Sintomi sindrome premestruale: mal di testa, gonfiore e ritenzione idrica. I rimedi naturali della fitoterapia

SALUTE DONNA: SINTOMI DELLA SINDROME PREMESTRUALE

Molte donne soffrono della sindrome premestruale che può causare diversi fastidi: si va dalla cefalea (mal di testa ed emicrania) al gonfiore (pancia gonfia e ritenzione idrica soprattutto sulle gambe), dalla sindrome ansiosa-depressiva (sbalzi d’ umore) fino all’ aumento dell’ aggressività. La sindrome premestruale varia da donna a donna: prima del ciclo mestruale possono presentarsi diversi gradi di disturbo e diversi sintomi della sindrome premestruale. In base all’ intensità dei sontomi, la sindrome premestruale si classifica in grave (ne soffre circa il 20% delle donne) e media-lieve (ne soffre circa il 50% delle donne).

CAUSE DELLA SINDROME PREMESTRUALE NELLA DONNA:
VARIAZIONI ORMONALI

Nella seconda fase del ciclo mestruale (cioè il periodo che precede il ciclo mestruale e in cui può verificarsi la sindrome premestruale) nella donna si registra un calo del progesterone che viene prodotto in questa fase del ciclo e ad una minore sensibilità del sistema GABAergico (sistema del cervello più coinvolto nella regolazione dell’ ansia e del tono dell’ umore). I sintomi della sindrome premestruale inoltre sono più marcati nelle donne dopo i 40 anni, periodo in cui nella donna cala la capacità di adattarsi alle variazioni ormonali.

CURA DELLA SINDROME PREMESTRUALE: RIMEDI NATURALI DI FITOTERAPIA E ALIMENTAZIONE

La terapia di cura della sindrome premestruale consiste, nei casi più gravi, nell’ uso di anti-depressivi solo nei giorni critici. Nella maggior parte dei casi, invece, per le donne che soffrono di sindrome premestruale si possono usare i contraccettivi orali (pillola anticoncezionale) o le medicine complementari come la fitoterapia. Tra le erbe più usate per la cura della sindrome premestruale di lieve e media entità c’è il tanacetum parthemium, la passiflora incarnata e la hieracium pilosella (sono tutti rimedi naturali contro i sintomi della sindrome premestruale e si trovano in erboristeria). Da recenti studi inoltre, usando l’ agnocasto (vitex agnus castus) il 90% delle donne registra un netto miglioramento dei sintomi della sindrome premestruale: l’ agnocasto (un rimedio naturale di fitoterapia) ha un’ azione sul sistema neuroendocrino ipotalamo-ipofisario cerebrale. Non va poi dimenticata l’ alimentazione: per le donne che soffrono di sindrome premestruale, nella dieta quotidiana non devono mancare calcio, vitamina D e magnesio (anche sotto forma di integratori alimentari naturali). Per ridurre l’ irritabilità dovuta alla sindrome premestruale, è meglio evitare l’ uso di caffè, tè, e alcool. Anche l’ attività fisica può essere di grande aiuto perché mette in circolo le endorfine: gli ormoni del buonumore.

leggi anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error:
Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!