L’ artrosi lombare e lombosacrale


Spesso la indichiamo con un generico “mal di schiena”, si tratta invece di artrosi lombare o lombosacrale.
Soffrono di questa patologia soprattutto le persone in età avanzata, la causa principale può essere ritenuta la normale usura delle articolazioni. Con il passare del tempo l’artrosi lombosacrale può peggiorare, portando anche a difficoltà importanti nei movimenti, se non addirittura alla completa paralisi delle vertebre colpite.

I sintomi

Il principale sintomo dell’artrosi lombare è il dolore nella zona più bassa della schiena, detta appunto lombare. Spesso chi soffre di questo particolare tipo di artrosi manifesta anche una difficoltà nei movimenti e rigidità della schiena. I dolori si possono presentare anche solo saltuariamente, dopo il riposo notturno o in occasione di particolari movimenti o sforzi. Inoltre l’entità del dolore può essere aumentata anche dalla diffusione dell’infiammazione che può arrivare ad interessare anche la zona sacrale o i nervi sciatici.

Terapie

Per capire cosa fare se si soffre di artrosi lombare e lombosacrale è bene apprendere cosa si intende per malattia degenerativa.
Una volta che l’artrosi viene diagnosticata non è possibile risolverla in modo radicale, tale patologia sarà quindi sempre presente. È fondamentale recarsi dal medico alle prime avvisaglie di dolore alla schiena, in modo intervenire con le corrette terapie nel minor tempo possibile.
In questo modo si rallenta il possibile peggioramento dell’artrosi, così come il presentarsi di eventuali effetti a lungo termine particolarmente importanti, quali ad esempio la paralisi o le difficoltà nei movimenti.
La terapia oggi coinvolge sia l’utilizzo di farmaci topici, sia la possibilità di migliorare la mobilità articolare e la muscolatura nella zona interessata dall’artrosi, effettuando appositi esercizi di tipo posturale.

Le cause dell’artrosi

La maggior parte dei pazienti che soffrono di questa patologia, come abbiamo detto, hanno un’età avanzata. Questo perché con l’invecchiamento le articolazioni e le strutture di supporto del nostro corpo tendono ad usurarsi, causando problematiche di vario genere.
Ci sono poi fattori che favoriscono l’insorgere dell’artrosi, tra cui un peso corporeo decisamente troppo elevato, l’aver trascorso lunghi periodi della propria vita svolgendo lavori particolarmente pesanti e usuranti; anche uno stile di vita sedentario o aver svolto lavori che costringono per molte ore seduti o in piedi sono fattori che favoriscono l’insorgenza dell’artrosi lombare.
Ci sono poi soggetti che manifestano tale patologia perché affetti da specifiche malformazioni della colonna vertebrale, o che nel corso della propria vita hanno subito lesioni a causa di specifici incidenti.

Quando intervenire

Come abbiamo detto, per evitare che l’artrosi lombare degeneri rapidamente è importante intervenire non appena si avverte dolore alla schiena. Ovviamente il medico di famiglia è il primo soggetto da interpellare, che potrà indicare eventuali test diagnostici cui sottoporsi e anche una eventuale terapia, da concordare in seguito insieme con l’ortopedico.
L’utilizzo di creme antidolorifiche e antiinfiammatorie, da massaggiare sulla parte dolente, è ad oggi una terapia molto diffusa, anche perché facile da somministrare, grazie anche alla disponibilità di prodotti adatti a questo utilizzo.


leggi anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error:
Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!