Celiachia (intolleranza al glutine) in aumento in età adulta: celiaci si diventa, non sempre si nasce celiaci

Una persona su 100 è intollerante al glutine. La Regione Lombardia già nel 2008 aveva censito oltre 17000 celiaci. Sempre più spesso sono colpite persone in età adulta, questo significa che in molti casi celiaci non si nasce ma si diventa. Il problema princi­pale è proprio questo: non sempre si nasce celiaci. La frequenza della celiachia è in costante aumento e l’ intolleranza al glutine compare sempre più spesso in età adulta o addirittura da anziani. Secondo i dati raccolti da ricercatori italiani del Center for Celiac Research dell’ Università di Baltimora, negli Stati Uniti, il numero delle nuove diagnosi fra gli over 60 è raddoppiato in 15 anni. I fattori ambientali che potrebbero avere un ruolo nella comparsa dell’ intol­leranza al glutine sono numerosi. E’ probabile che sia implicato il miglioramento delle condizioni igieniche nei Paesi sviluppati, che potrebbe alterare la capacità di risposta immunitaria dell’ organismo, ma ha un ruolo importante anche l’ aumento del consumo di prodotti contenenti glutine. L’ ipotesi più probabile, al momento, pare però la presenza sul mercato di cereali molto ricchi di frammenti tossici di glutine. Negli anni il numero di varietà di grano disponibili sul mercato è molto diminuito, per di più il frumento è stato anche modificato per migliorarne la resa: è possibile che tutto questo abbia dato luogo a varietà di grano più tossiche, oggi di fatto prepon­deranti sul mercato.


L’ identificazione e la “manipo­lazione” dei fattori ambientali che giocano un ruolo nello sviluppo dell’ intolleranza al glutine può aprire la strada a nuove strategie di trattamento e prevenzione della celiachia e di altre patologie autoimmuni come il diabete di tipo uno, l’ artrite reumatoide e la sclerosi multipla. I dati dei ricercatori gettano una nuova luce sulla celiachia, una malattia complessa che continua a rappresentare una sfida per il medico e per il paziente: pur avendo individuato marcatori genetici specifici della celia­chia, resta infatti tuttora un mistero come e perché i pazienti perdano la tolleranza al glutine, lo dichiara lo stesso Umberto Volta, Presidente del Comitato Scientifico Nazionale dell’ Associazione Italiana Celiachia. Umberto Volta ha infatti verificato l’ insorgenza tardiva di malattia celiaca in familiari di primo grado di celiaci, regolarmente negativi allo screening sierologico per celiachia per tutta la vita, diventati positivi all’ età di 70 anni.

Giusto per avere un’ idea delle dimensioni del feno­meno, forniamo alcuni dati recentemente conferma­ti. Sono circa 10mila le nuove diagnosi ogni anno effettuate in Italia e 1 su 100 è l’ incidenza dei celiaci in Italia e nel mondo. Tuttavia sono 500mila i celiaci in Italia che non sanno di esserlo. I costi della celia­chia non sono affatto bassi: 200 sono gli euro che le famiglie spendono per la diagnosi dove non è stato applicato il decreto sulle malattie rare che consente la diagnosi gratuiti anche ai parenti di primo grado. Si aggira attorno ai 150 milioni la spesa complessiva in Italia per gli alimenti senza glutine. Oltre 2000 sono le strutture di ristorazione in Italia, alberghi, ristoranti pizzerie e gelaterie, che possono ospitare celiaci in sicurezza e circa 2000 è il numero dei pro­dotti senza glutine contenuti nel Registro nazionale degli alimenti, quello dei prodotti erogabili.

Per fortuna oggi il celiaco ha a disposizione oltre duemila prodotti senza glutine e una nutrita rete di punti vendita.

RISTORANTI PER CELIACI A MILANO E PROVINCIA

RISTOTANTE LA CANTINA PIEMONTESE a Milano
A 5 minuti da Piazza Duomo, si trova la Cantina Piemontese a fianco dell’ Università Statale, riconosciuta come Bottega Storica con un ambiente caldo ed accogliente. La cucina presenta i piatti tipici piemontesi e lombardi ed anche ricette povere e popolari di tutta Italia, senza rivisitazioni ma attenendosi alla tradizione. Ed ora gli stessi piatti vengono elaborati anche per gli intolleranti al glutine, come la cotoletta alla milanese con panatura apposita per i clienti celiaci, i primi piatti i cui sughi si sposano perfettamente anche con le paste di farina di mais. Nella preparazione dei secondi piatti viene usata sempre la farina di riso per l’ intera clientela come oggi suggerito nelle nuove linee dietetiche. Deliziosi sono anche i dolci al cucchiaio, oltre alla torta di cioccolato fondente totalmente priva di farina.
Per ulteriori informazioni:
Ristorante Cantina Piemontese
Via Laghetto 2, Milano
Tel: 02-784618

RISTORANTE IL PICCOLO PADRE a Milano
Ambiente rustico e confortevole dove poter degustare pizze senza glutine oltre a quelle classiche. Il ristorante è specializzato nella cucina per intolleranti al glutine. Oltre agli svariati tipi di pizza, le specialità sono carne, pesce, paella Valenciana e molte altre proposte con un menù ricco di pesce sempre fresco, carni selezionate e tradizionali pizze sottili in un’ ottima qualità prezzo. La pasta di tutte le pizze è prodotta con farine di grano tenero, farine di soia certificate NON OGM e germe di grano, ingredienti che apportano proteine nobili, sali minerali, vitamine e lecitina di soia, senza grassi animali e da lenta e naturale lievitazione. Le pizze risultano quindi sottili e croccanti, a basso contenuto calorico e di facile digeribilità. Il ristorante è sempre aperto 7 giorni su 7.
Per informazioni:
Ristorante Il Piccolo Padre
Via Cenisio 54, angolo Principe Eugenio, Milano
Tel: 02-3494906

OSTERIA LATENASCA (Lainate-Milano)
L’ Osteria Latenasca, nel centro storico di Lainate (alle porte di Milano), si trova a pochi passi dalla Storica Villa Borromeo Visconti Litta. L’ Osteria Latenasca è riconosciuta da A.I.C. “associazione Italiana Celiaci” come ristorante pizzerìa con cibo e pizze privi di glutine, inoltre utilizza farina di KAMUT per le pizze, e farina di MONOCOCCO per pizze e paste fresche. Queste farine sono ricche di proteine, vitamine e carotenoidi, per l’ elevato contenuto di zinco e ferro sul piano nutrizionale sono ottime per chi soffre di diverse allergie alimentari. Giovanni e Melina amano cambiare ogni giorno il menù sulla base della spesa quotidiana, un menù che è sempre in evoluzione e alla ricerca di novità e propone piatti basati su ricette nuove e vecchie, mescolando profumi e sapori.
Per informazioni:
Osteria Latenasca
Via Mengato 11, Lainate (Milano)
Tel. 02-93780995
Sito Internet: www.latenasca.it

Per ulteriori informazioni sulla celiachia e sull’ intolleranza al glutine leggere gli articoli correlati (Cliccare qui Sotto):

BAMBINI E CELIACHIA: IL TEST PER LA DIAGNOSI DELLA CELIACHIA DOPO IL PARTO
Bambini e celiachia: il test per la diagnosi della celiachia dopo il parto. Prevenire e curare la celiachia

CELIACHIA: SINTOMI, TEST E CURA
Celiachia: sintomi e test. Cura della celiachia: alimenti per celiaci e dieta senza glutine

ALIMENTAZIONE E CELIACHIA: PRODOTTI SENZA GLUTINE
Alimentazione e Celiachia – Alimenti per celiaci: i prodotti senza glutine della linea “Piaceri Mediterranei”





Website is Protected by WordPress Protection from eDarpan.com.

Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!