Dimagrire con la dieta per il metabolismo lento: la dieta per riattivare il metabolismo rallentato

dimagrire-con-la-dieta-per-il-metabolismo-lento-la-dieta-per-riattivare-il-metabolismo-rallentatoPer dimagrire, mangiare meno spesso non basta. Una dieta con meno calorie non sempre dà i risultati sperati. Ci sono casi in cui pur seguendo una dieta rigida non si riesce a perdere peso, ed altri casi in cui dopo aver raggiunto il peso forma si riprendono subito i chili persi. La colpa in questi casi non è solo della tiroide (la ghiandola che controlla il sistema ormonale, in molti casi colpevole della difficoltà a dimagrire), ma di quello che viene definito “metabolismo intermedio”, cioè il meccanismo che brucia zuccheri, grassi e proteine contenuti negli alimenti. Quando il metabolismo si altera e si rallenta, si parla di un problema di metabolismo lento o rallentato. Tutti i cibi che mangiamo vengono infatti scomposti in sostanze semplici per essere bruciati all’ interno dell’ organismo. Questo meccanismo del metabolismo è però influenzato dalla produzione di ormoni e dalle nostre scelte a tavola, ovvero dall’ alimentazione: gli eccessi di grassi, proteine e carboidrati mandano in tilt le ghiandole surrenali, quelle del fegato e del pancreas, ostacolando le secrezioni ormonali. Per riequilibrare il metabolismo rallentato (metabolismo lento) e bruciare in modo corretto ciò che mangiamo non servono diete drastiche, ma basta ripartire in modo equilibrato i pasti, eliminare gli alimenti che vengono bruciati con difficoltà e puntare su quelli che si smaltiscono meglio.
Anche le tossine e le scorie accumulate nell’ organismo possono provocare un blocco delle secrezioni ormonali che si traduce in un’ alterazione del metabolismo portando ad un metabolismo lento. Per questo, per riequilibrare il metabolismo rallentato è importante depurarsi con una dieta dimagrante che consente di perdere i chili di troppo, sentirti più leggeri e pieni di energie. La Dieta Metabolica per il metabolismo lento non prevede molti sacrifici, si può mangiare in libertà senza contare le calorie. Oltre alla dieta, per riattivare il metabolismo lento è molto importante anche svolgere un’ attività fisica regolarmente.


REGOLE BASE DELLA DIETA PER IL METABOLISMO LENTO (per depurare l’ organismo e riattivare il metabolismo rallentato):
– la Dieta Metabolica per riattivare il metabolismo lento va seguita per una settimana attenendosi ai cibi suggeriti;
– durante la dieta bisogna rinunciare ed eliminare pane, alcolici, bibite gassate;
– è possibile alternare la carne di manzo al pollo eliminando la pelle (anche dopo la cottura);
– una volta alla settimana si può sostituire la carne di manzo con il pesce;
– durante la settimana di dieta si può bere acqua a piacere; evitare invece il vino e tutte le bevande alcoliche;
si può mangiare tranquillamente il minestrone tutte le volte che si sente fame, senza limiti di quantità. E’ possibile preparare una certa quantità di minestra e conservarla in frigorifero anche per 2 o 3 giorni;
– se si pranza fuori casa, alla mattina si può riempire il thermos e portare la minestra in ufficio.

SCHEMA BASE MENU SETTIMANALE DELLA DIETA PER IL METABOLISMO LENTO:
LUNEDI

– minestrone in quantità libera (a pranzo e a cena)
– frutta a piacere (a eccezione delle banane)
– tè e caffè non zuccherati, acqua, succhi di frutta senza zucchero
MARTEDI
– minestrone in quantità libera (a pranzo e a cena)
– verdura verde in quantità libera
– una grande patata al forno condita con una noce di burro (da mangiare a cena)
MERCOLEDI
– minestrone in quantità libera (a pranzo e a cena)
– verdura verde in quantità libera
– frutta in quantità libera nello spuntino di metà mattina e a merenda
GIOVEDI
– minestrone in quantità libera (a pranzo e a cena)
– 3 banane in totale da dividere nello spuntino di metà mattina e a merenda
– latte scremato a colazione (in alternativa, yogurt bianco magro)
VENERDI
– minestra in quantità libera a pranzo
– 250 grammi di carne di manzo ai ferri e 6 pomodori a cena
SABATO
– minestra in quantità libera a pranzo
– 250 grammi carne di manzo ai ferri a cena
– verdure a volontà (eccetto le patate)
DOMENICA
– minestra in quantità libera a pranzo e a cena
– 100 grammi di riso integrale a pranzo
– verdure a volontà
– succo di frutta non zuccherato

LA RICETTA DEL MINESTRONE BRUCIA-GRASSI per seguire la Dieta contro il Metabolismo Lento:
INGREDIENTI: 6 cipolle, uno o due barattoli di polpa di pomodoro, un cavolo verza grosso, 2 peperoni verdi, un sedano, 500 g di spinaci, un dado vegetale, a piacere: curry, sale, pepe, prezzemolo, peperoncino o tabasco.
PREPARAZIONE: sbuccia le cipolle. Pulisci i peperoni ed elimina le parti bianche e i semi interni. Pulisci anche il cavolo verza togliendo le foglie esterne più dure. Lava tutte le verdure e tagliale a piccoli pezzi. Mettile in una pentola capiente, aggiungi la polpa di pomodoro, il dado e coprile di acqua. Coperchia, fai bollire per 10 minuti. Quindi, abbassa la fiamma e fai cuocere per altri 20 minuti circa. A fine cottura, insaporisci con spezie ed erbe, a piacere.

I CIBI DA EVITARE QUANDO SI HA IL METABOLISMO LENTO
Quando il metabolismo è lento, l’ organismo non riesce a bruciare alla svelta i nutrienti e subentra un calo di energia: oltre a non perdere peso, il fisico è giù di tono e possono insorgere problemi di sonnolenza, problemi di digestione e di colite. Quando il metabolismo è lento e fatica a prendere il ritmo, meglio evitare i cibi ricchi di purine, sostanze che l’ organismo fa fatica a smaltire e a convertire in energia e che possono causare astenia, ritenzione idrica e sovrappeso. Ecco quali sono i cibi che ne contengono di più (e quindi da bandire dalla tavola).
PESCE E CARNE DA EVITARE: anguille, aringhe, crostacei, pesce azzurro, molluschi, trota, selvaggina, cavallo.
LEGUMI DA EVITARE: lenticchie
FRUTTA DA EVITARE: frutta secca in genere


leggi anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

55 Risposte

  1. Redazione IO Benessere Blog says:

    Auguriamo a tutti i nostri lettori un 2017 ricco di benessere!
    IoBenessereBlog è anche su Facebook: per un nuovo anno insieme e per essere sempre aggiornati sulle novità di diete, fitness, alimentazione, bellezza e salute potete mettere “mi piace” alla pagina https://www.facebook.com/iobenessereblog.it/

    Grazie di cuore dallo Staff di Redazione

  2. Redazione IO Benessere Blog says:

    Buongiorno Paola, ti calcoliamo il tuo peso forma ideale per verificare quanto devi effettivamente dimagrire.
    La formula è la seguente:

    Peso in chili
    ———————
    (Statura in metri)2

    Cioè: il peso in chili va diviso per il calcolo della statura al quadrato. Il risultato del calcolo è il valore (indice) della tua massa corporea e va inserito nella tabella qui di seguito.

    TABELLA INDICE DI MASSA CORPOREA
    – Sottopeso: valore inferiore a 18,5 (magrezza eccessiva)
    – Normopeso: valore compreso tra 18,5 e 24,9 (peso normale: peso-forma)
    – Sovrappeso: valore compreso tra 25,0 e 29,9
    Obesità classe I: valore compreso tra 30,0 e 34,9
    – Obesità classe II: valore compreso tra 35,0 e 39,9
    – Obesità classe III: valore uguale o superiore a 40

    Nel tuo caso:
    84: (1,65×1,65) = 84 : 2,7225 = 30,8
    In base alla tabella dei valori sei entrata in Obesità classe I.

    Il peso forma ideale per una donna è compreso in un valore tra 21-22. Per raggiungerlo devi perdere 25 chili. Il tuo peso forma è di 59 chili per una donna della tua statura:
    59: (1,65×1,65) = 59 : 2,7225 = 21,6 valore ottimale del peso forma

    Trovi maggiori informazioni cliccando su questo link: Calcolo peso ideale

    In obesità i rischi per la salute aumentano. Ti consigliamo quindi di rivolgerti al più presto ad un dietologo o un nutrizionista per farti seguire: sono necessarie delle analisi mediche per valutare il tuo stato di salute prima di iniziare una dieta o l’attività fisica.

  3. Paola says:

    Ciao sono Paola, io peso 84kg e sono alta 1,65. volevo sapere il mio peso forma ideale

  4. Redazione IO Benessere Blog says:

    Buongiorno Giada, l’Eutirox è un farmaco che contiene ormoni tiroidei e che di norma viene prescritto per la terapia di cura dell’ipotiroidismo: ridotta funzionalità della tiroide. L’ipotiroidismo porta all’aumento di peso.
    Tutte le diete presenti sul nostro sito sono messe a punto dai dietologi che collaborano con noi al blog, ma sono indicate per persone in buono stato di salute fisica e senza particolari patologie.
    Dato che tu soffri di una disfunzione della tiroide e stai assumendo un farmaco specifico, ti consigliamo di rivolgerti ad un dietologo per una dieta personalizzata adatta al tuo problema. E’ inoltre importante per te praticare attività fisica costante con un allenamento di almeno 3-4 volte a settimana: prenditi del tempo per la cura di te stessa al di là degli impegni di lavoro e della famiglia, iscriviti in palestra o in piscina e scegli il corso fitness più adatto a te.
    La cura della tua salute è molto importante.

  5. Giada says:

    Vorrei perdere peso ma ho problemi di tiroide e ultimamente anche mangiando poco non riesco a perdere i miei kg in eccesso. lavoro, sono mamma, non ho molto tempo per me. prendo eutirox da 75

error:
Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!