Insonnia e Sovrappeso: i disturbi del sonno incidono sul metabolismo e sul sovrappeso

insonnia-e-sovrappeso-i-disturbi-del-sonno-incidono-sul-metabolismo-e-sul-sovrappesoIn una ricerca medica presentata alla Conferenza Internazionale dell’ American Thoracic Society a San Diego in California è emerso che il sonno è strettamente legato al controllo del peso corporeo:
un buon sonno aiuta a mantenere il controllo della fame e il controllo del peso corporeo, viceversa chi soffre di insonnia o fatica a dormire in modo continuativo è più soggetto al sovrappeso.

LA RICERCA MEDICA SU INSONNIA E SOVRAPPESO

Nell’ ambito dell’ Integrative Cardiac Health Project del Walter Reed Army Medical Center, i ricercatori del centro hanno analizzato le abitudini di sonno, l’ attività e il dispendio energetico (calorie bruciate) di 14 infermiere dello stesso centro che avevano aderito allo studio su base volontaria.
Il programma di ricerca sulla correlazione tra insonnia e sovrappeso prevedeva un counseling nutrizionale e un addestramento per la gestione dello stress e per il miglioramento del sonno.
Ciascuna partecipante ha indossato un attigrafo: uno strumento per misurare il numero di movimenti, la temperatura del corpo, la sua posizione e altri indici di attività o di quiete.
Dall’ analisi dei dati, le partecipanti sono state suddivise in due macro-gruppi: le “lunghe dormitrici” e le “brevi dormitrici”. Il gruppo delle “lunghe dormitrici” aveva un indice di massa corporea medio di 24,5 chilogrammi per metro cubo, mentre il gruppo delle “brevi dormitrici” aveva un indice di massa corporea medio di 28,3 chilogrammi per metro cubo.

INSONNIA E STRESS RIDUCONO L’ ORMONE DELLA SAZIETA’: LA LEPTINA


I ricercatori ipotizzano che la minore durata del sonno (caratteristica delle “brevi dormitrici”) potrebbe produrre uno squilibrio ormonale, per esempio riducendo la quantità di leptina, altrimenti detta ormone della sazietà, e potrebbe indurre questi soggetti a mangiare di più.
Anche lo stress potrebbe avere un ruolo sia nel ridurre la lunghezza e la qualità del sonno sia nell’ indurre a mangiare di più portando ad un aumento di peso e al sovrappeso.
I ricercatori stanno ora mettendo a punto un secondo studio incentrato a controllare le influenze sull’ aumento di peso variando i parametri del sonno e misurando i mediatori ormonali dell’ appetito e del metabilismo.
Arn Eliasson, coordinatore dello studio, preparerà i prossimi studi e le ricerche sul ruolo dello stress sul sonno e sul metabolismo.

Stando ai dati delle ricerche finora condotte, un buon sonno aiuta non solo il benessere psicofisico ma anche il controllo del peso corporeo.


leggi anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error:
Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!