Nuoto: consigli per iniziare l’ allenamento in piscina


Qual è lo sport più completo? Il nuoto.
Per nuotare è infatti necessario utilizzare quasi tutti i muscoli del corpo. Durante l’allenamento in acqua, inoltre, la percezione del peso corporeo è minore. Questo permette, anche a chi è meno allenato, di iniziare gradualmente a praticare nuoto senza rischiare infortuni o affaticamenti eccessivi.

La comunità scientifica è concorde nel considerare il nuoto uno degli sport più salutari.
Il nuoto apporta molti benefici: rafforza la muscolatura e irrobustisce le ossa. Il nuoto in piscina, svolto con regolarità, contribuisce a rinforzare la colonna vertebrale.
Fa bene al cuore: il nuoto è tra le attività aerobiche più consigliate per ridurre i fattori di rischio cardiovascolari e per tenere sotto controllo il colesterolo. Il nuoto, infatti, abbassa i valori del colesterolo, aiuta la regolarizzazione dei valori glicemici e la riduzione della pressione arteriosa.

Praticare nuoto tonifica e fa dimagrire. Il nuoto è uno sport che (più di altri) permette di aumentare la massa magra attaccando la massa grassa. Anche se hai la percezione di non sudare, con questo sport bruci molti grassi in eccesso e tonifichi i muscoli.

Nelle donne, il nuoto contrasta (in modo naturale) la formazione della cellulite, favorisce il rassodamento muscolare, permette di ottenere una silhouette ben proporzionata e armoniosa.

Per avere tutti i benefici che derivano dal nuoto bisogna andare in piscina con costanza, minimo due volte a settimana, meglio tre. Ovviamente l’allenamento deve essere graduale. Ecco dei consigli pratici per iniziare.

Allenamento col nuoto: consigli per iniziare

In generale, prima di iniziare a praticare nuoto in piscina, è opportuno verificare la tua idoneità all’attività sportiva amatoriale con una visita dal medico sportivo.


Nel primo mese fai 2 allenamenti alla settimana, di 40 minuti.
Un trucco per vincere la pigrizia? Allenati di martedì e venerdì. Evita il lunedì, perché l’inizio della settimana è sempre un po’ in salita; mentre il venerdì è perfetto per prepararsi al weekend.

Se hai bisogno di riprendere confidenza con l’acqua, puoi utilizzare la tavoletta e alternarla alle pinnette, quelle corte da piscina. Di solito sono disponibili nei centri sportivi, oppure puoi acquistarle nei negozi di articoli sportivi a partire da 20 euro. Con la tavoletta e le pinne corte da piscina concentri il lavoro su gambe e glutei e ti stanchi di meno.

Ecco un mini programma per migliorare la resistenza:

  • per il riscaldamento nuota 10 minuti nello stile che preferisci, a ritmo lento;
  • poi, con la tavoletta da piscina, fai 2 vasche (in genere sono da 25 metri) con un recupero di 20 secondi, per 10 volte;
  • quindi ripeti una seconda serie, a stile libero, indossando le pinne corte da piscina.

Quando usi le pinne corte da piscina, cura la gambata: deve partire dal gluteo e finire alla punta del piede, cercando di mantenere continuità nell’allenamento. Perciò, niente pause oltre al recupero.

Buona nuotata e buon allenamento in piscina!


leggi anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error:
Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!