La gravidanza gemellare comporta più rischi di diabete e gestosi al terzo trimestre di gravidanza – Salute Donna

Quando una donna deve affrontare una gravidanza gemellare, ci si pone spesso una domanda: si corrono più rischi coi gemelli ?

Inutile negare l’ evidenza scientifica: la gravidanza gemellare comporta un rischio maggiore di complicanze rispetto alla norma.

Per quanto riguarda la donna che deve affrontare una gravidanza gemellare, i dati statistici indicano che nell’ ultimo trimestre di gravidanza (nel caso di gravidanza gemellare) vi è un aumento di 10 volte sia di diabete gravidico che di gestosi (cioè l’ ipertensione materna accompagnata da edema diffuso e da perdita di proteine nelle urine) che può indurre sofferenza fetale nei gemelli.
In caso di gravidanza gemellare, occorre quindi che la donna e futura mamma sia strettamente monitorata, controllando con l’ ecografia il peso dei due gemellini.

Quanto al parto gemellare, in genere i gemelli vengono fatti nascere circa tre settimane prima del termine effettivo del tempo di gravidanza, facendo spesso ricorso in via preventiva al taglio cesareo.
Infatti, se è vero che il terzo trimestre di gravidanza è più rischioso per i gemelli, è altrettanto vero che oggi è possibile programmare la nascita e il parto nel migliore dei modi con ottimi risultati in termini di salute e benessere per iI bene di mamma e neonati.


leggi anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error:
Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!