Camminare sulla neve con le ciaspole fa dimagrire

ciaspolare fa dimagrire
Le ciaspole sono facili da usare, piacciono agli escursionisti italiani, consentono un ottimo esercizio fisico e permettono di bruciare fino a mille calorie all’ora, attraverso il lavoro contemporaneo di tutti i muscoli del corpo, dalle braccia alle gambe.
Con le ciaspole ai piedi e una coppia di bastoncini telescopici, si cammina nel cuore della natura, ci si inoltra in ambienti intatti. Quindi niente impianti, nè piste affollate: ciaspolando si scopre la montagna più autentica, lontano dalla folla.

Le ciaspole sono uno degli strumenti più semplici per muoversi sulla neve: il supporto mobile sotto il tacco agevola il passo, i denti metallici sono come ramponi. Il prezzo delle ciaspole varia da cinquanta euro per i modelli basic fino a trecento euro per le più tecnologiche. Non è comunque necessario acquistarle, perchè si possono anche noleggiare con facilità per 5-10 euro al giorno.

Per quanto riguarda la fatica, ognuno si regola da sè, scegliendo il passo da tenere, il percorso e la durata della ciaspolata sulla neve a seconda della forma fisica e del livello di allenamento. Si può scegliere il percorso secondo il livello di difficoltà e il grado di preparazione fisica, visitare luoghi favolosi anche al chiaro di luna.
Ciaspolare è un ottimo modo per mantenersi in forma e perdere qualche chilo di troppo. A lavorare sono tutti i muscoli del corpo: quadricipiti delle cosce, obliqui dell’anca, addominali, bicipiti delle braccia (sollecitati dall’uso dei bastoncini). Ciaspolare modella e tonifica il fisico ed è un ottimo esercizio per l’apparato cardiovascolare.

Come tutti gli sport da montagna, anche la ciaspolata va fatta senza sottovalutare sforzo e rischi. È sempre meglio non essere soli: per i neofiti, è basilare essere in compagnia, soprattutto per la scelta del percorso. Ci sono dei pericoli, come le pendenze con rischi di slavine. È importante che il fondo non sia ghiacciato: le ciaspole sono dotate di dentini che dovrebbero dare un po’ di grip in discesa, ma il rischio caduta c’è. Bastoncini e prudenza aiutano.
In molte località di montagna si organizzano escursioni con guide esperte a diversi livelli di difficoltà.

Come vestirsi per camminare con le ciaspole? Ne tanto né poco: giacca a vento, felpa in pile (evitate i maglioni, si suda troppo), scarponcini da trekking idrorepellenti, bastoncini, zaino (portate una bottiglia d’acqua), guanti, berretto.


leggi anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error:
Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!