Vaccino Influenza suina A-H1N1: dal 15 Novembre 2009 in Italia iniziano le vaccinazioni contro l’ influenza dei suini

vaccino-influenza-suina-a-h1n1-dal-15-novembre-2009-in-italia-iniziano-le-vaccinazioni-contro-l-influenza-dei-suiniI casi di influenza suina in Italia sono aumentati ed è stato fissato per il 15 Novembre 2009 l’ inizio della vaccinazione contro l’ influenza suina. A partire dal 15 Novembre 2009 in Italia sarà disponibile il vaccino contro il virus A-H1N1 dell’ influenza dei suini. Con l’ arrivo della normale ondata di influenza prevista per l’ autunno, arriva anche il vaccino contro il virus A-H1N1 dell’ influenza suina. Il vaccino sarà a disposizione di tutti coloro che vogliono evitare il contagio della nuova influenza suina. Il vaccino sarà disponibile anche per le categorie a rischio di contagio. Il piano dell’ Italia per il vaccino contro l’ influenza suina prevede la vaccinazione del 40% della popolazione con meno di 65 anni. Il vaccino contro il virus A-H1N1 sarà DISPONIBILE SOLO IN OSPEDALE e non in farmacia.

IL VACCINO CONTRO L’ INFLUENZA SUINA IN ITALIA

I primi ad essere vaccinati contro l’ influenza suina saranno i componenti del personale medico sanitario (più esposti al rischio di contagio da virus A-H1N1), ma saranno vaccinati anche gli addetti ai servizi amministrativi di supporto, il personale delle Poste italiane e della Telecom.
Poi verranno vaccinate le persone a rischio di età compresa dai 2 ai 65 anni.

CHE COS’ è L’ INFLUENZA SUINA

L’ influenza suina è una malattia respiratoria tipica dei maiali. L’ influenza suina viene causata da un virus influenzale di tipo A: è molto infettiva (ad alto rischio di contagio) ma la mortalità è molto bassa. L’ influenza suina si diffonde soprattutto nei mesi autunnali o in quelli invernali, proprio come la normale influenza stagionale.
L’ influenza suina è una malattia che non si prende con il consumo di carni di maiale ben cotte a 70 – 80 gradi. Ma solitamente la carne di maiale non si mangia cruda. Sono immuni dal rischio contagio anche prosciutti e salami di maiale.

RISCHIO CONTAGIO INFLUENZA SUINA

Le categorie di persone maggiormente esposte al rischio di contagio da influenza suina sono quelle che vivono a stretto contatto con i maiali. Il virus dell’ influenza suina passa da maiale a maiale e da maiale a uomo, ma anche da uomo a uomo.
Il contagio da virus A-H1N1 passa da persona a persona con le secrezioni naso faringee, quindi con la tosse e lo starnuto (anche il bacio può essere un veicolo del virus A-H1N1). Come la normale influenza stagionale, anche il contagio dell’ influenza suina può avvenire toccando delle superfici che contengono secrezioni infette: se ci si passa poi la mano in bocca o nel naso, il contagio è quasi certo. Si consiglia quindi di lavarsi spesso le mani nei luoghi pubblici.

SINTOMI INFLUENZA SUINA A-H1N1

I sintomi dell’ influenza suina da virus A-H1N1 sono uguali ai sintomi della comune influenza stagionale: febbre, perdita di appetito, tosse, sonnolenza. Altri sintomi possono essere anche raffreddore, nausea, vomito, mal di gola, diarrea.


leggi anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

132 Risposte

  1. marco says:

    parlare con un bambino è più semplice che parlare con un italiano, ma io ci volgio provare comunque.
    l’ influenza suina non è mortale, qui in inghilterra al contrario di quello che vi dicono i media, l’ ha avuta l’ 80 per cento della popolazione e i morti PER questa influenza sapete quanti sono ? …ZERO
    come appunto qualche commento sopra il mio, ‘eliana’ parla bene, i morti della normale influenza sono 500000 l’ anno.
    un bambino, logicamente, il vaccino non lo farebbe se avesse la possibilità di scegliere; ma un adulto “medio” fa fatica a comprendere che il vaccino è VERAMENTE NOCIVO, alla fine lo dice la televisione che dovete vaccinarvi e allora vi fate vaccinare.
    purtroppo di questo vaccino non si conoscano le controindicazioni, non dicono nulla riguardo all’ NWO. il vaccino è imbottito di mercurio e sostanze considerate nocive alla salute dell’ uomo, il vaccino contro l’ influenza suina è il vaccino dell’ influenza aviaria modificato con metalli e chissà cos’ altro dopo il flop della scorsa influenza…
    comunque.. esiste l’ auto schermatura, un periodo in 40ena nelle vostre abitazioni, se proprio siete spaventati da questa influenza mediatica, difendetevi da voi: comprate cibo in scatola di lunga conservazione, acqua in bottiglie di vetro e integratori vitaminici, e state chiusi nelle vostre abitazioni dal giorno del previsto ‘boom’. e se poi anche questo allarme sarà stato inutile e nessuno è morto o chissà cos’ altro la televisione vi racconta, avrete del cibo e acqua a lunga scadenza che potrete untilizzare in futuro.

    cordiali saluti

  2. antonio says:

    Sono un cardiopatico, dopo i comunicati che ho sentito nei vari tg, dopo aver saputo che la vaccinazione contro L’ influenza A-H1N1 sarà solo di competenza delle ASL, dopo aver letto che la Regione Emilia Romagna era tra le prime pronte, mi veniva detto dalla ASL di mia competenza che non ne sapevano ancora niente. Che si gioca sulla salute ?

  3. vito says:

    I vaccini per l’ influenza suina sono solo consigliati a quelle tpologie di persone o bambini che non sono autoimmuni, cioè quando il proprio corpo non ha suffienti anticorpi per potersi difendere da queste malattie virali.

  4. vito says:

    Cara Renata io sono Vito, un genitore come te.
    mio figlio ha 7 anni ed è seguito da 2 pediatri, 1 di base e 1 nefrologo perchè mio figlio soffre di infiammazione ai reni. dunque il pediatra di base mi ha consigliato di effetuare il vaccino per l’ influenza suina ma mi ha anche avvertito di possibili effetti collaterali, tipo: gravi danni neurologici, ovviamente non succede a tutti ma portebbe esserci il rischio.
    invece il nefrologo mi ha consigliato di non effetuare nessun vaccino perche l’ influenza di cui parlano tanto è ancora più leggera di quella che prendiamo di solito. Di questa influenza se ne sta facendo una psicosi come tutte le altre influenze: l’ aviaria, la cinese, la mucca pazza, l’ australiana e così via non sono altro che allarmi inutili che servono solo a far vendere più medicinali alle case farmaceutiche produttrici di questi vaccini.
    Io a mio figlio non lo faccio vaccinare, anche perchè meno porcherie gli diamo, meno ripercussioni avranno in futuro sulla loro salute.
    con questo è tutto, ti auguro una serena decisione per il NO.

  5. Redazione Io Benessere Blog says:

    Tutti gli aggiornamenti sul vaccino per l’ influenza suina A-H1N1 e sulla CAMPAGNA DI VACCINAZIONE IN ITALIA sono presenti in questo nuovo articolo (Clicca Qui):
    Vaccino Influenza suina A-H1N1 per donne in gravidanza e bambini dai 6 mesi ai 17 anni

  6. Renata says:

    Io ho un bambino, ha 21 mesi e va all’ asilo nido e la pediatra mi ha detto che deve essere vaccinato ma io veramente ne ho tanta paura perchè ho sentito che il vaccino non è stato ancora testato sui bambini e non vorrei che funzionasse al contrario… vi prego rispondetemi….
    Che cosa fareste al posto mio ?
    E’ vero che il vaccino per l’ influenza suina non è stato ancora testato sui bambini ? Che efetto farà il vaccino sui bambini ?

  7. lara says:

    Il mio consiglio a tutti è: NON vaccinatevi. Se guardate su youtube trovate un sacco di informazioni in merito, quest’ influenza non è grave.

  8. Silvia says:

    Mia nonna ha 80 anni, è diabetica e ha problemi di cuore, ma pare non sia possibile vaccinarla perchè ha più di 65 anni, il che mi sembra assurdo… fa comunque parte di una categoria a rischio! non ci sono possibilità di avere un vaccino per lei ?

  9. susi says:

    vorrei sapere i componenti del vaccino per l’ influenza suina in quanto non sono ancora stati pubblicati

  10. Ida says:

    come si fa a distinguere l’ influenza suina dalla “classica” influenza stagionale poichè lavoro a stretto contatto con il pubblico ogni giorno ? e poi bisogna sottoporsi ad un test in ospedale ?

  11. serenella says:

    Ho una figlia di 16 anni, non pensavo assolutamente di fare il vaccino per l’ influenza suina, nè io nè per mia figlia, ma sono stata informata più dettagliatamente dalla mia dottoressa che è anche ricercatrice dei rischi e cioè che il vaccino può portare tumori all’ utero, cosa che non viene sempre detta. Poi è venuto fuori il peggio: per chi vorrà vaccinarsi, il VACCINO gratuito è BIVALENTE, cioè copre solo in parteparte. Il VACCINO QUADRIVALENTE che ha una copertura totale non è stato scelto dal nostro ministero della Sanità perchè ha un costo superiore di 6.00 € rispetto all’ altro vaccino bivalente. Così anche chi è vaccinato… Mi è stato spiegato che il costo del vaccino quadrivalente è di 180.00 € ogni fiala ed è composto di 4 fiale..
    Molti dottori hanno cercato di protestare su queste scelte.
    Altro problema grave, non c’è nessuna campagna d’ informazione sull’ influenza suina nè nelle scuole o negli studi medici ,non resta che a noi singoli cittadini divulgare…

  12. giuliana says:

    riguardo il vaccino per l’ influenza suina, quello che ho saputo ora da un gruppo di medici, è che non si possono vaccinare coloro che sono allergici alle uova.

  13. Deborah says:

    Esiste un numero verde del ministero della sanità è il 1500, danno informazioni sul vaccino e si può parlare anche con personale medico.
    Io ho chiamato e la dottoressa è stata molto gentile. Anche loro non hanno ancora tutte le informazioni, manca ancora l’ approvazione dell’ EMEA e comunque dicono che fino a metà novembre il vaccino non sarà disponibile. Comunque ogni caso andrà valutato singolarmente. Chi prende i mezzi pubblici o lavora a stretto contatto con la gente è forse più a rischio, lo stesso varrà per i bambini, se vanno all’ asilo probabilmente possono essere più soggetti ad infezione.
    Io sono sempre più dell’ idea che non lo farò. Sono al 6° mese di gravidanza, ho il termine la prima settimana di gennaio, se il vaccino arriva dopo il 15 novembre, piuttosto che rischiare mi chiudo in casa per un mese.

  14. raffaella says:

    sono completamente confusa sul vaccino per l’ influenza suina !

  15. vito says:

    Sono d’ accordo anch’ io con Eliana, prima la mucca pazza poi la giapponesse, linfluenza aviaria, la cinese e così via… vogliono fare della psicosi collettiva di massa.
    l’ Influenza A (h1n1) potrà esistere veramente ma non è cosi grave come vogliono farci credere.
    GENITORI ATTENTI.

  16. vito says:

    salve sono venuto a conoscenza dal pediatra di mio figlio che tutti vaccini influenzali possono portare a deficit mentali gravi o/e meno gravi a seconda dal calore di incubazione del vaccino nel nostro corpo.
    Ora io sono veramente arrabbiato, indignato, amareggiato, perchè non si può giocare con la vita o la salute dei nostri figli o delle persone, queste cose non vengono rivelate prima della vaccinazione (perchè se no non si venderebbe più il vaccino) ma bensì dopo aver firmato documenti qua e la per lo scarico di responsabilità e presa visione del vaccino.
    Quindi gli effetti collaterali dei vaccini a volte possono essere devastanti per la nostra salute e quella purtroppo dei nostri figli a causa di qualche azienda farmaceutica senza scrupoli (così sperimentano i loro medicinali con cavie inconsapevoli).
    genitori attenti, prima di fare qualcosa a vostro figlio informatevi con più persone e dottori specializzati nel loro settore.

  17. silvia says:

    Lavoro con un pediatra e abbiamo le mamme allarmatissime…. purtroppo non sappiamo se consigliare o no il vaccino. la domanda più frequente è “lei a suo figlio lo farebbe ?”
    Non è tanto la somministrazione ma quanto gli effetti postumi del vaccino che preoccupano. Stiamo parlando di esserini che vanno da 1 giorno di vita a 12-13 anni. Non è facile, io ho sentito che molti medici di famiglia non sono daccordo a farlo, ma per i bambini ? possibile che nessuno sappia dare delle valide e oneste informazioni ? Perchè non si inviano opuscoli informativi o si crea un numero verde (funzionante) per dare informazioni alla popolazione. Io personalmente non ho mai fatto neanche il vaccino antiinfluenzale stagionale e credo che non farò neanche questo, ma io sono adulta e non ho patologie particolari, incrociamo le dita!

  18. lara says:

    L’ influenza aviaria è sempre esistita, e anche quella suina c’è sempre stata ! Lo dico con cognizione di causa perchè sono un allevatore avicolo, e quindi conosco il mondo dei polli e di riflesso quello dei suini.

    Io ho due bimbe che non vaccinerò perchè credo fermamente che dietro tutto questo calderone ci siano conti economici perfettamente quadranti fatti sulla paura della gente, costruiti sull’ informazione truccata dei tg !
    Gente impariamo a consultare maggiomente internet perchè altrimenti ci fanno credere tutto quello che vogliono e noi gli diamo ragione !!

  19. giorgio says:

    Io non ci capisco più niente sul vaccino per l’ influenza suina. Da una parte ci sono i complottisti, quelli che credono vi sia un disegno per “eliminare” le persone e al contempo far fare un sacco di profitti alle case farmaceutiche, dall’ altra parte ci sono quelli che creano panico, quelli secondo cui praticamente due persone su tre se la prenderanno l’ influenza se non vaccinati. E in mezzo ci sono io e quelli come me, la cui salute dipende da persone che non si conoscono. Io forse non mi vaccinerò, ma ho una bimba di 4 anni e non so cosa fare… ma la cosa più grave è che nessuno può dire cosa fare… tutto è rimesso al testa o croce… vi confesso che sono preoccupato

  20. adriana says:

    ciao sono adriana, ho una bambina di 14 mesi, cosa devo fare la devo far vaccinare ?

  21. Deborah says:

    Sono alla 25° settimana di gravidanza, quindi rientro tra i “soggetti a rischio” e dovrei sottopormi al vaccino. Premetto che non prendo mai l’ influenza, al massimo leggere sindromi da raffreddamento, ma mai forme virali. La mia ginecologa mi consiglia di farlo perchè la gravidanza abbassa le difese immunitarie, il medico di famiglia, invece, è assolutamente contrario. Di chi mi devo fidare ? Chi mi assicura che la mia bimba non avrà problemi a causa di questo vaccino ?

  22. carmela says:

    Sono una studentessa fuori sede, che studia a Roma, come faccio per vaccinarmi contro l’ influenza A dal momento che non ho la residenza nella capitale ? cioè praticamente devo vaccinarmi nell’ ospedale del mio paese ?

  23. pina says:

    ma perchè non fanno il vaccino per tutti ? perchè non lo fanno vendere in farmacia ? che tristezza……

  24. TINA says:

    Ho due bambini, 4 e 7 anni, non ho ancora consultato il mio pediatra, anche perchè non sono molto convita dell’ efficacia di quasto vaccino e mi preoccupa un bel pò, già sono molto titubante sui vaccini di rutine che vanno fatti, questo poi che non è ancora ben sperimentato, bohho io sono daccordo con Eliana

  25. concettam says:

    brava Eliana! Ammetto di essere tra quelli “vaccino si, vaccino no ?”, ma il tuo intervento, indubbiamnte apprezzabile e di notevole incisività, espone, senza mezzi termini, quelle che credo siano le preoccupazioni di tutti riguardo a quest’ ultima campagna di vaccinazioni !

  26. susanna says:

    Vorrei tanto sapere se il vaccino per l’ influenza suina sarà OBBLIGATORIO per il mio bambino (2 anni e mezzo) e la mia eventuale (ma assolutamente CERTA) non adesione a questo programma vaccinale avrà delle conseguenze per esempio sulla frequenza all’ asilo o su altre attività.

  27. eliana says:

    A proposito di influenza suina… c’è sempre un interesse mascherato… 2000 persone contraggono l’ influenza suina e ci si mette la mascherina… 25 milioni di persone con AIDS e non ci si mette il preservativo
    Che interessi economici si muovono dietro l’ influenza suina ? Nel mondo, ogni anno, muoiono milioni di persone, vittime della malaria..
    I notiziari di questo non parlano…
    Nel mondo, ogni anno muoiono due milioni di bambini per diarrea che si potrebbe evitare con un semplice rimedio che costa 25 centesimi.. I notiziari di questo non parlano…
    Polmonite e molte altre malattie curabili con vaccini economici, provocano la morte di 10 milioni di persone ogni anno. I notiziari di questo non parlano…
    Ma quando comparve la famosa influenza dei polli… i notiziari mondiali si inondarono di notizie… un’ epidemia e più pericolosa di tutte, una pandemia!
    Non si parlava d’ altro, nonostante questa influenza causò la morte di 250 persone in 10 anni… 25 morti l’anno!!
    L’ influenza comune, uccide ogni anno mezzo milione di persone nel mondo. Mezzo milione contro 25.
    E quindi perché un così grande scandalo con l’ influenza dei polli ? Perché dietro questi polli c’era un “grande gallo”.
    Le case farmaceutiche internazionali con il famoso vaccino Tamiflu, vendettero milioni di dosi ai paesi asiatici. Nonostante il vaccino fosse di dubbia efficacia, il governo britannico comprò 14 milioni di dosi a scopo preventivo per la sua popolazione.
    Prima con i polli, adesso con i suini: e così adesso è iniziata la psicosi dell’ inflluenza suina. E tutti i notiziari del mondo parlano di questo. E allora viene da chiedersi: se dietro l’ influenza dei polli c’ era un grande gallo, non sarà che dietro l’ influenza suina ci sia un “grande porco?”
    Se l’ influenza suina è così terribile come dicono i mezzi di informazione, se l’ Organizzazione Mondiale della Salute è tanto preoccupata, perché non dichiara un problema di salute pubblica mondiale e autorizza la produzione farmaci generici per combatterla ?

  28. virginia says:

    salve. sono una studentessa universitaria e il mese prossimo andrò a londra per un progetto.. qualcuno di voi sa darmi le giuste direzioni per combattere o prevenire il contagio dell’ influenza ? io che sono italiana posso chiedere il vaccino a londra ? COME ? grazie.

  29. ALBERTO says:

    Buonasera,
    leggendo i commenti relativi all’ articolo riportato in questa pagina mi è venuta la pelle d’ oca… a tutti voi preoccupati sul come o sul quando poter essere vaccinati per questa “influenza” consiglio di informarvi accuratamente sulla composizione e sugli effetti che questi vaccini causano all’ organismo! In particolare informatevi sullo SQUALENE, adiuvante presente nei vaccini che entreranno in commercio. E come suggerisce Joelle, non vaccinatevi e soprattutto NON VACCINATE I VOSTRI BAMBINI!

  30. Joelle says:

    Ciao a tutti!
    vorrei fare notare che l’ influenza A è molto più leggera della classica influenza stagionale ! Quindi credo che sia assolutamente inutile vaccinarsi, fa bene solo alle tasche delle case farmaceutiche ! Inoltre, come molti sanno, i vaccini sono tutt’ altro che salutari, infatti contengono conservanti a base di mercurio ed alluminio. Per la vostra salute, e quella dei vostri figli: NON VACCINATEVI !!!

  31. Samuela says:

    i dipendenti aeroportuali dovrebbero essere vaccinati anche loro contro il virus A-H1N1, visto che ogni giorno sono a stretto contatto con migliaia di passeggeri

  32. paola says:

    non nego di essere preoccupata. Ho un bambino di un anno e una figlia di 18. Come si fa a distinguere l’ influenza A h1n1 dalla comune influenza ? e poi un vaccino tanto nuovo somministrato a un così gran numero di persone…
    come facciamo a sapere quali sono i rischi ?

  33. Nicolò says:

    dal 15 gennaio inizierà la vaccinazione dai 2 anni ai 27 anni, eseguita dopo che sarà passato o sarà in corso il picco pandemico.
    Con ciò voglio dire che la maggior parte delle persone per quella data avrà contratto la malattia. A che serve vaccinare dopo che c’è stato il picco pandemico ? PER LOGICA BISOGNEREBBE VACCINARE PRIMA. IL VACCINO ESEGUITO DOPO CHE LA MALATTIA HA GIà COLPITO LA MAGGIORANZA DELLE PERSONE PURTROPPO NON SERVE E DIVENTA SOLO UN INUTILE SPRECO DEL DENARO PUBBLICO.

  34. Cristina says:

    Io ho un figlio di un anno che il 21 settembre inizierà l’ asilo nido, come farà a difendersi da questa malattia e dato che i sintomi sono molto simili all’ influenza normale come farò a riconoscerla?

  35. agentile says:

    i dipendenti comunali dovrebbero essere vaccinati anche loro contro il virus A-H1N1

  36. giancarlo says:

    Vorrei sapere dai medici come fanno a difendersi i neonati e quali sono le conseguenze su di loro di un eventuale contagio da influenza.

  37. eliana says:

    non ci hanno rovinato abbastanza con i vaccini… bisogna finire il lavoro…
    su su forza.. tutti a farsi vaccinare che è gratis

  38. Nicolò says:

    secondo me i grandi esperti che nella prima fase non faranno somministrare il vaccino della suina ai bambini dai 6 mesi in su sono delle persone che non stanno seguendo affatto le indicazioni dei veri esperti e dei pediatri. Purtroppo abbiamo politici tutto-fare che hanno l’ arroganza di sostituirsi ai pediatri. VERGOGNA

  39. alessandra says:

    ho un enorme dubbio. poco tempo fa sono andata dal mio medico curante per chiedere, dato che sono in stato di gravidanza, il vaccino per l’ influenza suina. lui me l’ ha sconsigliato vivamente, dicendomi che non si conoscono le controindicazioni. adesso mi chiedo, ma io sono una persona a rischio o no? eventualmente a chi mi devo rivolgere?

  40. CRISTINA says:

    Saluto e chiedo: tra le categorie a rischio non sono nominati gli insegnanti o gli operatori scolastici; il nostro anno scolastico inizia il 14 settembre, forse dovremmo anche noi essere vaccinati nel più breve tempo possibile, o no?

  41. concettam says:

    Avrei bisogno di sapere se mio figlio, di 3 anni, allergico a latte, derivati del latte ed uovo può essere vaccinato oppure ci sono delle controindicazioni per cui è preferibile evitarlo? Grazie.

  42. Redazione Io Benessere Blog says:

    Salve Valeria, prova a chiamare il numero verde istituito dal ministero della Salute: 1500 (è il numero verde di pubblica utilità).
    E prova a chiedere se ci sono indicazioni sulla composizione del vaccino.

  43. valeria says:

    Salve, ho 3 bambini di cui uno autistico. Poichè spesso nei vaccini vengono impiegati conservanti a base di mercurio ed alluminio, metalli dai quali mio figlio è intossicato e non deve entrare in contatto, vorrei sapere come fare per avere informazioni certe sulla reale composizione di questo vaccino. Grazie.

  44. Redazione Io Benessere Blog says:

    Salve Lele, per quanto riguarda il vaccino per l’ influenza suina A-H1N1, tu e la tua ragazza ricadete nella fascia d’ età stabilita dal Ministero della Salute (dai 2 ai 65 anni) e quindi potete effettuare il vaccino a Novembre 2009.

    Per quanto riguarda invece i BAMBINI, sembra che saranno vaccinati i bambini dai 2 anni in su, ed è proprio sui bambini che il mondo scientifico si divide in quanto la metà dei medici considera l’ età più a rischio quella fra i 6 mesi ed i tre anni mentre l’ altra metà, visti gli effetti blandi del virus, non ritiene necessario sottoporre bambini al di sotto dei due anni ad un vaccino ancora così nuovo e poco sperimentato.

    Agli inizi di settembre 2009 è comunque previsto l’ incontro fra il ministero della salute e le regioni per la definzione totale dell’ utilizzo del vaccino contro l’ influenza A-H1N1. Tutto è quindi ancora in evoluzione e da stabilire.

    Si sa per certo per ora che il vaccino contro l’ influenza A-H1N1 non sarà distribuito in farmacia ma verrà somministrato dai medici di famiglia con priorità per i soggetti a rischio, per le donne in gravidanza e per gli operatori del servizio pubblico e del servizio sanitario.

    Non appena avremo altre informazioni sul vaccino per i bambini, non mancheremo di tenere aggiornato il blog.

  45. lele says:

    io e la mia ragazza a dicembre dobbiamo andare in messico, volevo sapere se per noi anche se abbiamo più dei 27 anni c’è la possibilità di vacinarsi a novembre

  46. Kaserillo says:

    mi aggiungo alla domanda di mery77: abbiamo bisogno di sapere del vaccino sopratutto per i bambini con meno di 2 anni..

  47. sal says:

    Le diete vegetariane e simili possono aiutare a combattere i sintomi dell’ influenza suina e alleviare i disturbi ?

  48. mery77 says:

    e il vaccino per l’ influenza per i bambini da 0 a 2 anni ?

  49. Anna Papeschi says:

    Cara Rosa, non è come lei dice. La vaccinazione per l’ influenza suina sarà rivolta soprattutto ai giovani di età inferiore ai 30 anni circa perchè negli anni ’70 questo virus era già comparso nei nostri paesi europei e pertanto buona parte della popolazione over 30-35 anni lo ha gà incontrato e ha già sviluppato l’ immunità.
    Inoltre da quello che si è osservato nell’ ultimo anno è emerso che gli over 65 non sono contagiati da questo virus. Cordialità.

  50. Rosa La Banca says:

    Spero di sbagliare ma, stando a quanto leggo e sento in TV, per lo Stato gli ultra sessantacinquenni, sani o malati che siano, possono crepare tranquillamente. Per loro non c’è bisogno del vaccino antinfluenza A.
    Se così, allegria, evviva lo Stato!

error:
Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!