per dimagrire e scolpire la zona dei fianchi, addominali, pancia, potete trovare maggiori informazioni in questi articoli (Cliccare Qui):

BENEFICI PILATES ADDOMINALI
Benefici degli esercizi Pilates: addominali, postura ed equilibrio

LE REGOLE DEL JOGGING PER DIMAGRIRE GAMBE, GLUTEI E FIANCHI
Jogging: correre per dimagrire gambe, glutei e fianchi

Per avere una pancia piatta servono anche gli esercizi per gli addominali: dalle clas­siche flessioni (gambe piegate, piedi a terra, mani alla nuca), agli esercizi di ginnastica con le gambe sollevate che si muovono a bicicletta. Per la ginnastica in casa fai-da-te e per un allenamento completo degli addominali, in questo articolo potete trovare un programma di esercizi per gli addominali (Cliccare Qui):
ESERCIZI ADDOMINALI-PANCIA
Esercizi addominali-pancia: programma di ginnastica in casa per rassodare gli addominali

SCHEMA MENù SETTIMANALE DIETA-PANCIA-PIATTA: dieta da 1400 calorie al giorno per la pancia piatta

REGOLE DA SEGUIRE TUTTI I GIORNI
COLAZIONE
: latte parzialmente scremato con caffè (200 ml, 92 calorie), fette biscottate integrali (20 grammi, 76 calorie), un cucchiaio di miele (10 grammi, 31 calorie)
SPUNTINO: yogurt magro alla frutta (125 ml, circa 45 calorie)
MERENDA: spremuta d’ arancia o pompelmo (200 ml, circa 68 calorie)
PANE E CONDIMENTI: ogni giorno sono concessi 4 cucchiaini di olio d’ oliva (20 grammi, 180 calorie), 2 cucchiaini di parmigiano (10 grammi, 39 calorie) e un panino integrale (40 grammi, 94 calorie). Quando nella ricetta è specificato l’ uso di olio, o di parmigiano, bisogna sottrarli dal totale.
CONSIGLI: per dare più gusto ai piatti della dieta, si può dare una spruzzatina di limone sulla carne e sul pesce alla griglia; il limone dà più gusto e fa anche bene all’ organismo. Come tutti gli agrumi, il limone migliora l’ assorbimento del ferro, grazie al suo contenuto in vitamina C. Il limone ha anche la proprietà di mantenere attivo il metabolismo e fa digerire meglio. Un altro consiglio è masticare lentamente: è il segreto per sentirsi sazi. Servono almeno 20 minuti per attivare il circuito nervoso e far partire dal cervello l’ impulso che sviluppa il senso di sazietà. Se si mangia tutto di corsa, non si soddisfa mai l’ appetito, non si riesce a controllare ciò che si mangia e in più la pancia lievita, perché si mastica anche aria !

LUNEDì
PRANZO
: verdure alla griglia come melanzane, zucchine e peperoni (100 grammi, circa 35 calorie); una mozzarella piccola a fette (100 grammi, 253 calorie); frutta di stagione (200 grammi)
CENA: gnocchi al pomodoro e basilico (vedi ricetta sotto), 220 calorie; filetto magro di manzo ai ferri al pepe verde (100 grammi, 127 calorie); insalata di pomodori e rucola (200 grammi, 45 calorie)
RICETTA GNOCCHI AL POMODORO E BASILICO
INGREDIENTI
: una patata media (150 grammi), un cucchiaio abbondante di farina (20 grammi), un cucchiaio di sugo al pomodoro, il par­migiano che ti spetta nella giornata, basilico, un pizzico di sale.
PREPARAZIONE: far lessare la patata con la buccia, lasciarla raffreddare e pelarla. Passare la patata con lo schiacciapatate, aggiungere il sale e la farina e impastare con le dita fino ad ottenere un composto omogeneo. Ricavare un piccolo cilindro, poi suddividerlo in pezzetti di circa un centimetro l’ uno, che saranno schiacciati al centro con la punta di un dito (puoi anche farli rotolare sopra i rebbi di una forchetta per dar loro la classica lavo­razione a righe). Lessare gli gnocchi in abbondante acqua salata: quando salgono in superficie sono cotti. Scolare gli gnocchi e condirli con il sugo di pomodoro cotto in padella, il parmigiano e le foglie di basilico.
NOTA: se non avete tempo, in alternativa potete comprare gli gnocchi già pronti.

MARTEDì
PRANZO
: un trancio di pizza alle verdure (150 grammi, circa 225 calorie); insalata mista (200 grammi, circa 35 calorie); frutta di stagione (200 grammi)
CENA: penne alle zucchine preparate con 40 grammi di pasta, 70 grammi di zucchine grigliate, 1 cucchiaino di parmigiano, mezzo cucchiaio d’ olio (160 calorie); pesce spada alla griglia (130 grammi, 221 calorie); insalata mista con lattuga e pomodori (200 grammi, 35 calorie)

MERCOLEDì
PRANZO
: hamburger di manzo magro ai ferri (100 grammi, 391 calorie); un panino (40 grammi, 94 calorie); frutta di stagione (100 grammi)
CENA: minestrone di verdura preparato con 1 zucchina, 1 carota, 1 gambo di sedano, mezza cipolla, 1 cucchiaio di salsa di pomodoro, 1 cucchiaino di parmigiano (54 calorie); straccetti di manzo magro ai ferri (100 grammi, 119 cailorie) insalatina verde (200 grammi, 35 calorie)

GIOVEDì
PRANZO
: petto di pollo ai ferri (100 grammi, 100 calorie); insalata mista (200 grammi, circa 35 calorie); frutta di stagione (100 grammi)
CENA: fusilli alla ricotta preparati con 50 grammi di pasta, 40 grammi di ricotta magra vaccina, 1 cucchiaino di parmigiano (236 calorie); spiedini di carne mista ai ferri o al forno preparati con 100 grammi di carne di maiale, 100 grammi di vitello, qualche spicchio di peperone, rosmarino, mezzo cucchiaio d’ olio (240 calorie); insalata di fagiolini e patate cotti al vapore oppure lessati in acqua (200 grammi, 95 calorie)

VENERDì
PRANZO
: zucchine e melanzane alla griglia (100 grammi, 15 calorie); fiocchi di latte magri (100 grammi, circa 115 calorie); frutta di stagione (200 grammi)
CENA: spaghetti ai frutti di mare preparati con
50 grammi di pasta, 60 grammi di frutti di mare cotti in padella con olio, aglio, prezzemolo e mezzo cucchiaino d’ olio (250 calorie); hamburger di salmone ai ferri (100 grammi, 185 calorie); insalata mista (200 grammi, circa 35 calorie)

SABATO
PRANZO
: spaghetti alle verdure preparati con 40 grammi di pasta, 60 grammi di verdure (zucchine, piselli, carote) cotte alla griglia, mezzo cucchiaino d’ olio, aglio, 1 cucchiaino di parmigiano (160 calorie); frittata con un uovo (128 calorie); frutta di stagione (100 grammi)
CENA: maiale magro ai ferri con rosmarino (150 grammi, 236 calorie); patate al forno (100 grammi, 148 calorie); insalata con pomodori (200 grammi, 35 calorie)

DOMENICA
PRANZO
: verdure alla griglia con peperoni e zucchine (200 grammi, 33 calorie); gamberoni ai ferri con peperoncino (400 grammi, 100 calorie); macedonia con frutta di tsagione (200 grammi, circa 85 calorie)
CENA: insalata di riso preparata con 40 grammi di riso, 100 grammi di sottaceti, 5 olive nere, 20 grammi di emmental, una fettina di prosciutto cotto, prezzemolo (286 calorie); una fetta di scamorza fresca alla piastra (60 grammi, 167 calorie); insalata verde mista (200 grammi, 35 calorie)


leggi anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

192 Risposte

  1. CATIA says:

    CIAO, HO INIZIATO DA LUNEDI LA DIETA PANCIA PIATTA. SONO ALTA 1,65 X 64 KG DI PESO ED HO 46 ANNI …VOLEVO SAPERE L’INDICE DI MASSA CORPOREA. GRAZIE!

  2. Redazione IO Benessere Blog says:

    Ciao Darfe, a questo punto ti chiediamo: SEI DAVVERO CONVINTA DI VOLER INIZIARE UNA DIETA E DI VOLER FARE QUALCOSA PER LA TUA SALUTE, DATO CHE SEI AD UN PASSO DALL’ ENTRARE IN OBESITSA’?? Perchè continui a metterti scusanti del tipo: “posso inserire una pizza? ho sempre fame!!”. Nessuno di noi vuole “costringerti” a seguire una dieta, se hai scritto qui sul nostro blog, allora hai intenzione di fare qualcosa per te stessa… ma spesso “tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare” (dice il detto!)! Se vuoi seguire la dieta delle insalatone, che tra l’ altro hai scelto tu stessa, la pizza non c’è nel menù settimanale e non la puoi inserire.

    Ma, per venire incontro alle tue esigenze, ti consigliamo allora di leggere anche il menù della Dieta Molecolare che prevede anche la pizza il sabato sera. Trovi la dieta qui: Dieta molecolare-meno proteine per riattivare il metabolismo

    La dieta molecolare prevede anche alternative per chi, come te, mangia fuori casa per lavoro. Per quanto riguarda l’ insalata, ne sono inseriti diversi tipi nella dieta molecolare, ma puoi scegliere il tipo di insalata che preferisci: essendo una verdura ed un cibo “neutro” e depurativo, la scelta del tipo di insalata non influisce sui risultati della dieta. Per eventuali sostituzioni di cibi, ti consigliamo però di scriverci. Se vuoi seguire correttamente la Dieta Molecolare ed avere risultati in termini di dimagrimento, DEVI ATTERNTI IL PIU’ POSSIBILE AL MENU’ SETTIMANALE e rispettare l’ alternanza di giorni glucidici e giorni proteici. Sempre se VUOI metterti a dieta, tua libera scelta! Come tutte le persone che ci scrivono del resto! La scelta è e resta tua! Facci sapere se il menù della Dieta Molecolare si adatta ai tuoi gusti e alle tue esigenze e SOPRATTUTTO FACCI SAPERE SE VERAMENTE VUOI INIZIARE UNA DIETA PER DIMAGRIRE… Il servizo di consulenza è gratuito per i lettori del nostro blog, quindi se non sei convinta nel voler iniziare una dieta per dimagrire, preferiamo dedicare il nostro tempo e il nostro lavoro a persone che siano realmente motivate e che hanno a cuore la propria salute… SE INVECE SEI CONVINTA, BENVENUTA!

  3. DARFE says:

    GRAZIE PRIMA DI TUTTO PER LA RISPOSTA. HO PENSATO DI PROVARE CON LA DIETA DELLE INSALATONE, MI ISPIRA MOLTO E MI DA L’IMPRESSIONE CHE MI RIEMPIA ANCHE. HO SEMPRE FAME! LA PIZZA AL SABATO SERA POSSO INSERIRLA? GRAZIE DARFE

  4. Redazione IO Benessere Blog says:

    Buongiorno Darfe, per prima cosa ti calcoliamo l’ indice di massa corporea per il tuo peso-forma. La formula abituale è la seguente:

    Peso in chili
    ———————
    (Statura in metri)2

    Ovvero: il peso in chili va diviso per il calcolo della statura al quadrato.

    TABELLA INDICE DI MASSA CORPOREA
    – Sottopeso: valore inferiore a 18,5 (magrezza eccessiva)
    – Normopeso: valore compreso tra 18,5 e 24,9 (peso normale: peso-forma)
    – Sovrappeso: valore compreso tra 25,0 e 29,9
    – Obesità classe I: valore compreso tra 30,0 e 34,9
    – Obesità classe II: valore compreso tra 35,0 e 39,9
    – Obesità classe III: valore uguale o superiore a 40

    Nel tuo caso:
    83: (1,67×1,67) = 83 : 2,7889 = 29,7
    In base alla tabella dei valori sei al limite tra la fine del sovrappeso e l’ inizio dell’ Obesità Classe I.

    Il valore ottimale del peso forma per una donna è tra 21-22, per raggiungerlo devi perdere 23 chili. Con un peso di 60 chili la formula cambia infatti in questo modo:
    60: (1,67×1,67) = 60 : 2,7889 = 21,5
    Il tuo peso forma ideale è quindi di 60 chili per una donna della tua statura.

    Trovi maggiori informazioni qui: Sovrappeso e Obesità-Calcolo peso forma ideale

    Cara Darfe, anche in passato sei sempre stata fuori forma dato che pesavi 68-69 chili, ma ora sei arrivata addirittura al limite con l’ inizio dell’ obesità. Nel tuo caso non si tratta solo del problema della “pancia”, ma si tratta di un vero e proprio problema di forte sovrappeso, al di là delle tue tre gravidanze. Quando infatti si entra in obesità, i rischi per la salute aumentano. Quindi mettersi a dieta e praticare attività fisica costante va fatto principalmente per la propia salute, al di là di un fattore puramente estetico. Sei una donna giovane, hai solo 41 anni, quindi è bene iniziare seriamente dieta e sport.

    Per quanto riguarda l’ attività fisica, dato che ti sei iscritta in palestra, devi essere costante: va bene fare allenamento per almeno 3-4 volte a settimana a giorni alterni (cioè un giorno di allenamento e un giorno di riposo) se vuoi avere i migliori risultati. Non si può infatti pensare di dimagrire solo con la dieta. Soprattutto nel tuo caso, per perdere 23 chili occorrono tempo e costanza sia con lo sport che con la dieta: servono almeno 7-8 mesi di dieta e sport per perdere 23 chili. Nel primo mese di dieta infatti si perdono di solito più chili (fino a 5-6 chili) perchè si cambia regime alimentare e si perdono anche molti liquidi (ritenzione idrica), di conseguenza ci si sente più sgonfi. Dal secondo mese di dieta in poi si inizia invece a perdere massa grassa e si perdono quindi meno chili al mese (sui 3 chili al mese) sempre però abbianando dieta e attività fisica costante. Essere costante è quindi importassimo nel tuo percorso, se invece inizi e poi molli torni daccapo. Non vedere i chili da perdere tutti insieme, ma poniti degli obiettivi mensili: già quando avrai perso i tuoi primi 5-6 chili di troppo il tuo percorso inizierà ad essere in discesa e l’ obiettivo finale sarà più vicino.

    Per quanto riguarda la dieta da seguire, dato che a pranzo mangi fuori casa per lavoro, per iniziare ti consigliamo di scegliere una dieta che vada incorntro alle tue esigenze. Le diete che ti consigliamo sono sempre messe a punto dai dietologi che collaborano con noi al sito e presentano menù veloci per chi mangia fuori casa. L’ unica accortezza da seguire è preparare il pranzo la sera prima, in modo da averlo pronto da portare con te in ufficio. Ecco le diete consigliate tra cui puoi scegliere (clicca sui link qui sotto):

    DIETA CON LE INSALATONE DA 1550 CALORIE
    Dieta con insalatone light: dieta da 1550 calorie

    DIETA A CRUDO DA 1300 CALORIE (con frutta, verdura, prosciutto, formaggio magro, carne e pesce)
    Dieta a crudo da 1300 calorie al giorno

    DIETA DA 1300 CALORIE PER CHI MANGIA FUORI CASA (prevede anche alternative veloci con i panini light)
    Dieta da 1300 calorie con panini light

    Leggi i menù delle diete consigliate, facci sapere se si adattano ai tuoi gusti alimentari e alle tue esigenze e facci sapere con quale dieta deciderai di iniziare in modo da continuare a seguirti. Per quanto riguarda la tua “colazione abbondante”, carissima Darfe devi rinunciare e attenerti al menù della dieta: stai per entrare in Obesità Classe I, se vuoi davvero dimagrire e fare qualcosa per la tua salute, devi cambiare abitudini e regime alimentare.

  5. DARFE says:

    CIAO, HO 41 ANNI E SONO MAMMA DI TRE BIMBI, L’ULTIMA AVUTA 4 ANNI FA. LA MIA PANCIA E’ LIEVITATA, MI SEMBRA DI ESSERE INCINTA DI 6 MESI! SONO ALTA 1.67 E PESO 83 kG. SONO SEMPRE STATA SUI 68-69 KG E ANDAVA BENE. HO VISTO IL VOSTRO SITO E VOLEVO FARVI I MIEI COMPLIMENTI, SIETE GENTILISSIMI E DISPONIBILISSIMI. COSA NE PENSATE, ANDREBBE BENE PER ME LA DIETA PANCIA PIATTA? PREMESSO CHE AL MATTINO AMO FARE UNA COLAZIONE ABBONDANTE E CHE A MEZZOGIORNO DURANTE LA SETTIMANA MANGIO IN UFFICIO. DA UNA SETTIMANA HO INIZIATO AD ANDARE IN PALESTRA. GRAZIE IN ANTICIPO.

  6. Redazione IO Benessere Blog says:

    Perfetto Lucia! Ora ci ricordiamo di te! Dato che sei a buon punto, per perdere i tuoi ultimi 10 chili di troppo, ti consigliamo di cambiare dieta. E’ ad esempio indicata la nuova dieta proteica sempre messa a punto dai dietologi che collaborano con noi. Si tratta di una dieta che va seguita solo per 1 mese perchè elimina del tutto i carboidrati, ma che ti può essere di aiuto per cambiare regime alimentare e continuare a dimagrire. Trovi la dieta qui: Dieta proteica-Eliminare i carboidrati per 1 mese

    Nel tuo caso, le uniche variazioni da fare allo schema del menù settimanale della dieta sono queste (considerando le tue intolleranze alimentari):
    – a colazione scegli latte di riso
    – quando trovi l’ insalata, sostituiscila con altri tipi di verdure (vanno bene anche le zucchine e le melanzane grigliate)
    – al posto della ricotta magra, inserisci un altro tipo di formaggio che puoi mangiare (come pecorino o caprini stagionati).

    Per il resto, la dieta proteica non comprende altri alimenti a cui sei intollerante ed è una dieta facile da seguire: si base essenzialmente su secondi piatti di carne e pesce + verdure. Per seguire correttamente la dieta proteica per 1 mese, attieniti alle quantità consigliate (grammi). Leggi quindi lo schema della dieta e facci sapere se si adatta ai tuoi gusti aleimentari e alle tue esigenze. Considera inoltre che, anche se vai al ristorante, puoi seguire facilmente la dieta: basta ordinare un secondo piatto di carne o pesce + verdure.

    Lo psillio lo puoi comunque usare nella dieta: è un aiuto in più anche per dimagrire, oltre che essere efficace per la pancia gonfia e per la stitichezza. Inoltre, come già ben sai, riprendi con l’ attività fisica costante. Facci comunque sapere sulla dieta che ti abbiamo consigliato.

  7. lucia says:

    Eccomi, ho seguito la diete delle 1200 calorie che mi avete personalizzato visto che ho diverse intolleranze alimentari, vi ho scritto la prima volta il 4 aprile 2012

  8. Redazione IO Benessere Blog says:

    Ciao Lucia e ben tornata sul blog! Dovresti cortesemente aggiornaci sul tuo percorso fatto fino ad ora: che diete hai seguito finora e che dieta stai seguendo ora? Dato che hai cambiato mail, non riusciamo a trovarti nell’ archivio. Aggiornaci brevemente in modo da poterti seguire e consigliare al meglio.

    Per quanto riguarda lo psillio, può essere assunto in diversi modi:
    – in erboristeria puoi richiedere lo psillio sotto forma di integratore alimentare naturale (in pillole: capsule)
    – oppure puoi comprare i semi di psillio (da mettere nello yogurt a colazione con i semi di lino)
    – oppure puoi usare lo psillio in polvere (in bustine già pronte da scioglere in acqua: non è una tisana!).

    Lo psillio va assunto circa 20 minuti prima del pasto (pranzo e cena). Oppure lo puoi assumere a colazione a digiuno.
    Nell’ articolo in questione, sono infatti riportati tutti i modi in cui è possibile usare al meglio lo psillio: Proprietà psillio per dimagrire, pancia gonfia, stitichezza

  9. lucia says:

    ciao a tutti sono Lucia (ho cambiato mail ma sono sempre io). è doveroso iniziare col ringraziarvi sempre per tutti i consigli che mi avete dato, grazie di cuore. Ho passato le feste dove ho cercato di trattenermi, poi tra influenza e altro sono rimasta ferma con lo sport e dieta, ma non ho preso kg… quindi mi resta l’obiettivo degli ultimi 10 kg da perdere, volevo un consiglio però, ho letto l’articolo che parla dello Psillio e associato ai semi di lino fa bene per contrastare i gonfiori addominali, sono tentata a prenderli per mangiarli la mattina con lo yogurt, ma non ho capito come prenderli prima di pranzo, ho letto che vanno assunti 20 minuti prima, ma solo lo psillio? E come faccio ad assumerlo, devo berlo puro con l’acqua o filtrarlo tipo tisana? mi aiutate?
    Grazie mille
    🙂

  10. Redazione IO Benessere Blog says:

    Molto bene She84, se hai domande sulla dieta, ti preghiamo di scriverci in futuro sulla pagina della dieta che hai scelto e che è questa: Dieta Molecolare-Meno carboidrati per riattivare il metabolismo
    In questo modo non faremo confusione e potremo seguirti al meglio nel tuo percorso.

    La camminata a piedi prima di andare al lavoro è ottimale: continua pure a farla. Ma in pausa pranzo o alla sera, quando hai più tempo, dedicati invece all’ attività fisica costante. Lo stepper è un valido attrezzo fitness che simula la salita di gradini di scale, ed è quindi molto valido sia per il sistema cardiovascolare che per allenare glutei e gambe. Per un buon allenamento, fai sempre dai 30 ai 40 minuti di stepper come riscladamento iniziale, e poi abbina e alterna gli esercizi di ginnastica che ti abbiamo già consigliato. Sullo stepper si può variare il ritmo: per un allenamento cardio che prevede tempi lunghi (30-40 minuti), regola lo stepper su un livello leggero così da fare un alto ritmo e numero di ripetizioni, con movimenti veloci e continui (devi sudare!). In questo modo esegui un riscaldamento di tipo aerobico-cardio utile per bruciare i grassi. Poi prosegui con gli esercizi di ginnastica: allenamento anaerobico. Gli esercizi di ginnastica vanno sempre fatti dopo il riscaldamento.

    Buon inizio con dieta e sport, facci sapere come va! Ti aspettiamo sul blog con i tuoi prossimi risultati.

  11. She84 says:

    Inizierò con la dieta molecolare, sono tutte di mio gusto e questa mi sembra adatta per iniziare! La camminata di un’ ora circa la faccio comunque: ho preso l’ abitudine di andare al lavoro prima e parcheggiare a metà strada, vivo in una piccola città e fare un tragitto nel lungo fiume all’ aria fresca prima di entrare in ufficio mi mette di buon umore e lavoro più concentrata. Ho la pausa pranzo lunga o tempo la sera per alternare gli esercizi più “intensi”. A casa ho lo stepper, come potrei usarlo al meglio? Quanti minuti sono necessari per un buon rendimento? Vi ringrazio per la gentilezza, chiarezza e disponibilità! A presto, vi farò sapere come procede!

  12. Redazione IO Benessere Blog says:

    Brava She84: inizia con gli esercizi di ginnastica e vedrai che in un mese avrai già i tuoi primi ottimi risultati. Per la dieta invece, ecco delle diete consigliate tra cui puoi scegliere:

    DIETA K RICCA DI POTASSIO (è utile sia per dimagrire che per contrastare la ritenzione idrica; è possibile invertire il menù del pranzo con quello della cena se per te è più comodo e preferibile mangiare la pasta a pranzo)
    Dieta k col porassio contro ritenzione idrica

    DIETA DA 1300 CALORIE CON OMEGA 3 (è una dieta utile sia per dimagrire che per la salute della donna)
    Dieta 1300 calorie con Omega 3: salute donna

    Se invece per lavoro mangi fuori casa ed hai bisogno di menù pratici e veloci per il pranzo, ecco altre diete consigliate tra cui puoi scegliere (basta preparare il pranzo la sera prima):

    DIETA CON LE INSALATONE DA 1550 CALORIE (nel menù del pranzo sono inserite alternative con insalatone light pratiche e veloci da preparare per chi mangia fuori casa)
    Dieta da 1550 calorie con insalatone light

    DIETA A CRUDO DA 1300 CALORIE (il menù si basa su frutta, verdura, prosciutto, formaggio magro, carne e pesce con piatti veloci da preparare)
    Dieta a crudo da 1300 calorie: menù veloci

    DIETA MOLECOLARE PER RIATTIVARE IL METABOLISMO (è una dieta che riduce i carboidrati a favore delle proteine; nel menù del pranzo sono proposte diverse alternative tra cui scegliere con piatti veloci per chi mangia fuori casa)
    Dieta molecolare: meno carboidrati per riattivare il metabolismo

    Leggi i menù delle diete consigliate e scegli quella che più si adatta ai tuoi gusti alimentari e alle tue esigenze. Se ti piacciono più diete, stampale comunque: dato che per tornare al peso forma devi perdere 9 chili, dopo 1-2 mesi è bene cambiare dieta. Facci sapere se le diete consigliate fanno al tuo caso e con quale dieta inizierai. Cerca di attenerti il più possibile al menù della dieta scelta; per eventuali sostituzioni di cibi, basta scriverci per avere consigli.
    Per valutare i tuoi risultati, pesati una volta a settimana, la mattina a digiuno.

  13. She84 says:

    Mi metto sotto con gli esercizi, grazie! Per la dieta mangio tutto senza problemi, un pò di ritenzione idrica si c’è, e i chili in più sono distribuiti in modo omogeneo, non tanto solo pancia e fianchi

  14. Redazione IO Benessere Blog says:

    Sempre per She84: se invece vuoi continuare a fare camminata veloce al posto della cyclette, devi iniziare ad alternare corsa lenta a camminata veloce mano a mano che diventi più allenata, in questo modo arriverai a fare corsa (jogging) all’ aperto e brucerai più calorie. Per un corretto allenamento, trovi maggiori informazioni qui: Le regole del jogging-correre per dimagrire

    Anche dopo il jogging devi però inserire gli esercizi di ginnastica consigliati. Se hai a disposizione più tempo e quindi più giorni per allenarti ben venga, dato che ci hai scritto che fai camminta veloce ogni giorno.

  15. Redazione IO Benessere Blog says:

    Salve She84, per prima cosa ti calcoliamo l’ indice di massa corporea per il tuo peso-forma e per verificare quanto devi effettivamnete dimagrire. La formula è la seguente:

    Peso in chili
    ———————
    (Statura in metri)2

    Ovvero: il peso in chili va diviso per il calcolo della statura al quadrato.

    TABELLA INDICE DI MASSA CORPOREA
    – Sottopeso: valore inferiore a 18,5 (magrezza eccessiva)
    – Normopeso: valore compreso tra 18,5 e 24,9 (peso normale: peso-forma)
    – Sovrappeso: valore compreso tra 25,0 e 29,9
    – Obesità classe I: valore compreso tra 30,0 e 34,9
    – Obesità classe II: valore compreso tra 35,0 e 39,9
    – Obesità classe III: valore uguale o superiore a 40

    Nel tuo caso:
    61: (1,55×1,55) = 61 : 2,4025 = 25,4
    In base alla tabella dei valori sei in sovrappeso.

    Il valore ottimale del peso-forma per una donna è fi 21-22, per raggiungerlo devi perdere 9 chili. Con un peso di 52 chili la formula cambia in questo modo:
    52: (1,55×1,55) = 52 : 2,4025 = 21,6
    Il tuo peso-forma ideale è quindi di 52 chili per una ragazza di 28 anni della tua statura.

    Trovi maggiori informazioni qui: Sovrappeso-Calcolo Indice Massa Corporea per peso forma

    Tutte le diete del nostro sito sono messe a punto dai dietologi che collaborano con noi, di conseguenza non possiamo aiutarti su una dieta da 1400 calorie “fatta da te”. Le diete che consigliamo per dimagrire sono diete ipocaloriche sane ed equilibrate ed i menù proposti non vanno modificati col fai-da-te, ma va piuttosto scelta la dieta che più si adatta ai propri gusti e alle proprie esigenze in modo che sia più facile seguirla, attenendosi al menù consigliato dai dietologi che collaborano al sito. Per eventuali sostituzioni di cibi, basta invece scriverci per avere consigli. Per consigliarti una dieta da seguire, ti facciamo qualche domanda:
    – mangi tutto oppure ci sono cibi che proprio non ti piacciono?
    – oltre al tuo problema di sovrappeso, soffri anche di ritenzione idrica e celulite?
    – hai il grasso in eccesso accumulato principalmente nella zona della pancia e dei fianchi oppure è distribuito in modo omogeneo su tutto il corpo?

    Per l’ attività fisica, dato che sei molto giovane e hai solo 28 anni, fare solo camminata veloce è davvero poco e riduttivo: se vuoi dimagrire, riattivare il metabolismo e bruciare più calorie, con l’ attività fisica devi fare di più. Per ottenere i migliori risultati devi intensificare l’ attività fisica con un allenamento più completo ed efficace in modo da far lavorare tutti i muscoli del corpo. Meglio fare un allenamento di 3-4 giorni a settimana a giorni alterni (un giorno di allenamento e un giorno di riposo) ma che sia un allenamento più intenso ed efficace. A casa, se non hai una cyclette, comprane una: non costa molto. Inizia il tuo allenamento con 30-40 minuti di cyclette come riscaldamento iniziale. Mano a mano che diventi più allenata e non fai più fatica, aumenta la resistenza della cyclette in modo da aumentare l’ intensità di sforzo e le calorie bruciate. La cyclette è un allenamento di tipo aerobico-cardio, poi vanno abbinati anche degli esercizi di ginnastica che puoi fare a casa (esercizio anaerobico) in modo da allenare tutti i muscoli del corpo. Questo è quello che faresti anche in palestra e che puoi fare anche a casa: per dimagrire occorre infatti abbinare un allenamento aerobico (come cyclette o corsa) + un allenamento anaerobico (esercizi di ginnastica). In questi articoli trovi delle schede di allenamento che ti puoi stampare e che puoi alternare dopo la cyclette (clicca sui link qui sotto):

    ESERCIZI ADDOMINALI-FIANCHI
    Esercizi per addominali-pancia e per snellire fianchi

    ESERCIZI ADDOMINALI-PANCIA
    Ginnastica a casa: esercizi addominali-pancia

    ESERCIZI PETTORALI-SENO (al posto dei pesi puoi usare anche delle bottiglie d’ acqua)
    Scheda di ginnastica a casa: esercizi pettorali-seno

    ESERCIZI BRACCIA-PETTORALI-SPALLE
    Esercizi braccia, pettorali, spalle: scheda allenamento a casa

    ESERCIZI GAMBE A CORPO LIBERO
    Esercizi gambe: interno coscia ed esterno coscia

    ESERCIZI GLUTEI
    Ginnastica a casa: esercizi per rassodare i glutei

    ESERCIZI DI GINNASTICA CON L’ ELASTICO (l’ elastico terapeutico si acquista nei negozi di articoli sportivi, costa poco ed è molto utile per gli esercizi di ginnastica; qui trovi un programma di allenamento completo)
    Esercizi addominali, glutei, gambe, braccia con l’ elastico

    Dopo la cyclette, abbina gli esercizi di ginnastica in modo da fare un allenamento completo ed efficace anche a casa. Non devi fare gli esercizi tutti in un giorno, ma dividili nei tuoi giorni di allenamento. Gli esercizi di ginnastica sono molto importanti: esegui tutte le ripetizioni e le serie consigliate nelle schede di allenamento. A 28 anni puoi fare molto di più con l’ attività fisica anche a casa: inizia un allenamento più efficace con costanza.

    Per consigliarti la dieta da seguire, aspettiamo invece le tue risposte alle nostre domande.

  16. She84 says:

    Ciao, ho 28 anni, sono alta 1.55 m e peso 61 kg. Ho iniziato martedì 13 una dieta da 1400 calorie e cammino dai 40 ai 140 minuti al giorno, sono partita da 63 chili e sono soddisfatta fino ad ora, ma volevo un consiglio su una dieta bilanciata (per ora ho fatto da me, ma non so se sto mangiando in modo giusto) e un consiglio per l’ attività fisica. Il lavoro mi tiene 6-8 ore seduta… Grazie mille!

  17. Redazione IO Benessere Blog says:

    Bene Serena, buon inizio con la dieta e l’ attività fisica ! Per eventuali domande sulla dieta e per i tuoi aggiornamenti, ti preghiamo di scriverci prossimamente sulla pagina della Dieta K che è questa: Dieta K anticellulite e contro ritenzione idrica

    In questo modo non faremo confusione. A presto sul blog con i tuoi risultati!

  18. Serena says:

    Grazie per i preziosissimi consigli… seguirò la Dieta k e vi farò sapere… Aggiungerò alla cyclette anche gli esercizi che mi avete segnalato… grazie ancora e a presto

  19. Redazione IO Benessere Blog says:

    Sì Lucia, ricordiamo le salite che dovevi affrontare con il jogging! Ma ora sei allenata e vai tranquilla anche con quelle! Tutto merito del tuo impegno: hai imparato a “volerti bene” e ti sei data da fare con costanza per stare bene e meglio con te stessa. Con 10 chili di meno la soddistazione di poter indossare vestiti che prima andavano stretti ripaga molto! E anche la tua salute e il tuo benessere sono migliorati! Ancora brava e continua sulla tua nuova strada ormai “in discesa”!

  20. lucia says:

    esatto sono io, con tutte le mie intolleranze e problemi… ora seguo diverse cose, la corsa, l’ aerobica a casa, lo yoga, è bello sentirsi bene con se stessi, sto anche mettendo indumenti che mi andavano troppo giusti, e lo stupore quando ho provato i capi e vedere che calzavano senza tirare e stringere è stato bellissimo… avevo anche problemi nel correre ricordate… troppe salite dove abito io e troppo male alle gambe, ora vado spedita e solo alla fine mi sono resa conto di aver superato le mie barriere, salite e dolori… grazie davvero, di cuore
    🙂

  21. Redazione IO Benessere Blog says:

    RISPOSTA PER SERENA: per quanto riguarda i cibi che non ti piacciono e che non mangi, nel menù settimanale della Dieta Pancia Piatta riportato nell’ articolo sopra non ci sono nè cavolo, nè broccolo, nè scarola (hai letto con attenzione il menù della dieta ? Sembra di no!). La carne rossa si può eventulamente sostituire con la carne bianca magra a scelta tra pollo, tacchino o coniglio. Dato che però, oltre a dimagrire e perdere i tuoi 7 chili di troppo, hai anche il problema della ritenzione idrica e della cellulite, ti consigliamo si seguire la Dieta K che trovi qui: Dieta K anticellulite e contro ritenzione idrica

    La Dieta K è una dieta specifica per chi soffre di ritenzione idrica e cellulite. Puoi invertire il menù del pranzo con quello della cena se preferisci mangiare la pasta a pranzo. Puoi sostituire i broccoli (presenti nella cena del lunedì e nella cena della domenica con altra verdura a piacere come spinaci, fagiolini verdi, oppure melanzane, zucchine o peperoni grigliati). La Dieta K non prevede carne, ma è inserito il pesce nel menù settimanale. Leggi quindi lo schema settimanale e le indicazioni generali della Dieta K e facci sapere se si adatta ai tuoi gusti alimentari, in caso contrario ti consiglieremo un’ altra dieta.

    Per l’ attività fisica, la cyclette da sola non basta, ma devi abbinare anche degli esercizi di ginnastica a casa e fare un allenamento costante per almeno 3-4 giorni a settimana a giorni alterni: un giorno di allenamento e un giorno di riposo. Per il tuo allenamento, inizia con un riscaldamento di 30-40 minuti di cyclette. Mano a mano che diventi più allenata e fai meno fatica, aumenta la resistenza della cyclette in modo da aumentare l’ intensità di sforzo e bruciare più calorie. Dopo la cyclette, abbina degli esercizi di ginnastica e insisti soprattutto con addominali e fianchi che sono il tuo punto critico. In questi articoli trovi delle utili schede di allenamento (che ti puoi stampare) con esercizi di ginnastica da fare a casa (clicca sui link qui sotto):

    ESERCIZI ADDOMINALI-FIANCHI
    Esercizi addominali e per snellire i fianchi

    ESERCIZI ADDOMINALI
    Ginnastica a casa: esercizi addominali-pancia. Programma allenamento

    ESERCIZI PETTORALI-SENO (al posto dei pesi si possono usare anche delle bottiglie d’ acqua)
    Esercizi ginnastica pettorali-seno: scheda di allenamento

    ESERCIZI BRACCIA-PETTORALI-SPALLE
    Programma di allenamento: esercizi per braccia-pettorali-spalle

    ESERCIZI GAMBE A CORPO LIBERO
    Esercizi gambe: interno coscia ed esterno coscia

    ESERCIZI GLUTEI
    Esercizi per rassodare i glutei: ginnastica a casa

    ESERCIZI DI GINNASTICA CON L’ ELASTICO (l’ elastico terapeutico si acquista nei negozi di articoli sportivi, costa poco ed è molto utile per gli esercizi di ginnastica; qui trovi un programma di allenamento completo)
    Esercizi addominali-glutei-gambe-braccia con l’ elastico

    Per gli esercizi di ginnastica, esegui tutte le ripetizioni e le serie consigliate nelle schede. Inserendo questi esercizi dopo la cyclette, farai un allenamento completo ed efficace. Non devi fare gli esercizi di ginnastica consigliati tutti in un giorno, ma dividili nei tuoi giorni di allenamento. Gli esercizi da fare sempre sono quelli per addominali e fianchi: il tuo punto critico che devi allenare con costanza.

    Facci sapere se la Dieta K si adatta ai tuoi gusti alimentari e inizia con l’ attività fisica.

  22. Redazione IO Benessere Blog says:

    Ciao Lucia! Che piacere risentirti! Ci ricordiamo di te: avevi delle intolleranze alimentari e ti abbiamo dato una dieta personalizzata specifica tutta pe te. Davvero comlimenti! Da aprile ad oggi hai perso 10 kg! Bravissima! Complimenti per il tuo impegno e la tua costanza sia con la dieta che con l’ attività fisica (facevi jogging e cyclette quando ci hai scritto e ti abbiamo consigliato anche degli esercizi di ginnastica da fare a casa). Visto che dovevi perdere almeno 20 chili per tornare in peso-forma, ora sei a metà strada: ti restano solo 10 chili! Sei un esempio e un incentivo per tutti: è sempre la costanza che ripaga sul lungo periodo! Ancora complimenti per il tuo impegno e per i tuoi risultati!

  23. lucia says:

    Ciao
    🙂
    vi ho contattato ad aprile per avere dei consigli e grazie a voi ma anche alla mia tenacia ho perso 10 kg… mi sento molto meglio, ne perderò altri, ma già i risultati si vedono… grazie per tutto

  24. Serena says:

    No non vado in palestra, ma ho una cyclette a casa… per quanto riguarda il cibo non mangio tutto… non amo mangiare i broccoli, carne rossa, cavolo, scarola… Il grasso più o meno è distribuito in tutto il corpo, un pò di più su pancia e fianchi. Sì, soffro di cellulite e non mi capita di mangiare fuori casa. fa per me la dieta pancia piatta?

  25. Redazione IO Benessere Blog says:

    Buongiorno Serena, per il calcolo dell’ indice di massa corporea (che serve a definire il tuo peso-forma ideale e a sapere quanti chili devi effettivamente perdere) la formula è la seguente:

    Peso in chili
    ———————
    (Statura in metri)2

    Ovvero: il peso in chili va diviso per il calcolo della statura al quadrato.

    TABELLA INDICE DI MASSA CORPOREA
    – Sottopeso: valore inferiore a 18,5 (magrezza eccessiva)
    – Normopeso: valore compreso tra 18,5 e 24,9 (peso normale: peso-forma)
    – Sovrappeso: valore compreso tra 25,0 e 29,9
    – Obesità classe I: valore compreso tra 30,0 e 34,9
    – Obesità classe II: valore compreso tra 35,0 e 39,9
    – Obesità classe III: valore uguale o superiore a 40

    Nel tuo caso:
    65: (1,63×1,63) = 65 : 2,6569 = 24,4
    In base alla tabella dei valori tu rientri ancora nel normopeso, ma sei al limite con l’ inizio del sovrappeso.

    Il valore ottimale del peso-forma per una donna è di 21-22, per raggiungerlo devi perdere 7 chili. con un peso di 58 chili la formula cambia in questo modo:
    58: (1,63×1,63) = 58 : 2,6569 = 21,8
    Il tuo peso-forma ideale è quindi di 58 chili per una ragazza di 23 anni della tua statura.

    Trovi maggiori informazioni qui: Peso Forma-Calcolo Indice Massa Corporea

    Perdere 7 chili in 2 mesi non è difficile se abbini anche attività fisica costante con un allenamento di almeno 3-4 giorni a settimana a giorni alterni. Fai attività fisica? Sei iscritta in palestra oppure fai ginnastica a casa? Quante volte a settimana? E’ importante per noi saperlo in modo da valutare i tuoi risultati. Per dimagrire e soprattutto per mantenere il peso-forma raggiunto con la dieta e non ingrassare di nuovo, è molto importante fare attività fisica costante.

    Per la dieta invece, molto dipende dai tuoi gusti alimentari e dalle tue esigenze. Mangi di tutto o ci sono cibi che proprio non ami mangiare? Hai il grasso in eccesso concentrato nella zona della pancia e dei fianchi oppure è distribuito in tutto il corpo? Soffri di ritenzione idrica e cellulite? Mangi fuori casa per lavoro? Rispondendo a queste domande ci aiuterai a capire quale dieta fa per te e a consigliarti al meglio.

  26. Serena says:

    Salve! Sono una ragazza di 23 anni, alta 1.63 e peso 65 kg. Potete aiutarmi a capire se devo perdere dei chili? Se si, mi consigliate una dieta che posso seguire? Grazie.

  27. lisa says:

    grazie mille, siete molto gentili… le farò sapere tra un mese come procede…

  28. Redazione IO Benessere Blog says:

    Ciao Lisa, per quanto riguarda il calcolo dell’ indice di massa corporea per il peso-forma, la formula abituale è la seguente:

    Peso in chili
    ———————
    (Statura in metri)2

    Ovvero: il peso in chili va diviso per il calcolo della statura al quadrato.

    TABELLA INDICE DI MASSA CORPOREA
    – Sottopeso: valore inferiore a 18,5 (magrezza eccessiva)
    – Normopeso: valore compreso tra 18,5 e 24,9 (peso normale: peso-forma)
    – Sovrappeso: valore compreso tra 25,0 e 29,9
    – Obesità classe I: valore compreso tra 30,0 e 34,9
    – Obesità classe II: valore compreso tra 35,0 e 39,9
    – Obesità classe III: valore uguale o superiore a 40

    Nel tuo caso:
    66: (1,55×1,55) = 66 : 2,4025 = 27,5
    In base alla tabella dei valori sei in sovrappeso.

    Per tornare la peso-forma (normopeso) devi perdere 12 chili e raggiungere un peso di 54 chili. Con un peso di 54 chili la formula cambia in questo modo:
    54: (1,55×1,55) = 54 : 2,4025 = 22,5
    Il valore 22,5 rientra nel normopeso (peso-forma) per una ragazza di 28 anni della tua statura.

    Trovi maggiori informazioni qui: Sovrappeso, obesità, stile di vita, stress e rischi per la salute. Calcolo dell’ Indice di Massa Corporea

    Per perdere 12 chili occorrono pazienza, tempo e costanza: ci vogliono almeno 3-4 mesi di dieta abbinata all’ attività fisica costante (con un allenamento di almeno 3-4 volte a settimana a giorni alterni, cioè un giorno di allenamento e un giorno di riposo). Quindi non ti scoraggiare: non guardare i chili da perdere tutti insieme, ma poniti degli obiettivi mese per mese. Già dopo aver perso i primi 6 chili ti sentirai meglio e l’ obiettivo finale sarà più vicino perchè sarai a metà strada. Nei casi di sovrappeso è bene mettersi a dieta soprattutto per la propria salute, al di là dell’ aspetto puramente estetico, quindi ricorda che stai facendo qualcosa di positivo principalmente per la tua salute e il tuo benessere. Di solito nel primo mese di dieta si perdono più chili perchè si cambia regime alimentare, poi dal secondo mese occorre essere sempre costanti sia con la dieta che con l’ attività fisica. Lo sport costante aiuta infatti a riattivare il metabolismo, a bruciare più calorie, a dimagrire con più facilità, a mantenere il successivo peso-forma raggiunto con la dieta e non ingrassare di nuovo. Per tutti questi motivi è molto importante fare attività fisica sempre, sia durante che dopo la dieta: aiuta la salute e anche il peso-forma.

    Dato che devi perdere diversi chili, non puoi seguire la stessa dieta per 3-4 mesi: segui la dieta pancia piatta per 1 mese, facci sapere i tuoi risultati e poi ti consiglieremo la successiva dieta da seguire. Per valutare i risultati della dieta, è bene pesarsi una volta a settimana, la mattina a digiuno.

    Per quanto riguarda infine l’ attività fisica, per la ginnastica a casa fai-da-te basta avere una cyclette. Oppure va bene anche una bici da strada o fare jogging. E’ importante infatti abbinare sia un allenamento aerobico (30-40 minuti di cyclette, o bici su strada, o corsa all’ aperto) sia un allenamento anaerobico (esercizi di ginnastica da fare a casa). Questo è quello che faresti anche in palestra. Hai una cyclette? Oppure pratichi jogging?

    Per un allenamento efficace, inizia sempre con 30-40 minuti di cyclette o corsa all’ aperto, e poi alterna degli esercizi di ginnastica da fare a casa. Ti mandiamo alcune schede di allenamneto utili con gli esercizi che puoi fare e che ti puoi stampare (sempre se non li hai già scaricati), clicca sui link qui sotto:

    ESERCIZI ADDOMINALI, COSCE, GLUTEI, BRACCIA, SENO
    Esercizi di ginnastica per addominali-pancia, cosce, glutei, braccia, pettorali-seno

    ESERCIZI PETTORALI-SENO (anzichè i pesi, si possono usare delle bottiglie d’ acqua per eseguire questi esercizi)
    Esercizi di ginnastica per pettorali-seno. Scheda di allenamento ginnastica a casa

    ESERCIZI BRACCIA, SENO, PETTORALI, SPALLE
    Esercizi braccia, seno (pettorali), spalle: programma di allenamento per la ginnastica in casa fai-da-te

    ESERCIZI DI GINNASTICA CON L’ ELASTICO (l’ elastico terapeutico si acquista nei negozi di articoli sportivi, costa poco ed è molto utile per gli esercizi di ginnastica; qui trovi un programma di allenamento completo)
    Esercizi di ginnastica in casa con l’ elastico: esercizi addominali-pancia, glutei, gambe e braccia

    ESERCIZI GAMBE A CORPO LIBERO
    Esercizi gambe: esercizi per interno coscia ed esterno coscia, allenamento per rassodare gambe e cosce

    ESERCIZI GLUTEI
    Glutei sodi con la ginnastica in casa: esercizi glutei e programma di allenamento per rassodare i glutei

    ESERCIZI ADDOMINALI
    Esercizi addominali-pancia: programma di ginnastica in casa per rassodare gli addominali

    Alternando questi esercizi dopo la cyclette o la corsa, farai un allenamento completo ed efficace (non devi fare gli esercizi tutti in un giorno, ma alternali e dividili durante i tuoi 3-4 giorni di allenamento). Buona dieta, buon allenamento e facci sapere come va!

  29. lisa says:

    grazie… in questo momento non pratico nessuna attività fisica, però ho scaricato gli esercizi da fare a casa, comincio da oggi. ho 28 anni e il mio peso attuale é di 66 kg per un’ altezza di 1.55… grazie ancora

  30. Redazione IO Benessere Blog says:

    Ciao Lisa, nella dieta il pesce spada può essere sostituito sia col merluzzo che con un altro tipo di pesce magro. Considera che 100 grammi di pesce spada apportano circa 111 calorie, mentre 100 grammi di merluzzo apportano solo 77 calorie: il merluzzo è quindi un pesce ancora più dietetico e può essere tranquillamente inserito nella dieta al posto del pesce spada. Per le sostituzioni del pesce ti può essere utile la tabella delle calorie del pesce che trovi qui: Tabella calorie del pesce per la dieta

    Ricorda comunque che, come ripetiamo sempre, ogni dieta va sempre abbinata all’ attività fisica costante per tenere attivo il metabolismo, dimagrire con più facilità e mantenere il peso-forma successivamente raggiunto con la dieta e non ingrassare di nuovo. Sull’ importanza di abbinare sempre dieta e sport trovi maggiori informazioni qui: Dieta e Sport per dimagrire: mangiare meno non basta per perdere peso. Dieta, attività fisica e peso forma

    Pratichi anche attività fisica ? Sei iscritta in palestra oppure fai ginnastica a casa ? E’ importante per noi saperlo per valutare i tuoi risultati. Inoltre se ci scrivi la tua età, il tuo peso attuale e la tua altezza, possiamo calcolarti l’ indice di massa corporea per il tuo peso-forma e per verificare quanto effettivamente devi dimagrire. Per darti ulteriori consigli aspettiamo quindi le tue risposte alle nostre domande.

  31. lisa says:

    grazie… ancora una domanda: il pesce spada può essere sostituito con merluzzo o altro pesce ?

  32. Redazione IO Benessere Blog says:

    Salve Lisa, se non ti piace il miele, nella dieta puoi tranquillamente sostituirlo con un velo di marmellata light da stendere sulle fette biscottate per la colazione. Tra l’ altro la marmellata di frutta è anche più dietetica e meno calorica del miele.

  33. lisa says:

    buongiorno, sto seguendo la dieta pancia piatta e volevo sapere se posso sostituire il miele della colazione con la marmellata (non riesco proprio a mangiarlo)… grazie

  34. Caterina says:

    Grazie per i preziosissimi consigli. Leggerò le diete che mi avete consigliato (non sono ancora in menopausa) e poi vi dirò quella che seguirò nel prossimo mese. Aggiungerò alla mia solita attività fisica anche gli esercizi che mi avete segnalato. Grazie ancora e a presto.
    Caterina

  35. Redazione IO Benessere Blog says:

    Sempre per Caterina: sulle regole del jogging per un corretto allenamento, trovi informazioni utili qui Regole Jogging

  36. Redazione IO Benessere Blog says:

    Buongiorno Caterina, per prima cosa ti calcoliamo l’ indice di massa corporea per il tuo peso-forma. La formula abituale è la seguente:

    Peso in chili
    ———————
    (Statura in metri)2

    Ovvero: il peso in chili va diviso per il calcolo della statura al quadrato.

    TABELLA INDICE DI MASSA CORPOREA
    – Sottopeso: valore inferiore a 18,5 (magrezza eccessiva)
    – Normopeso: valore compreso tra 18,5 e 24,9 (peso normale: peso-forma)
    – Sovrappeso: valore compreso tra 25,0 e 29,9
    – Obesità classe I: valore compreso tra 30,0 e 34,9
    – Obesità classe II: valore compreso tra 35,0 e 39,9
    – Obesità classe III: valore uguale o superiore a 40

    Nel tuo caso:
    55: (1,57×1,57) = 55 : 2,4649 = 22,3
    In base alla tabella dei valori, tu sei già in peso-forma (normopeso)
    per la tua altezza: sei quindi una donna di 53 anni in forma che pratica anche attività fisica costante (fai atletica e fai anche jogging 3-4 volte a settimana + esercizi di allungamento, ed è ottimo! Complimenti!).

    Se perdi altri 3 chili e raggiungi un peso di 52 chili, la formula cambia in questo modo:
    52: (1,57×1,57) = 52 : 2,4649 = 21
    Il valore 21 rientra sempre nel peso-froma (normopeso).

    Trovi maggiori informazioni qui: Calcolo Peso Forma

    Sul nostro sito ci sono persone realmente in sovrappeso che devono mettersi a dieta principalmente per la propria salute, tu invece sei una donna già in peso-forma. Chiarito questo punto, se il tuo problema è la “fatidica pancetta” (grasso in eccesso accumulato principalmente nella zona degli addominali-pancia), oltre alla dieta pancia-piatta è ottima da seguire la Dieta Proteica, che però è sconsigliata in menopausa. Sei in menopausa ? Se non sei in menopausa, trovi la dieta proteica qui: Dieta Proteica: perdere 6 chili in un mese con la dieta delle proteine

    La dieta delle proteine va seguita solo per un mese e, riducendo drasticamente i carboidrati, aiuta soprattutto nei casi in cui il grasso in eccesso si accumula nella zona degli addominali-pancia. Un’ altra dieta adatta è la Dieta Molecolare che trovi qui: Dieta Molecolare: meno carboidrati per riattivare il metabolismo, perdere peso e depurare il fegato

    La Dieta Molecolare può essere seguita anche in menopausa perchè è più varia rispetto alla dieta proteica. Leggi quindi i menù delle diete consigliate e facci sapere quale sceglierai di fare in base alle tue esigenze e ai tuoi gusti alimentari: puoi scegliere tra la dieta pancia-piatta da 1400 calorie presente in questa pagina, oppure tra Dieta Proteica e Dieta Molecolare consigliate nei link che ti abbiamo mandato.

    Per quanto riguarda l’ attività fisica, dato che sei una donna già allenata e in forma, puoi intensificare gli esercizi di ginnastica da fare dopo i tuoi 30-40 minuti di corsa. In questi articoli trovi delle utili schede di allenamento che ti puoi stampare (clicca sui link qui sotto):

    ESERCIZI ADDOMINALI, COSCE, GLUTEI, BRACCIA PETTORALI
    Esercizi di ginnastica per addominali-pancia, cosce, glutei, braccia, pettorali-seno

    ESERCIZI DI GINNASTICA CON L’ ELASTICO (l’ elastico terapeutico si acquista nei negozi di articoli sportivi, costa poco ed è molto utile per gli esercizi di ginnastica; qui trovi un programma di allenamento completo)
    Esercizi di ginnastica in casa con l’ elastico: esercizi addominali-pancia, glutei, gambe e braccia

    ESERCIZI GAMBE A CORPO LIBERO
    Esercizi gambe: esercizi per interno coscia ed esterno coscia, allenamento per rassodare gambe e cosce

    ESERCIZI ADDOMINALI
    Esercizi addominali-pancia: programma di ginnastica in casa per rassodare gli addominali

    Puoi quindi intensificare il tuo allenamento inserendo ed alternando questi esercizi di ginnastica (non devi farli tutti in un giorno, ma alternali nei tuoi 3-4 giorni di allenamento). Insisti soprattutto con gli addominali e con gli esercizi per le gambe, dato che sono i tuoi punti critici. In questo modo farai un allenamento completo ed efficace dopo il jogging.

    Facci sapere quale delle diete consigliate sceglierai di fare. Per altri dubbi o domande scrivici pure.

  37. Caterina says:

    Ho 53 anni, l’ altezza è 1,57 cm, peso 55,2 Kg, pratico 3 volte a settimana atletica di velocità; in questo periodo la mia società è andata in vacanza, quindi vado a correre 30-40 minuti 3-4 volte a settimana, con allunghi finali, addominali, braccia ecc. Ho due figli e non pretendo certo miracoli, ma mi piacerebbe perdere quei 3 Kg, concentrati soprattutto sull’ addome e all’ interno cosce, ma incomincio a temere di non poter raggiungere il risultato sperato. Sono praticamente sempre a dieta, mi manca la dieta da voi proposta e quella a zona e poi mi arrenderò. Grazie molte per avermi risposto e spero nei vostri preziosi consigli. Caterina

  38. giusy g says:

    grazie e scusatemi per lo sbaglio, sto seguendo la dieta k, vi scrivo su quella pagina la prossima volta. grazie

  39. Redazione IO Benessere Blog says:

    RISPOSTA PER GIUSY G: quale dieta stai seguendo ora ? Dato che hai scritto sulla “pagina sbagliata”, ti preghiamo di farci sapere quale dieta stai seguendo e di riportarci il link. Detto questo, è ovvio che se non sei costante con la dieta e con l’ attività fisica, non ottieni risultati: è sempre la costanza che ripaga. Per quanto riguarda i problemi della menopausa, l’ attività fisica aiuta sia per il controllo del peso sia contro la depressione. Stai facendo attività fisica ? E’ importante a qualsiasi età. Contro la depressione ci sono anche dei rimedi naturali che puoi usare. In menopausa è ad esempio molto utile la melatonina (sono consigliati 3 mg al giorno di melatonina): ha effetti positivi sulla depressione, sulle vampate e sull’ ipertensione. La melatonina è un rimedio naturale che si compra in farmacia, senza ricetta.

    Invece per il controllo dell’ appetito è utile il glucomannano: è un integratore alimentare naturale che si compra in erboristeria e che è utile se abbinato alla dieta. Trovi maggiori informazioni qui: Integratori naturali per la dieta: proprietà dimagranti di Glucomannano, Gymnema e Garcinia

    Oltre a questi rimedi, molto poi dipende da te: devi aiutarti con attività fisica costante e dieta: gli integratori alimentari naturali non fanno mai “miracoli” da soli. Ti preghiamo di farci sapere quale dieta stai seguendo.

  40. Redazione IO Benessere Blog says:

    RISPOSTA PER CATERINA: tutte le diete presenti sul nostro sito sono messe a punto dai dietologi che collaborano con noi, in modo da essere complete, varie e sane a livello nutrizionale. Premesso questo, la dieta pancia piatta che stai seguendo (e con buoni risultati da quanto ci scrivi) è una dieta che va seguita almeno per 1 mese e che è utile alle persone che hanno il grasso in eccesso accumulato principalmente nella zona degli addominali-pancia e dei fianchi. Hai questo tipo di problema e di esigenza ?

    La dieta K ricca di potassio invece (che è questa: La Dieta K: la dieta col potassio per dimagrire 5-6 chili in 1 mese, e contro ritenzione idrica e cellulite) è utile per chi ha problemi di cellulite e ritenzione idrica. Hai anche questo tipo di problemi e di esigenze (cioè soffri di ritenzione idrica e cellulite) ?

    Per consigliarti la successiva dieta da seguire e per valutare se la dieta che stai seguendo (dieta pancia piatta da 1400 calorie) è adatta a te, abbiamo bisogno di sapere le tue esigenze e i tuoi problemi specifici. Ogni dieta infatti va scelta sia in base ai propri gusti alimentari (in modo che sia più facile seguirla) sia in base alle proprie esigenze specifiche. Occorre inoltre verificare quanto devi effettivamente dimagrire. Se ci scrivi la tua età, la tua altezza e il tuo peso attuale, possiamo calcolarti l’ indice di massa corporea per il tuo peso-forma e per verificare quanto devi dimagrire.

    Infine, ogni dieta va sempre abbinata all’ attività fisica costante. Pratichi attività fisica ? Sei iscritta in palestra o fai ginnastica in casa ? E’ importante per noi saperlo in modo da valutare i tuoi risultati. L’ attività fisica costante (con un allenamento di almeno 3-4 volte a settimana a giorni alterni), è molto importante per dimagrire con più facilità, per riattivare il metabolismo e per mantenere il successivo peso-forma raggiunto con la dieta e non ingrassare di nuovo. Per darti altri consigli (diete da seguire e dieta di mantenimento) aspettiamo quindi le tue risposte alle nostre domande.

  41. giusy g says:

    scusate ho scritto su quello sbagliato.

  42. giusy g says:

    scusate, c’è qualcosa che toglie l’ appettito e che aiuta un pò? ho provato di tutto ma non funziona niente, se potete suggierire voi vi ringrazio.

  43. giusy g says:

    ciao, purtroppo non ho seguito la dieta tanto bene e quindi la bilancia non è nè scesa nè salita, non lo so perchè, non ho nessuno motivo. adesso lunedì due luglio ci proverò di nuovo. il fatto è che quando stai in menepausa la vita cambia, il corpo si allarga e nel mio caso entra la depressione.

  44. caterina says:

    Buongiorno dottoressa Torregiani, casualmente ho trovato la sua dieta e ho inziato a farla, vedendo già buoni risultati. Ho visto poi che c’è anche una dieta detta k. Volevo chiederle se dopo la dieta pancia piatta devo seguire quella K e se poi c’è una dieta di mantenimento. Grazie. Caterina

  45. romina says:

    Gazie, ciao !

  46. Redazione IO Benessere Blog says:

    Cara Romina, impara a mangiare meglio: lo spuntino di metà mattina e quello della merenda a metà pomeriggio sono presenti in tutte le diete e sono anche una base per una sana alimentazione e per non ingrassare. E’ meglio dividere le calorie della giornata in 5 pasti: colazione-spuntino-pranzo-merenda-cena. In questo modo il metabolismo resta più attivo e non si arriva all’ ora di pranzo o a cena con troppa fame. Questa è una regola da seguire sempre, quindi impara a fare lo spuntino di metà mattina. Anche la dieta pancia piatta prevede lo spuntino (yogurt magro alla frutta) e la merenda (spremuta o succo d’ arancia o pompelmo). Se nel pomeriggio ti viene fame, invece di fare abuso di frutta (che contiene zuccheri), mangia verdure crude come carote o finocchi che hanno poche calorie e che puoi mangiare anche fuori pasto. Puoi bere anche delle tisane. Non abusare di frutta: attieniti alle calorie della dieta e al menù consigliato.

  47. romina says:

    E ovvio che a mio figlio non faccio nessuna dieta, dicevo così che quando faccio la pasta per me, per esempio, ne metto un pò di più per lui senza fare 2 menu solo per noi 2 ! Volevo anche ribadire che ho incominciato il 14 maggio con la dieta del minestrone con 88 kg, poi sono passata a quella pancia piatta e ora sono a meno 5 kg circa ! Per quanto riguarda il panino la mattina, lo uso perchè tra colazione e pranzo non mi va di mangiare niente, bevo solo acqua! Il probema dei languorini sono nel pomeriggio e cerco di mangiare solo frutta ! E poi la sera dopo cena anche non mangio niente ! I caffè di solito nell’ arco della giornata sono in tutto 3 tra quello della mattina a pomeriggio e dopo cena. Ciao e grazie, siete molto gentili !

  48. Redazione IO Benessere Blog says:

    Buongiorno Romina, nella dieta K (che seguirai in seguito), a colazione puoi bere il caffè (da solo o col latte) ma devi eliminare il panino se vuoi seguire correttamente la dieta. Per la colazione, oltre al caffè puoi inserire le varie proposte della dieta K: yogurt intero con muesli, oppure 2 fette biscottate e 2 cucchiaini di marmellata, oppure 3 biscotti secchi. Queste sono alcune delle proposte per la colazione del menù della dieta K a cui ti devi attenere. Per quanto riguarda i caffè consentiti nell’ arco della giornata, è consigliabile bere un massimo di 3 caffè al giorno (con poco fruttosio), questa è la quantità consigliata anche dai medici al di là delle diete. Nella dieta K puoi invertire il pranzo con la cena se preferisci, ma attieniti sempre alle quantità e ai grammi indicati nel menù settimanale. Ovviamente non puoi far seguire la dieta K ad un bambino piccolo: l’ alimentazione e le esigenze nutrizionali di un bambino sono molto diverse rispetto a quelle di un adulto. Per tuo figlio le quanttà dei cibi devono essere diverse e l’ alimentazione deve essere varia ed equilibrata.

  49. romina says:

    Ah! comunque posso alternare sempre il pranzo con la cena come faccio gia con la dieta Pancia Piatta ? Mi è più comodo così, avendo un bimbo piccolo, ma mangia quasi tutto e così posso cucinare per 2 dato che mio marito non torna a pranzo ! Grazie

  50. romina says:

    Buongiorno, ho apprezzato i vostri consigli per quanto riguarda le diete che mi avete proposto ! Quindi, finita la dieta pancia piatta, ho deciso di provare ha fare la dieta K ! Avendo problemi di cellulite, spero che mi aiuti ! Però la mattina di solito bevo un caffè lungo e un panino al latte piccolo, lo posso fare ? Poche volte prendo il latte che mi si gonfia la pancia, e poi voglio sapere se nell’ arco della giornata posso bere qualche espresso con poco fruttosio ! Buona giornata !

error:
Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!