I Superfruits e le loro proprietà: benessere ed energia sin dal mattino

superfruits che cosa sono
La natura è una fonte inesauribile di frutti, piante ed erbe che ci nutrono, ci danno energia e curano tanti nostri malanni.
I prodotti biologici permettono di attingere a questa fonte preziosa nel modo più naturale possibile, perché essi non sono contaminati da insetticidi, pesticidi, concimi.

Per questo, sempre più, sta aumentando il numero delle persone che vogliono solo alimenti provenienti da un’agricoltura biologica e, se prima l’offerta era più limitata, ora la scelta si è ampliata tantissimo.

Tra i tanti prodotti biologici, ve ne è una sezione costituita dai Superfruits. Questo termine è stato forse usato per la prima volta nel 2004, anche se già prima si parlava di superfood, per mettere in evidenza (tra tutti i frutti) quelli che hanno maggiori proprietà benefiche.

Che cosa sono i superfruits

In effetti la parola Superfruits non ha una definizione ufficiale, ma ci aiuta nella scelta di quei frutti o bacche più utili al nostro benessere, più ricchi di vitamine, minerali, antiossidanti.

Tra quelli considerati da scienziati e nutrizionisti come Superfruits vogliamo elencarne alcuni e ricordare quali sono le proprietà di ciascuno:

  • i mirtilli, ricchi di antiossidanti, sono un prezioso aiuto per la salute del cervello, migliorano la memoria e riducono i problemi cognitivi legati all’invecchiamento;
  • le bacche di Acai provengono da una specie di palma amazzonica, hanno un alto contenuto di antociani, antiossidanti che abbassano il livello di colesterolo nel sangue e combattono i radicali liberi;
  • il frutto dell’albero di gelso, chiamato mora, è ricco di sali minerali, vitamine e, soprattutto quello di colore scuro (morus nigra), di antociani che contrastano i danni dei radicali liberi; inoltre la buona concentrazione di potassio presente in questo frutto aiuta l’organismo (dopo un’attività fisica o durante una calda giornata estiva) a recuperare le forze;
  • le bacche di goji sono delle piccole bacche di colore rosso, frutto di un arbusto di origine tibetana, usate da sempre dalla medicina tradizionale cinese. Il loro contenuto rilevante di steroli vegetali (fitosteroli), di carboidrati, di vitamine (E-A-C) e di sali minerali permette di svolgere funzioni antiossidanti, antinvecchiamento e antitumorali. Sono inoltre considerate una preziosa fonte di energia e vitalità;
  • le bacche di inca, frutto della pianta Physalis peruviana, sono ricche di vitamine, sali minerali, proteine vegetali e antiossidanti. Sono nutrienti ed energetiche, ma facili da digerire;
  • la papaya contiene molte fibre e acqua che aiutano la digestione ed hanno proprietà antitumorali. La presenza poi di antiossidanti particolari protegge gli occhi ed evita i danni causati dalla degenerazione retinica;
  • per quanto riguarda il ribes, ne esistono diverse varietà, ognuna con proprietà benefiche diverse. Particolarmente conosciuto è il ribes nero perché ritenuto un ottimo rimedio naturale contro le allergie, ma anche un concentrato di antiossidanti che contrastano l’invecchiamento delle cellule e migliorano la microcircolazione.


L’elenco di questi Superfruits non vuole essere esaustivo, ma vuole dare solo un’idea di quanti benefici possano apportare al nostro organismo.
Ci si può chiedere, a questo punto, dove acquistarli e come introdurli nella dieta di ogni giorno.

Dove trovare i superfruits

Acquistarli è facile: ormai anche i frutti più esotici si trovano nei negozi, anche online, l’importante è controllare che siano sempre biologici e naturali, altrimenti i benefici vengono azzerati dalle sostanze dannose utilizzate nell’agricoltura industriale.
Si vendono freschi, trasformati in succhi o essiccati e possono essere consumati durante tutto l’arco della giornata, come merenda o come snack.

Ma se teniamo presenti le raccomandazioni di medici e nutrizionisti che ci consigliano di non far mancare mai la frutta tra gli alimenti di una buona colazione, l’ideale è iniziare la giornata con un mix di questi Superfruits, mangiandoli da soli, nel latte o nello yogurt, per ottenere una potente carica di energia che ci accompagni durante tutta la giornata.


leggi anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Una risposta

  1. Paola says:

    Ottimo anche l’alchechengio, che è utile per lo sfiammare le vie urinarie.

error:
Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!