Jogging: correre per dimagrire gambe, glutei e fianchi

jogging-correre-per-dimagrire-gambe-glutei-e-fianchiLa corsa è un allenamento adatto un pò a tutti utile per dimagrire e per rassodare cosce, gambe, glutei e anche i fianchi. Fare jogging è una delle attività fisiche più naturali e spontanee, correre aiuta a raggiungere il benessere e la forma fisica oltre che a dimagrire, ma anche la corsa ha le sue regole. Ecco le REGOLE base per dimagrire correndo:
1- CORRERE A DIGIUNO AIUTA A DIMAGRIRE
Si ottengono ottimi risultati correndo a digiuno, consentita solo l’ acqua. Fare jogging a digiuno è infatti utile per migliorare la potenza lipidica: ovvero la capacità dell’ organismo nel consumare più grassi possibili nell’ unità di tempo. Quindi correre a digiuno aiuta a dimagrire: la carenza di zuccheri fa si che durante la corsa l’ organismo utilizzi come combustibile soprattutto i grassi. Questa regola può anche essere applicata gradualmente iniziando ad eliminare qualche alimento dalla colazione (se ci si allena di mattina) o dalla merenda (se ci si allena di sera). Altro consiglio: non abbuffarsi subito dopo l’ allenamento di jogging con la colazione o con la merenda, ma aspettare almeno un’ ora prima di mangiare.
2- CORRERE PER UN TEMPO MASSIMO DI 40 MINUTI AD ALLENAMENTO
Dimagrire significa perdere grasso, è consigliato fare jogging per un tempo massimo di 40 minuti ad allenamento.


3- ALTERNARE CORSA E CAMMINATA VELOCE
Nell’ allenamento con il jogging una delle regole fondamentali è ascoltare il proprio corpo e non strafare: soprattutto per chi inizia a correre ed è fuori allenamento, è bene alternare corsa lenta e camminata veloce nei 40 minuti di allenamento, questo serve ad evitare eventuali crampi muscolari che possono costringere al riposo “forzato” nei giorni successivi. Anche la camminata veloce è utile per dimagrire e per rassodare cosce, gambe e glutei. Mano a mano che si acquista più resistenza e fiato, si aumenterà il tempo della corsa e si ridurrà il tempo della camminata veloce.
4- CORRERE A GIORNI ALTERNI (3-4 GIORNI ALLA SETTIMANA)
Per un buon allenamento con il jogging è necessaria la continuità: per ottenere dei buoni risultati sia in termini di dimagrimento sia in termini di aumento del fiato e della resistenza fisica, è bene correre un giorno sì ed un giorno no per 3-4 volte alla settimana. Correre un solo giorno alla settimana non fa dimagrire. Più tempo passa tra un allenamento di jogging e l’ altro, minori sono i risultati sul dimagrimento e sulla resistenza. Questa regola è anche detta “alternanza di carico e riposo”: alternare le sedute di corsa, un giorno di corsa e uno di riposo.
5- EVITARE DI CORRERE A VELOCITA’ TROPPO ELEVATE
Se si corre in modo troppo sostenuto (corsa veoce), il nostro organismo consuma molti zuccheri e rischia di trovarsi senza zuccheri (carburante principale) durante l’ allenamneto di jogging. Per consumare più grassi e dimagrire si deve effettuare una corsa media.
6- VARIARE IL RITMO E L’ INTENSITA’ DELLA CORSA
Una corsa lenta di 120-180 minuti fa senza dubbio dimagrire, ma i 40 minuti di allenamento possono essere ottimizzati variando il ritmo della corsa: si corre per meno tempo ma si fa più fatica. Infatti, chi corre in collina perde più grasso rispetto a chi corre in pianura a parità di andatura. Chi pratica jogging in pianura deve quindi variare l’ intensità della corsa. Chi ha solo camminato, deve alternare la camminata veloce con tratti di corsa lenta; chi ha corso lentamente deve inserire tratti di corsa media aumentando la sensazione di fatica con un respiro e una frequenza cardiaca più elevata. Per queto si consiglia l’ uso del Cardio Frequenzimetro durante l’ allenamento con il jogging.
7- AUMENTARE IL RITMO DELLA CORSA E L’ INTENSITA’ DELLO SFORZO
Mano a mano che si pratica jogging, aumentano fiato e resistenza, è quindi importante valutare, settimana dopo settimana, come migliora la nostra condizione fisica. Chi si allena 3-4 giorni alla settimana, dopo un mese correrà a una velocità più elevata per consumare più grassi, se continuerà a correre alle stesse velocità difficilmente consumerà grassi, e il dimagrimento, o qualsiasi altro obiettivo, sarà più difficile da raggiungere. Bisogna quindi aumentare l’ intensità dello sforzo: mano che non si fa più fatica a un determinato ritmo di corsa, bisogna aumentarlo. In questo modo, sempre nei 40 minuti di allenamento, si correrà più velocemente e si percorrerà una distanza più lunga con un maggiore sforzo fisico.

Buon Allenamento!


leggi anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

193 Risposte

  1. Redazione IO Benessere Blog says:

    Ciao Asia, considerando che pratichi sport con regolarità e segui una dieta ipocalorica ad hoc fatta per te da una nutrizionista, il problema che esponi è più dettato da un fattore di costituzione fisica. Hai infatti già ottenuto degli ottimi risultati con la corsa. Per snellire interno coscia e fianchi sono consigliati esercizi di allungamento muscolare. La cosa migliore quindi è continuare con la corsa ma inserire anche degli esrcizi di ginnastica mirati e alternare con un corso fitness in palestra o in piscina.

    Per quanto riguarda gli esercizi di ginnastica che puoi fare da sola dopo l’allenamento con la corsa, ti consigliamo queste schede che puoi stampare ed usare (clicca sui link qui di seguito):
    1- Esercizi addominali-fianchi (per eseguire questi esercizi ti basta acquistare una gym ball da Decathlon)

    2- Esercizi per rassodare le cosce (anche questi vanno fatti con la gym ball)

    3- Esercizi per snellire i fianchi (a corpo libero)

    4- Esercizi per interno coscia (a corpo libero)

    Ovviamente non devi fare tutte le schede di allenamento in un giorno: alterna queste 4 schede di allenamento durante la settimana ed esegui gli esercizi con le ripetizioni consigliate dopo la corsa.

    Per quanto riguarda i corsi fitness consigliati invece, in palestra è utile seguire un corso di GAG: allenamento per gambe, addominali e glutei.
    Anche la piscina è indicata per allungare e snellire la muscolatura. Puoi praticare nuoto libero (ad ingressi che decidi tu) oppure puoi seguire i corsi di acquagym. I più indicati per te sono questi (clicca sui link qui di seguito):
    1- Corsi di jump in piscina col tappeo elastico

    2- Corsi di fit boxe in piscina

    3- Corsi di hydrospinning

    4- Corsi di Acqua Step

    5- Corsi di Acqua Running

    A te la scelta quindi! Praticare solo la corsa è riduttivo: per snellire ed allungare la muscolatura inserisci anche degli esercizi mirati dopo la corsa ed iscriviti ad un corso fitness.

  2. Asia says:

    Salve a tutti,
    arrivo un poco in ritardo rispetto agli altri commenti, spero di non fare domande un pò troppo ovvie.
    Dunque, io corro da quasi un anno, ho perso dieci kg in tre mesi e mi sono parecchio snellita. Il mio problema, però, è che ho mantenuto comunque una figura “tozza” perchè le mie gambe non sono snelle come tutto il resto del corpo. Ad esempio, riesco a circoscrivere il mio polso unendo pollice e mignolo, e non è poco contando che ho delle dita piccole.
    Da quello che ho capito, la corsa dovrebbe aiutare a snellire. Il problema è che il grasso rimasto sulle gambe è accumulato nella parte alta (interno coscia e fianchi). Io corro quaranta-quarantacinque minuti al giorno a media velocità (ho misurato con il cardiofrequenzimetro e sono nella media). Con il tempo (so che ce ne vuole molto) la corsa aiuterà ad eliminare questi problemi? Se no, cosa posso fare al riguardo?
    Non credo di dover perdere molto, solo 2-3 cm.
    Altra domanda, perdonate la lunghezza del messaggio, non riesco a capire se è consigliabile aggiungere anche degli esercizi mirati alla routine o meno. In molti siti (non completi come questo, se devo dire) ho letto che fare esercizi come squat o esercizi mirati all’eliminazione del grasso nell’interno coscia (un pò una contraddizione, dato che non esiste la spot-reduction) accresce il muscolo e, di conseguenza, il dimagrimento non si nota. Potreste farmi chiarezza su questo argomento?
    Ultimissima e poi chiudo, al fine di dimagrire le gambe, si consiglia la corsa o la camminata veloce? Potrebbe suonare ridicolo dato l’articolo, però meglio chiarire ogni dubbio, magari si scoprono cose di cui non si era al corrente
    🙂
    Oltre a ciò (non so se sia molto utile) ho 15 anni e seguo una dieta (fatta da una nutrizionista) di 1000-1200 kcal.
    Vi ringrazio moltissimo per l’attenzione, scusate la lunghezza
    🙂

  3. Maura says:

    Ciao a tutti. La corsa è uno sport bellissimo e io stessa faccio delle sessioni di corsa per perdere peso. Il risultato? Mi sono trovata molto bene e ho perso 7 kg di cui uno o due presi durante le feste in poco più di un mese. Buona giornata a tutti e buon dimagrimento!

  4. Dora says:

    Grazie Mille! poi vi faccio sapere i risultati… ciao!

  5. Redazione IO Benessere Blog says:

    Certo Dora, i corsi di acquagym in piscina sono l’ ideale: tutte le attività in acqua aiutano a snellire e ad allungare i muscoli. L’ acquagym è molto utile anche contro la cellulite. Ti abbiamo consigliato il nuoto in piscina solo perchè hai detto di avere poco tempo a causa degli orari di lavoro, ma se invece riesci ad organizzarti puoi iscriverti ad un corso di acquagym.

  6. Dora says:

    Gentilissima redazione, grazie per la tempestiva risposta… molto esauriente. Però un’ altra domanda, dato che è uno sport che mi diverte molto e non mi annoia, se praticassi acquagym? Potrei snellire le gambe senza farle diventare ancora più muscolose e quindi più grosse e rassodare i glutei? Attendo risposta… Grazie Mille!

  7. Redazione IO Benessere Blog says:

    Buongiorno Dora, come già detto nei commenti precedenti, se hai il problema delle gambe e dei polpacci grossi, la corsa (jogging) non è indicata perchè tende ad aumentare la muscolatura. Con la corsa di certo le gambe si rassodano, ma si tonifica anche la muscolatura. Se dal punto di vista estetico sei sproporzionata, con la parte inferiore del corpo (gambe e glutei) più grossi rispetto alla parte superiore (braccia e spalle), evita la corsa. E’ preferibile fare cyclette ma a bassa intensità, in modo da snellire senza aumentare troppo la muscolatura delle gambe. La cosa ottimale nel tuo caso, è alternare un pò di ginnastica a casa con cyclette ed esercizi di ginnastica mirati, ad alcuni ingressi in piscina per fare nuoto. Gli ingressi in piscina te li puoi gestire in modo autonomo, in base al tempo che hai col lavoro. Il nuoto aiuta ad allungare la muscolatura oltre che a snellire gambe e glutei.

    Per la ginnastica a casa invece, compra una cyclette (se non ne hai una). Per avere benefici occorre costanza: va bene fare un allenamento per 3-4 volte a settimana a giorni alterni (un giorno di allenamento e un giorno di riposo). A casa inizia con un riscaldamento di 30-40 minuti di cyclette a bassa intensità (non mettere una resistenza alta), poi abbina degli esercizi di ginnastica mirati per gambe e glutei. Fai anche alcuni esercizi per braccia, spalle e addominali in modo da fare un allenamento completo. In questi articoli trovi delle utili schede di allenamento che ti puoi stampare con gli esercizi di ginnsatica da fare a casa dopo la cyclette (clicca sui link qui sotto):

    ESERCIZI ADDOMINALI-COSCE-GLUTEI-BRACCIA-PETTORALI
    Esercizi ginnastica per addominali, cosce, glutei, braccia, pettorali

    ESERCIZI GAMBE A CORPO LIBERO
    Esercizi gambe, interno coscia ed esterno coscia

    ESERCIZI GLUTEI
    Ginnastica in casa: esercizi glutei e programma allenamento

    ESERCIZI CON L’ ELASTICO (l’ elastico terapeutico si acquista nei negozi di articoli sportivi, costa poco ed è molto utile per gli esercizi di ginnastica; qui trovi un programma di allenamento completo)
    Esercizi addominali-pancia, glutei, gambe e braccia

    Abbina sempre gli esercizi di ginnastica: sono molto importanti per allungare la muscolatura. Puoi alternare (dividere) gli esercizi proposti nei tuoi 3-4 giorni di allenamento. E cerca di andare anche in piscina, bastano 1-2 volte a settimana per il nuoto.

    Per contrastare la cellulite, oltre a fare attività fisica e bere molta acqua, è utile seguire una dieta adatta e abbinare rimedi naturali (integratori alimentari e tisane) e prodotti cosmetici anticellulite. Trovi molti consigli utili in questo articolo (clicca qui): Rimedi cellulite-dieta, tisane, integratori anticellulite, creme, sport

  8. Dora says:

    Gentilissima redazione, ho 22 anni e peso circa 54 Kg. Ho le spalle piccole, la pancia piatta ma un problema alle gambe che mi perseguita da sempre; sono abbastanza in carne sia sulle gambe che sui glutei (ho anche la cellulite ma in uno stadio NON molto avanzato). Vorrei un consiglio… dato che non riesco a far coincidere gli orari di lavoro con la palestra e quindi con le lezioni di pilates (ho letto nei vari commenti che per le gambe è un ottimo rimedio il pilates), è da una settimana che pratico la corsa. Ma secondo voi con la corsa posso snellire le gambe senza farle diventare ancora più muscolose e quindi più grosse e rassodare i glutei? Certa di una vostra risposta Vi ringrazio e porgo cordiali saluti…

  9. Redazione IO Benessere Blog says:

    Salve Annamaria, se hai il problema delle gambe da snellire a causa della tua costituzione fisica (gambe un pò tornite), uno degli sport migliori è il Pilates perchè consiste in esercizi di allungamento dei muscoli. In palestra ci sono diversi corsi di pilates tra cui scegliere sia in base all’ età che in base al livello di allenamento, e quelli più avanzati fanno bruciare più calorie. Il pilates è un tipo di allenamento molto completo. Tra l’ altro i corsi di pilates in palestra possono essere seguiti anche da chi pratica altri sport, quindi potresti fare sia pilates che piscina ad esempio. Anche i corsi di acquagym e il nuoto aiutano a snellire e ad allungare i muscoli delle gambe (senza irrobustirli ulteriormente). L’ ideale per te sarebbe abbinare nuoto (o acquagym) e pilates nel tuo allenamento settimanale. Per il nuoto ti basta fare l’ abbonamento ad ingressi in piscina, per il pilates devi invece iscriverti ad un corso perchè occorre essere seguiti da un istruttore esperto. Comunque anche tutti i corsi di acquagym con l’ istruttore aiutano a snellire le gambe: gli esercizi in acqua sono utili sia per l’ allungamento muscolare che per contrastare ritenzione idrica e cellulite. Gli sport in acqua creano infatti una sorta di “idromassaggio” utile contro il problema della ritenzione idrica.

    Ci sono comuqnue diversi casi da considerare:
    – se hai le caviglie grosse
    sono ottimi i corsi di step in palestra o i corsi di acquastep in piscina (l’ equivalente dello step in acqua; trovi informazioni qui: Acqua Step-Corsi di Step in piscina)
    – se hai il problema delle ginocchia grosse con cuscinetti di grasso localizzato in eccesso è utilissimo il nuoto a stili alternati, inclusa la rana che fa lavorare particolarmente le ginocchia, e la cyclette (con un allenamento di 30 minuti al giorno a bassa intensità)
    – se hai il problema dei polpacci grossi devi invece evitare gli esercizi che tendono a irrobustire ulteriormente il polpaccio come lo step e il tapis rulant senza motore, vanno bene invece gli esercizi che allungano le fibre muscolari come ad esempio il Pilates.

    Quindi come vedi molto dipende dallo specifico inestetismo che hai. Gli attrezzi che hai citato non fanno invece un granchè per il tuo ptoblema. Dopo un riscaldamento di 30-40 minuti col tapis roulant (allenamento aerobico-cardio), basta fare degli esercizi di ginnastica mirati (allenamento anaerobico). Trovi delle utili schede di allenamneto per gli eserizi da fare a casa nei link qui sotto:

    ESERCIZI GAMBE A CORPO LIBERO
    Esercizi gambe: esercizi interno coscia ed esterno coscia

    ESERCIZI GLUTEI
    Glutei sodi con la ginnastica in casa: esercizi

    ESERCIZI CON L’ ELASTICO (l’ elastico terapeutico si acquista nei negozi di articoli sportivi, costa poco ed è molto utile per gli esercizi di ginnastica; qui trovi un programma di allenamento completo)
    Esercizi di ginnastica in casa con l’ elastico

    Ci sono inoltre dei rimedi naturali contro la ritenzione idrica, come equiseto e betulla che puoi acquistare in erboristeria; trovi maggiori informazioni qui: Ritenzione idrica e rimedi naturali: equiseto e betulla

  10. annamaria says:

    Salve, mi chiamo anna e sono in normopeso, ma ho le gambe un pò tornite. A settembre mi iscriverò in piscina o in palestra, nel frattempo seguo un’ alimentazione bilanciata e faccio camminata veloce sul tapis roulant che ho a casa. Per il mio problema ho di costituzione le gambe così, ma anche un pò di liquidi che cercherò di elimnare da settembre, ma ho visto sul sito della mediashopping quella macchina per i glutei (3minute legs) che sarebbe una macchina per fare gli squat e legin, un attrezzo per le gambe che simula gli abduttori. Queste 2 macchine che sappiate creano un irrobustimento della parte inferiore? Io dovrei snellire. Ringrazio per una risposta eventuale…

  11. Redazione IO Benessere Blog says:

    Lisa, oltre alla corsa abbina gli esercizi di ginnastica: gli esercizi sono molto utili per rassodare. E soprattutto cerca di seguire un’ alimentazione corretta e completa. Nel tuo caso sarebbe utile seguire una Dieta Dissociata per avere un’ alimentazione sana e completa. Trovi maggiori informazioni in questo articolo scritto dai dietologi che collaborano con noi sul sito (clicca qui): Dieta Dissociata: carboidrati a pranzo, proteine a cena, verdura in quantità libera e frutta lontano dai pasti

    Praticando attività fisica costante e seguendo una dieta corretta e bilanciata riuscirai a mantenere il tuo peso-forma e soprattutto non metterai più il tuo fisico e il tuo organismo “sotto stress” con diete troppo drastiche che non fanno bene.

  12. Lisa says:

    Salve… Grazie di avermi risposto, e per i consigli… Da domani comincio la corsa e spero tanto che riuscirò a tonificare le cosce e non solo… Il mio errore è stato dimagrire così velocemente in un mese, con una dieta fai da te e senza fare attività fisica. Grazie di nuovo

  13. Redazione IO Benessere Blog says:

    Ciao Lisa, la corsa aiuta a rassodare le gambe e le cosce (tuo attuale punto critico), va bene anche la cyclette. Per avere benefici fai un allenamento costante di 3-4 volte a settimana a giorni alterni (un giorno di allenamento e un giorno di riposo). Per rafforzare la muscolatura delle gambe e rassodare le cosce è bene fare 30-40 minuti di corsa (jogging) oppure 30-40 minuti di cyclette (o bici su strada) e poi abbinare degli esercizi specifici per le gambe. In questi articoli trovi dei programmi con esercizi mirati (clicca sui link qui sotto):

    ESERCIZI GAMBE (INTERNO ED ESTERNO COSCIA)
    Esercizi gambe: esercizi per interno coscia ed esterno coscia, allenamento per rassodare gambe e cosce

    ESERCIZI DI GINNASTICA CON L’ ELASTICO
    Esercizi di ginnastica in casa con l’ elastico: esercizi addominali-pancia, glutei, gambe e braccia

    Dopo un forte dimagrimento è normale che la muscolatura perda tono con un effetto “pelle molle”: durante il tuo dimagrimento avevi abbinato l’ attività fisica ? Perdere 15 chili in un mese è davvero eccessivo e non fa neanche bene alla salute. Senza sport, se si dimagrisce molto e troppo velocemente anche la muscolatura perde inevitabilmente tono. Puoi ridare tono alla tua muscolatura con un allenamento costante.

  14. Lisa says:

    Salve. Mi chiamo Lisa, sono una ragazza di 26 anni… sono dimagrita in un mese di ben 15 kg, un pò troppo, lo so. Ora purtroppo mi ritrovo con la pelle molle sulle cosce
    🙁
    Sono disperata, vorrei chiedervi qualche consiglio, va bene la corsa ? oppure no ? grazie mille, baci

  15. Redazione IO Benessere Blog says:

    Buongiorno Alfonso, come già risposto in altri commenti precedenti, per un programma di allenamento efficace con la corsa, occorre calcolare la fascia aerobica di allenamento con questa semplice formula: sottrarre a 220 (numero ipotetico di pulsazioni massime al minuto) la propria età. I battiti cardiaci durante lo sforzo dovranno essere compresi tra il 60% (è il valore più basso sotto il quale non bisogna scendere) e il 75% (la soglia massima che non bisogna superare).

    Nel tuo caso (dato che hai 35 anni):
    220-35=185
    185:100×60=111 (soglia minima di batitti cardiaci oltre cui non devi scendere)
    185:100×75=138 (la soglia massima che non devi superare)

    Quindi la tua fascia aerobica di allenamento deve essere compresa tra i 111 e i 138 battiti cardiaci.

  16. alfonso says:

    buon giorno, una domanda ho 35 anni e peso 100 kg quanto è la mia fascia aerobica, allenandomi con il cardio frequenzimetro ?

  17. Redazione IO Benessere Blog says:

    Buongiorno Ale, il tuo allenamento con la corsa è ottimo, ed è un’ ottima cosa anche abbinare degli esercizi per gli addominali dopo la corsa. L’ allenamento col jogging aiuta soprattutto ad allenare gli arti inferiori (cosce, gambe e glutei) ed aiuta a dimagrire in tutto il corpo, pancia compresa. Ma per definire gli addominali-pancia occorre anche abbinare degli esercizi di ginnastica mirati, come tu stessa stai facendo. In questo articolo trovi altri utili esercizi per gli addominali-pancia (Clicca Qui): Esercizi addominali-pancia: programma di ginnastica in casa per rassodare gli addominali

    Aumenta le serie degli esercizi per gli addominali: solo 2-3 serie sono poche se vuoi avere risultati. Prendi spunto dal programma di allenamento proposto nell’ articolo sopra e intensifica gli esercizi per gli addominali. Farai fatica all’ inizio, inoltre gli esercizi per gli addominali sono di solito un pò noiosi, ma i risultati arriveranno più velocemente se insisti.

    La zona degli addominali-pancia è una parte del corpo più difficile da definire: per avere degli ottimi risultati occorrono almeno 2-3 mesi di allenamento costante. Quindi non ti scoraggiare e continua con costanza il tuo allenamento, i risultati arriveranno. Sono inoltre molto importanti la dieta e l’ alimentazione quotidiana per eliminare la “fatidica pancetta”. Come tu stessa hai già compreso, nella dieta occorre ridurre i carboidrati (pasta, pane, riso e patate). Molto spesso infatti, il grasso in eccesso che si accumula nella zona degli addominali-pancia e fianchi è dovuto ad una dieta troppo ricca di carboidrati. Per eliminare la pancetta occorre quindi abbinare l’ attività fisica e gli esercizi per gli addominali ad una dieta che limita i carboidrati e che punta sulle proteine. In questi articoli trovi delle diete tra cui puoi scegliere che limitano i carboidrati (Clicca qui sotto):

    DIETA PANCIA PIATTA (meno carboidrati e più proteine nella dieta)
    Dieta Pancia Piatta: dieta da 1400 calorie al giorno. Meno carboidrati e più proteine nella dieta-pancia-piatta

    DIETA MOLECOLARE (meno carboidrati per riattivare il metabolismo)
    Dieta Molecolare: meno carboidrati per riattivare il metabolismo, perdere peso e depurare il fegato

    DIETA CON IL PESCE (riattivare il metabolismo con le proteine del pesce)
    A Dieta con il Pesce: menù dieta da 1300 calorie per riattivare il metabolismo con le proteine del pesce

    DIETA DELLE PROTEINE
    La Dieta delle Proteine per perdere 6 chili in un mese

  18. Ale says:

    Ciao mi chiamo Ale, ho 30 anni e da circa un mese e mezzo vado a correre (corsa lenta, almeno credo) 3-4 volte a settimana… ultimamente corro la mattina a digiuno, poi torno a casa e faccio 2 o 3 serie di addominali normali e obliqui. Peso 47 kg e sono alta 157, sono magra ma a causa di tutti i piattoni di pasta che ho mangiato ho accumulato un bel pò di pancetta… innanzitutto volevo sapere se va bene il mio “allenamento” e poi quanto tempo ci potrebbe volere per vedere i risultati perchè mi sto scoraggiando… un’ altra domanda, forse stupida, come si modifica la pancia durante la corsa ? voglio dire, mi pare di aver notato che si intravedono le costole e che mi si sia svuotata lateralemte, infatti adesso ho proprio tutta la pancia intorno all’ ombelico… spero di essermi spiegata. Grazie mille

  19. alessia says:

    grazie mille !

  20. Redazione IO Benessere Blog says:

    Cara Alessia, certamente la corsa è uno sport che fa bruciare più calorie rispetto all’ allenamento con la cyclette, molto dipende dagli obiettivi e dai risultati che vuoi raggiungere. Con la corsa sul tapis roulant alleni molto tutti gli arti inferiori: cosce, gambe e glutei. Se intendi acquistare un tapis roulant, fai un allenamento di 30-40 minuti a giorni alterni con la corsa e poi abbina gli esercizi di ginnastica per i glutei proposti nel commento precedente. In questo modo potrai migliorare i tuoi glutei (il tapis roulant da solo non basta: devi abbinare degli esercizi per i glutei se li vuoi rassodare e migliorare).

  21. alessia says:

    ps: grazie per la risposta
    🙂

  22. alessia says:

    diciamo che la cyclette mi annoia farla… il tapis roulant è lo sport più completo… cerco d migliorare il fisico e renderlo più armonioso… con il tapis roulant è possibile giusto ? e comunque se acquisto il tapis roulant i miei glutei migliorano o no ?

  23. Redazione IO Benessere Blog says:

    Buongiorno Alessia, se non devi perdere peso ma devi solo rassodare i glutei, la spesa per un tapis roulant è eccessiva. Per il tuo allenamento basta una cyclette o una bici su strada. Per rassodare i glutei fai un riscaldamento di 30-40 minuti con la cyclette o la bicicletta su strada (è molto utile per tonificare i glutei) e poi abbina degli esercizi di ginnastica a casa fai-da-te per rassodare i glutei. In questo articolo trovi un programma di esercizi di ginnastica per i glutei (Clicca Qui): Glutei sodi con la ginnastica in casa: esercizi glutei e programma di allenamento per rassodare i glutei

    Per un allenamento completo puoi anche usare degli attrezzi fitness come la Gym Ball e l’ elastico terapeutico (costano poco e si comprano nei negozi di articoli sportivi). In questi articoli trovi altri programmi di allenamento (Clicca qui sotto):

    ESERCIZI DI GINNASTICA CON L’ ELASTICO (esercizi addominali-pancia, glutei, gambe e braccia)
    Esercizi di ginnastica in casa con l’ elastico: esercizi addominali-pancia, glutei, gambe e braccia

    ESERCIZI DI GINNASTICA CON LA GYM BALL (esercizi gambe, glutei e addominali)
    Esercizi di ginnastica in casa per rassodare cosce, gambe, glutei e addominali: allenamento con la Gym Ball

    Per essere efficace e per avere buoni risultati, l’ allenamento deve essere costante: almeno 3-4 volte a settimana a giorni alterni (cioè un giorno di allenamento e un giorno di riposo). Gli esercizi di ginnastica vanno fatti sempre dopo un riscladamento di 30-40 minuti con la cyclette o con la bici su strada.

  24. alessia says:

    salve mi servirebbe un consiglio… ho pensato di comprare il tapis roulant per migliorare l’ aspetto dei miei glutei… ho però paura che l’ allenamento con il tapis roulant influisca sul mio peso… sono alta 165 e peso 55 kg quindi non ho bisogno di dimagrire… sono un pò perplessa nel comprarlo per questo motivo… ho paura che mi faccia perdere peso… è cosi ? grazie in anticipo per la risposta…

  25. Redazione IO Benessere Blog says:

    Ciao Eleonora, per rassodare i glutei puoi eseguire un programma di allenamento che preveda jogging (corsa all’ aperto o sul tapis roulant a casa se ne hai uno) oppure cyclette a casa (o ciclismo su strada) più esercizi mirati di ginnastica per i glutei. Se decidi di allenarti col jogging, basta un allenamento costante di 3-4 volte a settimana (preferibilmente a giorni alterni, cioè un giorno di allenamento e un giorno di riposo). Basta allenarsi con la corsa per 30-40 minuti, alternando corsa lenta a camminata veloce se non sei allenata. Mano a mano che acquisti più resistenza e fiato, puoi aumentare il tempo da dedicare alla corsa e ridurre il tempo che dedichi alla camminata veloce, in modo da aumentare le calorie bruciate. La corsa è molto utile per tonificare tutti gli arti inferiori (cosce, gambe e glutei). Se corri all’ aperto, è molto importante comprare delle scarpe da corsa ben ammortizzate e usare un cardiofrequenzimetro per monitorare il battito cardiaco durante l’ allenamento.

    Per un programma di allenamento efficace con la corsa, occorre infatti calcolare la fascia aerobica di allenamento con questa semplice formula: sottrarre a 220 (numero ipotetico di pulsazioni massime al minuto) la propria età. I battiti cardiaci durante lo sforzo dovranno essere compresi tra il 60% (è il valore più basso sotto il quale non bisogna scendere) e il 75% (la soglia massima che non bisogna superare).

    Nel tuo caso:
    220-18=202
    202:100×60=121 (soglia minima di batitti cardiaci oltre cui non devi scendere)
    202:100×75=151 (la soglia massima che non devi superare)

    Quindi la tua fascia aerobica di allenamento deve essere compresa tra i 121 e i 151 battiti cardiaci. Devi quindi controllare il tuo battito cardiaco per un allenamento efficace.

    Lo stesso principio vale anche per l’ allenamento con la cyclette a casa o per il ciclismo su strada: utilizza anche in questo caso il cardiofrequqnzimetro ed esegui sempre un allenamento costante di 30-40 minuti per 3-4 volte a settimana a giorni alterni. Anche l’ allenamento con la cyclette o con la mountain bike aiuta a rassodare i glutei e gli arti inferiori.

    Sull’ allenamento con la cyclette o col ciclismo trovi maggiori informazioni in questi articoli (Clicca Qui Sotto):

    ALLENAMENTO COL CICLISMO
    Allenamento col ciclismo: la biciletta per dimagrire e per rassodare cosce, gambe e glutei. Ciclismo e Dieta

    ALLENAMENTO CON LA CYCLETTE A CASA
    Programma di allenamento con la cyclette per rassodare e snellire cosce, gambe e glutei

    Sui nuovi modelli di cardiofrequenzimetro per l’ allenamento fai-da-te trovi invece altre informazioni in questi articoli (Clicca Qui sotto):

    MODELLI DI CARDIOFREQUQNZIMETRO
    Cardiofrequenzimetro per l’ allenamento fai-da-te con la corsa sul tapis roulant a casa o con il jogging all’ aperto

    L’ OROLOGIO DA POLSO CON CARDIOFREQUQNZIMETRO
    Allenamento con il cardiofrequenzimetro: l’ orologio da polso Polar FT40 con cardiofrequenzimetro

    Dopo i tuoi 30-40 minuti di allenamento con la corsa o con la bicicletta, abbina degli ESERCIZI DI GINNASTICA MIRATI PER I GLUTEI. In questo articolo trovi un programma di allenamento con esercizi di ginnastica da fare a casa per i glutei (CliccaQui): Glutei sodi con la ginnastica in casa: esercizi glutei e programma di allenamento per rassodare i glutei

    Per quanto riguarda invece la dieta, molto dipende dai tuoi gusti alimentari e da che cosa preferisci mangiare. In questi articoli trovi molte diete tra cui scegliere in base alle tue esigenze alimentari (Clicca Qui):
    Diete per Dimagrire

    Se ti servono consigli ulteriori per scegliere una dieta, scrivici ancora specificando i tuoi gusti alimentari.

  26. eleonora says:

    Gentile redazione, prima di tutto vorrei ringraziare per queste utili informazioni. Da tempo cerco un sistema per il mio piccolo problemino e ora finalmente ho la possibilità di rivolgere questa domanda ad esperti. Io sono una ragazza di 18 anni, abbastanza magra… non esageratamente, normale diciamo… con un peso che rispetto all’ altezza è inferiore di pochissimo. E’ sicuramente costituzione perchè a me piace molto mangiare… purtroppo, però, le calorie non mi colpiscono mai sulla pancia, ma sui glutei. A dire la verità mi sono sempre goduta i complimenti degli amici… ma quest’ anno noto qualche differenza… non ho più i glutei tonici e sostenuti, ma piu’ “mosci” e mi piacerebbe farli tornare come erano… posso chiedervi un programma specifico per me ? (cibo, tempo di allenamento, frequenza)

  27. Redazione IO Benessere Blog says:

    Forza Flo, non ti scoraggiare e non ti abbattere: con dieta e sport riuscirai sicuramente a perdere 7 chili in un paio di mesi. Di solito, cambiando il proprio regime alimentare e facendo attività fisica costante, i primi 4-5 chili di troppo si perdono subito già nel primo mese. Quindi mettici impegno: è più facile di quanto pensi ! Un abbraccio dallo Staff di Redazione di IO Benessere Blog e buon allenamento !

  28. flo says:

    GRAZIE tante per i buoni e vari consigli. per le persone un pò sfiduciate, scoraggiate, sentirsi ascoltate è molto importante per non mollare credendo che tanto non si otterrà ciò a cui si aspira, e spesso si evita di chiamare il dietologo solo per chiedere “funzionerà ?”
    🙂
    grazie tante davvero dunque ! ammetto che vorrei avere una bacchetta magica, ma ho ampiamente capito che non esiste, quindi, continuerò a seguire voi e i vostri suggerimenti !
    😉
    a presto !

  29. Redazione IO Benessere Blog says:

    Buongiorno Flo, dato che sei già seguita da un dietologo, cerca di essere costante con la dieta in modo da avere maggiori risultati. La costanza è il primo consiglio da seguire. Certamente se fino ad oggi non sei riuscita a seguire correttamente e con costanza la dieta (anche per motivi di salute purtroppo, da quanto scrivi), non puoi pretendere molto. Dato che la dieta funziona, e dato che comunque sei già dimagrita di 3 chili, segui la dieta con costanza e vedrai che i risultati arriveranno. Perdere 7 chili di troppo è possibile in 2-3 mesi abbinando dieta ad attività fisica costante. Lo sport non solo aiuta a dimagrire, ma aiuta anche a mantenere successivamente il peso-forma raggiunto con la dieta e a non ingrassare di nuovo. Quando si pratica attività fisica costante (con un allenamento di almeno 3-4 volte a settimana a giorni alterni, cioè un giorno di allenamento e un giorno di riposo), il metabolismo si riattiva e i muscoli bruciano più calorie anche a riposo. Sull’ importanza di abbinare sempre dieta e sport per dimagrire, trovi maggiori informazioni in questo articolo (Clicca Qui): Dieta e Sport per dimagrire: mangiare meno non basta per perdere peso. Dieta, attività fisica e peso forma

    Detto questo, l’ allenamento con la corsa è ottimo per dimagrire e perdere peso. E’ sufficiente un allenamento di 30-40 minuti al giorno, per almeno 3-4 volte a settimana, e anche in questo caso è la COSTANZA che ripaga. Se non sei allenata, all’ inizio alterna camminata veloce a corsa lenta senza strafare. Mano a mano che acquisti più resistenza e fiato, puoi aumentare il tempo dedicato alla corsa e ridurre il tempo dedicato alla camminata veloce in modo da aumentare l’ intensità di sforzo di allenamento e bruciare più calorie. Dopo il tuo allenamento con la corsa, puoi abbinare degli esercizi di ginnastica mirati da fare a casa per completare il tuo allenamento. Dato che da quello che hai scritto i tuoi punti critici sono glutei, addominali-pancia e seno, in questi articoli trovi degli utili programmi di allenamento con gli esercizi di ginnastica fai-da-te che puoi alternare dopo l’ allenamento con la corsa (Clicca qui sotto):

    ESERCIZI BRACCIA-SENO-SPALLE
    Esercizi braccia, seno (pettorali), spalle: programma di allenamento per la ginnastica in casa fai-da-te

    ESERCIZI GLUTEI
    Glutei sodi con la ginnastica in casa: esercizi glutei e programma di allenamento per rassodare i glutei

    ESERCIZI ADDOMINALI-PANCIA
    Esercizi addominali-pancia: programma di ginnastica in casa per rassodare gli addominali

    Dopo l’ allenamento con la corsa, è importante anche eseguire degli esercizi per le gambe e le cosce; in questo articolo trovi un utile programma di allenamento con esercizi di ginnastica mirati (Clicca Qui): Esercizi gambe: esercizi per interno coscia ed esterno coscia, allenamento per rassodare gambe e cosce

    Oltre a questi programmi di allenamento che puoi alternare dopo la corsa, per un allenamento completo è molto utile anche l’ utilizzo di un elastico terapeutico (si può trovare nei negozi sportivi o di arti­coli sanitari). Gli esercizi di ginnastica con l’ elastico consentono di allenare diversi muscoli del corpo: addominali-pancia, glu­tei, braccia, schiena e gambe. La maggior parte degli esercizi di ginnastica vengono intensificati ancora di più con l’ elastico e perciò sono più efficaci, perché i muscoli vengono costruiti più velocemente ed il grasso bruciato con più facilità. In questo articolo trovi un programma di allenamento completo con esercizi di ginnastica in casa da fare con l’ elastico terapeutico (Clicca Qui): Esercizi di ginnastica in casa con l’ elastico: esercizi addominali-pancia, glutei, gambe e braccia

    Variando il più possibile gli esercizi di ginnastica, riattiverai tutti i muscoli del corpo e dimagrirai più rapidamente.

    Infine, per quanto riguarda il problema della cellulite, l’ attività fisica costante aiuta molto anche contro la cellulite. Le principali cause della cellulite sono spesso dieta scorretta e scarsa o nulla attività fisica. Trovi maggiori informazioni in questo articolo (Clicca Qui): Cause Cellulite: dieta scorretta, poca attività fisica, sovrappeso. Gli stadi della cellulite e i rimedi

    Contro la cellulite puoi usare Somatoline, ma oltre ai prodotti cosmetici anticellulite che agiscono dall’ esterno, puoi aiutarti anche con degli integratori alimentari naturali e delle tisane che agiscono dall’ interno. In questi articoli trovi alcuni rimedi naturali contro la cellulite che puoi comprare in erboristeria (Clicca qui sotto):

    SPIRULINA E FUCUS ANTICELLULITE
    Rimedi naturali anticellulite: spirulina e fucus. Le alghe per eliminare la cellulite. Integratori alimentari e bagni

    TISANA DI FOGLIE DI VITE ROSSA ANTICELLULITE
    Rimedi naturali contro cellulite, ritenzione idrica e cattiva circolazione delle gambe: tisana di foglie di vite rossa

    ESTRATTO D’ ANANAS E CENTELLA ASIATICA ANTICELLULITE
    Curare la cellulite con i rimedi naturali anticellulite: estratto d’ ananas e centella asiatica contro la cellulite

  30. flo says:

    Salve, ho appena scoperto questo sito e lo sto spulciando per bene. sono alta 1,65 e dopo una cura ho accumulato ben 10 kg in poco tempo (prima ero una taglia 40 ora 44). quest’ inverno finalmente mi sono decisa ad andare da un dietologo che mi ha dato una dieta da 1400 kcal e… funziona, ma (c’è sempre un ma) la dieta funziona molto lentamente ! c’è da dire che da dicembre a marzo non ho potuto seguire questa dieta per problemi di salute ed ho ripreso con ottimi propositi a marzo… come ho appena detto la dieta funziona, ma non sono calata di taglia, i miei cm si sono ridotti e anche qualche kg è sparito… ma quando tornerò in forma ? quando potrò rifarmi il guardaroba perchè i jeans cadono ? in questi giorni mi ritrovo a girare per negozi per acquistare un abito che proprio non trovo e la mia insoddisfazione cresce, guardando quei rotolini su pancia e maniglie dell’ amore (fianchi), i cuscinetti che salutano e la mia amica cellulite… ho pensato quindi di andare a correre. ho un parco vicino casa e potrei andarci ogni giorno, complice la bella stagione. Secondo voi, otterrei risultati più velocemente ? ho pensato anche di fare gli esercizi per glutei, seno e addome… insomma questi 10 kg (ormai 7 in realtà) mi abbandoneranno mai ? secondo voi, sarebbe utile utilizzare somatoline ? non ho problemi di tiroide e l’ ho già usata, so che funziona… ma quando si smette di prenderla ? vorrei piuttosto tornare in forma e stop… consigli ? opsss… sono stata un pò prolissa !
    😉
    grazie in anticipo

  31. lara says:

    ringrazio molto per l’ interessamento e per la tanta disponibilità !

  32. Redazione IO Benessere Blog says:

    Buongiorno Lara, hai fatto benissimo ad iniziare a fare attività fisica, vedrai che con costanza otterrai degli ottimi risultati sia per il tuo fisico che per la tua salute. Per quanto riguarda il tuo allenamento col tapis roulant, va bene un allenamento di 30-40 minuti alternando corsa a camminata veloce se non sei allenata. Mano a mano che acquisisci più fiato e resistenza puoi aumentare il tempo che dedichi alla corsa e ridurre la camminata veloce. L’ allenamento con la corsa è sempre molto soggettivo, in base alla propria resistenza e al proprio livello di allenamento. L’ importante è non strafare mai all’ inizio: l’ allenamento con la corsa deve essere sempre graduale, cerca di ascoltare il tuo corpo e non forzare troppo all’ inizio. Di solito sui moderni tapis roulant c’è anche la possibilità di regolare l’ inclinazione simulando anche la camminata o la corsa in salita (come tu stessa stai facendo con la pendenza del tapis roulant). Inoltre i moderni tapis roulant hanno anche il controllo della frequenza cardiaca (battiti cardiaci al minuto). Se il tuo tapis roulant non ha questa funzione, per un corretto allenamento con la corsa è bene che tu acquisti un cardiofrequenzimetro. In commercio ce ne sono diversi molto facili da impostare. Per la corsa, sono due le spese che occorre fare: scarpe da corsa ben ammortizzate e il cardiofrequqnzimetro. In questi articoli trovi alcuni modelli di cardiofrequqnzimetro (Clicca Qui sotto):

    CARDIOFREQUENZIMETRO PER L’ ALLENAMENTO CON LA CORSA
    Cardiofrequenzimetro per l’ allenamento fai-da-te con la corsa sul tapis roulant a casa o con il jogging all’ aperto

    CARDIOFREQUENZIMETRO POLAR FT40
    Allenamento con il cardiofrequenzimetro: l’ orologio da polso Polar FT40 con cardiofrequenzimetro

    Se invece hai la funzione del controllo dei battiti cardiaci già sul tuo tapis roulant, basta impostarla. Per un programma di allenamento efficace con la corsa, occorre infatti calcolare la fascia aerobica di allenamento con questa semplice formula: sottrarre a 220 (numero ipotetico di pulsazioni massime al minuto) la propria età. I battiti cardiaci durante lo sforzo dovranno essere compresi tra il 60% (è il valore più basso sotto il quale non bisogna scendere) e il 75% (la soglia massima che non bisogna superare).

    Nel tuo caso:
    220-39=181
    181:100×60=108 (soglia minima di batitti cardiaci oltre cui non devi scendere)
    181:100×75=135 (la soglia massima che non devi superare)

    Quindi la tua fascia aerobica di allenamento deve essere compresa tra i 108 e i 135 battiti cardiaci. Devi quindi controllare il tuo battito cardiaco per un allenamento efficace.

    Detto questo, le mestruazioni non sono una “malattia”, quindi fare attività fisica prima e durante le mestruazioni non fa male, ma fa bene ! Certamente durante il ciclo mestruale sei più stanca, quindi limitati alla camminata veloce sul tapis roulant. Ma non ci sono controindicazioni ! L’ allenamento sul tapis roulant segue le stesse regole della corsa all’ aperto (jogging); trovi comunque altre informazioni sull’ allenamento col tapis roulant in questo articolo (Clicca Qui): La corsa sul Tapis Roulant per dimagrire e rassodare gambe e glutei

    Per avere benefici in termini di dimagrimento, l’ allenamento col tapis roulant deve essere costante: va bene un allenamento di 30-40 minuti per almeno 3-4 volte a settimana preferibilmente a giorni alterni (un giorno di allenamento e un giorno di riposo). Dopo il tuo allenamento col tapis roulant, vanno benissimo esercizi mirati per i punti critici. Dato che nel tuo caso il problema riguarda l’ interno cosce, in questo articolo puoi trovare un programma di esercizi con la ginnastica fai-da-te a casa per gambe e cosce (Clicca Qui): Esercizi gambe: esercizi per interno coscia ed esterno coscia, allenamento per rassodare gambe e cosce

    Sempre per le gambe, puoi anche acquistare una Gym Ball: è un attrezzo fitness con cui si possono fare diversi esercizi di ginnastica. Trovi maggiori informazioni in qiesto articolo (Clicca Qui): Esercizi di ginnastica in casa per rassodare cosce, gambe, glutei e addominali: allenamento con la Gym Ball

    Se dopo i tuoi 30-40 minuti di allenamento col tapis roulant abbini anche esercizi di ginnastica mirati, raggiungerai ottimi risultati. Ricorda inoltre che per dimagrire e tornare in forma occorre sempre abbinare attività fisica costante a dieta equilibrata. Sull’ importanza di abbinare dieta e sport per dimagrire, trovi maggiori informazioni in questo articolo (Clicca Qui):
    Dieta e Sport per dimagrire: mangiare meno non basta per perdere peso. Dieta, attività fisica e peso forma

  33. lara says:

    buongiorno, ho 39 anni; non ho mai fatto sport nella mia vita e da circa 5 mesi ho comprato un tapis roulant per aiutarmi a perdere peso. se devo dirle il vero oltre ad essere molto costante sono molto contenta perchè vedo il mio corpo un pò migliorato, anche se faccio molto fatica con l’ interno cosce e non so come fare, ma non posso pretendere tanto, anche perchè credo ci voglia molto tempo per vedere più risultati o sbaglio ? comunque sono contenta. però le scrivo per avere il suo aiuto e alcuni consigli perchè ne ho bisogno, visto che non ho mai frequentato palestre e non me ne intendo. Corro e cammino tutti giorni per circa 45-50 minuti con alternanza di 5.5 km-h a 7.5 km-h e terminata la corsa col tapis roulant faccio esercizi di stretching per i muscoli, è giusto ? e secondo lei prima e durante le mesturazioni fa bene camminare ? perchè è proprio in questo periodo che faccio molto fatica. e se mi consigliasse come devo eseguire questi esercizi sul tapis roulant gliene sarei molto grata ! ringrazio anticipatamente per l’ interessamento ed eventuale risposta ! lara

  34. Ale says:

    ho capito… grazie per la risposta !

  35. Redazione IO Benessere Blog says:

    RISPOSTA PER LUCAPIER: la prima regola per dimagrire è abbinare sempre dieta e sport. Detto questo, per quanto riguarda l’ allenamento aerobico, la corsa è il modo più efficace per perdere peso e dimagrire. Per avere benefici occorre essere costanti e fare un allenamento con la corsa di 30-40 minuti per almeno 3-4 volte a settimana a giorni alterni (un giorno di allenamento e un giorno di riposo). Per quanto riguarda invece l’ allenamento anaerobico (cioè gli esercizi di ginnastica da fare dopo l’ allenamento con la corsa), molto dipende dai risultati che vuoi raggiungere: quali parti del corpo (punti critici) vuoi allenare con gli esercizi di ginnastica ? Il tempo da dedicare all’ allenamento anaerobico dipende infatti da questo. Di solito, per voi “maschietti” il punto critico è la zona degli addominali pancia. Dato che con la corsa alleni soprattutto gli arti inferiori (gambe e glutei), dopo la corsa puoi abbinare un allenamento anaerobico con degli esercizi per addominali e braccia. Il tempo da dedicare all’ allenamento anaerobico è quindi variabile. In questi articoli trovi dei programmi di allenamento con esercizi mirati per pancia-adominali e per braccia e spalle da eseguire dopo la corsa (Clicca Qui sotto):

    ESERCIZI ADDOMINALI-PANCIA
    Esercizi addominali-pancia: programma di ginnastica in casa per rassodare gli addominali

    ESERCIZI BRACCIA-PETTORALI-SPALLE
    Esercizi braccia, seno (pettorali), spalle: programma di allenamento per la ginnastica in casa fai-da-te

  36. Redazione IO Benessere Blog says:

    RISPOSTA PER ALE: per migliorare il tono dei glutei, dal punto di vista dell’ allenamento è bene abbinare il tapis roulant ad esercizi mirati per i glutei, come già risposto nella tua precedente domanda. Per quanto riguarda invece il problema del gluteo “svuotato”, dipende da un fatto di costituzione fisica: con la ginnastica e l’ allenamento puoi comunque migliorare l’ aspetto dei tuoi glutei, ma di certo non puoi “riempire” la parte alta dei glutei. L’ unico modo davvero efficace per riempire i glutei svuotati o piatti è la medicina estetica, le varie creme e i prodotti cosmetici non fanno molto. Per correggere i glutei piatti, la medicina estetica utilizza il Macrolane: piccole iniezioni di acido ialuronico per ridare volume ai glutei piatti, svuotati o poco sexy. Per tua informazione trovi tutto in questo articolo (Clicca Qui): Medicina Estetica Viso e Corpo: i filler antirughe e il Macrolane per aumentare il seno piccolo e i glutei piatti

    Cara Ale, dato che hai solo 19 anni, rivolgersi ad un medico estetico è eccessivo. Accetta il tuo fisico e miglioralo con la ginnastica per tutto quello che puoi fare: la perfezione non esiste, il consiglio migliore è quello di non “fissarti” sui tuoi glutei e di non analizzarti troppo. Sei giovane, fai sport, segui una vita sana, inizia a volerti bene e a piacerti, non ti trovare 2000 difetti.

  37. lucapier says:

    salve, mi è piaciuto moltissimo il vostro artico, grazie ad esso ho scoperto che l’ attività aerobica (tra queste anche la corsa) è importantissima per mantenersi in forma e per chi come me deve anche dimagrire (sono un ragazzo di 17 anni 175 cm pesante 93 kg). Su internet ho letto però che ovviamente oltre all’ attività aerobica che è fondamentale bisogna fare anche attività anaerobica e quindi tutti esercizi che utillizzano tutti i muscoli del nostro corpo. Ora la mia domanda è: quali esercizi anaerobici dovreri fare ogni giorno ? Un’ altra domanda CHE MI INTERRESSA PARTICOLARMENTE PERCHè NON è HO IDEA DELLA RISPOSTA è: quanto tempo al giorno bisognerebbe dedicare all attività ANAEROBICA ? (20 minuti 30 minuti 1 ora o quanto ?)

  38. Ale says:

    salve ! ho dimenticato una domanda moolto importante… il mio punto critico diciamo è la parte superiore del gluteo. La vedo come “svuotata”. Mi chiedevo se ci fosse un metodo da utilizzare come degli esercizi o degli alimenti da evitare per riuscire a Riempire questa parte superiore del gluteo facendolo così apparire più alto e pieno… restituirne il “volume” insomma. Ho pensato di comprare il tapis roulant per rassodare i glutei e mi hai dato la certezza che con costanza posso raggiungere i risultati desiderati. Per questo tipo di “problema” (chiamiamolo così) il tapis roulant è efficace ? abbinandolo magari anche ad una crema specifica per ridare tono come somatoline ? Ho da poco comprato il Rialza glutei system della cadey, un siero volumizzande con l’ utilizzo di una fascia per sostenere i glutei avendo risultato in 6-8 settimane. ma dandomi molto fastidio la fascia ho smesso. Pensavo di utilizzare solo il siero volumizzante senza fascia, il risultato si vedrebbe lo stesso ? associando magari il tapis roulant ? grazie
    🙂

  39. Redazione IO Benessere Blog says:

    Buongiorno Federica, la pedana vibrante non serve molto a dimagrire, al di là delle varie “trovate pubblicitarie” che leggi in giro (e che servono a venderla !). Il corso di pilates è invece ottimo sia per lo stress, che per la postura che per gli esercizi di allenamento. Il pilates è infatti ottimo per gli addominali. Su tutti i benefici del Pilates, trovi maggiori informazioni in questo articolo (Clicca Qui): Benefici degli esercizi Pilates: addominali, gravidanza (esercizi pre-parto e post-parto), postura ed equilibrio

    Per quanto riguarda la camminata veloce, non so se la pratichi all’ aperto oppure se hai un tapis roulant a casa. Per un buon allenamento bruciagrassi, dovresti però aumentare mano a mano l’ intensità di sforzo di allenamento: quando acquisti più fiato e resistenza, alterna corsa lenta a camminata veloce in modo da bruciare più calorie. La corsa all’ aperto (il jogging) è un ottimo allenamento per dimagrire e per tornare in forma. Basta un allenamento di 30-40 minuti per 3 volte a settimana, preferibilmente a giorni alterni (un giorno di allenamento e un giorno di riposo). Anche la corsa ha le sue regole, trovi tutto nell’ articolo sopra. Se decidi di fare un allenamento con la camminata veloce e la corsa, di certo è più utile per dimagrire e perdere peso rispetto alla pedana vibrante.

    Perdere 3-4 chili in un mese è facile abbinando attività fisica costante ad una dieta equilibrata. Per ottenere benefici in termini di dimagrimento e per mantenere successivamente il peso-forma raggiunto con la dieta, occorre sempre abbinare dieta e sport. Con l’ attività fisica costante infatti, il metabolismo si riattiva e il muscolo brucia più calorie anche a riposo. Sull’ importanza di abbinare dieta e sport per dimagrire trovi maggiori informazioni in questo articolo (Clicca Qui): Dieta e Sport per dimagrire: mangiare meno non basta per perdere peso. Dieta, attività fisica e peso forma

    Detto questo, da quello che scrivi, la tua alimentazione quotidiana è sbilanciata: mangi poco a pranzo e troppo a cena, questo non ti aiuta a dimagrire e a tornare in forma. Per una dieta corretta, le calorie giornaliere devono essere divise in 5 pasti: colazione, spuntino a metà mattina, pranzo, merenda a metà pomeriggio e cena. In questo articolo trovi utili informazioni per una sana alimentazione quotidiana (Clicca Qui):
    Sana alimentazione, attività fisica e peso forma per salute e benessere. Consigli per la dieta quotidiana

    E’ quindi molto importante che tu riveda la tua dieta, cercando di bilanciare meglio il pranzo con la cena. E’ meglio mangiare di più a pranzo, perchè durante la giornata bruci più calorie. In questi articoli trovi molte diete tra cui scegliere per abituarti a mangiare meglio ed in modo più bilanciato (Clicca Qui): Diete per Dimagrire

    Non ti scoraggiare quindi, devi solo bilanciare meglio la tua alimentazione e abbinarla all’ attività fisica costante. Se vuoi altri consigli sulla dieta (in base alle tue esigenze e ai tuoi gusti alimentari), siamo qui.

  40. federica says:

    Ciao a tutti, vorrei tanto un vostro consiglio. Ho 38 anni, in sovrappeso di circa 3-4 kg, vita super sedentaria, non ho mai fatto nessun tipo di movimento. Ho iniziato da circa 1 mese a fare due volte alla settimana pilates per scaricare stress e nervosismo e per migliorare la postura. Al pilates ho abbinato un’ ora al giorno di camminata veloce e due tre volte alla settimana di pedana vibrante. Per ora, nonostante abbia continuato a mangiare le stesse cose (pranzo a base di frutta-yogurt, cena più sostanziosa, ma niente di veramenmte abbondante) per adesso non ho notato miglioramenti di peso, anzi sono ingrassata di un chilo. Purtroppo mi sto scoraggiando e non vorrei abbandonare questo percorso… pensate che ci voglia del tempo per vedere i primi risultati ? Se sì quanto tempo ci metterò a ritrovare il mio peso forma ? Sono alta 170 e peso adesso 63 Kg con corporatura abbastanza robusta. Vi ringrazio tanto ed attendo una risposta veloce

  41. Redazione IO Benessere Blog says:

    Certo Sara, una dieta troppo ricca di carboidrati non ti aiuta, cambia la tua alimentazione quotidiana seguendo una dieta proteica. La dieta delle proteine è inoltre ottima se abbinata allo sport e all’ attività fisica costante. Contro il problema della ritenzione idrica (che si abbina spesso alla comparsa della cellulite), cerca di bere molta acqua povera di sodio e ricca di potassio. Molto spesso infatti la ritenzione idrica è causata da uno squilibrio tra la quantità di potassio che si trova all’ interno delle cellule e la quantità di sodio. Per questo, oltre a fare attenzione all’ alimentazione limitando l’ apporto di sale, è importante bere acqua minerale naturale povera di sodio. Molte acque naturali sono in realtà troppo ricche di sodio, leggi bene l’ etichetta dell’ acqua naturale che acquisti: compra un’ acqua con al massimo 1,9 mg di sodio (sodio e potassio contenuti nell’ acqua naturale devono essere circa della stessa quantità). In questo articolo trovi utili informazioni sulle cause della ritenzione idrica e anche una tisana contro la ritenzione idrica (Clicca Qui): Ritenzione idrica, cellulite e gambe gonfie: diagnosi e sintomi della ritenzione idrica. Dieta e rimedi naturali

  42. sara says:

    Grazie mille… si credo che il mio cambiamento di alimentazione e orari mi hanno cambiata… vedo che la ginnastica non sta facendo ma forse devo aumentarla, e nel frattempo mettere più proteine, sto mangiando solo carboidrati… e non va bene… ho anche ritenzione idrica… grazie mille… a presto

  43. Redazione IO Benessere Blog says:

    Buongiorno Sara, dato che da quello che scrivi pratichi sport e attività fisica in modo costante, l’ abbassamento del tuo tono muscolare e la comparsa della cellulite dipendono certamente dai tuoi nuovi orari di lavoro: lavorare di notte e dormire di giorno mette a dura prova il metabolismo. Inoltre ne risente l’ alimentazione che non è più regolare come prima. Bere molta acqua va benissimo, ma devi cercare di essere regolare nella tua alimentazione, nonostante gli orari di lavoro sballati che purtroppo stai facendo. Continua a fare palestra con un allenamento costante e limita i carboidrati nella tua dieta, privilegia diete ricche di proteine. In questo articolo trovi una dieta proteica che limita i carboidrati e aiuta a depurare il fegato (Clicca qui): Dieta Molecolare: meno carboidrati per riattivare il metabolismo, perdere peso e depurare il fegato

    Contro la cellulite invece, puoi adottare diversi rimedi naturali. Spirulina e fucus sono ottimi anticellulite. La spirulina si trova in capsule (integratore alimentare naturale) in farmacia ed erboristeria; la spirulina è però controindicata in caso di disturbi tiroidei. Alla spirulina, come trattamento anticellulite, vanno associati i bagni con la tin­tura madre di fucus vesiculosus (sempre in erboristeria). Trovi maggiori informazioni in questo articolo (Clicca Qui): Rimedi naturali anticellulite: spirulina e fucus. Le alghe per eliminare la cellulite. Integratori alimentari e bagni

    Oltre a questo trattamento con la spirulina che va fatto per 2 mesi, puoi successivamente (o in alternativa) seguire un secondo trattamento anticellulite a base di estratto d’ ananas e centella asiatica, sono sempre rimedi naturali anticellulite. Trovi maggiori indicazioni in questo articolo (Clicca Qui): Curare la cellulite con i rimedi naturali anticellulite: estratto d’ ananas e centella asiatica contro la cellulite

    E’ ottima inoltre contro la cellulite la tisana di foglie fi vite rossa; trovi maggiori indicazioni in questo articolo (Clicca Qui): Rimedi naturali contro cellulite, ritenzione idrica e cattiva circolazione delle gambe: tisana di foglie di vite rossa

    Oltre ai rimedi naturali anticellulite che agiscono dall’ interno, ci sono inoltre prodotti cosmetici e oli essenziali che agiscono dall’ esterno per combattere la cellulite. In questi articoli trovi ulteriori indicazioni in merito (Clicca qui Sotto):

    PRODOTTI COSMETICI ANTICELLULITE
    Prodotti cosmetici anticellulite: cerotti, scrub, gel e crema anticellulite. Come scegliere i prodotti cosmetici

    MASSAGGIO ANTICELLULITE FAI-DA-TE CON OLI ESSENZIALI
    Crema anticellulite e oli essenziali: il massaggio anticellulite fai-da-te contro ritenzione idrica e cellulite

    Prova a seguire con costanza questi trattamenti e fai attenzione alla tua alimentazione e alla tua dieta.

error:
Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!