Ansia e stress da lavoro: i fattori principali di stress. Salute a rischio

In qualsiasi conversazione sul tema del lavoro, una delle prime parole ad emergere è sicuramente “stress”. Tra l’ altro oggi giorno è stressante anche la mancanza e la ricerca del lavoro, vista la precarietà del nostro mercato.

Dopo una lunga giornata di lavoro molti non esitano a definirsi stressati e a collegare questa brutta sensazione alla propria professione. I motivi possono essere i più svariati: l’incertezza dell’impiego, lo stipendio esiguo, le troppe ore passate in piedi o alla scrivania, il capo tiranno, i colleghi pettegoli. Ma una cosa è lamentarsi soltanto, ben altra cosa è invece soffrire delle conseguenze psicologiche o addirittura fisiche dello stress da lavoro che possono ripercuotersi sulla salute.

Lo stress in sé è una sindrome emotiva di adattamento, presente da sempre nell’uomo. La differenza, al giorno d’oggi, è che sempre più spesso lo stress è legato al lavoro e si presenta sotto forma di apprensioni e ansie.

I principali fattori dello stress da lavoro

La Commissione Europea, Direzione Generale Occupazione e Affari Sociali, ha stilato l’elenco di alcuni dei fattori più comuni (riscontrabili nel corso dell’attività lavorativa) che generano stress.

1- Quantità di lavoro da eseguire eccessiva oppure insufficiente.
2- Tempo insufficiente per portare a termine il lavoro in maniera soddisfacente sia per gli altri che per se stessi.
3- Mancanza di una chiara descrizione del lavoro da svolgere.
4- Ricompensa (stipendio) insufficiente, non proporzionale alla prestazione.
5- Impossibilità di esprimere lamentele.
6- Responsabilità gravose non accompagnate da autorità decisionale adeguata.
7- Mancanza di collaborazione e sostegno da parte di superiori, colleghi o subordinati.
8- Impossibilità di esprimere effettivamente talenti o capacità personali.
9- Mancanza di controllo o di giusto orgoglio per il prodotto finito del proprio lavoro.
10- Precarietà del posto di lavoro, incertezza della posizione occupata.
11- Condizioni di lavoro spiacevoli o lavoro pericoloso.
12- Possibilità che un piccolo errore o disattenzione possano avere conseguenze gravi.

Suggerimenti e consigli contro lo stress da lavoro

La soluzione, in ogni singola circostanza, è ovviamente personale, ma alcuni suggerimenti possono essere di aiuto a tutti per affrontare in modo migliore lo stress procurato dal lavoro.

1- Acquisire consapevolezza dello stress da lavoro, anche elencando su un foglio le fonti di stress.

2- Cercare sempre di sapere quali sono i nostri diritti sul posto di lavoro: a volte le situazioni più complicate si risolvono con una telefonata o una lettera raccomandata su consiglio di chi ci può aiutare.

3- Preoccuparsi solo delle cose che possiamo controllare e/o cambiare minimizziamo il resto.

4- Dividere il lavoro tra importante, urgente, rinviabile e delegare se possibile (spesso non tutto il lavoro grava su noi stessi: si lavora in team e occorre responsabilizzare anche gli altri per un buon lavoro di squadra).

5- Le pause sono importanti: pranzare sulla scrivania o davanti al pc significa alimentare lo stress da lavoro, oltre che stressare lo stomaco. Nella pausa pranzo è bene invece imparare a “volersi bene” mangiando sano e staccando dal lavoro.

6- L’esercizio fisico è importante contro lo stress, chi ne ha la possibilità può sfruttare il break del pranzo per fare attività fisica. Per la propria salute e per il proprio benessere è bene ritagliarsi del tempo per se stessi per andare in palestra o fare nuoto (anche la sera dopo il lavoro). E’ bene fare attività fisica costante per almeno 3-4 volte a settimana a giorni alterni (un giorno di allenamento e un giorno di riposo): lo sport aiuta a scaricare lo stress, a staccare, a rilassarsi e fa bene all’ umore oltre che al fisico.

7- È importante concentrarsi sulle reali cose che ci stanno a cuore: partner, figli, amici, hobby; tutto serve per riscoprire i veri valori della vita che ci danno gioia.

Possiamo fare molto per il nostro benessere, e non bisogna sottovalutare i ritmi frenetici di oggi e lo stress sempre più causato dal lavoro (ma anche dalla precarietà del lavoro, soprattutto in Italia). Lo stress da lavoro può infatti causare gravi conseguenze sulla salute, trovate maggiori informazioni qui: Stress da lavoro e rischi per la salute
Nonostante il difficile periodo che il mercato del lavoro sta attraversando, non dimentichiamo che la nostra salute è la cosa più importante: dobbiamo avere cura di noi stessi.


leggi anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Una risposta

  1. George Luis says:

    Molto interessante e soprattutto utile. Un articolo da condividere

error:
Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!