Rimedi per occhio secco e rosso: collirio e lacrime artificiali. Cause secchezza oculare

Il problema della secchezza oculare (occhio secco) può essere legato allo smog (fattori ambientali esterni, soprattutto in città), al lavoro (molte ore davanti al pc) o a cosmetici sbagliati.

Ecco tre rimedi da usare per la salute degli occhi a seconda dei sintomi.

Lacrime artificiali per secchezza oculare dovuta al pc

Stare per ore al pc è sicuramente una delle cause principali di secchezza oculare. Bisogna fare soste di 5-10 minuti ogni ora di monitor. Se questo non basta, si può utilizzare la lacrima artificiale disponibile in gel o in collirio: contiene sostanze (come l’acido ialuronico e la metilcellulosa) che idratano la superficie dell’occhio e facilitano la rigenerazione del film lacrimale.
Il prodotto consigliato è Alfa protezione UV (Gocce oculari idratanti protettive Bracco; 9 euro): collirio a base di un mix di ingredienti che protegge in modo specifico l’occhio dalle conseguenze dannose dell’abuso di fonti luminose artificiali come videoterminali, ma anche televisione e lampade abbronzanti.

Collirio per occhio secco e rosso

La secchezza oculare può associarsi ad un leggero arrossamento della congiuntiva, effetto dì un affaticamento oculare, ma anche di un’ eccessiva esposizione all’ aggressione delle polveri, di sostanze inquinanti o irritanti come il cloro delle piscine. Per alleviare i disturbi ci vuole un collirio che possieda anche un’azione antinfiammatoria e decongestionante.
Il prodotto consigliato è Euphrasia Heel (Guna, collirio monodose; 10,80 euro): contiene un pool di estratti naturali (Euphrasia, Coclearia, Pilocarpus Jaborandi ed Echinacea) che, tra i vari effetti, stimolano la lacrimazione, permettendo l’eliminazione di polvere e altri corpuscoli estranei. Le dosi consigliate sono 1 o 2 gocce da instillare nell’ occhio 3-4 volte al giorno, anche per lunghi periodi.

Secchezza oculare e palpebre irritate a causa del trucco e dei prodotti cosmetici per il viso

Se la secchezza oculare si associa invece a un’ irritazione dlle palpebre, la colpa può essere dei cosmetici: mascara, matita e ombretto occhi, soprattutto se di scarsa qualità, possono diventare irritanti per la delicata zona oculare. Attenzione anche alle creme e agli idratanti per il viso, che non vanno mai stesi troppo vicino agli occhi. Se il trucco è la causa dei disturbi, per qualche giorno è meglio scegliere lo stile acqua e sapone. E’ inoltre bene usare mattina e sera salviettine monouso, morbide e delicatissime, imbevute di sostanze naturali come alghe e polipeptidi di soia ad attività umettante e detergente, specifiche per la cura quotidiana di palpebre e ciglia.
Il prodotto consigliato è Blefarette (salviette oculari Falmigea; confezione da 30 oezzi 13,35 euro circa): sono utili anche in caso di congiuntiviti allergiche.


leggi anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error:
Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!