Donne e Vaccino contro il Papilloma Virus (HPV): malattie a trasmissione sessuale e tumore dell’ utero

La vaccinazione contro l’ HPV (papilloma virus) è molto importante per la salute della donna. Da alcuni anni è ormai accertato che il carcinoma del collo uterino (tumore dell’ utero) è associato alla presenza del virus HPV (virus umano del papilloma) nel 99,7% dei casi. In particolare, due ceppi del papilloma virus (16 e 18) ad alto rischio oncogeno (cioè ad elevato rischio di tumore al collo dell’ utero) sono presenti nel 70% dei tumori uterini. Ne deriva che, in assenza del virus HPV, non c’è rischio di tumore al collo dell’ utero, dato che il virus HPV è la causa stessa dello sviluppo del tumore.

Il virus HPV (papilloma virus) è trasmesso prevalentemente per via sessuale e per contatti intimi genitali. Per la salute della donna, è preferibile vaccinarsi contro l’ HPV il più precocemente possibile, prima dell’ esordio sessuale. L’ età iniziale per la vaccinazione contro l’ HPV (papilloma virus) è 9 anni. Tuttavia, tra i 13 e i 19 anni la vaccinazione contro l’ HPV è raccomandata. Il vaccino contro il papilloma virus è gratuito per le dodicenni. Dopo la prima dose di vaccino devono essere ripetute altre 2 dosi, a 2 e 6 mesi di distanza. Il vaccino contro il pailloma virus è sicuro, efficace e innocuo.

L’ associazione del vaccino contro il papilloma virus e del Pap test previene l’ 80% dei tumori del collo dell’ utero.

leggi anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error:
Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!