Prevenire l’ influenza con dieta e fitoterapia

prevenire influenza rimedi naturaliPer prevenire influenza e raffreddore, punta sui rimedi naturali: aumenta le tue difese immunitarie con una dieta corretta e con la fitoterapia. Echinacea, Eleuterococco e Propoli sono le piante più efficaci.

L’uso “eccessivo” di farmaci durante le stagioni fredde e in particolare di antibiotici è in molti casi dettato da una “autocura” errata.
Va ricordato che l’ influenza è un’affezione di origine virale e non batterica e che l’antibiotico combatte i batteri e non i virus. E’ quindi opportuno scegliere la strategia adeguata per la prevenzione.

Aumentare le difese immunitarie con la dieta

Una dieta corretta ricca di frutta fresca, verdura e ortaggi di stagione è importante per aumentare le tue difese immunitarie nei confronti di malattie stagionali come raffreddore e influenza.
Sono fondamentali le vitamine A ed E i cui precursori (i carotenoidi) sono contenuti in frutta o verdura giallo-arancio, soprattutto in:

  • carote
  • zucca
  • patate
  • pomodori
  • spinaci
  • barbabietole rosse
  • broccoli
  • cime di rapa

Ben nota per aumentare le difese immunitarie è l’azione della vitamina C, abbondante in:

  • agrumi
  • pomodori
  • kiwi
  • broccoli
  • cavolfiori
  • mandorle
  • nocciole
  • patate

Bisogna poi ricordare che il licopene, presente nei pomodori maturi, è reso disponibile per l’organismo soprattutto con la cottura (nella salsa e nella passata di pomodoro). Il licopene stimola le difese immunitarie.

E’ quindi utile inserire questi alimenti nella dieta quotidiana. Per una dieta sana, è bene mangiare la frutta a colazione o negli spuntini (a metà merenda e nel pomeriggio), lontano dai due pasti principali. Le mandorle e le nocciole vanno preferibilmente mangiate a colazione e con moderazione, dato che contengono molte calorie: puoi ad esempio aggiungerle allo yogurt bianco magro della colazione.
Le verdure possono essere invece mangiate in quantità libera ad eccezione delle patate che apportano carboidrati: le patate possono quindi sostituire la pasta, il pane e il riso. Trovi un utile schema per seguire una dieta sana ed ipocalorica qui:
Dieta Dissociata

Prevenire influenza e raffreddore con la fitoterapia:
contro virus e batteri uno scudo efficace

La fitoterapia, che utilizza estratti di piante contenenti principi attivi ad alta concentrazione ed è sostenuta sempre più da studi clinici, rappresenta un’efficace risposta preventiva a influenza e raffreddore.
Per una completa azione preventiva, puoi usare rimedi fitoterapici di qualità: Echinacea, Eleuterococco e Propoli sono tra le piante più accreditate per efficacia terapeutica.
Nell’acquisto in erboristeria o in farmacia occorre selezionare tra i molti prodotti in commercio leggendo l’etichetta: evita i prodotti con la dicitura “a base di” e scegli invece quelli che contengono gli “estratti titolati“, dove l’efficacia si esprime nella percentuale della sostanza più attiva del fitocomplesso. Ecco come scegliere e utilizzare al meglio i rimedi naturali della fitoterapia.

PREVENZIONE
Previeni influenza e raffreddore con:
1- Echinacea angustifolia (estratto secco titolato in Echinoside minimo 0,6%)
Svolge un’ azione immunostimolante che aumenta la resistenza dell’ organismo all’ aggressione dei germi. Dalla radice dell’ Echinacea angustifolia o purpurea si ricava l’estratto secco nebulizzato e titolato in echinacoside minimo 0,6%. La monografia della Commissione europea ha definito che le preparazioni a base di Echinacea hanno attività immunobiologica: questa pianta è in grado di rafforzare le difese dell’ organismo nei confronti delle sindromi influenzali o febbrili con interessamento delle vie respiratorie superiori, aumentando le difese e stimolando il sistema immunitario. L’ Echinacea svolge quindi un’ attività antibatterica e antivirale.
Durata della terapia preventiva: ciclo di 30 giorni seguito da una pausa di 15 giorni. Si ripete per altri due cicli.
Unica avvertenza: può causare allergie in soggetti allergici alle Composite.
Controindicazioni: non va usata da soggetti con patologie autoimmuni e da chi prende farmaci immunosoppressori, come la ciclosporina e i corticosteroidi.

2- Eleuterococco (estratto secco titolato in Eleuteroside minimo 0,5%)
E’ una pianta adattogena, antistress e immunostimolante che aumenta la resistenza fisica. L’Eleuterococco è utile soprattutto in persone sottoposte a stress ambientali o a surmenage psicofisico, cause di una riduzione della capacità di difesa dell’organismo.
Durata della terapia preventiva: cicli di due mesi, da ripetere dopo una pausa di 15-20 giorni. Nessuna controindicazione degna di nota.

FASE ACUTA
All’ insorgenza di eventuali sintomatologie da raffreddamento, la scelta di elezione cade su Propoli, da sola o in associazione a rimedi più specifici come Salice o Spirea, senza mai interrompere il ciclo preventivo.
La Propoli ha una riconosciuta attività antivirale (impedisce la penetrazione del virus nella cellula), battericida e antinfiammatoria: ottima la risposta nelle fasi acute per ridurre i sintomi delle malattie da raffreddamento.
La Propoli può anche essere assunta in associazione a Echinacea ed Eleuterococco in fase preventiva.


leggi anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error:
Benvenuto sul Blog! Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione con cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, accetti il servizio e gli stessi cookie. Migliora la tua esperienza, trova quello che cerchi e... buona navigazione!