Menù Dieta Dissociata da 1550 calorie al giorno: dimagrire e mantenere peso-forma


La dieta dissociata è un regime alimentare completo e bilanciato che aiuta a dimagrire nei casi di sovrappeso e aiuta a mantenere il peso-forma abbinando anche attività fisica costante (con un allenamento di almeno 3-4 volte a settimana a giorni alterni, cioè un giorno di allenamento e un giorno di riposo). La dieta dissociata non associa mai carboidrati e proteine nello stesso pasto.


Nel menù della dieta dissociata da 1550 calorie al giorno proposta, a pranzo sono inseriti i carboidrati di primi piatti a base di pasta, riso, gnocchi, patate o pane con verdure, mentre a cena sono inserite a rotazione le proteine dei secondi piatti di carne, pesce, formaggio, uova, legumi e affettati magri accompagnati da verdure. A cena sono concessi solo 30 grammi di cracker o 50 grammi di pane per accompagnare i secondi piatti. E’ possibile mangiare verdura cruda o cotta in quantità libera. Per i condimenti dei piatti bisogna fare attenzione all’ olio: ogni giorno sono concessi solo 5 cucchiaini di olio per condire i cibi.

La frutta va invece mangiata lontano dai pasti principali: nella dieta dissociata la frutta non va mai mangiata dopo pranzo o dopo cena, ma va mangiata nello spuntino di metà mattina e nella merenda del pomeriggio lontano dai pasti principali. Queste sono le semplici regole base per seguire correttamente la dieta dissociata che può essere mantenuta anche come regime alimentare sano e bilanciato da seguire sempre. Di seguito ecco lo schema per iniziare la dieta dissociata.

Dieta Dissociata da 1550 calorie al giorno

REGOLE DA SEGUIRE SEMPRE:
CONDIMENTI
: ogni giorno sono concessi 5 cucchiaini (25 grammi) di olio extravergine d’ oliva per condire i piatti, via libera invece ad aceto (anche di mele), limone e spezie per condire i piatti.
SPUNTINI: 350 grammi di frutta fresca di stagione al giorno da consumare nello spuntino di metà mattina e a merenda (175 grammi di frutta a spuntino)

SCHEMA MENU DIETA DISSOCIATA DA 1550 CALORIE AL GIORNO:
COLAZIONE
: 40 grammi di biscotti secchi o cereali + 150 ml di latte parzialmente scremato oppure 125 grammi di yogurt magro (anche alla frutta) + caffè o tè

PRANZO: a scelta o rotazione tra
– 90 grammi di pasta o riso conditi con sugo di verdure (come pomodoro, peperoni, melanzane, zucchine, funghi)
– un panino da 90 grammi con insalata, pomodori crudi e verdure grigliate alla piastra (come peperoni, melanzane, zucchine)
– 300 grammi di gnocchi di patate conditi con sugo di verdure
– 300 grammi di patate lesse + insalata e verdure cotte (come cavolo, spinaci, verza) o crude (come finocchi, pomodori, cetriolo) a piacere

CENA: a rotazione tra
– 100 grammi di carne 1 volta a settimana (preferire carne bianca come pollo, tacchino e coniglio) + insalata o verdure cotte a piacere
– 120 grammi di pesce 2 volte a settimana (per la scelta del pesce magro è utile la tabella delle calorie del pesce che trovate qui: Tabella calorie pesce per la Dieta) + insalata e verdure crude o cotte a piacere
– 100 grammi di formaggio fresco magro a scelta tra mozzarella, ricotta e fiocchi di latte una volta a settimana + insalata e verdure crude o cotte a piacere
– 50 grammi di salumi sgrassati magri a scelta tra bresaola, speck, prosciutto cotto o crudo 1 volta a settimana + 1 panino da 50 grammi + insalata e verdure crude o cotte a piacere
– 50 grammi di legumi secchi (o 125 grammi cotti) a scelta tra lenticchie, ceci, fagioli o piselli una volta a settimana + insalata e verdure crude o cotte a piacere
– 2 uova una volta a settimana + insalata e verdure crude o cotte a piacere.

Note:
– se non ti senti sazio, puoi mangiare sia a pranzo che a cena verdura a piacere;
– se non ti senti sazio, ogni giorno a cena puoi consumare 30 grammi di cracker o 50 grammi di pane;
– se nel menù della cena non ti piace qualche proposta, ad esempio se non ti piacciono i legumi, puoi sostituirli con la carne o il pesce;
– 1 volta ala settimana puoi sostituire un pasto completo con una pizza ortolana (alle verdure) oppure una pizza margherita.


leggi anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

80 Risposte

  1. Redazione IO Benessere Blog says:

    La dieta dissociata prevede carboidrati a pranzo, proteine a cena, verdure ai pasti in quantità libera e frutta negli spuntini.
    I legumi apportano proteine vegetali, vanno quindi mangiati a cena nello schema base della dieta dissociata.

  2. Ialrio says:

    Salve, ho letto che nella dieta i legumi sono a cena, non è possibile mangiarli a pranzo? Grazie

  3. biagina says:

    Grazie mille

  4. Redazione IO Benessere Blog says:

    Ciao Biagina, di solito il peso medio di una pizza (in pizzeria) è di circa 300-350 grammi.

  5. Biagina says:

    Salve, vorrei sapere quanto deve pesare circa la pizza permessa nella dieta, visto che io ho una pizzeria e quelle che fa mio marito sono grandi. Grazie

  6. Redazione IO Benessere Blog says:

    Buon pomeriggio Tiziana, considerando la dieta dissociata proposta nell’articolo, puoi migliorare la tua alimentazione quotidiana in questo modo:
    – quando hai tempo, fai una colazione con caffè, 40 grammi di biscotti secchi o cereali e 125 grammi di yogurt magro;
    – inserisci due spuntini a base di frutta fresca a metà mattina e nella merenda di metà pomeriggio;
    – a pranzo, quando vai di fretta, porta da casa un panino da 90 grammi con sola verdura (ad esempio insalata, pomodori crudi oppure verdure grigliate come melanzane, zucchine o peperoni);
    – a pranzo, il sabato e la domenica, scegli le altre proposte presenti nella dieta dissociata;
    – a cena scegli a rotazione le proposte proteiche presenti nello schema della dieta dissociata.

    Per tua comodità, puoi salvare o stampare la dieta in modo da aver presente lo schema.

    Ecco alcune informazioni utili sulla Dieta Dissociata consigliata:
    nello schema alimentare della Dieta Dissociata ci sono diverse opzioni tra cui puoi scegliere. A pranzo puoi optare per un panino veloce oppure, se vai al ristorante, scegli un primo piatto di pasta o riso con sole verdure. Mentre le proteine vanno mangiate a cena.
    In sintesi, la dieta dissociata prevede carboidrati a pranzo, proteine a cena, verdure ai pasti in quantità libera e frutta negli spuntini. E’ quindi uno schema alimentare facile da seguire anche se mangi fuori casa.
    La dieta dissociata “dissocia” appunto le proteine dai carboidrati che non vanno mangiati nello stesso pasto.
    A cena, se vai al ristorante, ordina un secondo piatto proteico di carne o pesce con verdure. La pizza invece è consentita una sola volta a settimana: pizza ortolana alle verdure oppure pizza margherita.
    Questo schema ti aiuta a dimagrire, a riattivare il metabolismo e ad avere un’alimentazione varia e sana.

    L’ideale inoltre, è intensificare l’attività fisica: iscriviti ad un corso fitness in palestra o in piscina e seguilo con costanza per almeno 3-4 volte a settimana.
    Ti auguriamo un felice Natale e un sereno Anno Nuovo.

  7. Tiziana says:

    Buongiorno, vorrei approfittare di questo spazio per porvi una domanda. La mattina esco molto presto e riesco a prendere solo un caffè amaro perché non mi piace lo zucchero. Rimango digiuna fino alle 14,30 ora in cui mangio un piccolo panino al volo prima di prendere il treno. Rientro la sera a casa e ceno spesso con un secondo accompagnato da qualche insaccato, formaggi e pane. Tutti i giorni cosi tranne sabato e domenica che mangio regolarmente a pranzo e ceno con piccoli spuntini. Con questo regime alimentare sono ingrassata già 4 chili da settembre. Aggiungo che cammino sempre almeno 40 minuti al giorno. Come posso cambiare la mia alimentazione e dimagrire anche un po’? Grazie infinite per lo spazio e il tempo concessomi

  8. Redazione IO Benessere Blog says:

    Buongiorno Antonello, certamente! Il latte scremato contiene addirittura meno grassi (lipidi) rispetto al latte parzialmente scremato.
    La scrematura del latte è infatti un procedimento fisico (e non chimico), che serve a separare la componente grassa del latte da quella idrofila.
    Per estrarre la componente lipidica (grassa) dal latte intero, l’industria utilizza una tecnica detta centrifugazione; questo processo industriale si serve di macchinari che sfruttano la “forza centrifuga”: l’acqua e i soluti idrofili del latte vengono separati dal grasso e dalle componenti lipofile. Con la centrifugazione si ottiene il latte parzialmente scremato e il latte scremato (che contiene meno lipidi).
    Puoi quindi usare il latte scremato per la tua colazione.

  9. antonello says:

    buongiorno, avrei bisogno di un’ informazione, ma a colazione piuttosto che il latte parzialmente scremato si può usare anche il latte scremato?

  10. Redazione IO Benessere Blog says:

    Buongiorno a te Valentina! Per quanto riguarda i biscotti della colazione, scegli dei biscotti dietetici; quelli integrali vanno benissimo.
    I legumi presenti nella dieta dissociata apportano principalmente proteine vegetali, sono infatti usati anche nelle diete vegetariane e vegane al posto della carne e del pesce. I legumi (proteine di lenticchie, fagioli, ceci o piselli) vanno quindi mangiati a cena senza pasta.
    La pasta (che apporta carboidrati) va invece mangiata a pranzo con le verdure.
    Ti consigliamo di stampare la dieta dissociata, in modo da avere ben presente lo schema base.

  11. Valentina says:

    Buongiorno, grazie mille della risposta. come biscotti secchi cosa si intende integrali? E i legumi sono carboidrati o proteine? a pranzo pasta e legumi è ammessa? Grazie

  12. Redazione IO Benessere Blog says:

    Buongiorno Valentina, per quanto riguarda la colazione puoi tranquillamente scegliere 40 grammi di biscotti secchi o cereali più caffè.
    A cena, se non ti senti sazia, puoi inserire 50 grammi di pane oppure 30 grammi di crackers, altrimenti omettili.

    Nello schema alimentare della Dieta Dissociata ci sono diverse opzioni tra cui puoi scegliere. A pranzo puoi optare per un panino veloce oppure, se vai al ristorante, scegli un primo piatto di pasta o riso con sole verdure. Mentre le proteine vanno mangiate a cena.
    In sintesi, la dieta dissociata prevede carboidrati a pranzo, proteine a cena, verdure ai pasti in quantità libera e frutta negli spuntini. E’ quindi uno schema alimentare facile da seguire anche se mangi fuori casa.
    La dieta dissociata “dissocia” appunto le proteine dai carboidrati che non vanno mangiati nello stesso pasto.
    A cena, se vai al ristorante, ordina un secondo piatto proteico di carne o pesce con verdure. La pizza invece è consentita una sola volta a settimana: pizza ortolana alle verdure oppure pizza margherita.
    Questo schema ti aiuta ad avere un’alimentazione varia e sana.

  13. Valentina says:

    Salve, vorrei iniziare la dieta dissociata ma io a colazione non bevo latte, è possibile biscotti e caffè o caffè più cereali? E poi la sera con il secondo 50gr di pane sempre? grazie per la disponibilità

  14. Redazione IO Benessere Blog says:

    Buongiorno Valerio e benvenuto sul nostro blog! Complimenti per gli ottimi risultati che hai ottenuto abbinando con impegno e costanza dieta e attività fisica regolare. Il tuo metabolismo si è riattivato ed ha risposto molto bene alla dieta dissociata che stai seguendo.
    Per rispondere alle tue domande, di solito quando si devono perdere molti chili di troppo, nel primo mese il dimagrimento è maggiore, come nel tuo caso. Per analizzare la tua situazione di partenza e per valutare i risultati che hai raggiunto, ti calcoliamo l’indice di massa corporea.
    La formula è la seguente:

    Peso in chili
    ———————
    (Statura in metri)2

    Cioè: il peso in chili va diviso per il calcolo della statura al quadrato. Il risultato del calcolo è il valore (indice) della tua massa corporea e va inserito nella tabella qui di seguito.

    TABELLA INDICE DI MASSA CORPOREA
    – Sottopeso: valore inferiore a 18,5 (magrezza eccessiva)
    – Normopeso: valore compreso tra 18,5 e 24,9 (peso normale: peso-forma)
    Sovrappeso: valore compreso tra 25,0 e 29,9
    – Obesità classe I: valore compreso tra 30,0 e 34,9
    – Obesità classe II: valore compreso tra 35,0 e 39,9
    – Obesità classe III: valore uguale o superiore a 40

    Nel tuo caso, la tua situazione di partenza era questa:
    89: (1,75×1,75) = 89 : 3,0625 = 29 (eri in forte sovrappeso, al limite con l’inizio dell’obesità classe I)

    Dopo 1 mese di dieta e sport la tua situazione è invece questa:
    77: (1,75×1,75) = 77 : 3,0625 = 25 (sei ancora in sovrappeso, ma ti manca poco per rientrare nei valori del normopeso)

    Considerando infine il tuo obiettivo, cioè raggiungere 75 kg, ti consentirà di rientrare nei valori del normopeso:
    75: (1,75×1,75) = 75 : 3,0625 = 24,4 (normopeso)

    Trovi maggiori informazioni a questo link: Calcolo peso ideale

    Da quanto hai scritto, stai seguendo un ottimo regime dietetico: è lo schema tipo della dieta dissociata. Se vuoi integrare il tuo menù settimanale con le proposte del nostro menù, questo ti consentirà di aumentare un po’ le calorie giornaliere rimanendo sempre nel regime della dieta dissociata.
    Tutte le diete presenti nel nostro sito sono messe a punto dai dietologi che collaborano con noi al blog, in modo da essere complete, varie e ipocaloriche.
    Buon proseguimento quindi e buona giornata!

  15. valerio says:

    Salve, sto seguendo una dieta dissociata che m’ha permesso di perdere 12 kg in un mese, pesavo 89 kg e adesso peso 77 kg, sono troppi? sono alto 1.75 e vorrei arrivare a 75 kg, faccio attività fisica 3 volte a settimana, la mia domanda è: forse non assumo la giusta quantità di calorie? credo di arrivare a non più di 1000 calorie al giorno… questo per il mio corpo può diventare un problema? Non mi sento debole però non vorrei rimettere peso quando magari inizierò a mangiare un po’ di più. Con la vita che conduco non sempre riesco a fare colazione e quindi è un pasto importante che viene meno… come spuntino mattutino mangio frutta, a pranzo 100 grammi di riso integrale senza sale con verdure e insalata, a merenda ancora frutta e a cena carne bianca o pesce o una volta a settimana 2 uova, il tutto sempre accompagnato da insalata, 2 litri d’acqua al giorno e fine… ho letto quest’articolo e credo che incrementerò le calorie seguendo il vostro schema di dieta dissociata, grazie, buon lavoro.

  16. Redazione IO Benessere Blog says:

    Buonasera Alessandra, il tuo metabolismo risponde molto bene ai programmi dietetici che hai scelto di seguire e stai ottenendo degli ottimi risultati. Ritieniti quindi soddisfatta. Considera che per chi è già in peso forma, come nel tuo caso, è infatti molto più difficile perdere qualche chili di troppo rispetto a chi invece ha problemi di sovrappeso e deve quindi perdere più chili.
    In poco tempo, tu hai perso già 2,5 chili: complimenti!

    Per quanto riguarda la Dieta Dissociata, lo schema è indicativo: gli alimenti inseriti nel menù (a rotazione e a scelta) sono studiati per non superare le 1550 calorie giornaliere. E’ ovvio che (considerando ad esempio la scelta dei formaggi light da inserire una volta a settimana) la mozzarella, la ricotta e i fiocchi di latte apportano differenti calorie. Anche la scelta del pesce è libera e di conseguenza le calorie totali giornaliere possono variare.
    Se quindi tu, nella scelta dei cibi consigliati, rimani addirittura sotto le 1550 calorie giornaliere è ottimale.

    Lo schema base della Dieta Dissociata può essere inoltre seguito sempre, per mantenere una sana alimentazione ipocalorica nel tempo.
    Per variare in cucina, puoi infine scegliere tra le molte ricette dietetiche che trovi nella sezione dedicata del nostro sito a questo link: Ricette Dietetiche

  17. alessandra says:

    Buonasera, sto seguendo questa dieta di mantenimento ma ho un dubbio, ovvero il calcolo delle calorie. Io utilizzo un sito per il calcolo delle calorie degli alimenti e, facendo i calcoli della qualità per la quantità degli alimenti suggeriti, non arrivo mai a KCAL 1550.
    Faccio presente che con la dieta proteica dei 4 giorni ho perso circa 2,0 Kg e ad oggi (quarto giorno di dieta dissociata) un altro mezzo kg. In sostanza sono partita da 67 kg ed ora ne peso 64,5.
    Secondo la tabella del peso forma il mio valore attuale è 21,30 (sono alta 1,74), vorrei raggiungere i 62-63kg.
    Grazie

  18. federica says:

    Grazie mille, vi farò sapere… Buon 2017

  19. Redazione IO Benessere Blog says:

    Bene Federica, ti consigliamo di seguire per 1 mese la Dieta Proteica che trovi in questa pagina: Dieta Proteica menù settimanale

    Ovviamente se sei in famiglia, tu dovrai impegnarti a mangiare in modo differente rispetto agli altri. Fatti aiutare per seguire al meglio la dieta: stampa il menù settimanale e segui le indicazioni.
    Al termine del mese, se hai raggiunto il tuo peso forma, puoi seguire la successiva dieta di mantenimento: la Dieta Dissociata che trovi nell’articolo sopra.
    Di solito alla tua età, praticando anche sport in modo costante, è facile perdere 5 chili di troppo cambiando regime alimentare. Facci sapere i tuoi risultati al termine del mese.

    Buon 2017 e a presto sul blog!

  20. federica says:

    Ho 17 anni e pratico attività fisica 5 volte a settimana, pranzo a casa, mangio tutto.

  21. Redazione IO Benessere Blog says:

    Auguriamo a tutti i nostri lettori un 2017 ricco di benessere!
    IoBenessereBlog è anche su Facebook: per un nuovo anno insieme e per essere sempre aggiornati sulle novità di diete, fitness, alimentazione, bellezza e salute potete mettere “mi piace” alla pagina https://www.facebook.com/iobenessereblog.it/

    Grazie di cuore dallo Staff di Redazione

  22. Redazione IO Benessere Blog says:

    Buongiorno Federica, per prima cosa ti calcoliamo il tuo peso forma ideale per verificare quanto devi effettivamente dimagrire.
    La formula è la seguente:

    Peso in chili
    ———————
    (Statura in metri)2

    Cioè: il peso in chili va diviso per il calcolo della statura al quadrato. Il risultato del calcolo è il valore (indice) della tua massa corporea e va inserito nella tabella qui di seguito.

    TABELLA INDICE DI MASSA CORPOREA
    – Sottopeso: valore inferiore a 18,5 (magrezza eccessiva)
    Normopeso: valore compreso tra 18,5 e 24,9 (peso normale: peso-forma)
    – Sovrappeso: valore compreso tra 25,0 e 29,9
    – Obesità classe I: valore compreso tra 30,0 e 34,9
    – Obesità classe II: valore compreso tra 35,0 e 39,9
    – Obesità classe III: valore uguale o superiore a 40

    Nel tuo caso:
    60: (1,60×1,60) = 60 : 2,56 = 23,4
    In base alla tabella dei valori tu rientri nel normopeso e non hai problemi di sovrappeso (e questo è un bene per la tua salute!).

    Il valore del peso forma ideale per una donna è compreso tra 21-22, per raggiungerlo devi perdere solo 5 chili.
    Il tuo peso forma ideale è di 55 chili
    per una donna della tua statura:
    55: (1,60×1,60) = 55 : 2,56 = 21,5 valore ideale del peso forma

    Trovi maggiori informazioni a questo link: Calcolo peso ideale

    Detto questo e stabilito il tuo obiettivo (perdere 5 chili di troppo), per consigliarti la dieta più adatta a te abbiamo bisogno di maggiori informazioni:
    – quanti anni hai?
    – pratichi attività fisica? che sport fai? quante volte a settimana?
    – mangi a casa a pranzo oppure mangi fuori casa per lavoro o studio?
    – mangi tutto oppure ci sono particolari cibi che non gradisci?

    Rispondendo a queste domande sapremo darti consigli utili sulla dieta da seguire. Aspettiamo quindi le tue indicazioni.

  23. federica says:

    Salve, sono federica, peso 60 kg per 160 cm, vorrei una dieta per raggiungere il mio peso forma.

  24. Redazione IO Benessere Blog says:

    Certo cara Angela, la costanza ripaga sempre! Se hai spazio in casa, puoi eventualmente acquistare una cyclette oppure una bici ellittica (la consigliamo) in modo da fare un allenamento di 40 minuti anche se fuori piove. Trovi delle bici ellittiche economiche nei negozi Decathlon. La bici ellittica occupa poco spazio e ti consente di fare un ottimo allenamento cardio (migliore rispetto alla cyclette).
    Ti facciamo tanti auguri per un felice Natale con la tua bambina e con la tua famiglia.

  25. Angela says:

    Sì, è molto difficile fare sport con bimba, lavoro e casa. Lo sport non credo di farlo per ora, poi qui a Taranto piscine per fare sport insieme a mia figlia non esistono, quindi posso solo fare la dieta a casa e al max una mezz’ora di camminata. Ce la farò a perdere anche quelli di chili, con costanza si fa. Grazie infinite

  26. Redazione IO Benessere Blog says:

    Buongiorno Angela, 55 kg è esattamente il peso ideale da raggiungere per la tua altezza.
    Ecco il calcolo del tuo indice di massa corporea, la formula è la seguente:

    Peso in chili
    ———————
    (Statura in metri)2

    Cioè: il peso in chili va diviso per il calcolo della statura al quadrato. Il risultato del calcolo è il valore (indice) della tua massa corporea e va inserito nella tabella qui di seguito.

    TABELLA INDICE DI MASSA CORPOREA
    – Sottopeso: valore inferiore a 18,5 (magrezza eccessiva)
    Normopeso: valore compreso tra 18,5 e 24,9 (peso normale: peso-forma)
    – Sovrappeso: valore compreso tra 25,0 e 29,9
    – Obesità classe I: valore compreso tra 30,0 e 34,9
    – Obesità classe II: valore compreso tra 35,0 e 39,9
    – Obesità classe III: valore uguale o superiore a 40

    Nel tuo caso:
    62: (1,60×1,60) = 62 : 2,56 = 24,2
    In base alla tabella dei valori tu rientri ancora nel normopeso, ma sei al limite con l’inizio del sovrappeso.

    Il valore ottimale del peso forma ideale per una donna è compreso tra 21-22, per raggiungerlo devi perdere 7 chili.
    Il tuo peso forma ideale è di 55 chili
    per una donna della tua statura:
    55: (1,60×1,60) = 55 : 2,56 = 21,5 valore ideale del peso forma

    Trovi maggiori informazioni a questo link: Calcolo peso ideale

    Certamente hai già fatto molto dopo la tua gravidanza, considera che gli ultimi chili di troppo sono sempre i più difficili da perdere. Per dimagrire e perdere i tuoi ultimi 7 chili devi necessariamente abbinare dieta e sport: l’attività fisica costante (da praticare almeno 3-4 volte a settimana) è fondamentale per riattivare il metabolismo, bruciare più calorie e tornare in peso forma.
    Col Natale in arrivo e col bambino nato da poco, questo non è il periodo migliore per seguire dieta e sport. Ti consigliamo comunque di seguire, appena possibile, questa dieta da 1500 calorie messa a punto proprio per dimagrire dopo il parto: Dimagrire dopo il parto-Dieta da seguire

    Se hai la possibilità di cucinare e di mangiare a casa per il pranzo, questa dieta è la più adatta. Leggi quindi il menù settimanale e facci sapere se si adatta ai tuoi gusti alimentari.
    Dovresti inoltre ritagliarti un po’ di tempo per fare sport. Se ti è possibile, basta iscriversi ad un corso fitness in palestra o in piscina e praticare attività fisica. Lo sport è di grande aiuto sia per la linea che per la salute.
    Sull’importanza di abbinare sempre dieta e sport sia per dimagrire che per mantenere il peso forma e non ingrassare di nuovo, ti mandiamo questi due articoli di approfondimento:

    1- Dieta e sport per dimagrire

    2- I muscoli di chi fa sport bruciano più grassi

    Una volta raggiunto il tuo peso forma, puoi invece seguire la Dieta Dissociata di mantenimento che trovi nell’articolo sopra.

  27. Angela says:

    Salve, io peso 62 kg e sono alta 1,60. Ho partorito da 4 mesi, avevo preso 30 kg e li ho persi quasi tutti. Di solito il mio peso è stato sempre non oltre 55 kg, vorrei tornare a quel peso che è il mio peso ideale.

  28. Redazione IO Benessere Blog says:

    RISPOSTA PER SILVIA B.
    Ti calcoliamo per prima cosa il tuo peso forma ideale per verificare quanto devi effettivamente dimagrire.
    La formula è la seguente:

    Peso in chili
    ———————
    (Statura in metri)2

    Cioè: il peso in chili va diviso per il calcolo della statura al quadrato. Il risultato del calcolo è il valore (indice) della tua massa corporea e va inserito nella tabella qui di seguito.

    TABELLA INDICE DI MASSA CORPOREA
    – Sottopeso: valore inferiore a 18,5 (magrezza eccessiva)
    – Normopeso: valore compreso tra 18,5 e 24,9 (peso normale: peso-forma)
    Sovrappeso: valore compreso tra 25,0 e 29,9
    – Obesità classe I: valore compreso tra 30,0 e 34,9
    – Obesità classe II: valore compreso tra 35,0 e 39,9
    – Obesità classe III: valore uguale o superiore a 40

    Nel tuo caso:
    70: (1,65×1,65) = 70 : 2,7225 = 25,7
    In base alla tabella dei valori sei entrata in sovrappeso.

    Il peso forma ideale per una donna è compreso in un valore tra 21-22. Per raggiungerlo devi perdere 11 chili. Il tuo peso forma è di 59 chili per una donna della tua statura:
    59: (1,65×1,65) = 59 : 2,7225 = 21,6 valore ottimale del peso forma

    Trovi maggiori informazioni cliccando su questo link: Calcolo peso ideale

    Per consigliarti la dieta più adatta a te, abbiamo bisogno di maggiori informazioni:
    – quanti anni hai?
    – pratichi attività fisica? che sport fai? quante volte a settimana?
    – mangi a casa a pranzo oppure mangi fuori casa per motivi di studio o lavoro?

    Rispondendo a queste domande, potremo consigliarti la dieta più adatta a te.

    Per quanto riguarda infine il tuo problema di grasso in eccesso accumulato soprattutto nella zona dei fianchi, dei glutei e delle braccia, si può migliorare solo abbinando dieta e sport. E’ quindi ottimale iscriversi ad un corso fitness in palestra o in piscina. In alternativa puoi anche praticare un allenamento a casa con degli esercizi di ginnastica mirati.
    Per darti ulteriori consigli utili sia sulla dieta da seguire sia sullo sport, abbiamo però bisogno di maggiori informazioni da parte tua.
    Aspettiamo quindi le tue risposte.

  29. Redazione IO Benessere Blog says:

    RISPOSTA PER SILVIA
    Buongiorno Silvia, tu sei già in perfetto peso forma per la tua statura.
    La formula per il calcolo dell’ indice di massa corporea è la seguente:

    Peso in chili
    ———————
    (Statura in metri)2

    Cioè: il peso in chili va diviso per il calcolo della statura al quadrato. Il risultato del calcolo è il valore (indice) della tua massa corporea e va inserito nella tabella qui di seguito.

    TABELLA INDICE DI MASSA CORPOREA
    – Sottopeso: valore inferiore a 18,5 (magrezza eccessiva)
    Normopeso: valore compreso tra 18,5 e 24,9 (peso normale: peso-forma)
    – Sovrappeso: valore compreso tra 25,0 e 29,9
    – Obesità classe I: valore compreso tra 30,0 e 34,9
    – Obesità classe II: valore compreso tra 35,0 e 39,9
    – Obesità classe III: valore uguale o superiore a 40

    Nel tuo caso:
    62: (1,70×1,70) = 62 : 2,89 = 21,4 (peso forma ideale)
    Il valore ottimale del peso-forma per una donna è infatti compreso tra 21-22, tu sei già ad un valore di 21,4

    Trovi maggiori informazioni qui: Calcolo peso ideale

    Puoi quindi seguire il semplice schema della Dieta Dissociata come dieta di mantenimento.
    La Dieta Dissociata prevede carboidrati a pranzo e proteine a cena, mentre le verdure possono essere mangiate in quantità libera. La frutta invece va mangiata solo nello spuntino e a merenda, lontano dai due pasti principali.
    Lo schema della dieta dissociata è semplice, ipocalorico (solo 1550 calorie al giorno) e completo. Anche se mangi fuori casa, puoi comunque seguire facilmente lo schema della dieta dissociata: ordina pasta e primi piatti con sugo di verdure per il pranzo, ordina invece secondi piatti di carne o pesce con verdure a scelta a cena se ti capita di mangiare fuori al ristorante.
    Lo schema della dieta dissociata ha inoltre il vantaggio di poter essere seguito sempre come regime alimentare di mantenimento.

    Per mantenere il tuo peso forma e per la tua salute, è inoltre importante praticare attività fisica costante con un allenamento di almeno 3-4 giorni a settimana. Se ancora non l’hai fatto, iscriviti in palestra o in piscina e segui il corso fitness che più ti piace.

    Infine, per il tuo problema di acne, se non è grave puoi aiutarti con dei rimedi naturali e con una corretta pulizia del viso. In erboristeria puoi acquistare i semi di girasole per una cura naturale anti-acne; trovi maggiori informazioni qui: Semi di girasole per acne

    Per una corretta pulizia del viso con i prodotti cosmetici più efficaci, trovi invece informazioni in questo articolo (clicca qui): Rimedi naturali per acne e brufoli

    Se invece la tua acne è in forma severa, rivolgiti ad un dermatologo per una cura adatta: sono efficaci sia il peeling chimico sia il trattamento farmacologico con un derivato della vitamina A. In questo caso è necessaria una visita specialistica; trovi maggiori informazioni sulla cura dell’acne cistica in questo articolo (clicca qui): Peeling chimico e farmaco per acne

  30. Silvia says:

    Salve, ho 18 anni, sono alta 1,70 m e peso 62 kg.
    Vorrei sapere se sarebbe utile seguire la dieta dissociata da 1550 calorie al giorno, visto che ho anche problemi di acne.

error:
Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!