Le 5 migliori terme del Trentino: week-end di benessere

terme in trentino alto adige
Il Trentino Alto Adige vanta cinque centri termali d’eccellenza dove curarsi in modo naturale, efficace e senza controindicazioni.
Grazie ad acque che da milioni di anni scorrono negli strati più profondi delle rocce e che (nel loro percorso) si arricchiscono di minerali ed elementi naturali preziosi, le terme del Trentino sono veri e prorpi luoghi della salute, del benessere e del relax.
Le acque termali sono infatti degli ottimi rimedi naturali per molte patologie della pelle, delle articolazioni, dell’apparato circolatorio e respiratorio. Con i loro principi curativi, le acque termali del Trentino Alto Adige costituiscono un circuito della salute, convenzionato con il Servizio Sanitario Nazionale.

Per il tuo week-end di benessere puoi trovare facilmente un appartamento nelle vicinanze delle terme, utilizzando ad esempio un portale di ricerca come Holidu.it
Ecco quali sono i cinque migliori centri termali del Trentino.

Terme di Comano per curare psoriasi e dermatiti

Le Terme di Comano sono il centro nazionale d’eccellenza per la cura delle malattie della pelle, come la psoriasi e le dermatiti dei bambini.
Le cure, completamente naturali e senza effetti collaterali, consentono di effettuare una pausa dall’assunzione di farmaci durante i trattamenti e di ridurre comunque l’uso dei farmaci sistemici e topici (come il cortisone) nei mesi successivi.
Le ricerche scientifiche hanno documentato che nella psoriasi la balneoterapia riduce l’infiammazione, l’irritazione e il prurito, con un miglioramento clinico duraturo nel tempo e una migliore qualità della vita.

Fangoterapia alle Terme Dolomia contro i reumatismi

La sorgente delle Terme Dolomia è l’unica solforosa del Trentino Alto Adige.
Le Terme Dolomia si trovano al centro delle Dolomiti: in località Pozza di Fassa, nella provincia di Trento.
Le caratteristiche di questa acqua termale la rendono particolarmente adatta nella cura dei dolori articolari e dei reumatismi: patologie molto diffuse che, seppur non gravi, affliggono la quotidianità di chi ne soffre.
La fango-balneoterapia praticata alle Terme Dolomia è efficace contro queste patologie dell’apparato osteo-articolare. Contrariamente ai farmaci, che leniscono il sintomo doloroso, la fango-balneoterapia rallenta il processo di degenerazione cellulare, con proprietà antinfiammatorie, miorilassanti e protettive sui componenti della cartilagine.

Terme di Levico per la cura delle vie respiratorie di grandi e bambini

I risultati delle ricerche scientifiche effettuate in prestigiose cliniche universitarie dimostrano che le acque minerali di Levico hanno particolare efficacia nelle affezioni provocate alle alte e basse vie respiratorie da agenti inquinanti.
Le acque termali di Levico, infatti, hanno una spiccata azione antinfiammatoria ed antibatterica, dovuta alla forte acidità dell’acqua caratterizzata dalla presenza di ione solfato e di ione ferroso.
Le Terme di Levico propongono un’efficace campagna di prevenzione e cura delle vie respiratorie, particolarmente adatta anche ai bambini piccoli. Le cure con le acque termali riducono l’utilizzo di antibiotici e migliorano le infezioni alle alte e basse vie respiratorie.

Terme di Pejo per la cura dei dolori articolari

Il centro delle Terme di Pejo (in località Peio, provincia di Trento) ha delle aree di cura e salute, ma vanta anche delle moderne aree per il wellness e il benessere.
Questo centro termale del Trentino Alto Adige valorizza le proprietà salutari delle sue tre fonti minerali.
In particolare, l’acqua dell’Antica Fonte è efficace per chi soffre di patologie artro-reumatiche e di dolori articolari. Con il bagno carbo gassoso, il corpo è coperto da bollicine microscopiche che producono un micromassaggio delicato e diffuso. I minerali e i gas disciolti stimolano la rete microcircolatoria e incrementano il flusso sanguigno, fino a rimuovere le sostanze che provocano l’infiammazione.

Terme di Rabbi per curare la cattiva circolazione delle gambe

L’acqua delle Terme di Rabbi è ricchissima di anidride carbonica libera. I bagni in quest’acqua termale, insieme al percorso flebologico (che consiste nel camminare in acqua termale alternativamente calda e fredda su un percorso di ciottoli) sono indicati nella cura dei disturbi della circolazione.
L’acqua esercita un efficace massaggio su tutta la rete del circolo periferico, combattendo anche la cellulite. I componenti dell’acqua termale, in particolare l’anidride carbonica, stimolano una maggior velocità del flusso sanguigno e un incremento del metabolismo dei tessuti, facilitando il riassorbimento dei liquidi e l’eliminazione di scorie.


leggi anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error:
Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!