La corsa sul Tapis Roulant per dimagrire e rassodare gambe e glutei

la-corsa-sul-tapis-roulant-per-dimagrire-e-rassodare-gambe-e-gluteiIl tapis roulant è detto anche pedana da jogging, quindi se lo scopo dell’ allenamento è correre per dimagrire e rassodare glutei e gambe si possono ottenere gli stessi risultati sia con la corsa all’ aperto sia con la corsa a casa sul tapis roulant. Inoltre Il tapis roulant offre la possibilità di allenarsi sempre: si può correre tranquillamente a casa anche quando fuori piove o fa troppo caldo oppure di sera quando si ritorna dal lavoro piuttosto che correre al buio all’ esterno. La corsa sul tapis roulant è un ottimo esercizio di ginnastica in casa per rassodare gambe e glutei e per mantenersi in forma. Per avere dei buoni risultati occorre però applicare le regole base del jogging e imparare ad usare in modo corretto il tapis roulant come attrezzo fitness.
La COSTANZA nell’ allenamneto è fondamentale: è consigliato correre almeno per 3-4 volte a settimana a giorni alterni per un tempo di 40 minuti ad allenamento. I principianti possono alternare corsa e camminata veloce; una volta acquistata maggiore resistenza e fiato bisogna aumentare mano a mano l’ intensità e lo sforzo della corsa. Correre una sola volta a settimana o saltuariamente non aiuta nè a dimagrire, nè a rassodare gambe e glutei.


COME AUMENTARE FIATO E RESISTENZA MUSCOLARE: per migliorare la resistenza e il fiato bisogna iniziare con una corsa continua ma lenta, con velocità uniforme; solo successivamente si può aumentare eventualmente l’ andatura col trascorrere dei minuti.

AUMENTARE LO SFORZO DELLA CORSA PER DIMAGRIRE: con i moderni tapis roulant è possibile aumentare lo sforzo della corsa in diversi modi: è possibile modificare la velocità e l’ inclinazione del piano di corsa simulando la corsa in salita. Usando in questo modo il tapis roulant, nell’ arco di un mese si ottengono ottimi risultatati per il dimagrimento e per la resistenza fisica.

L’ allenameno col tapis roulant, così come l’ allenamento con la corsa (jogging) all’ aperto, deve essere graduale: bisogna porsi dei piccoli obiettivi da raggiungere settimana dopo settimana e non pretendere tutto e subito; mano a mano che si acquista più resistenza e fiato, si riesce a correre con una maggiore velocità bruciando più calorie.
I primi risultati si vedono di solito dopo 1-2 mesi di allenamento costante.


leggi anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

99 Risposte

  1. grazia says:

    salve, mi chiamo Grazia, posso correre 5 volte a settimana facendo una dieta bilanciata con pochi carboidrati per perdere 4 chili ? oppure si aumenta di peso con la corsa ?

  2. Redazione IO Benessere Blog says:

    Ciao Mariella, la cosa migliore è allenarsi prima di mangiare (cioè prima di pranzo o prima di cena). Quando hai terminato il tuo allenamento puoi tranquillamente mangiare, basta aspettare giusto il tempo di farsi una doccia e rivestirsi ! Non è necessario aspettare delle ore. Ovviamente poi non ti devi abbuffare, ma devi seguire una dieta sana ed equilibrata.

  3. mariella says:

    Ciao a Tutti, volevo innanzitutto ringraziarvi per la vostra risposta e poi volevo chiedervi un’ altra cosa: dopo aver fatto attività fisica si può ad esempio cenare oppure è preferibile non mangiare subito ed aspettare qualche ora ? Grazie per la vostra risposta !

  4. Redazione IO Benessere Blog says:

    Ciao Mariella, dato che “la matematica non è un’ opinione”, anche nel tuo caso, come già risposto nel commento precedente, per calcolare la fascia aerobica di allenamento basta applicare questa formula: sottrarre a 220 (numero ipotetico di pulsazioni massime al minuto) la propria età. I battiti cardiaci durante lo sforzo dovranno essere compresi tra il 60% (è il valore più basso sotto il quale non bisogna scendere mentre ci si allena) e il 75% (la soglia massima che non bisogna superare). Basta farsi i conti considerando il fattore età !

    Nel tuo caso:
    220-35=185
    185:100×60=111 (soglia minima di batitti cardiaci oltre cui non devi scendere)
    185:100×75=138 (la soglia massima che non devi superare)

    Quindi la tua fascia aerobica di allenamento deve essere compresa tra i 111 e i 138 battiti cardiaci.

    Detto questo, per il tuo allenamento col tapis roulant, dato che non sei allenata, non strafare all’ inizio: controlla la tua frequenza cardiaca e fai un allenamento iniziale di 30-40 minuti alternando camminata veloce e corsa lenta. Devi regolarti ascoltando il tuo fisico. Mano a mano che sarai più allenata, potrai aumentare il tempo che dedichi alla corsa e ridurre il tempo della camminata veloce. L’ allenamento con la corsa è sempre molto soggettivo, in base al proprio livello di resistenza e di allenamento. Inoltre, dopo i tuoi 30-40 minuti di allenamento col tapis roulant, dato che vuoi rassodare soprattutto le cosce, esegui anche degli esercizi di ginnastica mirati. Qui trovi un programma di allenamento per cosce e gambe con utili esercizi da eseguire dopo il tapis roulant (Clicca Qui): Esercizi gambe: esercizi per interno coscia ed esterno coscia, allenamento per rassodare gambe e cosce

    Sempre per le gambe, è utile anche acquistare una Gym Ball: è un attrezzo fitness con cui si possono fare diversi esercizi di ginnastica. Trovi maggiori informazioni in questo articolo (Clicca Qui): Esercizi di ginnastica in casa per rassodare cosce, gambe, glutei e addominali: allenamento con la Gym Ball

    Per dimagrire e tornare in forma, ricorda che occorre sempre abbinare dieta e attività fisica costante (con un allenamento di almeno 3-4 volte a settimana a giorni alterni, cioè un giorno di allenamento e un giorno di riposo). Avere costanza è il consiglio principale.

  5. mariella says:

    Ciao a tutta la redazione ! Ho appena acquistato il Tapis Roulant e spero mi serva a perdere peso ma soprattutto a rassodare le mie cosce ! Dunque, sono alta 1.75 peso 80 Kg ed ho 35 anni. Volevo chiedervi che tipo di allenamento devo fare e qual’ è la frequenza cardiaca giusta da tenere in considerazione !
    N.B. Sono sedentaria al massimo !

  6. Redazione IO Benessere Blog says:

    Ciao Silvia88, per perdere peso e dimagrire con un programma di allenamento efficace occorre controllare la frequenza cardiaca durante l’ allenamento, devi quindi impostare il tuo tapis roulant. Puoi calcolare la fascia aerobica di allenamento con questa formula: sottrarre a 220 (numero ipotetico di pulsazioni massime al minuto) la propria età. I battiti cardiaci durante lo sforzo dovranno essere compresi tra il 60% (è il valore più basso sotto il quale non bisogna scendere mentre ci si allena) e il 75% (la soglia massima che non bisogna superare).

    Nel tuo caso:
    220-22=198
    198:100×60= 118 battiti (soglia minima di batitti cardiaci oltre cui non devi scendere)
    198:100×75= 148 battiti (la soglia massima che non devi superare)

    Quindi la tua fascia aerobica di allenamento deve essere compresa tra i 118 e i 148 battiti cardiaci.

  7. Silvia88 says:

    Ciao ! nel mio tapis roulant c’è scritta la frequenza cardiaca… quanto deve essere per perdere peso se sono alta 1.55 peso 52kg e ho 22 anni ? Grazie

  8. Redazione IO Benessere Blog says:

    Ciao Laura, per quanto riguarda la tua muscolatura, il tuo allenamento va bene: 40 minuti tra corsa e camminata veloce sul tapis roulant sono ottimi. Ma dopo l’ allenamento con la corsa devi eseguire anche degli esercizi di ginnastica mirati di allungamento per le gambe, in modo da assottigliare ancora di più la muscolatura delle gambe. Li stai facendo ? In questo articolo trovi un utile programma di esercizi per le gambe da fare dopo l’ allenamento col tapis roulant (Clicca Qui): Esercizi gambe: esercizi per interno coscia ed esterno coscia, allenamento per rassodare gambe e cosce

    Gli esercizi a corpo libero sono molto importanti per allungare i muscoli delle gambe. Inoltre, puoi comprare anche la Gym Ball: è un attrezzo fitness con cui si possono fare diversi esercizi di ginnastica per tonificare e rassodare cosce, gambe, glutei e addominali. Trovi maggiori informazioni in questo articolo (Clicca Qui): Esercizi di ginnastica in casa per rassodare cosce, gambe, glutei e addominali: allenamento con la Gym Ball

    Detto questo, l’ attività fisica come l’ allenamento col tapis roulant fa bene per contrastare la cellulite, così come fanno bene anche gli esercizi di ginnastica mirati. Le cause della cellulite sono ben altre, quindi la tua idea sulla cellulite è sbagliata. Molto spesso la cellulite è causata da una scorretta alimentazione. Sulle cause e sugli stadi della cellulite, trovi maggiori informazioni in questo articolo (Clicca Qui): Cause Cellulite: dieta scorretta, poca attività fisica, sovrappeso. Gli stadi della cellulite e i rimedi

    Per contrastare la cellulite, oltre all’ attività fisica costante che già stai facendo, occorre fare attenzione anche alla dieta quotidiana. Per quanto riguarda i cibi contro la cellulite, trovi utili informazioni in questo articolo (Clicca Qui): Dieta anticellulite depurativa: i cibi contro cellulite e ritenzione idrica

    Una dieta utile contro la cellulite è anche la Dieta dell’ Ananas, la trovi in questo articolo (Clicca Qui): Dieta dell’ Ananas: dieta anticellulite per dimagrire. Schema Menù dieta depurativa 1300 calorie al giorno

    Oltre a fare attenzione all’ alimentazione, esistono inoltre molti rimedi naturali per contrastare la cellulite. In questi articoli trovi molti rimedi naturali anticellulite con i relativi trattamenti fai-da-te (Clicca qui sotto):

    SPITULINA E FUCUS ANTICELLULITE
    Rimedi naturali anticellulite: spirulina e fucus. Le alghe per eliminare la cellulite. Integratori alimentari e bagni

    TISANA DI FOGLIE DI VITE ROSSA ANTICELLULITE
    Rimedi naturali contro cellulite, ritenzione idrica e cattiva circolazione delle gambe: tisana di foglie di vite rossa

    ESTRATTO D’ ANANAS E CENTELLA ASIATICA ANTICELLULITE
    Curare la cellulite con i rimedi naturali anticellulite: estratto d’ ananas e centella asiatica contro la cellulite

    Gli integratori alimentari naturali anticellulite descritti negli articoli indicati si comprano in erboristeria ed agiscono dall’ interno per contrastare la cellulite. Ci sono poi dei prodotti cosmetici specifici che agiscono dall’ esterno per contrastare la cellulite. In questo articolo trovi i prodotti cosmetici anticellulite (Clicca Qui): Prodotti cosmetici anticellulite: cerotti, scrub, gel e crema anticellulite. Come scegliere i prodotti cosmetici

    Riassumendo, per contrastare efficacemente la cellulite occorrono attività fisica costante e dieta corretta; come aiuto in più per combattere la cellulite, puoi abbinare trattamenti specifici con integratori alimentari naturali che agiscono dall’ interno e prodotti cosmetici anticellulite che agiscono dall’ esterno.

  9. laura 95 says:

    Ciao a tutti !
    🙂
    innanzitutto volevo ringraziarti per il consiglio dell’ altra volta !
    🙂
    Con il tapis roulant sto notando che le mie gambe diventano sempre più come dire sode e va bene, ma i muscoli sono abbastanza evidenti… forse esagero con il tempo ? faccio 40 minuti alternati tra corsa e camminata veloce… inoltre ho un pò di cellulite e sto notando che con il tapis roulant è come se la incastro sempre di più dentro le gambe, sto usando una crema ma ho paura che con la corsa tutto ciò non mi aiuti ma come penso io che la “incastri” sempre di più dentro ! Aiutami !

  10. Redazione IO Benessere Blog says:

    Ciao Silvia, un’ attività fisica costante, come nel tuo allenamento, può solo farti bene. Ognuno si regola in base al proprio grado di allenamento e in base al proprio tempo. Inoltre il tuo programma di allenamento settimanale è piuttosto vario, quindi può essere tranquillamente seguito. Però abbinare il tapis roulant dopo la fit-boxe è eccessivo, meglio fare il tapis roulant dopo la sala pesi. In una lezione di allenamento di fit-boxe si possono bruciare dalle 300 alle 500 calorie, a seconda del ritmo e dell’ intensità dello sforzo di ciascuna persona. E’ quindi eccessivo fare anche un allenamento col tapis roulant nello stesso giorno in cui vai a fit-boxe. Idem per la Gag (esercizi per gambe-glutei-addominali) e il Kardio. Nel tuo allenamento settimanale, è sufficiente fare camminata veloce o corsa sul tapis roulant solo 2 giorni: dopo la sala pesi e il sabato. Per quanto riguarda gli orari degli allenamenti, sono ottimi perchè fai sport prima di pranzo e prima di cena: è sempre meglio praticare attività fisica prima di mangiare, come tu stessa stai facendo.

  11. Silvia88 says:

    inoltre vado in palestra all’ ora di pranzo (pranzo dopo) e a casa con il tapis roulant ci andrei quando esco da lavoro verso le 19 ! vanno bene come orari ?

  12. Silvia88 says:

    Grazie per i consigli ! ma che succede se faccio troppa attività fisica ? io pensavo di fare cosi:
    lun: 45 min fit box + 30-40 min di tapis roulant (corsa o camm. veloce)
    mart: 45 min kardio
    merc: 45 min gag + 30-40 min tapis roulant ( corsa o camm. veloce)
    giov: sala pesi
    ven : acquagym
    sab: 30-40 tapis roulant ( corsa o camm. veloce)
    dom: riposo

    è troppo ?
    Grazie in anticipo !

  13. Redazione IO Benessere Blog says:

    Buongiorno Silvia88, prima di tutto complimenti per il tuo allenamento e per la tua costanza ! Dato che pratichi già palestra e acquagym per 4-5 volte a settimana, per allenarti col tuo nuovo tapis roulant a casa ti basta un allenamento di 30 minuti per 2 volte a settimana, 3 volte al massimo. Allenati sul tapis roulant quando non vai in palestra o quando non fai acquagym, altrimenti la tua attività fisica settimanale è eccessiva. E’ inutile abbinare il tapis roulant alla palestra. Per un buon allenamento con la corsa sul tapis roulant, dato che sei già allenata regolati in base alla tua resistenza e al tuo fiato senza strafare. In un mese perderai di certo i tuoi 5 chili di troppo abbinando attività fisica ad una dieta corretta ed equilibrata.

  14. Silvia88 says:

    Salve a tutti mi chiamo Silvia, sono alta 1.55 e peso 53 kg, pratico 4-5 volte a settimana attività fisica per 45 minuti al giorno (principalmente attività aerobica: acquagym, kardio, gag, fit box e 1 volta a settimana sala pesi). tra qualche giorno mi arriverà a casa il tapis roulant e volevo abbinarlo alla palestra che faccio quotidianamente. Quante volte a settimana e per quanti minuti mi consigliate di farlo ? non ho problemi a correre. Vorrei dimagrire giusto 5 kg e rassodare il mio corpo.
    Grazie e saluti

  15. Redazione IO Benessere Blog says:

    Buongiorno Roberto, per dimagrire e perdere peso l’ allenamento con la corsa sul tapis roulant è ottimo. Se non sei allenato, alterna camminata veloce a corsa lenta sul tapis roulant. Nel tuo allenamento di 30-40 minuti cerca di variare l’ intensità della corsa o della camminata veloce (non correre sempre alla stessa andatura). Fai ad esempio 10 minuti di camminata veloce (puoi anche variare l’ inclinazione del tapis roulant per simulare la camminata in salita), poi fai 10 minuti di corsa, poi torna alla camminata veloce e così via fino ad arrivare ai tuoi 30-40 minuti di allenamento. Per ottenere benefici in termini di dimagrimento occorre un allenamento costante di 3-4 giorni a settimana (preferibilmente a giorni alterni, cioè un giorno di allenamento ed un giorno di riposo). Mano a mano che acquisti più resistenza e fiato, aumenta l’ intensità di sforzo sul tapis roulant. L’ allenamento con la corsa deve sempre essere graduale: mai forzare troppo all’ inizio, ma aumentare mano a mano l’ intensità di sforzo di allenamento in modo da bruciare più calorie. In questo è molto utile l’ uso di un cardiofrequenzimetro per valutare i battiti cardiaci ed aumentare lo sforzo di corsa gradualmente.

    Dopo il tuo allenamento col tapis roulant, esegui degli esercizi mirati per gli addominali-pancia. Vanno bene le classiche flessioni: sdraiati a pancia in su, braccia incrociate dietro la testa, ginocchia piegate ed inizia le flessioni per gli addominali cercando di mantenere il busto dritto e guardando verso l’ alto. Esegui 20 ripetizioni per 3-4 serie (espira quando fai la flessione e sforzi gli addominali, ed inspira quando torni a riposo). Cerca di non toccare mai a terra col busto quando esegui le flessioni, in modo da tenere in tensione gli addominali. Gli esercizi di ginnastica per gli addominali-pancia sono noiosi e faticosi, ma sono efficaci se eseguiti con costanza. La zona degli addominali-pancia è una parte del corpo difficile da allenare perchè ricca di grasso accumulato in eccesso (la fatidica “pancetta” e le “maniglie dell’ amore” sui fianchi tanto odiate dagli uomini !). Non ti scoraggiare e continua con costanza gli esercizi per gli addominali: i primi risultati si vedono dopo 2-3 mesi di allenamento costante.

    E’ inoltre molto importante l’ alimentazione e la dieta. Quando il grasso in eccesso si accumula nella zona degli addominali-pancia, di solito è dovuto ad una dieta troppo ricca di carboidrati. Per eliminare la “fatidica pancetta” e per snellire fianchi e girovita è bene fare una dieta povera di carboidrati e ricca di proteine abbinando attività fisica costante. L’ eccesso di carboidrati giornalieri infatti, se non viene bruciato con l’ attività fisica, è trasformato nel fegato in grasso corporeo e dislocato nell’ addome (zona pancia-fianchi) e sotto la cute come riserva energetica. Nella dieta occorre quindi dare un taglio ai carboidrati ingeriti con l’ alimentazione quotidiana, oltre alle calorie giornaliere. In questi articoli puoi trovare delle diete per dimagrire utili per eliminare il grasso in eccesso nella zona della pancia e dei fianchi (Clicca Qui Sotto):

    DIETA MOLECOLARE: MENO CARBOIDRATI PER DIMAGRIRE
    Dieta Molecolare: meno carboidrati per riattivare il metabolismo, perdere peso e depurare il fegato

    DIETA DELLE PROTEINE PER PERDERE 6 CHILI IN UN MESE
    La Dieta delle Proteine per perdere 6 chili in un mese

    DIETA PANCIA PIATTA DA 1400 CALORIE AL GIORNO
    Dieta Pancia Piatta: dieta da 1400 calorie al giorno. Meno carboidrati e più proteine nella dieta-pancia-piatta

    Inoltre, per seguire un’ alimentazione corretta anche dopo aver seguito una dieta, in libreria puoi trovare il libro “Pancia Piatta per sempre” scritto dal dottor Paolo Cataldi (edizione Red; costo €9,90). E’ un libro con consigli e dieta; trovi ulteriori informazioni in questo articolo (Clicca Qui):
    Il libro “Pancia Piatta per Sempre” contro la pancia gonfia e disturbi dell’ intestino. Consigli e Dieta

    In extremis, c’è anche un trattamento di medicina estetica che utilizza radiofrequenza ed ultrasuoni (cavitazione) per eliminare il grasso in eccesso localizzato nella zona della pancia e dei fianchi. Questo tipo di trattamento estetico è consigliato se, nonostante dieta ed attività fisica costante, il grasso in eccesso nella zona della pancia e dei fianchi persiste. Per tua informazione trovi maggiori indicazioni in questo articolo (Clicca Qui): Radiofrequenza ed ultrasuoni (cavitazione) per eliminare il grasso in eccesso su pancia, fianchi e girovita

  16. Roberto says:

    Salve, vorrei esporvi il mio problema. Ho iniziato ad usare il tapis roulant da un pò di tempo per dimagrire ma forse sbaglio qualcosa. Ho 30 anni peso 80 kg e sono alto 1.76 e i chili di troppo sono concentrati soprattutto sull’ addome e sui fianchi. Il mio obiettivo sarebbe quello di riuscire a tornare in forma e quindi di perdere almeno 10 kg in due mesi. Potete consigliarmi un programma da seguire che mi aiuti a raggiungere questo obiettivo ? Vi ringrazio, in attesa di una vostra risposta.

  17. Redazione IO Benessere Blog says:

    Ciao Carlotta, se hai bisogno soprattutto di rassodare gambe e glutei, diminuisci il tempo dell’ allenamento del tapis roulant (fai ad esempio 20-30 minuti) ed aumenta il tempo che dedichi agli esercizi di ginnastica per rassodare cosce e glutei. Dato che sei già in peso-forma, puoi anche fare una dieta più varia inserendo proteine e carboidrati (la pasta va preferibilmente mangiata a pranzo). Devi regolarti in base ai tuoi obiettivi. Prova magari a continuare l’ allenamento per un mese, vedi i risultati che raggiungi e poi eventualmente riduci il tempo del tapis roulant e aumenta gli esercizi di ginnastica per gambe e glutei. Una settimana è ancora poca per una valutazione complessiva.

  18. Carlotta says:

    Ciao, volevo ringraziarvi per i consigli che mi avete dato perchè anche se solo dopo una settimana inizio già a vederne i benefici, le gambe e i glutei sono già più tonici. Volevo però chiedervi una cosa in merito. Seguendo il vostro programma con il tapis roulant perdo ogni volta intorno alle 400 calorie ma siccome non ho bisogno di perdere peso (sono alta 1.65m e peso 53 kg) ma soltanto di rassodare, volevo chiedere se questo programma va comunque bene per me o dovrei ridurlo. Grazie.

  19. Redazione IO Benessere Blog says:

    Ciao Laura 95, come già risposto anche a Carlotta, la camminata veloce o la corsa sul tapis roulant non fanno diventare le gambe o i polpacci “grossi”, semplicemente all’ inizio dell’ allenamento la muscolatura si definisce e si rassoda, e continuando con un allenamento costante gambe e glutei si snelliscono. Per ottenere un effetto snellente, è importante variare la velocità e l’ intensità della camminata veloce o della corsa sul tapis roulant durante i tuoi 30-40 minuti di allenamento: non camminare sempre alla stessa velocità e alla stessa pendenza. Dato che sei allenata, puoi alternare camminata veloce e corsa lenta durante il tuo allenamento sul tapis roulant, in modo da bruciare più calorie. Fai ad esempio 10-15 minuti di camminata veloce, poi 10 minuti di corsa, poi torna alla camminata veloce e così via fino ad arrivare ai tuoi 30-40 minuti. Dopo il tapis roulant, per rassodare le cosce puoi anche abbinare degli esercizi di ginnastica mirati per gambe e cosce. In questo articolo trovi un programma di esercizi di ginnastica a corpo libero che puoi fare a casa dopo l’ allenamento col tapis roulant (Clicca Qui): Esercizi gambe: esercizi per interno coscia ed esterno coscia, allenamento per rassodare gambe e cosce

    Inoltre, sempre per rassodare e snellire le gambe e le cosce, puoi acquistare la Gym Ball: un attrezzo fitness con cui si possono fare diversi esercizi di ginnastica per tonificare e rassodare cosce, gambe, glutei e anche addominali-pancia. La Gym Ball rende gli esercizi di ginnastica più intensi rispetto agli esercizi a corpo libero. In questo articolo trovi maggiori informazioni sull’ allenamento con la Gym Ball (Clicca Qui): Esercizi di ginnastica in casa per rassodare cosce, gambe, glutei e addominali: allenamento con la Gym Ball

  20. laura 95 says:

    Ciao !
    🙂
    ho bisogno di un consiglio urgentissimo perchè ogni persona che ascolto mi dice cose diverse e non fa altro che aumentare la mia confusione… allora, ho 14 anni e fino agli 11 anni ero molto grassa ma poi con la mia buona volontà sono riuscita a perdere tanto peso ! ma le cosce mi erano rimaste abbastanza flosce e grasse, ma sono riuscitaa a rassodarle abbastanza, ma ancora ho un pò di questo problema ! pratico pallavolo da 3 anni e negli ultimi mesi faccio oltre la pallavolo la camminata sul tapis roulant che ho a casa ! mi vedo un pò troppo con la “gamba muscolosa” ma allo stesso tempo in alcuni punti “floscia”… ora vorrei sapere per snellire queste gambe cosa dovrei fare ancora ? …meglio corsa o camminata veloce ? …la corsa mi spaventa un pò perchè non vorrei aumentare il muscolo ! Mi puoi assicurare che con delle camminate veloci di 30-40 minuti per 3 volte alla settimana posso arrivare ad un risultato di gambe belle ma sul serioo ? ( tieni conto che gli altri giorni pratico paallavolo) spero di avere al più presto una risposta
    🙂

  21. Carlotta says:

    Grazie, seguirò i vostri consigli !

  22. Redazione IO Benessere Blog says:

    Ciao Carlotta, certamente l’ allenamento con lo stepper è molto diverso dall’ allenamento col tapis roulant. Prima di tutto c’è da dire che la camminata veloce o la corsa sul tapis roulant non fanno deventare i “polpacci grossi”, semplicemente il muscolo diventa più definito all’ inizio (per questo hai la sensazione che ti si “ingrossino” i polpacci), ma continuando l’ allenamento con costanza, polpacci gambe e glutei si snelliscono. Per il tuo allenamento, fai quindi 30-40 minuti (20 minuti sono pochi) di camminata veloce sul tapis roulant alternando però la pendenza e la velocità: nel tuo allenamento fai ad esempio 10 minuti a pendenza 3 ma con più alta velocità, poi altri 10 minuti a pendenza 4-5 ma riducendo la velocità, e così via in base al tuo livello di resistenza (non forzare mai troppo all’ inizio, ma aumenta l’ intensità di allenamento mano a mano che acquisisci più resistenza). Per snellire gambe, cosce e glutei col tapis roulant è importante variare la pendenza e la velocità durante i tuoi 30-40 minuti di allenamento, in questo modo il fisico brucia più calorie (non camminare sempre alla stessa velocità e alla stessa pendenza per tutta la durata del tuo allenamento). Dopo il tapis roulant, abbina degli esercizi di ginnastica a casa mirati per gambe e glutei. In questi articoli puoi trovare dei programmi di allenamento con la ginnastica a casa a corpo libero per rassodare e snellire cosce, gambe e glutei (Clicca Qui):

    ESERCIZI GAMBE PER RASSODARE INTERNO ED ESTERNO COSCIA
    Esercizi gambe: esercizi per interno coscia ed esterno coscia, allenamento per rassodare gambe e cosce

    ESERCIZI PER RASSODARE I GLUTEI
    Glutei sodi con la ginnastica in casa: esercizi glutei e programma di allenamento per rassodare i glutei

    Per avere benefici e risultati, è importante fare un allenamento costante (è sempre la costanza che ripaga sul lungo termine !) di alemno 3-4 volte a settimana a giorni alterni (un giorno di allenamento e un giorno di riposo).

  23. Carlotta says:

    Ciao a tutti, ho proprio bisogno del vostro aiuto. Per rassodare cosce e glutei usavo lo stepper con movimento laterale per 20 minuti ogni giorno e ottenevo dei risultati molto soddisfacenti: glutei più alti e tonici e gambe più snelle e rassodate. Purtroppo non ho più lo stepper a disposizione e ho iniziato ad usare il tapis roulant camminando a 6 Km/h con una pendenza 4 per 20 minuti ogni giorno. Il risultato però è abbastanza deludente rispetto a quando usavo lo stepper e inoltre ho l’ impressione che facendo questo lavoro si ingrossino i polpacci. Cosa mi consigliate di fare ? E’ possibile usare il tapis roulant per ottenere gli stessi vantaggi che ti offre lo stepper e se sì come ? Grazie mille per l’ attenzione e per l’ aiuto !

  24. Redazione IO Benessere Blog says:

    Ciao Sara, di certo fare camminata veloce alternata alla corsa sul tapis roulant anche con la pendenza (camminata e corsa in salita) è un ottimo allenamento per dimagrire e tornare in forma. L’ allenamento cardiovascolare con la corsa e la camminata veloce è la cosa migliore per dimagrire. Quello che sembra eccessivo è la durata del tuo allenamento: in tutto sono ben 60 minuti (1 ora). Dato che vai in palestra e di certo saranno presenti dei personal trainer, potresti farti fare una scheda di allenamento ad hoc che abbini all’ attività aerobica (che pratichi già con la camminata veloce e la corsa) anche un’ attività anaerobica che comprenda degli esercizi di ginnastica mirati. Se ti alleni per 3 volte a settimana, sono sufficienti dai 30 ai 40 minuti di tapis roulant, sfrutta il restante tempo per variare il tuo allenamento con degli esercizi agli attrezzi che ti consentono di rassodare e definire il tuo corpo, oltre che a dimagrire. Ricorda infatti che maggiore è la massa magra (muscolatura) e più si bruciano calorie anche a riposo. Oltre al dimagrimento, occorre quindi anche fare esercizi per rassodare la muscolatura: il muscolo brucia più calorie anche a riposo (cioè anche quando non ti alleni). Chiedi quindi consiglio al tuo istruttore in palestra.

  25. Sara78 says:

    Salve, oltre che associarmi ai complimenti che già Vi sono stati fatti, avrei bisogno di un Vostro consiglio ! Ho 32 anni e da diversi mesi frequento una palestra in cui faccio esclusivamente tapis roulant, il mio allenamento è di 2-3 giorni a settimana per 1 ora al giorno. Attualmente faccio 30 minuti di camminata veloce (velocità 6.7 e pendenza 5.5), 15 minuti di corsa (velocità 8.2 e pendenza 1.5) e i restanti 15 minuti corsa (velocità 9 pendenza 0.5-0.0), secondo Voi è un buon allenamento per dimagrire o sbaglio qualcosa ?
    Grazie mille ! Sara

  26. Redazione IO Benessere Blog says:

    Grazie a te Monica, cerchiamo di fare del nostro meglio e di certo le informazioni pubblicate nelle risposte ai commenti potranno essere utili anche ad altri lettori del blog. Comunque, tornando all’ appoggio del piede, un modo semplice per valutare il tuo tipo di appoggio è vedere in che modo si consumano i tacchi delle tue scarpe abituali: se i tacchi sono consumati lateralmente (sono cioè più consumati all’ esterno o sul lato interno), questo è indicativo del tuo appoggio del piede ! Buon allenamento, se vuoi facci sapere come va, e se hai altre eventuali domande o dubbi siamo qui !
    Un saluto dallo staff di Redazione di IO Benessere Blog !
    🙂

  27. Monica says:

    Grazie ancora, nessuno è in grado di dare delle informazioni così specifiche come fate voi in questo sito, e ho ricevuto delle conoscenze leggendovi qui riguardo alle scarpe da corsa di cui non sapevo l’ esistenza e di cui quasi nessuno parla. Complimenti sinceri per il servizio che offrite con competenza e tempestività.
    MONICA

  28. Redazione IO Benessere Blog says:

    Buongiorno Monica, dato che hai effettuato l’ elettrocardiogramma e tutto è nella norma, puoi tranquillamente iniziare il tuo allenamento con la corsa sul tapis roulant, che (da quanto scrivi) è un modello teconolico e completo con programmi di allenamento già inseriti. Inizia quindi il tuo allenamento con la corsa senza strafare all’ inizio: imposta il tuo tapis roulant, controlla i tuoi battiti cardiaci e soprattutto “ascolta” il tuo corpo. L’ allenamento con la corsa deve essere sempre graduale: fiato e resistenza allo sforzo aumentano mano a mano, e dopo un mese di allenamento costante sarai più allenata e potrai modificare il tuo allenameto aumentando l’ intensità di sforzo. Il tutto è molto soggettivo e dipende dallo stato fisico della persona.

    Per quanto riguarda invece le scarpe da corsa ben ammortizzate, in commercio se ne trovano molte. Alcuni negozi specializzati dispongono anche di uno speciale tapis roulant collegato ad un computer per la valutazione precisa dell’ appoggio del piede (che varia da persona a persona). In base ai dati, viene consigliata la scarpa da jogging più adatta al piede e all’ appoggio della persona. Se ad esempio nell’ appoggio del piede tendi a mettere il peso del corpo soprattutto sul lato esterno del piede, allora sono consigliate scarpe da jogging ammortizzate e con rinforzo laterale esterno proprio per evitare eventuali distorsioni durante la corsa. In generale comunque, le Scarpe Ammortizzate da jogging hanno un peso che varia da 300 a 400 grammi. Esiste anche una sotto categoria detta ad “alta stabilità”: questa tipologia di scarpa da corsa è rivolta a chi ha problemi d’ appoggio del piede (iperpronazione oppure supinazione). Più il piede ha un buon appoggio in corsa, e più la schiena non ne risente. Questo dipende ovviamente dal tipo di appoggio che tu hai: se il tuo piede ha un appoggio “neutro” (cioè senza difetti), non ti servono scarpe da jogging rinforzate. Non è tanto la “marca” della scarpa da corsa a fare la differenza, ma è soprattutto la scelta della scarpa più indicata al tipo di appoggio del piede in corsa. Le scarpe da corsa hanno infatti lo scopo di correggere eventuali difetti d’ appoggio del piede come la pronazione (eccessivo movimento del piede verso l’ interno) ed eliminando così, almeno parzialmente, la pressione sui tendini d’ Achille e sulle caviglie. Naturalmente esistono anche sistemi utili a correggere il problema d’ appoggio inverso, la supinazione (eccessivo movimento del piede verso l’ esterno).

    Ad esempio, la tecnologia A3 introdotta da Adidas sulle scarpe da corsa, offre tre diversi benefici: ammortizza, guida e indirizza il piede verso un appoggio ottimale ed efficiente. Chi corre, scarica a terra 2-3 volte il proprio peso corporeo ogni volta che il piede tocca il terreno: l’ elemento ammortizzante di A3 assorbe queste forze e rallenta il successivo movimento di pronazione (rotazione del piede all’ interno), mantenendoli in limiti accettabili. I due elementi guida, uno in posizione mediale e l’altro in posizione laterale, guidano il piede verso un appoggio neutro e biomeccanicamente corretto, mentre l’ elemento stabilizzante (l’ unico di forma convessa) provvede a proteggere il piede dall’ iper-pronazione.

    Se nella zona in cui abiti non ci sono negozi specializzati che dispongono di un tapis roulant collegato ad un computer per la valutazione dell’ appoggio del piede, le scarpe da corsa consigliate nel tuo caso sono le Adidas con tecnologia A3 in modo da avere sia l’ effetto ammortizzante in corsa, sia un appoggio ottimale del piede.

  29. Monica says:

    Cara redazione controllo cardiologico effettuato… tutto nella norma… si parte ! Nel mio tapis roulant c’è la funzione heart rate e una volta indossata la fascia toracica il tapis roulant lavora mantenedo il battito cardiaco impostato, che per i miei 44 anni non deve superare i 145 battiti… che ne dite ? E questo programma prevede 30 minuti di lavoro.
    Ulteriore domandina… quali scarpe consigliate visto che soffro anche di mal di schiena e so che alcune marche ammortizzano l’ impatto più di altre ? GRAZIE INFINITE ! MONICA

  30. Redazione IO Benessere Blog says:

    Ciao Giulia, per perdere 4-5 chili basta un mese abbinando dieta e attività fisica costante (è sufficiente un allenamento di almeno 3-4 volte a settimana a giorni alterni con costanza). Se segui una dieta sana ed equilibrata, il tuo fisico e la tua salute non ne risentono. Per dimagrire e stare in salute è sempre molto importante abbinare sport e dieta sana. Sull’ importanza dello sport e dell’ alimentazione corretta per dimagrire, puoi trovare altre informazioni in questo articolo (Clicca Qui):
    Dieta e Sport per dimagrire: mangiare meno non basta per perdere peso. Dieta, attività fisica e peso forma

    Per quanto riguarda la dieta, puoi seguire le semplici regole della sana Dieta Mediterranea, trovi maggiori informazioni in questo articolo (Clicca Qui):
    Dieta Mediterranea: la migliore per dimagrire e restare in salute. Consigli per un’ alimentazione sana

    In libreria è uscito anche il libro “Manuale di Nutrizione Umana-Tra presente e futuro” del clinico-nutrizionista Professor Pietro Antonio Migliaccio (nuova edizione gennaio 2010; Fefé Editore, costo circa €20). Si tratta di un libro pratico ed utile per tutti coloro che sono interessati a seguire una corretta alimentazione e una Dieta Mediterranea contro i problemi di sovrappeso. Questo libro è utile anche per una corretta alimentazione di tutta la tua famiglia. Trovi maggiori informazioni in questo articolo (Clicca Qui):
    Dieta Mediterranea: il libro del clinico-nutrizionista Professor Pietro Antonio Migliaccio per una dieta sana

    Altri utili consigli per una sana alimentazione quotidiana sono presenti in questo articolo (Clicca Qui):
    Sana alimentazione, attività fisica e peso forma per salute e benessere. Consigli per la dieta quotidiana

    Oltre alla Dieta Mediterranea, se pratichi sport in modo costante, per perdere i tuoi 5 chili di troppo puoi scegliere anche di seguire per 1 mese la Dieta delle Proteine. Trovi maggiori indicazioni in questo articolo (Clicca Qui):
    La Dieta delle Proteine per perdere 6 chili in un mese

  31. Giulia says:

    Salve, ho trovato per caso questo sito e credo che mi possiate aiutare… sono una ragazza di 16 anni, quasi 17… volevo calare un pò di peso, ma si può fare una dieta alla mia età o rischio di ostacolare la crescita ?
    vorrei perdere circa 5 kili, cosa mi consigliate ?

  32. Monica says:

    Grazie infinite !

  33. Redazione IO Benessere Blog says:

    Cara Monica, la cosa migliore che puoi fare è rivolgerti al tuo medico per valutare la salute del tuo cuore prima di continuare il tuo allenamento. Gli esami medici necessari sono l’ elettrocardiogramma, anche sotto sforzo, e la misurazione della pressione arteriosa nelle 24 ore. Chiedi consiglio al tuo medico anche sull’ impostazione del tuo cardiofrequenzimetro, dato che ogni volta che cammini sul tapis roulant i tuoi battiti cardiaci sforano la soglia di sforzo.

  34. Monica says:

    Vorrei dimagrire col tapis roulant più dieta ma ogni volta che cammino i battiti mi vanno oltre la soglia bruciagrassi… come mi devo comportare ? Cammino a 6 km/h senza pendenza. Grazie MONICA

  35. Redazione IO Benessere Blog says:

    Forza Cristina03, tifiamo per te ! Buon allenamento dallo Staff di Redazione di IO Benessere Blog, se hai altri dubbi siamo qui !
    😉

  36. Cristina03 says:

    Vi ringrazio per la completezza e chiarezza dei consigli !
    Ce la farò
    🙂

  37. Redazione IO Benessere Blog says:

    Buongiorno Cristina03, per perdere i primi 5 chili di troppo e tornare in forma basta abbinare una dieta all’ attività fisica costante: già in un mese puoi perdere 4-5 chili e dimagrire. Con una dieta e un’ attività fisica costante, puoi perdere 10 chili in 3-4 mesi. I primi 5 chili di troppo di solito si perdono subito già nel primo mese, ciò dipende dal fatto che il metabolismo si riattiva grazie all’ attività fisica e alla dieta. Per perdere i successivi 5 chili ci vuole invece costanza. Nel tuo allenamento col tapis roulant, da quanto scrivi, stai usando un cardiofrequenzimetro. Considera che per un corretto allenamento con la corsa, la frequenza cardiaca va mantenuta in un intervallo specifico che (a seconda dell’ età e della condizione di forma fisica) nella maggioranza dei casi varia dai 115-120 ai 140-145 battiti per minuto. Di conseguenza, se hai impostato correttamente il tuo cardiofrequenzimetro, devi aumentare l’ intensità di sforzo del tuo allenamento. Il fatto che fumi poco, incide relativamente sul fiato: correre ti aiuta comunque anche a smaltire le tossine del fumo di sigaretta, quindi non può che farti bene. Per il tuo allenamento, dopo i tuoi 30-40 minuti col tapis roulant, abbina anche degli esercizi di ginnastica mirati per gli addominali-fianchi (in modo da migliorare le antiestetiche “maniglie dell’ amore”) e degli esercizi di ginnastica per rassodare cosce e gambe. E’ infatti necessario, soprattutto per la zona degli addominali-fianchi, abbinare un’ attività aerobica (come la corsa) ad un’ attività anaerobica (esercizi di ginnastica mirati) per avere risultati migliori. La zona degli addominali-fianchi è infatti una zona del corpo più difficile da definire perchè è più ricca di cuscinetti di grasso accumulato in eccesso, e sono necessari almeno 3 mesi di allenamento costante per definire gli addominali-fianchi. In questi articoli trovi dei programmi di allenamento che puoi eseguire dopo il tapis roulant (Clicca Qui):

    ESERCIZI GAMBE-COSCE
    Esercizi gambe: esercizi per interno coscia ed esterno coscia, allenamento per rassodare gambe e cosce

    ESERCIZI ADDOMINALI-PANCIA-FIANCHI
    Esercizi addominali-pancia: programma di ginnastica in casa per rassodare gli addominali

    Per quanto riguarda la dieta, se il tuo problema riguarda la zona specifica degli addominali-pancia-fianchi, privilegia una dieta ricca di proteine e povera di carboidrati. Vanno bene sia la Dieta delle Proteine, sia la Dieta Pancia Piatta. Puoi trovare maggiori informazioni in questi articoli (Clicca Qui):

    DIETA DELLE PROTEINE
    La Dieta delle Proteine per perdere 6 chili in un mese

    DIETA PANCIA PIATTA
    Dieta Pancia Piatta: dieta da 1400 calorie al giorno. Meno carboidrati e più proteine nella dieta-pancia-piatta

    Sull’ importanza di abbinare dieta e sport per dimagrire e per mantenere il peso-forma, trovi maggiori informazioni in questo articolo (Clicca Qui):
    Dieta e Sport per dimagrire: mangiare meno non basta per perdere peso. Dieta, attività fisica e peso forma

  38. Cristina03 says:

    Salve ! casualmente sono finita in questo sito e devo ammettere che mi sembra molto utile, oltre al fatto che voi rispondete sempre in modo chiaro e cortese. Io ho 21 anni e da poco ho iniziato a correre sul tapis roulant (magnetico) che ho a casa, da meno di una settimana ancora. Intanto io sono alta 1,75 e peso 75 kg. Il mio obiettivo sarebbe perdere almeno 5 kg (10 sarebbe ottimo) per l’ estate e rassodare le cosce ed eliminare le odiosissime maniglie dell’ amore. Attualmente alterno 4 minuti di passeggiata sostenuta a 1 di corsa per 4 volte, ogni giorno, il mio battito però non va mai oltre gli 80 battiti al minuto… ma spero di migliorare le mie prestazioni quanto prima.
    Domande:
    Quanto incide il fatto che io fumi (anche se poco) ?
    I miei battiti non sono troppo bassi ?
    Se continuando aumento intesità e durata, entro quando orientativamente potrò vedere i primi risultati ?
    Vi ringrazio anticipatamente per l’ aiuto
    🙂
    Cordiali saluti !

  39. Redazione IO Benessere Blog says:

    Ciao Maria Giulia, capita a volte di fare degli “stravizi” alimentari e di mangiare troppo, soprattutto in questo periodo in cui girano ancora sulla tavola panettoni e pandori di Natale ! Se comunque hai mangiato troppo, nel giorno successivo puoi depurare il tuo organismo con una Dieta Depurativa di 1 giorno che ti aiuta a smaltire le tossine e le calorie di troppo. Trovi maggiori informazioni in questo articolo (Clicca Qui): Dieta depurativa di 1 giorno da 1200 calorie: dieta e tisane dopo il pranzo di Natale e dopo Capodanno

    Dopo aver depurato l’ organismo, puoi tornare ad una dieta equilibrata.

  40. Maria Giulia says:

    salve a tutti ! ho un problema ! oggi ho mangiato davvero tanto ed è un pò che sono a dieta… adesso mi sento in colpa per tutto quello che ho mangiato a pranzo ! pizzette, biscotti alla nocciola, un pacchetto di pavesini, una fetta di pandoro e una banana con tre mandarini ! è troppo vero ? COSA MI CONSIGLIATE DI MANGIARE PER NON INGRASSARE ? mi sento profondamente in colpa… aiutatemi voi !

  41. Redazione IO Benessere Blog says:

    Ciao Giulia, come già risposto nel commento precedente, 4 chili di troppo si possono perdere tranquillamente anche in un mese abbinando attività fisica costante e dieta equilibrata. Un allenamento di 30-40 minuti alternando corsa lenta a camminata veloce va bene; come già detto, basta allenarsi con costanza per 3-4 volte a settimana a giorni alterni. E’ sbagliato saltare la colazione alla mattina, cerca di prenderti del tempo per fare una sana colazione (latte e caffè, oppure tè, yogurt e cereali sono ottimi a colazione). Sull’ importanza della prima colazione trovi maggiori informazioni in questo articolo (Clicca Qui):
    Sana Alimentazione: a colazione latte e cereali, pane e marmellata, yogurt e frutta, uovo alla coque per lo sport

    Inoltre tra il pranzo e la cena cerca di fare uno spuntino a metà mattina e una merenda a base di frutta. Per una dieta sana, è bene dividere le calorie giornaliere in 5 pasti (colazione-spuntino-pranzo-merenda-cena). La frutta va preferibilmente mangiata lontano dai pasti principali: mangia la frutta a colazione, oppure nello spuntino e nella merenda. In questo articolo trovi degli utili consigli per seguire una dieta sana (Clicca Qui):
    Sana alimentazione, attività fisica e peso forma per salute e benessere. Consigli per la dieta quotidiana

    Per quanto riguarda infine le calorie, per perdere 4 chili di troppo va bene una dieta da 1400-1600 calorie al giorno: in 1-2 mesi puoi perdere tranquillamente i tuoi 4 chili di troppo. Se vuoi seguire una dieta per dimagrire da abbinare alla tuo allenamento col tapis roulant, puoi scegliere una dieta adatta ai tuoi gusti alimentari tra quelle proposte in questi articoli (Clicca Qui): Diete per Dimagrire

  42. Giulia says:

    Buongiorno a tutti ! E’ la seconda volta che scrivo perchè trovo i vostri consigli davvero utili ! Faccio due pasti al giorno (pranzo e cena perchè la mattina non riesco proprio a mangiare)… Per perdere 4 kg in due mesi quante calorie al giorno dovrei consumare ? E quanti minuti-ore al giorno dovrei fare ginnastica ? Bastano 40 minuti di camminata veloce in salita e 20 minuti (10 minuti, pausa un minuto, 10 minuti) di corsa ? potrei così perdere 4 kg in due mesi ? Grazie ancora per i consigli utili che mi date perchè a settembre mia cugina si sposa e vorrei tanto avere un bel corpo ma ho paura di non farcela (sono alta 1,59 e peso 52 kg)… a Natale sono parecchio ingrassata !

  43. Redazione IO Benessere Blog says:

    Buongiorno Giulia, per perdere 4 chili di troppo e tornare in peso forma basta un mese di allenamento costante abbinato ad una dieta equilibrata. Per quanto riguarda il tuo allenamento col tapis roulant, certamente con la corsa si bruciano più calorie rispetto alla camminata veloce, ma l’ allenamento con la corsa deve essere sempre graduale: mai strafare all’ inizio se non sei allenata. Inizia quindi il tuo allenamento alternado la corsa lenta alla camminata veloce sul tapis roulant in base al tuo livello di resistenza e di fiato. Per un buon risultato bastano 30-40 minuti di allenamento almeno per 3-4 giorni a settimana preferibilmente a giorni alterni (un giorno di allenamento e un giorno di riposo). Mano a mano che diventi più allenata (di solito dopo un mese) puoi aumentare l’ intensità di sforzo del tuo allenamento aumentando il tempo di corsa e riducendo il tempo di camminata veloce. Per bruciare più calorie, quando diventi più allenata, puoi anche inclinare il tuo tapis roulant simulando così la camminata in salita (o la corsa lenta in salita se sarai abbastanza allenata). Di solito i moderni tapis roulant possono anche essere inclinati per aumentare l’ intensità di sforzo di allenamento e le calorie bruciate. Per l’ allenamento fai-da-te con la corsa è molto utile avere un cardiofrequenzimetro che ti consente di monitorare in tempo reale il tuo battito cardiaco e l’ intensità di sforzo. Mano a mano che aumenta il livello di allenamento, il cuore di chi corre diventa infatti più forte e più resistente allo sforzo, ma inizialmente è sempre bene non strafare. Il cardiofreuqnzimetro, una volta impostato, ti avverte sia quando vai troppo piano e devi aumentare l’ intensità di allenamento, sia quando vai troppo veloce e devi diminuire lo sforzo sulla base dei tuoi battiti cardiaci. Oggi in commenrcio esistono molti nuovi modelli di cardiofrequenzimetro facili da impostare e con funzioni aggiuntive che indicano (oltre al battito cardiaco) anche le calorie bruciate durante l’ allenamento con la corsa. Puoi trovare delle informazioni sui nuovi modelli di orologi con cardiofreuqnzimetro in questi articoli (Clicca Qui):

    CARDIOFREQUQNZIMETRO PER L’ ALLENAMENTO FAI-DA-TE
    Cardiofrequenzimetro per l’ allenamento fai-da-te con la corsa sul tapis roulant a casa o con il jogging all’ aperto

    L’ OROLOGIO DA POLSO CON CARDIOFREQUQNZIMETRO
    Allenamento con il cardiofrequenzimetro: l’ orologio da polso Polar FT40 con cardiofrequenzimetro

    Inoltre, per un corretto allenamento con la corsa sono molto importanti le scarpe da jogging: devono essere ben ammortizzate.

  44. Giulia says:

    salve a tutti ! ho comprato da poco il mio primo tapis roulant e vorrei perdere almeno 4 kg. vorrei sapere come devo fare per iniziare ad utilizzarlo e come fare (camminata, corsa…). Si dimagrisce di più con la corsa o con la camminata ? quanti minuti al giorno devo fare per perdere questi kg di troppo ? e dopo quanto tempo si noteranno i risultati ? premetto che faccio anche una sana dieta ! grazie in anticipo…

  45. Redazione IO Benessere Blog says:

    Buongiorno Marina ! Eccoci qua! Allora, per quanto rigurada l’ intensità del tuo allenamento sul Tapis Roulant, ricorda che l’ allenamento con la corsa deve sempre essere graduale: mai strafare, ma ascoltare il proprio fisico e aumentare gradualmente l’ intensità dello sforzo di corsa mano a mano che diventi più allenata. Per un buon allenamento fai-da-te con la corsa, è bene usare un CARDIOFREQUENZIMETRO per valutare i battiti cardiaci. Inizialmente (quando non si è allenati), il cuore batte più velocemente quando si corre, ma con un allenamento costante il cuore di chi corre diventa più forte: il cuore di chi pratica jogging ed è allenato, quando compie uno sforzo aumenta le pulsazioni in modo più contenuto e può mantenere questo ritmo per molto tempo, e dopo lo sforzo ritorna più velocemente alla frequenza di riposo. Per ottenere questi risultati è indispensabile che durante la corsa la frequenza cardiaca sia mantenuta in un intervallo specifico che (a seconda dell’ età e della condizione di forma fisica) nella maggioranza dei casi varia dai 115-120 ai 140-145 battiti per minuto. L’ uso del cardiofrequenzimetro fornisce misurazioni attendibili in tempo reale, segnalando eventuali situazioni anomale (quando ad esempio fai uno sforzo eccessivo). Per usare in modo efficace il cardiofrequenzimetro bisogna stabilire la cosiddetta “target zone personale”, che dipende sia dall’ età sia dalle condizioni personali di efficenza cardiovascolare.

    PER IMPOSTARE IL CARDIOFREQUENZIMETRO di solito si usa la nota FORMULA “22O MENO L’ ETà”: UN CALCOLO CHE CONSENTE DI STABILIRE LA FREQUENZA CARDIACA MASSIMA, oltre la quale non devi andare.
    Il limite minimo (oltre il quale non devi scendere) è invece il valore che corrisponde al 70-75% della soglia massima.

    Ovviamente queste formule sono indicative e semplificano tutti gli innumerevoli conti che dovresti fare ! Però ti danno un’ indicazione da seguire. L’ unico modo serio e valido per conoscere realmente i propri limiti consiste nel sottoporsi ad esame cardiologico dal medico ! Impostando il cardiofrequenzimetro avrai la fascia utile in cui ti puoi allenare: il cardiofrequenzimetro ti indica sia quando vai troppo piano, sia quando superi la soglia e fai troppo sforzo. Una volta stabilita la tua “target zone” puoi programmare il tuo allenamento aumentando gradualmente lo sforzo. Oggi in commercio esistono molti modelli di cardiofrequenzimetro molto semplici da impostare e completi di istruzioni facili da seguire.
    Se non hai ancora comprato il tuo cardiofrequenzimetro, dai un’ occhiata ai nuovi modelli, un esempio è il Cardiofrequenzimetro Polar FT40 che ha molte nuove funzioni. Trovi maggiori informazioni in questo articolo (Clicca Qui):
    Allenamento con il cardiofrequenzimetro: l’ orologio da polso Polar FT40 con cardiofrequenzimetro

    Per quanto riguarda invece il problema della CELLULITE, per eliminare la cellulite è bene eseguire sia un’ attività fisica aerobica (come la corsa) sia degli esercizi di ginnastica mirati (attività fisica anaerobica) da fare dopo la corsa per sciogliere i muscoli. Dopo i tuoi 30-40 minuti con la corsa, puoi abbinare quindi degli esercizi di ginnastica mirati per gambe, cosce e glutei con la ginnastica fai-da-te. In questi articoli trovi dei programmi di allenamento completi per variare i tuoi esercizi di ginnastica (Clicca Qui):

    ESERCIZI GAMBE (INTERNO ED ESTERNO COSCIA)
    Esercizi gambe: esercizi per interno coscia ed esterno coscia, allenamento per rassodare gambe e cosce

    ESERCIZI GLUTEI
    Glutei sodi con la ginnastica in casa: esercizi glutei e programma di allenamento per rassodare i glutei

    ESERCIZI ADDOMINALI-PANCIA
    Esercizi addominali-pancia: programma di ginnastica in casa per rassodare gli addominali

    Le cause principali della cellulite sono la mancanza dell’ attività fisica e una scorretta alimentazione. Quindi un allenamento con la corsa e con degli esercizi di ginnastica mirati non può che farti bene contro la cellulite. Sulle cause della cellulite e sugli stadi della cellulite, puoi trovare informazioni in questo articolo (Clicca Qui):
    Cause Cellulite: dieta scorretta, poca attività fisica, sovrappeso. Gli stadi della cellulite e i rimedi

    Per quanto riguarda i rimedi contro la cellulite, oltre all’ attività fisica costante, nella tua alimentazione usa poco sale e bevi molta acqua ricca di potassio e povera di sodio. Il sale e il sodio infatti aumentano la ritenzione idrica e la cellulite. Un’ ottima dieta contro la ritenzione idrica e la cellulite è la Dieta Senza Sale che trovi in questo articolo (Clicca Qui):
    La Dieta senza Sale: dieta da 1300 calorie per eliminare la ritenzione idrica, per sgonfiarsi e per dimagrire

    Ci sono inoltre molti utili RIMEDI NATURALI CONTRO LA CELLULITE, in questi articoli trovi tisane ed integratori alimentari anticellulite (da comprare in erboristeria) che puoi inserire nella tua alimentazione quotidiana e le tecniche di massaggio fai-da-te contro la cellulite (Clicca Qui):

    SPIRULINA E FUCUS ANTICELLULITE
    Rimedi naturali anticellulite: spirulina e fucus. Le alghe per eliminare la cellulite. Integratori alimentari e bagni

    TISANA DI FOGLIE DI VITE ROSSA CONTRO CELLULITE E RITENZIONE IDRICA
    Rimedi naturali contro cellulite, ritenzione idrica e cattiva circolazione delle gambe: tisana di foglie di vite rossa

    ESTRATTO D’ ANANAS E CENTELLA ASIATICA ANTICELLULITE
    Curare la cellulite con i rimedi naturali anticellulite: estratto d’ ananas e centella asiatica contro la cellulite

    CREMA ANTICELLULITE E OLI ESSENZIALI PER IL MASSAGGIO FAI-DA-TE
    Crema anticellulite e oli essenziali: il massaggio anticellulite fai-da-te contro ritenzione idrica e cellulite

  46. marina says:

    quindi devo, oltre che abituarmi a mangiare come si deve, aumentare lo sforzo… e così mi va bene… aumento la pendenza del tapis roulant e comincio ad aumentare la velocità, magari con cicli di qualche minuto a velocità alta, e poi diminuire… ma ho un’ altra domanda: come si comporta la cellulite localizzata (dramma di molte donne !) con la corsa ? mi spiego: la mia estetista dice che se si corre, il muscolo ingrossando non scioglie la cellulite ma la evidenzia di più… cosa mi dite ? e cosa mi dici dei battiti cardiaci ? a che frequenza devo stare ? ho 35 anni, peso 68 kg e sono alta 163 cm… questo forum mi piace davvero molto… sopratutto perchè siete veloci e comprensivi nelle risposte…
    grazie
    Mary

  47. Redazione IO Benessere Blog says:

    Ciao Marina, per dimagrire occorre sempre abbinare attività fisica costante ad una dieta equilibrata. Per quanto riguarda l’ allenamento con la corsa, va bene un allenamento di 30-40 minuti per 3-4 giorni a settimana a giorni alterni (un giorno di allenamento e un giorno di riposo). Per dimagrire con la corsa, occorre mano a mano aumentare l’ intensità dello sforzo di corsa per bruciare più calorie. Nel tuo caso, se sei già allenata, non devi passare dalla corsa alla camminata veloce, ma devi piuttosto aumentare l’ intensità di sforzo con la corsa per bruciare più calorie e dimagrire. Se usi il tapis roulant per la corsa, di solito i moderni tapis roulant si possono inclinare simulando la corsa in salita (o la camminata veloce in salita, se non ce la fai con la corsa). In questo modo si bruciano più calorie durante i 30-40 minuti di allenamento. Per quanto rigurada invece la dieta, è molto importante abbinare sport e dieta per dimagrire: l’ attività fisica da sola non basta se poi l’ alimentazione è scorretta, eccessiva o sbilanciata. Sull’ importanza di abbinare dieta e sport per dimagrire, trovi maggiori indicazioni in questo articolo (Clicca Qui):
    Dieta e Sport per dimagrire: mangiare meno non basta per perdere peso. Dieta, attività fisica e peso forma

    Le diete migliori da seguire quando si pratica attività fisica costante sono la Dieta a Zona e la Dieta delle Proteine. Trovi maggiori informazioni su queste diete in questi articoli (Clicca Qui):

    DIETA A ZONA
    Calcolo Dieta a Zona: la dieta per dimagrire senza contare le calorie. Programma settimanale Dieta a Zona

    DIETA DELLE PROTEINE
    La Dieta delle Proteine per perdere 6 chili in un mese

    Oppure puoi scegliere un’ altra dieta più adatta ai tuoi gusti alimentari tra le diete per dimagrire proposte in questi articoli (Clicca Qui):
    DIETE PER DIMAGRIRE

  48. marina says:

    ciao, io correvo, sono arrivata a percorrere in un’ ora dai 7,5 agli 8,5 km/h circa… ma non ho perso peso, vuol dire che devo dimagrire camminando ? …mi diverto di più correndo ! avrei bisogno di consigli sulla dieta… mangiare come, quando e cosa…
    grazie

  49. Redazione IO Benessere Blog says:

    Ciao Sara, per un buon allenamento con la corsa e per mantenere i risultati ottenuti (dimagrire e rassodare) nel tempo, l’ allenamento deve essere costante (almeno 3-4 volte a settimana a giorni alterni, con un giorno di allenamento e un giorno di riposo). Bastano 30-40 minuti di corsa, è inoltre importante aumentare mano a mano l’ intensità dello sforzo: quando sei più allenata, puoi aumentare l’ intensità di sforzo (e quindi le calorie bruciate nell’ allenamento) modificando la velocità e l’ inclinazione del piano di corsa del tapis roulant simulando la corsa in salita (come riportato anche sopra nell’ articolo).

    Inoltre è sempre bene abbinare sport e attività fisica costante ad una sana dieta.
    E’ ottimo seguire le semplici regole della Dieta Mediterranea, trovi maggiori informazioni in questo articolo (Clicca Qui):
    Dieta Mediterranea: la migliore per dimagrire e restare in salute. Consigli per un’ alimentazione sana

    Sull’ importanza di dieta sana e sport per dimagrire trovi maggiori indicazioni in questo articolo (Clicca Qui):
    Dieta e Sport per dimagrire: mangiare meno non basta per perdere peso. Dieta, attività fisica e peso forma

  50. Sara says:

    ma dopo aver ottenuto l’ obiettivo, quello di dimagrire e rassodare, dobbiamo continuare ad allenarci per mantenere la forma vero ? ma come ?

error:
Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!