I benefici della Camminata Veloce per dimagrire gambe, cosce e glutei. Allenamento sul Tapis Roulant e Walking

aprile 02, 2009 48 Commenti »

i-benefici-della-camminata-veloce-per-dimagrire-gambe-cosce-e-glutei-allenamento-sul-tapis-roulant-e-walkingL’ allenamento con la camminata veloce (Walking) risulta davvero efficace per dimagrire e per rassodare gambe, cosce e glutei: dopo i primi 15-20 minuti di camminata veloce, l’ organismo inizia infatti ad utilizzare i grassi in eccesso per produrre l’ energia necessaria all’ allenamento; il Walking (camminata veloce) porta quindi a ridurre progressivamente i cuscinetti adiposi in eccesso. L’ allenamento con la camminata veloce può essere praticato con la ginnastica a casa e il fai-da-te (camminata veloce all’ aperto o sul tapis roulant a casa), oppure in palestra con i corsi di Walking in gruppo.
Praticare Walking è utile anche per gli addominali che rimangono sempre contratti perché devono stabilizzare il corpo mentre si muove sul tapis roulant. Nei corsi di Walking in palestra, ai vari tipi di camminata veloce si abbinano anche esercizi per le braccia eseguiti a corpo libero o con l’ uso di piccoli attrezzi (manubri ed elastici), in questo modo l’ allenamento è completo e coinvolge anche la muscolatura delle braccia oltre a rassodare gambe e glutei.
I BENEFICI DELLA CAMMINATA VELOCE PER IL BENESSERE E LA SALUTE
Camminare è un vero toccasana per il benessere, lo confermano anche le ricerche in merito: camminare ad un buon ritmo aiuta a prevenire malattie importanti (come patologie cardiovascolari e diabete) e tiene lontano il tumore al colon. In particolare, uno studio pubblicato sull’ “International Journal of Cancer” conferma che chi fa una passeggiata di un’ ora a passo svelto (camminata veloce) ha il 31% di probabilità in meno di sviluppare il tumore al colon. Camminare favorisce infatti la motilità intestinale; ma la camminata veloce favorisce anche il lavoro dell’ ormone insulina che metabolizza al meglio gli zuccheri prevenendo il diabete. Camminare aiuta inoltre la mineralizzazione ossea (primo passo contro l’ osteoporosi) e mantiene meglio la funzionalità cardiaca allenando il cuore.
Infine, la camminata veloce e l’ allenamento con il Walking aiuta a perdere peso e dimagrire: con la camminata veloce si consumano più calorie di quelle che consumiamo passeggiando normalmente.

TUTTI I BENEFICI della Camminata Veloce e dell’ allenamento con i corsi di Walking:
1- la camminata veloce aiuta a dimagrire e perdere peso per effetto del lavoro aerobico;
2- è un’ attività ad alta intensità e a basso impatto: si bruciano molte calorie (alta intensità) ma lo stress a livello fisico è minimo (basso impatto);
3- la camminata veloce tonifica tutto il corpo e in particolare rassoda gambe e glutei;
4- allena l’ apparato cardiorespiratorio;
5- combatte il colesterolo;
6- combatte l’ osteoporosi e l’ alta pressione del sangue; è utile per chi soffre di diabete;
7- la camminata veloce aiuta a scaricare le tensioni e lo stress.

A CHI E’ RIVOLTO IL CORSO DI WALKING IN PALESTRA
Camminare è di certo l’ attività fisica più naturale, atraumatica e priva di rischi per le articolazioni. I corsi di Walking in palestra sono alla portata di tutti, anche delle persone obese, in sovrappeso, molto sedentarie, o a chi si è appena ripreso dopo un infortunio e una forzata inattività.
L’ uso del cardiofrequenzimetro durante l’ allenamento con la camminata veloce permette di controllare i battiti cardiaci e di mantenerli sempre all’ interno di una fascia di valori suggerita dall’ istruttore. Il corso di Walking in palestra consente un allenamento personalizzato perchè ognuno può regolare l’ intensità e lo sforzo dell’ esercizio in base alle proprie esigenze e alle proprie capacità fisiche.

CORSI DI WALKEXERCISE IN PALESTRA PER RASSODARE E DIMAGRIRE GAMBE E GLUTEI
Il Walkexercise è un particolare corso di Walking da palestra in cui si usano tapis-roulant meccanici: per praticare Walking (la camminata veloce) non si usa un tapis roulant elettrico, ma viene utilizzato un tapis roulant meccanico. Il tapis roulant meccanico non è azionato da un motore, ma si muove spinto unicamente dalla camminata veloce di chi lo utilizza. Oltre alla camminata, si può praticare anche la corsa con un allenamento di jogging. In palestra, la lezione di Walkexercise prevede diverse fasi: il riscaldamento, la fase centrale della lezione di walking e lo stretching finale.
Con il Walkexercise si hanno visibili vantaggi sul tono muscolare, soprattutto per gambe e glutei che sono sollecitati ininterrottamente e quindi si rassodano e si definiscono. Il Walkexercise sviluppa anche la coordinazione con esercizi in cui si combinano sequenze di passi inusuali ed esercizi che richiedono l’ associazione dei movimenti delle braccia a quelli delle gambe.

CORSI DI JOY WALK IN PALESTRA: LA CAMMINATA IN SALITA PER BRUCIARE PIU’ CALORIE E DIMAGRIRE
Il Joy Walk (letteralmente: “camminata felice”) è un particolare programma di allenamento Walking che prevede una camminata in salita effettuata sul tapis roulant meccanico che si muove per il solo effetto del nostro sforzo. Questo tipo di allenamento viene definito Athletic.

CORSI DI WALKING A RIMINI WELLNESS 2009 DAL 14 AL 17 MAGGIO
Rimini Wellness 2009 è l’ evento del fitness e del benessere che quest’ anno di svolgerà dal 14 al 17 Maggio. Per tutti gli appassionati di fitness, ma anche per i curiosi che vogliono provare le novità dei corsi fitness, ci sarà la possibiltà di partecipare ai corsi di Walking con gli istruttori presenti a Rimini Wellness 2009.
In particolare, il Walking Program di Rimini Wellness presenterà “Spring Time ’09″: l’ evento del 2009 che vedrà impegnati 9 trainer per 26 masterclass durante i 4 giorni di Rimini Wellness.
Walking Program sarà presente al Padiglione B2 della Fiera di Rimini con tanta musica, colori e tecniche di Walking.
Per maggiori informazioni: www.riminiwellness.it

Tag: , , , , , , , , , ,
Di

48 Commenti al post “I benefici della Camminata Veloce per dimagrire gambe, cosce e glutei. Allenamento sul Tapis Roulant e Walking”


  1. ERICA scrive:

    Ma il jogging non è più efficace della camminata veloce per dimagrire e rassodare ?

  2. Redazione Io Benessere Blog scrive:

    Ciao Erica, fare jogging e fare una camminata veloce sono due tipi diversi di allenamento entrambi efficaci per rassodare gambe, cosce e glutei e per dimagrire.
    Sia il jogging, sia la camminata veloce sono esercizi che fanno lavorare principalmente le parti inferiori del corpo.
    Di solito chi è meno allenato inizia con la camminata veloce per poi passare ad alternare corsa lenta e camminata veloce. Quando il fisico è più allenato, si può passare al jogging che consente un dispendio maggiore di calorie.
    Si può dire quindi che la camminata veloce (anche a casa o in palestra sul tapis roulant) è un tipo di allenamento più accessibile anche per i meno allenati.

    Per quanto riguarda l’ allenamento con la corsa, puoi dare un’ occhiata a questo articolo per maggiori informazioni (Clicca Qui):
    Jogging: correre per dimagrire gambe, glutei e fianchi

    Per quanto riguarda invece i corsi fitness di Walking (camminata veloce) in palestra, ce ne sono di diversi tipi con diversi gradi di intensità di sforzo e calorie bruciate; trovi maggiori informazioni in questi articoli (Clicca Qui):

    Dimagrire con la camminata veloce e i corsi di Striding in palestra: camminata in salita sul tapis roulant meccanico

    I benefici della camminata veloce e della corsa per dimagrire nei corsi di Indoor Walking: marcia e corsa

    Acquagym – Corsi di Acqua Running: il tapis roulant in acqua per dimagrire e rassodare glutei, gambe e pancia

    Anche i corsi di Walking in palestra fanno bruciare tante calorie, basta scegliere quello che ti piace di più!

  3. kelly scrive:

    ciao, ho letto alcuni dei vostri articoli sulla camminata e la corsa per dimagrire… io ho il tapis roulant a casa ma non so come cominciare ad usarlo perchè ho paura di sforzarmi troppo e farmi male e non dimagrire nè tonificare per niente… volevo un consiglio esperto se possibile, così da iniziare in sicurezza… il mio interesse è quello di tonificare e perdere peso… mi date una mano a cominciare ? grazie

  4. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Ciao Kelly, l’ allenamento col il tapis roulant, segue le stesse regole del jogging (corsa all’ aperto), in più col tapis roulant hai il vantaggio di aumentare lo sforzo e le calorie bruciate durante l’ allenamento inclinando il tapis roulant e simulando la corsa in salita. Se non sei allenata, inizia il tuo allenamento gradualmente, alternado la camminata veloce alla corsa lenta sul tapis roulant. Cerca di ascoltare il più possibile il tuo fisico e non forzarti troppo all’ inizio, bastano 30-40 minuti di allenamento per 3-4 giorni alla settimana (a giorni alterni: un giorno di allenamento e un giorno di riposo).
    Trovi comunque maggiori informazioni per l’ allenamento col tapis roulant in questo articolo (Clicca Qui):
    La corsa sul Tapis Roulant per dimagrire e rassodare gambe e glutei

    Per l’ allenamento a casa fai-da-te, è utilissimo l’ uso del cardiofrequenzimetro: uno strumento che, analizzando in tempo reale i tuoi battiti cardiaci al minuto, è in grado di dirti quando fai troppo sforzo. Oggi i commercio esistono molti tipi di cardiofrequenzimetro facili da impostare. Trovi un esempio di cardiofrequenzimetro in questo articolo (Clicca Qui):
    Allenamento con il cardiofrequenzimetro: l’ orologio da polso Polar FT40 con cardiofrequenzimetro

    Inizialmente (quando non si è allenati), il cuore batte più velocemente quando si corre, ma con un allenamento costante il cuore di chi corre diventa più forte: il cuore di chi pratica jogging ed è allenato, quando compie uno sforzo aumenta le pulsazioni in modo più contenuto e può mantenere questo ritmo per molto tempo, e dopo lo sforzo ritorna più velocemente alla frequenza di riposo.
    Per ottenere questi risultati è indispensabile che durante la corsa la frequenza cardiaca sia mantenuta in un intervallo specifico che (a seconda dell’ età e della condizione di forma fisica) nella maggioranza dei casi varia dai 115-120 ai 140-145 battiti per minuto.
    L’ uso del cardiofrequenzimetro fornisce misurazioni attendibili in tempo reale, segnalando eventuali situazioni anomale (quando ad esempio fai uno sforzo eccessivo).
    Per usare in modo efficace il cardiofrequenzimetro bisogna stabilire la cosiddetta “target zone personale”, che dipende sia dall’ età sia dalle condizioni personali di efficenza cardiovascolare.

    PER IMPOSTARE IL CARDIOFREQUENZIMETRO di solito si usa la nota FORMULA “22O MENO L’ ETà”: UN CALCOLO CHE CONSENTE DI STABILIRE LA FREQUENZA CARDIACA MASSIMA, oltre la quale non devi andare.
    Il limite minimo (oltre il quale non devi scendere) è invece il valore che corrisponde al 70-75% della soglia massima.

    Ovviamente queste formule sono indicative e semplificano tutti gli innumerevoli conti che dovresti fare! Però ti danno un’ indicazione da seguire. L’ unico modo serio e valido per conoscere realmente i propri limiti consiste nel sottoporsi ad esame cardiologico dal medico !
    Impostando il cardiofrequenzimetro avrai la fascia utile in cui ti puoi allenare: il cardiofrequenzimetro ti indica sia quando vai troppo piano, sia quando superi la soglia e fai troppo sforzo.
    Una volta stabilita la tua “target zone” puoi programmare il tuo allenamento aumentando gradualmente lo sforzo. Ricorda comunque che l’ allenamento con la corsa deve essere graduale soprattutto per chi inizia: non forzarti mai troppo e ascolta le sensazioni del tuo corpo.

  5. MARIDA scrive:

    IO TUTTE LE MATTINE FACCIO 45 MINUTI DI CAMMINATA VELOCE, SECONDO VOI VA BENE LO STESSO SENZA ANDARE IN PALESTRA ?

  6. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Ciao Marida, di certo la camminata veloce è un allenamento utile per stare in forma e dimagrire con la ginnastica fai-da-te. Per il tuo allenamento senza andare in palestra, tutto dipende dai risultati che vuoi raggiungere. E’ utile ad esempio abbinare degli esercizi mirati dopo i tuoi 45 minuti di camminata veloce. Puoi praticare la camminata veloce anche in salita impostando il tuo tapis roulant, sempre se non pratichi la camminata veloce all’ aperto.
    Trovi molti esercizi di ginnastica a casa fai-da-te in questi articoli (Clicca Qui sotto):

    ESERCIZI BRACCIA-SENO (PETTORALI)-SPALLE
    Esercizi braccia, seno (pettorali), spalle: programma di allenamento per la ginnastica in casa fai-da-te

    ESERCIZI GAMBE (INTERNO ED ESTERNO COSCIA)
    Esercizi gambe: esercizi per interno coscia ed esterno coscia, allenamento per rassodare gambe e cosce

    ESERCIZI GLUTEI
    Glutei sodi con la ginnastica in casa: esercizi glutei e programma di allenamento per rassodare i glutei

    ESERCIZI ADDOMINALI-PANCIA
    Esercizi addominali-pancia: programma di ginnastica in casa per rassodare gli addominali

    Questi esercizi di ginnastica a casa ti consentono di variare il tuo allenamento. Oltre alla camminata veloce, se vuoi dimagrire, quando sarai allenata (di solito dopo un mese di allenamento costante preferibilmente 3-4 volte a settimana a giorni alterni) puoi alternare la camminata veloce alla corsa lenta per bruciare più calorie.

    Buon allenamento !

  7. Luca Piancastelli scrive:

    Buongiorno a tutti, sono Luca Piancastelli, fondatore e coordinatore Walking Program. Il vantaggio degli esercizi indoor (come il Walking Program) è legato anche e soprattutto alla possibilità di variare costantemente sia la velocità di camminata che l’ intensità di esercizio (mediante variazioni di inclinazione e aumento della resistenza applicata sul nastro). Occorre differenziare i classici tapis roulants elettrici (motorizzati) dalle macchine da noi progettate e realizzate, ovvero dei tappeti meccanici NON elettrici. La mancanza di un motore e quindi di trascinamento, rende molto più realistico il gesto del cammino. In linea di massima queste sono alcune caratteristiche dei programmi da noi proposti. Un cordiale saluto a tutti i lettori e le lettrici.
    Luca

  8. GIOVANNA scrive:

    Buongiorno a tutti. Mi sapete dire se presso le palestre del circutio sportsman club si effettuano corsi di walking-striding ?
    Grazie 1000 per l’ aiuto a tutti quelli che mi risponderanno.
    Giovanna

  9. Valeria scrive:

    Pensavo di acquistare un tapis roulant per fare un pò di movimento in casa, ma onestamente non so cosa mi serva di preciso. Cerco di spiegarmi: quali sono le caratteristiche che sono indispensabili per un uso domestico del tapis roulant ?

  10. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Ciao Valeria, per valutare l’ efficienza di un tapis roulant, bisogna valutare tre componenti:
    1- materiali di costruzione
    2- motore (se elettrico)
    3- funzioni del tapis roulant (percorsi, cardiofrequenzimetro).
    Queste sono le 3 componentistiche base per un buon attrezzo. Oggi inoltre molti tapis roulant si possono anche inclinare simulando la camminata in salita. Se hai qualche soldo in più, i tapis roulant migliori da usare per l’ allenamento a casa sono quelli della technogym: sono i migliori qualitativamente, durano di più e puoi correrci sopra quanto vuoi !

  11. Giordana scrive:

    Wow ! non è comune leggere tante informazioni così accurate in un blog ! MI PIACE !
    Ciao

  12. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Grazie Giordana, cerchiamo di fare del nostro meglio per creare un “giornale on-line” con informazioni complete per la salute e il benessere. Siamo davvero felici che il nostro lavoro sia utile ai nostri lettori !
    Un ringraziamento per il tuo apprezzamento e un caro saluto da tutto lo Staff di Redazione di IO Benessere Blog !

  13. MONICA scrive:

    Buon giorno a tutti. Il mio problema sono le gambe non toniche, cuscinetti e un pò di cellulite. Vorrei sapere cosa devo fare per farle venire toniche, e soprattutto magre ! 2 volte alla settimana faccio camminata veloce per circa 60 minuti, va bene ? Le gambe si assottigliano e si tonificano con la camminata veloce ? Vi prego aiutatemi, non so cosa fare ! grazie per la vostra collaborazione.

  14. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Buongiorno Monica, per snellire la zona delle gambe è necessario abbinare un’ attività fisica aerobica (come la camminata veloce alternata alla corsa) e un’ attività fisica anaerobica (cioè degli esercizi di ginnastica mirati per rassodare la zona specifica di gambe e cosce). Ovviamente l’ attività fisica costante (basta un allenamento di 30-40 minuti per 3-4 giorni a settimana preferibilmente a giorni alterni, cioè un giorno di allenamento e un giorno di riposo) deve essere associato ad una dieta equilibrata. Per quanto riguarda il tuo allenamento, se ti alleni col tapis roulant a casa è ottima la camminata in salita: basta inclinare il tapis roulant e simulare così la camminata in salita (di solito i moderni tapis roulant hanno questa funzione). Bastano 30 minuti di camminata in salita sul tapis roulant. Oppure puoi alternare camminata veloce a corsa lenta (questo tipo di allenamento si può praticare anche all’ aperto). Anzichè fare un allenamento di 60 minuti solo con la camminata veloce per 2 volte alla settimana (questo tipo di allenamento è infatti sbagliato), fai invece un allenamento di 30-40 minuti per 3-4 volte alla settimana alternado corsa in salita (se hai il tapis roulant), oppure alternando la camminata veloce alla corsa. Per dimagrire e rassodare la zona delle gambe e delle cosce è importante variare mano a mano l’ intensità di sforzo di allenamento per bruciare più calorie. Quindi, mano a mano che sarai più allenata aumenta il tempo dedicato alla corsa e riduci il tempo dedicato alla camminata veloce. Sulle regole del jogging per dimagrire trovi maggiori informazioni in questo articolo (Clicca Qui):
    Jogging: correre per dimagrire gambe, glutei e fianchi

    Oltre a questo allenamento aerobico, dopo i tuoi 30-40 minuti di camminata veloce e corsa abbina anche un allenamento anaerobico con degli esercizi di ginnastica mirati per gambe e cosce. In questo articolo puoi trovare un programma di esercizi di ginnastica specifici per le gambe (Clicca Qui):
    Esercizi gambe: esercizi per interno coscia ed esterno coscia, allenamento per rassodare gambe e cosce

    Per quanto riguarda invece il problema della cellulite e dei cuscinetti di grasso localizzato, è importante seguire una giusta alimentazione quotidiana. Sulle cause della cellulite trovi maggiori informazioni in questo articolo (Clicca Qui):
    Cause Cellulite: dieta scorretta, poca attività fisica, sovrappeso. Gli stadi della cellulite e i rimedi

    L’ alimentazione e l’ attività fisica costante sono molto importanti per eliminare la cellulite. Per quanto riguarda i cibi e le diete anticellulite, puoi trovare informazioni in questi articoli (Clicca Qui):

    I CIBI CONTRO CELLULITE E RITENZIONE IDRICA
    Dieta anticellulite depurativa: i cibi contro cellulite e ritenzione idrica

    DIETA DELL’ ANANAS ANTICELLULITE
    Dieta dell’ Ananas: dieta anticellulite per dimagrire. Schema Menù dieta depurativa 1300 calorie al giorno

    Oltre alla dieta corretta e all’ attività fisica costante, contro la cellulite esistono anche dei rimedi naturali come gli integratori alimentari che puoi comprare in erboristeria. In questi articoli trovi i rimedi naturali più efficaci contro la cellulite tra cui puoi scegliere (Clicca Qui):

    SPIRULINA E FUCUS ANTICELLULITE
    Rimedi naturali anticellulite: spirulina e fucus. Le alghe per eliminare la cellulite. Integratori alimentari e bagni

    TISANA DI FOGLIE DI VITE ROSSA ANTICELLULITE
    Rimedi naturali contro cellulite, ritenzione idrica e cattiva circolazione delle gambe: tisana di foglie di vite rossa

    ESTRATTO D’ ANANAS ED ESTRATTO DI CENTELLA ASIATICA ANTICELLULITE
    Curare la cellulite con i rimedi naturali anticellulite: estratto d’ ananas e centella asiatica contro la cellulite

    Infine, sempre contro la cellulite, oltre agli integratori alimentari naturali che agiscono dall’ interno, ci sono anche dei prodotti cosmetici specifici che agiscono dall’ esterno per contrastare la cellulite. In questo articolo puoi trovare informazioni sui prodotti cosmetici anticellulite a prezzi accessibili (Clicca Qui): Prodotti cosmetici anticellulite: cerotti, scrub, gel e crema anticellulite. Come scegliere i prodotti cosmetici

  15. Diego scrive:

    ciao ragazzi, prima cosa complimenti per il sito. avrei una domanda: casa Рlavoro distano circa 800 (3200 mt in totale) mt che io da qualche giorno sto facendo a passo veloce. la durata della camminata ̬ di circa 10 minuti (40 minuti in totale). mi serve questo a dimagrire, ma soprattutto elinimare quella fastidiosa pancetta che mi ritrovo ?
    grazie

  16. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Ciao Diego, di certo andare al lavoro a piedi fa bene alla salute e aiuta a tenerti in forma, ma per dimagrire ed eliminare la “fatidica pancetta” in vista dell’ estate dovresti abbinare dieta ed attività fisica costante. Se non hai tempo per iscriverti in palestra, è ottimo il jogging: la corsa all’ aperto. Sulle regole del jogging trovi maggiori informazioni in questo articolo (Clicca Qui): Jogging: correre per dimagrire gambe, glutei e fianchi

    Se non sei allenato, inizialmente alterna camminata veloce a corsa lenta per un totale di 30-40 minuti di allenamento. Per avere benefici in termini di dimagrimento, l’ attività aerobica che pratichi con la corsa e con la camminata veloce va fatta almeno per 3-4 volte a settimana a giorni alterni (un giorno di allenamento e un giorno di riposo). Dopo il tuo allenamento con la corsa, per eliminare la pancetta devi abbinare un’ attività fisica anaerobica, cioè gli esercizi di ginnastica specifici per gli addominali-pancia. Puoi fare i classici esercizi per gli addominali, certamente noiosi e faticosi ma efficaci se fatti con costanza. Mettiti a terra disteso a pancia in su, ginocchia piegate, braccia incrociate dietro la testa, schiena e testa allineate, e poi inizia le tue flessioni per gli addominali: 20 ripetizione per 3-4 serie. Non scoraggiarti e continua con costanza. Gli addominali sono una zona del corpo difficile da allenare, e i risultati si hanno dopo 2-3 mesi di allenamento costante. Per dimagrire ed eliminare la pancetta… devi sudare !

    Sono inoltre molto importanti la dieta e l’ alimentazione. Di solito un eccesso di grasso che si accumula nella zona della pancia e dei fianchi è dovuto sia ad una scarsa attività fisica, sia ad una dieta troppo ricca di carboidrati. E’ quindi bene seguire una dieta che privilegi le proteine. Trovi delle utili diete tra cui scegliere in questi articoli (Clicca Qui):

    DIETA MOLECOLARE: MENO CARBOIDRATI PER DIMAGRIRE
    Dieta Molecolare: meno carboidrati per riattivare il metabolismo, perdere peso e depurare il fegato

    DIETA PANCIA PIATTA
    Dieta Pancia Piatta: dieta da 1400 calorie al giorno. Meno carboidrati e più proteine nella dieta-pancia-piatta

    DIETA DELLE PROTEINE
    La Dieta delle Proteine per perdere 6 chili in un mese

    Inoltre, per una guida alimentare completa, in libreria trovi anche il libro “Pancia Piatta per sempre” scritto dal Dottor Paolo Cataldi (edizione Red; costo €9,90) con consigli e dieta. Puoi trovare maggiori informazioni in questo articolo (Clicca Qui): Il libro “Pancia Piatta per Sempre” contro la pancia gonfia e disturbi dell’ intestino. Consigli e Dieta

  17. federica scrive:

    Cari amici, vi scrivo poichè ho ricevuto da voi notizie utili in un altro forum. Ho 38 anni, stressatissima, vita sedentaria; ho iniziato da un mese pilates per postura. Ho inoltre abbinato da due settimane un’ ora al giorno di camminata veloce per 5 giorni, 4 volte alla settimana pedana vibrante, due volte alla settimana 15 km in bici. Premetto che vorrei dimagrire 3-4 kg. Risultato, pur mangiando allo stesso modo, più 1 kg ! Mangio al mattino un frutto ed un caffè, a pranzo uno yogurt più un altro frutto, a cena un secondo più due tre porzioni di verdura, pane, ed un dolcino, prima di andare a letto qualche crackers ed un pezzettino di formaggio. Capisco che dovrei evitare di mangiare di più la sera, purtroppo proprio non ce la faccio, ho iniziato tanto sport per evitare la dieta ! perchè nonostante tutti i miei sforzi non dimagrisco, anzi sono ingrassata ? premetto che prima di questo periodo non facevo affatto movimento alcuno.
    Grazie

  18. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Cara Federica, ti sei risposta da sola: mangi male, per questo non dimagrisci nonostante l’ attività fisica. Per dimagrire occorre sempre abbinare sport costante e dieta equilibrata. Nella tua alimentazione quotidiana, pranzo e cena non sono equilibrati: mangi poco a pranzo e troppo a cena. Inoltre, come tu stessa hai notato, se vuoi dimagrire non devi mangiare prima di andare a letto. In una dieta equilibrata, le calorie giornaliere devono essere divise in 5 pasti principali: colazione, spuntino a metà mattina, pranzo, merenda a metà pomeriggio e cena. Se mangi in modo sbilanciato fai fatica a dimagrire e a riattivare il tuo metabolismo. Al di là dello sport, devi cercare di mangiare meglio. In questo articolo trovi degli utili consigli per una sana alimentazione (Clicca Qui): Sana alimentazione, attività fisica e peso forma per salute e benessere. Consigli per la dieta quotidiana

    Sull’ importanza di abbinare dieta e sport per dimagrire, trovi altre informazioni in questo articolo (Clicca Qui): Dieta e Sport per dimagrire: mangiare meno non basta per perdere peso. Dieta, attività fisica e peso forma

    Anche lo stress è inoltre causa di problemi di sovrappeso e incide negativamente sul metabolismo. Trovi maggiori informazioni in questo articolo (Clicca Qui): Lo stress causa sovrappeso, insonnia, disturbi del sonno, metabolismo rallentato – Stress e Metabolismo

    E’ importante quindi ridurre lo stress e cercare dei metodi di gestione della tensione attraverso tecniche di rilassamento. Nella tua giornata, cerca un modo per prenderti cura di te stessa e per rilassarti.

    Sulla dieta, se non sei in grado da sola di seguire una corretta alimentazione quotidiana varia e bilanciata, cerca di seguire una dieta in modo da abituarti ad un’ alimentazione più corretta. In questi articoli trovi molte diete per dimagrire tra cui scegliere (Clicca Qui): Diete per Dimagrire

    Perdere 4-5 chili in un mese è facile abbinando una dieta equilibrata e attività fisica.

  19. eleonora scrive:

    troppo bello leggere gli articoli e tutti i commenti… si trovano un sacco di ottimi consigli… grazie.

  20. Costantino scrive:

    Bellissimo Blog, veramente interessante, vorrei aproffittare della vostra disponibilità chiedendovi se per fare un allenamento con la camminata in salita posso utilizzare anche il mio tapis roulant che è dotato di motore elettrico, in caso affermativo un allenamento di 30 minuti tre volte a settimana con pendenza del 12% (nel mio caso è quella massima) ad una velocità costante di 5 km/h può essere utile ? Vi ringrazio se avrete la cortesia di rispondermi, vi saluto e rinnovo i complimenti !
    Costantino

  21. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Buongiorno Costantino, l’ allenamento con la camminata in salita sul tapis roulant è un’ ottima cosa sia per bruciare calorie e perdere peso, sia per tenersi in forma. Per il tuo allenamento è però importante variare la pendenza e la velocità: nei tuoi 30-40 minuti di allenamento, inizia con una pendenza bassa ma ad una velocità alta per 10 minuti, poi aumenta la pendenza e abbassa la velocità di camminata, e così via. E’ importante VARIARE PENDENZA E VELOCITà nel tuo allenamento (non devono essere costanti): più aumenti la pendenza e più devi abbassare la velocità di camminata, viceversa più diminuisci la pendenza e più devi aumentare la velocità di camminata. E’ bene fare un allenamento costante per 3-4 volte a settimana a giorni alterni (un giorno di allenamento e un giorno di riposo).

    Per quanto riguarda l’ impostazione della velocità e della pendenza, tutto dipende dal tuo grado di resistenza; per un corretto allenamento fai-da-te è quindi utile usare un cardiofrequenzimetro. Se il tuo tapis roulant non dispone di cardiofrequenzimetro, comprane uno. Il cardiofrequenzimetro è uno strumento che, analizzando in tempo reale i tuoi battiti cardiaci al minuto, è in grado di dirti quando fai troppo sforzo. Oggi in commercio esistono molti tipi di cardiofrequenzimetro facili da impostare. Trovi alcuni esempi di cardiofrequenzimetro in questi articoli (Clicca Qui):

    CARDIOFREQUENZIMETRO PER L’ ALLENAMENTO FAI-DA-TE
    Cardiofrequenzimetro per l’ allenamento fai-da-te con la corsa sul tapis roulant a casa o con il jogging all’ aperto

    L’ OROLOGIO DA POLSO CON CARDIOFREQUENZIMETRO
    Allenamento con il cardiofrequenzimetro: l’ orologio da polso Polar FT40 con cardiofrequenzimetro

    Durante l’ allenamento, la frequenza cardiaca va mantenuta in un intervallo specifico che (a seconda dell’ età e della condizione di forma fisica) nella maggioranza dei casi varia dai 115-120 ai 140-145 battiti per minuto. L’ uso del cardiofrequenzimetro fornisce misurazioni attendibili in tempo reale, segnalando eventuali situazioni anomale (quando ad esempio fai uno sforzo eccessivo). Per usare in modo efficace il cardiofrequenzimetro bisogna stabilire la cosiddetta “target zone personale”, che dipende sia dall’ età sia dalle condizioni personali di efficenza cardiovascolare.

    PER IMPOSTARE IL CARDIOFREQUENZIMETRO di solito si usa la nota FORMULA “22O MENO L’ ETà”. I battiti cardiaci durante lo sforzo dovranno essere compresi tra il 60% (è il valore più basso sotto il quale non bisogna scendere mentre ci si allena: se ad esempio una persona ha 30 anni, la soglia minima di batitti cardiaci oltre cui non scendere è di 114) e il 75% (la soglia massima che non bisogna superare, che è di 142 battitti per chi ha 30 anni).

    In pratica, per chi ha 30 anni il calcolo è questo:
    220 – 30 = 190
    190 X 60 : 100 = 114 (soglia minima sotto cui non scendere)
    190 X 75 : 100 = 142 (soglia massima oltre cui non andare)

    Impostando il cardiofrequenzimetro avrai la fascia utile in cui ti puoi allenare: il cardiofrequenzimetro ti indica sia quando vai troppo piano, sia quando superi la soglia e fai troppo sforzo. Una volta stabilita la tua “target zone” puoi programmare il tuo allenamento aumentando gradualmente lo sforzo.

  22. Costantino scrive:

    Grazie per la risposta precisa, sollecita ed esauriente, ancora complimenti !
    Ciao Costantino

  23. luciana scrive:

    bello questo sito ! da oggi ne so di più e la cosa fantastica è che è tutto così preciso !
    :)

  24. Carla scrive:

    Salve sono Carla, quando posso pratico la camminata veloce all’ aperto nel parco. Percorro circa 7-8 Km in due ore ma finora non ho ottenuto grossi risultati a livello cosce che sono “flaccide”. Faccio presente che sono magra, peso 49 Kg e sono alta 1.58 però ho unicamente questo problema delle cosce e quella sinistra presenta una protuberanza a 10 cm sopra il ginocchio che ritengo sia un deposito adiposo. E’ la ginnastica giusta ? Ti ringrazio e saluto. Carla

  25. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Buongiorno Carla, per rassodare le cosce, oltre alla camminata veloce è bene abbinare nel tuo allenamento anche degli esercizi di ginnastica da fare a casa mirati per il tuo punto critico. In questo articolo trovi un utile programma di allenamento per rassodare gambe e cosce: Esercizi gambe: esercizi per interno coscia ed esterno coscia, allenamento per rassodare gambe e cosce

    Per potenziare l’ allenamento è inoltre molto utile l’ uso dell’ elastico tarapeutico (si compra nei negozi di articoli sportivi). Qui trovi ulteriori informazioni ed altri esercizi che puoi eseguire: Esercizi di ginnastica in casa con l’ elastico: esercizi addominali-pancia, glutei, gambe e braccia

    Gli esercizi di ginnastica in casa sono utilissimi per rassodare gambe e cosce: stampati le pagine degli esercizi ed inizia con un allenamento costante (almeno 3-4 volte a settimana a giorni alterni, cioè un giorno di allenamento e un giorno di riposo). Per ottenere risultati è necessario avere costanza e non saltare l’ allenamento.

    Per quanto riguarda infine il tuo problema del grasso in eccesso localizzato sopra il ginocchio, se non trovi miglioramento con l’ attività fisica e la ginnastica, un trattamento estetico utile è la Carbossiterapia che consiste in microiniezioni locali di anidride carbonica che provocano vasodilatazione, aumentano il drenaggio veno-linfatico e “sciolgono” il grasso in eccesso, che viene poi elimi­nato per via fisiologica (sono consigliate 10-15 sedute). La carbossiterapia va effettuata presso un medico estetico qualificato (non ti affidare alle estetiste). Un altro trattamento utile per eliminare i cuscinetti di grasso in eccesso sulle ginocchia è la laserlipolisi; trovi maggiori informazioni qui: Eliminare cellulite e cuscinetti di grasso su pancia, fianchi, collo e doppio mento, braccia, cosce e caviglie

  26. franca scrive:

    ho i polpacci già abbastanza muscolosi, con la corsa lenta e la camminata veloce il volume dei polpacci aumenta ?

  27. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Buongiorno Franca, chi ha il problema dei polpacci grossi deve evitare gli esercizi che tendono a irrobustire ulteriormente il polpaccio come lo step e il tapis rulant senza motore. Vanno bene invece gli esercizi che allungano le fibre muscolari come stretching e Pilates. Nel tuo caso quindi, anzichè praticare corsa o camminata veloce, la cosa migliore è iscriversi ad un corso di pilates in palestra.

  28. marilena scrive:

    vorrei sapere se è possibile acquistare un tapis walking originale, se si dove e a che prezzo. Grazie mille, Marilena

  29. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Buongiorno Marilena, per praticare walking a casa è sufficiente acquistare un tapis roulant in un centro di articoli sportivi. I prezzi dei tapis roulant variano a seconda delle funzioni. Il tapis roulant meccanico è un attrezzo fitness senza motore ed è il più economico in commercio: ha generalmente l’ inclinazione fissa ed è un ottimo attrezzo fitness per l’ allenamento con la camminata in salita a casa. Altri modelli di tapis roulant meccanico hanno la possibilità di variare l’ inclinazione manualmente. I modelli più costosi di tapis roulant meccanico hanno invece l’ inclinazione regolabile elettricamente, semplicemente premendo un tasto durante l’ allenamento. Trovi maggiori informazioni qui: Camminata in salita sul tapis roulant meccanico a casa ed esercizi di ginnastica con i pesi e con l’ elastico

  30. stefania scrive:

    salve, ho iniziato a fare un pò di movimento sul tapis roulant ma dopo 20 giorni ho avuto una forte tendinite alle caviglie. ora ho iniziato per 10 minuti ma ho dovuto lasciare perchè è ricomparso il dolore. volevo sapere se è normale o se sto sbagliando qualcosa. seguo un programma pre impostato di 15 m a velocità alternata. non vorrei scoraggiarmi perchè ne ho bisogno sul serio per il mio benessere. grazie

  31. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Buongiorno Stefania, di solito disturbi di questo tipo capitano a chi pratica jogging all’ aperto oppure a chi è poco allenato. L’ allenamento con la corsa (compresa la corsa sul tapis roulant) deve essere sempre graduale alternando all’ inizio camminata veloce a corsa lenta. Forse hai fatto troppo sforzo nel tuo allenamento oppure devi riconsiderare le scarpe che stai usando: è bene usare sempre scarpe da corsa ben ammortizzate per evitare dolori alle caviglie. L’ appoggio del piede è molto importante per la corsa e per la camminata veloce. Se hai un appoggio del piede errato, rischi di sforzare tendini e caviglie. Se provi dolore, è bene sospendere momentaneamente l’ allenamento e rivolgersi al medico per una pomata antinfiammatoria. Trovi maggiori informazioni sulla scelta delle scarpe da corsa e sul “tendine d’ Achille” in questi articoli (clicca sui link qui sotto):

    CORSA E TENDINE D’ ACHILLE
    Corsa all’ aperto (jogging) e tendine d’ Achille: scarpe da jogging errate ed errori di allenamento con la corsa

    SCARPE DA CORSA
    Scarpe da corsa e scarpe sportive per la camminata veloce: consigli per acquisto e uso delle scarpe sportive

  32. francesco scrive:

    complimenti per il sito iobenessereblog, io ho incominciato con camminata veloce di 7km al giorno, ho 61 anni e ho completato la prima settimana, la domanda è farlo tutti i giorni oppure a giorni alterni ? io i benefici li sto avendo visto che tutti mi dicono che mi sto sgonfiando pure il viso oltre che la solita pancetta. grazie un saluto a tutta la redazione. francesco

  33. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Salve Francesco e complimenti per il tuo allenamento ! L’ attività fisica fa bene alla salute a qualsiasi età, tanto più a 61 anni. Di solito l’ allenamento a giorni alterni (cioè un giorno di allenamento e un giorno di riposo) per almeno 3-4 volte a settimana è consigliato per chi pratica corsa (jogging all’ aperto) perchè con la corsa si bruciano più calorie, si fa più fatica e si mettono sotto pressione i polpacci e i tendini. Per la camminata veloce invece l’ allenamento si può fare anche più spesso, quindi se hai tempo puoi fare camminata veloce anche 5 giorni a settimana o tutti i giorni.

  34. Fiore scrive:

    Salve ! Innanzitutto complimenti per il blog, non è così comune trovare articoli utili e attendibili sul web… Vi espongo il mio problema: da circa 2 mesi mi sono messa a dieta eliminando praticamente del tutto alimenti grassi e i dolci, riducendo le porzioni in generale e cercando di variare di più la mia alimentazione introducendo frutta e verdura e stando attenta ai carboidrati. Inoltre mi è stato detto dal medico che potrei soffrire di ritenzione idrica e dunque ho eliminato il sale e iniziato a bere molta acqua a basso contenuto di sodio. Nonostante non abbia praticato attività fisica quasi per nulla, ho visto i primi risultati (ho perso 4kg) e sono abbastanza soddisfatta. Ho deciso però di cominciare un programma di allenamento mirato al dimagrimento delle cosce, che sono davvero molto grosse rispetto al resto del corpo ! Ho letto i vostri consigli e ho qualche dubbio rispetto al tipo di allenamento adatto al mio caso. Avendo anche i polpacci grossi, dovrei evitare la corsa e/o la camminata veloce ? E andare in bicicletta aiuta ugualmente a snellire le cosce ? Vi ringrazio in anticipo !
    :)

  35. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Buonasera Fiore, fai bene a curare la tua dieta: una sana alimentazione è alla base non solo del peso-forma ma anche della salute. E’ bene però anche fare attività fisica costante con un allenamento di almeno 3-4 volte a settimana a giorni alterni. Se hai il problema dei polpacci grossi (a causa della tua costituzione fisica), devi evitare gli esercizi che tendono a irrobustire ulteriormente il polpaccio come lo step e il tapis rulant senza motore. Vanno bene invece gli esercizi che allungano le fibre muscolari come i corsi di Pilates in palestra. Sui benefici del pilates trovi maggiori informazioni qui: Benefici degli esercizi Pilates: addominali, gravidanza (esercizi pre-parto e post-parto), postura ed equilibrio

    Se oltre ad avere le gambe e i polpacci grossi, soffri anche di ritenzione idrica, è ottimo anche praticare nuoto in piscina. Questo è l’ allenamento migliore per te: pilates + nuoto. Invece con la corsa, la camminata veloce o la bicicletta non migliori molto il problema dei polpacci grossi. Ti consigliamo quindi di iscriverti ad un corso di Pilates in palestra e di fare un abbonamento a ingressi per andare anche in piscina a fare nuoto.

  36. Fiore scrive:

    Vi ringrazio per i pronti consigli ! Ve ne chiedo ancora uno: a causa del poco tempo libero non riuscirei a frequentare dei corsi in palestra quindi vorrei capire se comunque camminare o andare in bici può essere utile per snellire le cosce nonostante non risolva il problema dei polpacci o se invece nel mio caso è proprio sconsigliato… Grazie !

  37. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Cara Fiore, gli sport migliori nel tuo caso sono pilates e nuoto, come ti abbiamo già risposto nel commento precedente. Il tempo se vuoi lo puoi trovare (bastano 3 giorni a settimana). Anche se vuoi fare attività fisica da sola dovrai trovare del tempo. La camminata veloce o la bicicletta possono aiutarti un pò a dimagrire, ma devi anche abbinare degli esercizi di ginnastica per allungare i muscoli e snellire le gambe. In questI articoli trovi degli utili programmi per gli esercizi di ginnasrtica a casa da fare dopo la camminata o la bici (clicca sui link qui sotto):

    ESERCIZI DI GINNASTICA CON L’ ELASTICO (l’ elastico terapeutico si acquista nei negozi di articoli sportivi, costa poco ed è molto utile per gli esercizi di ginnastica; qui trovi un allenamento completo per tutti i muscoli del corpo)
    Esercizi di ginnastica in casa con l’ elastico: esercizi addominali-pancia, glutei, gambe e braccia

    ESERCIZI GAMBE A CORPO LIBERO
    Esercizi gambe: esercizi per interno coscia ed esterno coscia, allenamento per rassodare gambe e cosce

  38. Fiore scrive:

    In realtà camminata e bicicletta mi permetterebbero di fare movimento durante gli spostamenti necessari (es. casa-università) e dunque di ottimizzare il mio tempo
    ;)
    Grazie mille per la risposta !

  39. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Se vuoi avere dei benefici Fiore, non basta fare movimento solo negli “spostamenti casa-università”, ma devi fare un allenamento completo ed efficace con almeno 30-40 minuti di camminata veloce o bicicletta abbinata agli esercizi di ginnastica consigliati. Comunque, se vai solo all’ università e non lavori, il tempo per nuoto o pilates lo puoi trovare di certo. Sul nostro sito ci sono donne che ci scrivono, che lavorano 8 ore al giorno, alcune hanno anche figli e trovano il tempo per fare comunque attività fisica costante. I consigli te li abbiamo dati, ora sta a te !

  40. Elena scrive:

    Salve a tutti! Avrei delle domande da porvi. Da piccola ho fatto danza, poi da quando ho inziato l’ università ho dovuto smettere perchè non riuscivo più a conciliare i tempi. Mi sono fermata per circa 2 anni, pagandone le conseguenze. Non ho mai avuto problemi di peso, anzi sono fortunata, tuttavia, probabilmente, causa studio, stando sempre seduta e bevendo davvero poco, sono diventata vittima della cellulite.
    :(
    Ho una bruttissima cellulite sulla parte posteriore delle gambe e nell’interno coscia e ora inzia a comparire anche sul davanti. Da quest’estate ho iniziato a fare sport per la disperazione, andando a correre tutti i giorni, per un’oretta. Il mio percorso è discesa all’andata e salita al ritorno. A metà luglio mi sono fermata, causa caldo, stavo davvero male, quando tornavo dalla corsa! Ho ripreso a ottobre, ma ho ricominciato con la camminata veloce, facendo durare l’allenamento per circa un’oretta e mezza, alternando camminata in discesa, pianeggiante e salita, tutto questo all’aria aperta. Mi fermo anche a fare streching. Volevo sapere se sto adottando la strada giusta per combattere la cellulite e se avrò dei risultati. Grazie in anticipo, e complimenti per il blog!

  41. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Buongiorno Elena, il problema della cellulite può colpire donne e ragazze anche magre e in peso-forma. Di certo devi cercare di bere molta acqua durante il giorno: almeno 1 litro e mezzo di acqua naturale. Puoi inoltre aiutarti con diversi rimedi naturali: integratori alimentari e tisane anticellulite che puoi acquistare in erboristeria. In questi articoli trovi degli utili consigli (clicca sui link qui sotto):

    TISANA DI FOGLIE DI VITE ROSSA ANTICELLULITE
    Rimedi anticellulite: tisana di foglie di vite rossa

    ESTRATTO D’ ANANAS E CENTELLA ASIATICA ANTICELLULITE
    Cura cellulite: estratto d’ ananas e centella asiatica

    Sempre per contrastare la cellulite, puoi applicare dei prodotti cosmetici anticellulite. I prodotti cosmetici (come creme e gel) contrastano la cellulite dall’ esterno. Ecco 3 prodotti cosmetici a prezzi economici consigliati contro la cellulite e la pelle a buccia d’ arancia:
    1- Aqua Slimmer Gel Ultra Rapido Anticellulite Vènus: agisce sotto la doccia contro cuscinetti e pelle a buccia di arancia; la sua formula contiene caffeina e alghe atlantiche, olio essenziale di zenzero, estratti marini e sali (si trova nei supermercati; la confezione da 200 ml di prodotto costa circa €14)
    2- Bodytonic Gel Anti Cellulite Rassodante Garnier Body: ha un’ elevata concentrazione di caffeina e di alga laminata ochroleuca; un utilizzo regolare rende la pelle è più liscia e soda (si trova nei supermercati; la confezione da 200 ml di prodotto costa circa €10,50)
    3- Levital Plus Latte Siffra Farmaceutici: è emolliente e rassodante, contrasta gli inestetismi della cellulite con un’ azione sia superficiale sia profonda dall’ effetto drenante e levigante; combina l’ efficacia estetica con quella curativa donando elasticità e tono alle gambe stanche e pesanti (si compra in farmacia; la confezione da 250 ml ha un costo di circa €14)

    Per lo sport invece, sono cosigliati i corsi di acquagym in piscina: sono molto utili per contrastare la cellulite perchè gli esercizi in acqua creano una sorta di idromassaggio.

    A casa invece, per fare attività fisica anche se fuori piove, puoi acquistare una cyclette, un tapis roulant oppure uno stepper (che è meno ingombrante). Ci sono diversi modelli di stepper, anche economici, i migliori sono quelli con l’ appoggio per le braccia, in modo da avere una corretta postura durante l’ allenamento (vedi esempio a questo link: enerfitsport.it/attrezzature-palestra/rovera/stepper-duo-obliquo.html). Lo stepper è un valido attrezzo fitness che simula la salita di gradini di scale, ed è quindi molto valido sia per il sistema cardiovascolare che per allenare glutei e gambe. Per un buon allenamento, vanno bene dai 30 ai 40 minuti di stepper come riscladamento iniziale (allenamento aerobico-cardio), e poi vanno abbinati esercizi di ginnastica (allenamento anaerobico). Sullo stepper si può variare il ritmo: per un allenamento cardio che prevede tempi lunghi (30-40 minuti), lo stepper va regolato su un livello leggero, così da fare un alto ritmo e numero di ripetizioni, con movimenti veloci e continui (bisogna sudare!). In questo modo si esegue un riscaldamento di tipo aerobico-cardio utile per bruciare i grassi. Poi si prosegue con gli esercizi di ginnastica: allenamento anaerobico. Gli esercizi di ginnastica vanno sempre fatti dopo il riscaldamento.

    Per un efficace allenamento anche a casa, puoi quindi fare un riscaldamento iniziale di 30-40 minuti di cyclette, stepper o tapis roulant e poi abbinare degli esercizi di ginnastica mirati per le gambe. Ti consigliamo di acquistare l’ elastico terapeutico: costa poco, si trova sempre nei negozi di articoli sportivi ed è molto utile per gli esercizi di ginnastica. In questo articolo trovi una scheda di allenamento completa anche con diversi esercizi per le gambe (clicca qui): Esercizi addominali, glutei, gambe, braccia con l’ elastico

    Per essere efficace, l’ allenamento deve essere costante: va bene un allenamento per 3-4 volte a settimana a giorni alterni (un giorno di allenamento e un giorno di riposo).

  42. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Sempre per Elena: anche il trattamento Good-bye Cellulite di Nivea è ottimo, comprende integratore alimentare, gel e cerotto anticellulite da applicare sulle zone colpite dall’ inestetismo. Trovi maggiori informazioni qui: Trattamento anticellulite Good-bye Cellulite di Nivea

  43. Elena scrive:

    Grazie mille per la risposta e per la prontezza con cui mi avete risposto!
    :-)
    L’unico punto che non mi è ancora chiaro, o forse avrò letto male, è se faccio bene a continuare con la camminata veloce regolarmente, oppure dovrei usare altri metodi, tipo la corsa. Vi ringrazio ancora!

  44. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Ciao Elena, si certo, va bene continuare a fare camminata veloce, tra i consigli in più che ti abbiamo dato per il tuo allenamento, abbina anche degli esercizi di ginnastica con l’ elastico che sono molto efficaci. Puoi anche alternare la corsa alla camminata veloce se sei allenata e non fai fatica. L’importante è avere costanza con l’ allenamento.

  45. Elena scrive:

    Grazie ancora!
    :-)

  46. Antonio scrive:

    Salve a tutti, è da 11 giorni che svolgo regolarmente 1 ora di camminata veloce su percorso misto e salendo anche 200 scalini alla fine del giro. Tutto questo perchè giocando a Natale con la macchinetta della pressione di mia suocera ho scoperto di averla alta, ho comunque controllato dal dottore e mi ha detto di stare attento all’ alimentazione e di svolgere un’ attività fisica. I primi giorni camminavo per paura, adesso invece mi diverto moltissimo… spero che sia così anche per voi. A presto…

  47. Anna scrive:

    Ho cominciato per caso a camminare qualche mese va e la cosa mi ha preso al punto da diventare un impegno irrinunciabile. Quando per lavoro devo saltare proprio mi manca. Ho scelto la camminata veloce perchè la corsa mi dava problemi alla schiena, mentre con questa attività non solo non ho avuto problemi di questo tipo ma riesco a farla quando ne ho voglia e anche da sola, in compagnia del mio mp3. Ho raggiunto un certo allenamento (tengo una velocità media di almeno 7km/h), ho perso 7 chili, e ho notato un notevole rassodamento di gambe e del fisico in genere. Ultimamente ho iniziato ad utilizzare dei pesetti di 1-2 chili assicurati al polso in modo da sollecitare anche le braccia con il movimento. E’ un’idea giusta e utile per rafforzare anche le braccia? Cosa mi consigliate? Si possono mettere anche delle cavigliere e con che pesi?

  48. Redazione IO Benessere Blog scrive:

    Certamente si cara Anna: per intensificare il tuo allenamento ed allenare anche le braccia è utile applicare dei pesi al polso. Dato che sei costante nel tuo allenamento con la camminata veloce, per intensificarlo è utile anche acquistare delle cavigliere da 2 chili.

    Inoltre, dopo il tuo allenamento, è bene fare anche degli esercizi di ginnastica a casa in modo da allenare tutti i muscoli del corpo. Ti consigliamo alcune schede di allenamento che ti puoi stampare ed usare (clicca sui link qui sotto):

    1- Esercizi addominali-fianchi con la gym ball (un altro ultile attrezzo fitness che puoi acquistare nei negozi di articoli sportivi)

    2- Esercizi cosce, gambe, glutei, addominali con la gym ball

    3- Esercizi addominali-pancia e fianchi

    4- Esercizi pettorali-seno (al posto dei pesi di possono usare anche delle bottiglie d’ acqua)

    5- Esercizi braccia, seno-pettorali, spalle

    6- Esercizi interno ed esterno coscia

    7- Esercizi glutei

    8- Esercizi addominali

    9- Esercizi con l’ elastico terapeutico (questo è un altro utile attrezzo fitness; il programma di allenamento proposto è completo e prevede esercizi per addominali, glutei, gambe e braccia)

    Alternando anche questi esercizi il tuo allenamento sarà più completo ed efficace. E’ infatti bene variare l’ allenamento anche con degli esercizi di ginnastica.

Lascia un commento