Palline di uva al formaggio e granella: ricetta molto facile


L’uva in cucina si consuma come frutto fresco, in macedonia o ridotta in succo. Con l’uva fresca molto matura si prepara il vincotto: un mosto stracotto fino a diventare dolcissimo, utilizzato per preparare alcuni dolci tradizionali.

Ma, se hai poca praticità coi dolci, prova questa ricetta facilissima! Per un antipasto veloce con l’uva fresca, che puoi usare anche come dessert, prepara queste gustose palline di uva al formaggio e granella. Senza cuocere nulla, ti bastano pochi e semplici ingredienti per realizzare il tuo antipasto o il tuo dessert in soli 15 minuti.

Antipasto o dessert facile e veloce:
ricetta palline di uva al formaggio e granella

Difficoltà: ricetta facile
Costo: medio basso
Tempo di preparazione: 15 minuti

Ingredienti per 4 persone:

  • 8 chicchi di uva (bianca o rossa, scegli a piacere! Ma preferisci l’uva senza semi)
  • 160 grammi di formaggio tipo Philadelphia
  • 1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
  • 30 grammi di granella di pistacchi
  • 30 grammi di granella di mandorle

Preparazione della ricetta in tre semplici passaggi:

  1. Metti in una ciotola il formaggio Philadelphia e il parmigiano grattugiato; lavoralo con un cucchiaio fino ad ottenere una crema omogenea.
  2. Forma delle palline con il composto ottenuto, metti al centro di ognuna un chicco di uva, poi chiudi, arrotola di nuovo e riforma la pallina.
  3. Rotola metà delle palline di uva al formaggio nella granella di mandorle e metà in quella al pistacchio. Infine mettile in frigorifero fino al momento di servire.

Come conservare l’uva

Meglio tenerla in frigorifero! Quando compri dell’uva fresca, appena torni a casa elimina tutti gli acini che non sono in perfetta condizione. Se non consumi l’uva immediatamente, non lavarla. Sciacqua l’uva con acqua corrente solo al momento del consumo e solo per la quantità che pensi di consumare.
Il frigorifero è il miglior posto dove riporre i grappoli di uva appena acquistati, da conservare in un sacchetto di carta o in un contenitore di plastica traforato.


leggi anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error:
Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!