Risotto con uva bianca: ricetta facile e veloce


Autunno… tempo dell’uva! Questo succoso frutto è uno dei simboli della cucina mediterranea ed è presente da secoli sulle nostre tavole. Consumiamo l’uva nei modi più diversi: come uva da tavola, come uvetta per i dolci, senza dimenticare il buon vino. Ma puoi usare l’uva bianca in cucina anche per preparare un gustoso risotto diverso dal solito! Come?
Per un primo piatto facile e veloce prova questa ricetta: risotto con uva bianca, robiola e parmigiano. Ingredienti semplici e genuini per una ricetta pronta in 20 minuti.
Ideale a pranzo, accompagna il tuo risotto con un bel contorno di verdure.

Ricetta risotto con uva bianca

Difficoltà: ricetta facile
Tempo di preparazione: 20 minuti

Ingredienti per 4 porzioni:

  • 350 grammi di riso tipo Carnaroli
  • 450 grammi di uva bianca senza semi
  • 70 grammi di burro
  • brodo vegetale (già pronto liofilizzato ma senza glutammato di sodio; leggi bene l’etichetta!)
  • scalogno
  • 70 grammi di formaggio cremoso tipo robiola
  • Parmigiano grattugiato
  • sale quanto basta
  • pepe quanto basta


Preparazione del risotto:

Prepara il brodo vegetale.
Pulisci e trita lo scalogno.
Sciogli il burro in un tegame capiente a fuoco basso.
Aggiungi lo scalogno tritato, lascialo appassire per una decina di minuti, mescolando spesso.
Aggiungi di tanto in tanto il brodo caldo per non farlo attaccare.

Nel frattempo sciacqua gli acini di uva, passali in un passaverdure (tipo Moulinex) per ottenere un succo da mettere da parte. Tieni qualche acino di uva per la decorazione finale del risotto.

Alza la fiamma e versa il riso. Lascialo tostare per qualche minuto. Non appena i chicchi risultano trasparenti, sfuma con il succo d’uva.
Una volta asciugato, aggiungi poco alla volta il brodo vegetale caldo e già salato, mescolando spesso fino ad ultimare la cottura del risotto.

A fine cottura spegni la fiamma e inizia a mantecare il risotto aggiungendo la robiola, un pizzico di pepe, il parmigiano grattugiato. Mescola, quindi impiatta il risotto e decora con gli acini d’uva tagliati a metà.


leggi anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error:
Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!